2018_06_03 Milano Arte Musica il programma della XII edizione 2018

Associazione Culturale La Cappella Musicale

Milano Arte Musica
XII edizione 2018
Direzione Artistica Maurizio Salerno
Per informazioni:
Associazione Culturale La Cappella Musicale
Via Vincenzo Bellini 2, 20122 Milano
Tel / fax 02.76317176
e-mail lacappellamusicale@libero.it
sito www.lacappellamusicale.com
Milano Arte Musica programma XII edizione 2018

Un programma di grande respiro, musicisti di altissimo livello e l’idea di prendere per mano i più giovani e accompagnarli nella scoperta dello scrigno di tesori della musica antica: sono questi i cardini sui quali poggia la dodicesima edizione di Milano Arte Musica, appuntamento entrato di diritto nella tradizione dell’estate milanese con un cartellone internazionalmente riconosciuto per la sua eccellente qualità. È grazie a rassegne come questa se la nostra città ha definitivamente riacquistato un’attrattività che la caratterizza come sempre più accogliente, sensibile e stimolante. Milano Arte Musica è un progetto da sempre capace di rinnovarsi nella tradizione, di dare risalto alla storia culturale e artistica milanese, e di valorizzare e arricchire con scelte musicali raffinate e coerenti alcuni dei luoghi più suggestivi e rappresentativi del nostro patrimonio architettonico; l’Amministrazione ne è partner orgogliosa fin dalle sue origini.
Filippo Del CornoAssessore alla Cultura Comune di Milano
Roberta Guaineri,  Assessore a Turismo, Sport e Qualità della vita Comune di Milano

Un traguardo di rilievo raggiunge nel 2018 l’Associazione Culturale La Cappella Musicale, poiché maturano i nostri primi 25 anni di vita e di puntuale dedizione alla causa scelta: accrescere la conoscenza, la diffusione e la sensibilità all’ascolto della musica, contribuire alla valorizzazione del patrimonio musicale e dei suoi artefici di ogni età.
La regolarità e la qualità delle manifestazioni programmate e realizzate spiegano i plurimi riconoscimenti ricevuti dall’Associazione, ormai divenuta uno dei punti di riferimento della vita culturale cittadina, chiamata – proprio per questo – a proporre sempre nuovi momenti di straordinario fascino per gli appassionati che vi assistono. 
Nel corso di questa venticinquennale e fervida attività, grande importanza rivestono i dodici fruttuosi anni di vita del festival internazionale di musica antica Milano Arte Musica, nella quale può dirsi perfettamente conseguito l’obiettivo di riscoprire l’antico attraverso chiavi di interpretazione moderne, con una variegata offerta di proposte eterogenee, mai scontate, che da qualche tempo rivolgono uno sguardo previdente e premuroso alla formazione di giovani musicisti: da qui l’idea di suggerire, nel calendario in corso, eventi a misura di bambino miranti alla (ri)scoperta di due strumenti caratteristici della musica antica quali l’organo e il clavicembalo, e di valorizzare il territorio attraverso la ricerca di nuove sedi adatte ad ospitare i concerti; il tutto nella continua ricerca di occasioni di incontro originali ed esclusive nel dare la possibilità di partecipare a “prime” nazionali e milanesi. 
Lungo questo percorso, essenziale è stato - e sempre lo sarà - il contributo di chi ha creduto nella Associazione e in questa nuova stagione di Milano Arte Musica: Comune di Milano, Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, Fondazione Cariplo, FNM S.p.A., A2A S.p.A., Studio Cernigliaro, Regione Lombardia. Ma soprattutto essenziale resta la sintonia con le emozioni di un pubblico fedelissimo, che ha dato senso e conferme a chi ha creduto in una idea e intende continuarvi per più di un quarto di secolo.
Buona estate e buon ascolto. 

Giuseppe RescioPresidente Associazione Culturale La Cappella Musicale


Domenica 3 giugno 2018_06_03 ore 15.00 e ore 17.00
Sala Piccola, Teatro Dal Verme 
Progetto Educational
Caecilia
Marieke Koopman, recitazione
Jonas Furrer, danza
Ton Koopman, organo

Martedì 5 giugno 2018_06_05 dalle ore 16.30 alle ore 18.30 
Chiesa di San Sepolcro
Progetto Educational
Piccoli clavicembalisti crescono: 
Prove aperte dello strumento
J. S. Bach: Invenzioni a due voci 
Tsuyoshi Uwaha, docente e clavicembalo 
Ore 20.30
J. S. Bach: Invenzioni e Sinfonie 
Tsuyoshi Uwaha, clavicembalo 

Giovedì 7 giugno 2018_06_07 ore 20.30 
Sala Bramante, Centro Congressi Fondazione Stelline
Progetto Educational
Conferenza: Bach didatta
Raffaele Mellace, relatore

Lunedì 25 giugno 2018_06_25 ore 20.30  
Basilica di Santa Maria della Passione
Sonar in Ottava
Giuliano Carmignola, violino
Mario Brunello, violoncello
Riccardo Doni, clavicembalo e direzione

Martedì 26 giugno 2018_06_26 ore 20.30
Chiesa di San Sepolcro
Christophe Rousset, clavicembalo 

Mercoledì 27 giugno 2018_06_27 ore 20.30 
Chiesa di Santa Maria Segreta
Céline Scheen, soprano
Eugénie Warnier, soprano
Kaori Uemura, viola da gamba
Christophe Rousset, organo e direzione 

Giovedì 28 giugno 2018_06_28 ore 20.00
Basilica di Santa Maria della Passione
Sandrine Piau, soprano
Christopher Lowrey, contralto
Les Talens Lyriques
Christophe Rousset, direzione

Venerdì 29 giugno 2018_06_29 ore 20.30  
Basilica di Santa Maria della Passione
Ton Koopman e Tini Mathot, organi

Giovedì 5 luglio 2018_07_05 ore 18.30 e ore 20.30  
Chiesa di San Bernardino alle Monache
Eszter Szedmák, clavicembalo
II premio I Concorso di Clavicembalo – Città di Milano

Lunedì 9 luglio 2018_07_09 ore 20.30 
Chiesa di San Bernardino alle Monache
Ensemble Estro Cromatico
Marco Scorticati, flauto e direzione

Mercoledì 11 luglio 2018_07_11 ore 20.30 
Chiesa di San Sepolcro
Trio d’archi “Il Furibondo”

Lunedì 16 luglio 2018_07_16 ore 20.30 
Chiesa di Santa Maria della Sanità 
Ensemble Micrologus

Giovedì 19 luglio 2018_07_19 ore 20.30  
Chiesa di Santa Maria Segreta
Concerto Italiano
Rinaldo Alessandrini, clavicembalo, direzione e trascrizione

Giovedì 26 luglio 2018_07_26 ore 20.30 
Chiesa di San Sepolcro 
Due anniversari a confronto
Federico Guglielmo, violino 

Mercoledì 1 agosto 2018_08_01 ore 20.30 
Chiesa di San Bernardino alle Monache
Adriano Maria Fazio, violoncello
Luca Oberti, clavicembalo

Sabato 4 e domenica 5 agosto 2018_08_04 ore 11.30 e ore 13.30
Pinacoteca Ambrosiana 
Allievi dell’Istituto di Musica Antica della Civica Scuola di Musica Claudio Abbado 

Martedì 7 agosto 2018_08_07 ore 20.30
Chiesa di San Bernardino alle Monache
Boris Begelman, violino 

Giovedì 9 agosto 2018_08_09 ore 16.30, ore 18.30 e ore 20.30  
Cortile della Basilica di Santa Maria della Passione
Franco Pavan, liuto 

Mercoledì 15 agosto 2018_08_15 ore 10.00, ore 11.00, ore 15.00, ore 16.00 
Coro di San Maurizio al Monastero Maggiore
Visite e Momenti Musicali 
Maurizio Salerno, organo

Venerdì 17 agosto 2018_08_17 ore 20.30 
Chiesa di San Bernardino alle Monache
Ensemble Gli Incogniti
Amandine Beyer, maestro di concerto

Domenica 19 agosto 2018_08_19 ore 18.30 e ore 20.30
Chiesa di Santa Maria della Sanità
Vittorio Ghielmi, viola da gamba

Giovedì 23 agosto 2018_08_23 ore 20.30 
Basilica di Santa Maria della Passione
The Tallis Scholars
Peter Phillips, direttore

vedi edizione precedente
Associazione Culturale La Cappella Musicale
Via Vincenzo Bellini 2 – 20122 Milano
tel e fax 02. 76317176

La musica, tra scrittura, lettura, trascrizione e scoperta: ecco la sintesi del percorso tematico dell’edizione 2018 di Milano Arte Musica.
Un’unica filiera tiene insieme il sistema musicale, dagli ascoltatori più giovani - alla scoperta di un mondo che li accompagnerà per tutta la vita come ascoltatori, musicisti amatoriali o magari come professionisti – fino agli interpreti di prima grandezza. La rassegna di quest’anno è pensata come itinerario di un mondo che riflette su di sé e che “si riflette” come in uno specchio. 
Diverse le linee conduttrici. Il progetto educational vuol essere un’occasione di incontro, il più ravvicinato possibile, tra i più giovani, gli strumenti musicali, gli interpreti e il grande repertorio, debitamente illustrato e introdotto al pubblico. Quale miglior maestro di Bach, delle sue Invenzioni e Sinfonie? 
Il futuro della musica si costruisce oggi, anche così. Giovani interpreti e giovani ascoltatori sono due volti di una medesima medaglia di cui occorre aver cura e a cui occorre dedicare progetti e opportunità.
Progettare per i più giovani vuol dire anche proiettarsi nel futuro, nel mondo degli interpreti di domani. L’alto numero di giovani ma già affermati interpreti che animeranno la rassegna è volta alla valorizzazione della generazione dei talenti “under 35”. Per la stessa ragione, la rassegna ospiterà anche i finalisti dell’ultima edizione del Concorso di Clavicembalo – Città di Milano, e ancora una volta, i migliori allievi dell’Istituto di Musica Antica della Civica Scuola di Musica Claudio Abbado. 
Bach è anche il cardine di un percorso attraverso le trascrizioni d’autore, in ossequio alla prassi e all’arte della “trascrizione” che ha sempre caratterizzato la vita musicale del grande Maestro, spirito che si rinnova in Mozart trascrittore di Bach e che anche la nostra rassegna onorerà in modo inusuale, ascoltando le opere di dubbia attribuzione, oltre al Bach trascritto e interpretato dal cembalista Rinaldo Alessandrini.
Gli anniversari, ancora una volta, saranno occasione per celebrare e tener viva la tradizione musicale di Couperin, Veracini e Porpora cui saranno dedicati alcuni appuntamenti concertistici. Senza dimenticare, in tema di anniversari, il 25° della Cappella Musicale, che desideriamo festeggiare col nostro pubblico, con il Comune di Milano, e con quanti hanno sostenuto questa XII edizione.

Maurizio SalernoDirettore Artistico Associazione Culturale La Cappella Musicale


COMUNICATO STAMPA

Dopo il successo dell’undicesima stagione, che ha registrato quasi 8000 presenze, il festival internazionale di musica antica Milano Arte Musica torna quest’anno dal 3 giugno al 23 agosto 2018.

“I numerosi sold out della scorsa edizione, incluso il concerto di Ferragosto, dimostrano che c’è tanta ricerca di musica e bisogno di condivisione, anche sotto il sole afoso dell’estate milanese – dichiara il direttore artistico, Maurizio Salerno. Per questo, anche nel 2018, prosegue il nostro impegno nell’intento di avvicinare il pubblico e, da quest’anno anche i più piccini, al periodo rinascimentale e barocco, in un excursus dettato dai canoni della Bellezza”.

L’edizione 2018 presenta 34 appuntamenti in 9 diverse sedi, ed è organizzata dall’Associazione Culturale La Cappella Musicale – che quest’anno festeggia il 25° anno dalla sua fondazione – con il contributo del Comune di Milano (Assessorato alla Cultura e Assessorato al Turismo, Sport e Qualità della vita), Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo, Fondazione Cariplo, FNM S.p.A., A2A S.p.A., Studio Cernigliaro e con il patrocinio della Regione Lombardia.

La dodicesima stagione del festival intraprende un’importante novità all’interno del proprio cartellone, avviando un progetto educational che anticiperà la rassegna musicale e che guiderà soprattutto i bambini alla scoperta della musica antica. L’inaugurazione di tali momenti avverrà domenica 3 giugno, presso la sala piccola del Teatro dal Verme, con il progetto Caecilia, una produzione musicale per bambini (4+), con Ton Koopman (organo), Marieke Koopman (recitazione) e Jonas Furrer (danza). Caecilia è una commovente storia sull’amicizia e sul potere della musica, che promuove - attraverso il gioco - la conoscenza di uno degli strumenti più antichi del mondo: l’organo.
Sempre i bambini saranno protagonisti martedì 5 giugno dell’evento “Piccoli clavicembalisti crescono”, dove saranno guidati nella prova dello strumento da Tsuyoshi Uwaha, giovane clavicembalista fattosi notare durante la partecipazione al I Concorso Internazionale di Clavicembalo, organizzato nel 2017 dall’Associazione Culturale La Cappella Musicale. Successivamente, il giovane allievo della Civica Scuola di Musica C. Abbado intratterrà i giovani ascoltatori con le Invenzioni a due voci di J.S. Bach, mentre alle 20.30 proporrà le Invenzioni e Sinfonie.

Il progetto educational termina giovedì 7 giugno presso la Sala Bramante del Centro Congressi Fondazione Stelline con il docente dell’Università di Genova Raffaele Mellace che accompagnerà il pubblico in un viaggio alla riscoperta del “Bach didatta”.

La rassegna musicale si apre lunedì 25 giugno (ore 20.30) nella splendida Basilica di Santa Maria della Passione e vedrà protagonisti l’Accademia dell’Annunciata, orchestra composta da giovani musicisti, con il violino di Giuliano Carmignola, il violoncello piccolo di Mario Brunello e la direzione di Riccardo Doni. Il concerto di apertura “Sonar in Ottava” presenta un repertorio brillante e centrato su Bach e Vivaldi, mettendo in campo uno strumento, il violoncello piccolo, raramente ascoltato nelle sale da concerto. Uno strumento davvero curioso che ha fatto nascere l’idea, cominciando da Vivaldi, di suonare il repertorio per due violini con il violoncello piccolo al posto del secondo violino o di un secondo strumento solo, tessendo una sottile trama tra il barocco italiano e quello tedesco.

Christophe Rousset sarà protagonista di una tre giorni dedicata a grandi autori del Barocco: martedì 26 giugno, in veste di clavicembalista solista, omaggerà il 350° anniversario della nascita di François Couperin; mercoledì 27, insieme ai soprani Céline Scheen ed Eugénie Warnier e alla violista Kaori Uemura, omaggerà la tradizione del tardo barocco francese, accostando due degli autori tra i massimi esponenti del genere: Marc-Antoine Charpentier e François Couperin, presentando brani tratti dalle Leçons de Ténèbres; giovedì 28, invece, il M° Rousset dirigerà l’ensemble vocale e strumentale Les Talens Lyriques, che insieme al soprano Sandrine Piau e al contralto Christopher Lowrey, proporranno lo Stabat Mater di G.B. Pergolesi, una delle composizioni del Settecento che ebbe l’onore di numerosissime trascrizioni.

Dopo aver incantato i bambini con il progetto Caecilia, Ton Koopman ritorna venerdì 29 giugno alle ore 20.30 in duo con la moglie e organista Tini Mathot, suonando per la prima volta brani di Guami, Scheidt, J.S. Bach, Händel e Soler ai due preziosi organi Mascioni che dialogano dai due lati dell’Ottagono della Basilica di Santa Maria della Passione.

In assenza dell’Italia dai Mondiali di Calcio 2018, Milano Arte Musica propone un’altra “sfida” mancata: quella tra J.S. Bach e L. Marchand. In un invito a sfidarsi a suon di tastiera nel 1717, infatti, Marchand non si presentò alla gara, pare proprio dopo aver ascoltato di nascosto il virtuoso Bach. Giovedì 5 luglio, dunque, in un doppio appuntamento alle ore 18.30 e alle ore 20.30, Eszter Szedmák, II premio al I Concorso Internazionale di Clavicembalo della città di Milano 2017, proporrà la finale mai giocata tra i due virtuosi.

In un’ottica di contenuti innovativi all’interno della programmazione 2018, si è dato poi ampio risalto alle trascrizioni, in concerti che saranno anche una prima milanese: lunedì 9 luglio in S. Bernardino alle Monache, il M° Marco Scorticati presenta le trascrizioni dei Concerti op. 6 di Corelli “curiously fitted and contriv’d for the Flutes” per un ensemble di cinque elementi, l’Estro Cromatico.

Per la prima volta ospite della rassegna, il trio d’archi Il Furibondo, composto da Liana Mosca (violino), Gianni de Rosa (viola da gamba) e Marcello Scandelli (violoncello), presenteranno mercoledì 11 luglio alle ore 20.30 in S. Sepolcro le opere di Bach (padre e figlio) trascritte dal “bambino prodigio” Wolfgang Amadeus Mozart.

Non solo Barocco e Rinascimento: nel festival della musica antica c’è spazio anche per il viaggio nelle corti spagnole del XIII secolo e l’ascolto di alcune Cantigas, raccolte nell’antologia “Cantigas de Santa Maria” scritta in maggioranza da Alfonso X di Castiglia il “Saggio”, che verranno interpretate dall’ensemble Micrologus lunedì 16 luglio alle ore 20.30 presso la Chiesa di Santa Maria della Sanità.

Rinaldo Alessandrini trascrive, elabora e adatta celebri brani originali di J.S. Bach. Il risultato è Variazioni su Variazioni, un programma che presenta arrangiamenti per archi: violino e basso continuo, nel caso dell’Aria variata alla maniera italiana BWV 989, scrittura a quattro parti adattata per le quattro parti di un gruppo d’archi per la Passacaglia BWV 582, la Canzona BWV 588 e gran parte delle Goldberg-Variationen BWV 988. Rinaldo Alessandrini e il suo Concerto Italiano saranno ospiti di Milano Arte Musica giovedì 19 luglio alle ore 20.30 presso la Chiesa di Santa Maria Segreta.

Con l’appuntamento di giovedì 26 luglio alle ore 20.30 presso la chiesa San Sepolcro, Milano Arte Musica celebra altri importanti anniversari: i 250 anni dalla morte di Nicola Antonio Porpora e Francesco Maria Veracini. A rendere omaggio a due dei più importanti violinisti-compositori dell’epoca tardo-barocca, il trio L’Arte dell’Arco, composto da Federico Guglielmo (violino), Francesco Galligioni (violoncello) e Roberto Loreggian (cembalo).

Si ritorna nella chiesa di San Bernardino alle Monache per il concerto di mercoledì 1 agosto alle ore 20.30 del duo formato dal violoncellista Adriano Maria Fazio e dal clavicembalista Luca Oberti. La coppia proporrà l’integrale delle sei Sonate per violoncello e basso continuo di F. Geminiani, intervallati dalle trascrizioni di altre opere del compositore lucchese.

Il primo weekend di agosto sarà dedicato all’arte e ai giovani talenti: gli allievi dell’Istituto di Musica Antica della Civica Scuola di Milano si esibiranno sabato 4 e domenica 5 (ore 11.30 e ore 13.30) nella sala 23 della Pinacoteca Ambrosiana, con musiche di Saux, Ockeghem, Janequin, Telemann e Händel. I concerti saranno anticipati da una breve introduzione alla Pinacoteca Ambrosiana a cura dei volontari di Volarte.

Sei solo... Bach e Biber è un programma dedicato al repertorio tedesco virtuoso per violino attraverso le figure carismatiche di Bach e Biber. A presentarlo, Boris Begelman, fresco del suo debutto canadese ad aprile 2018, martedì 7 agosto alle ore 20.30, in S. Bernardino alle Monache.

Il programma del liuto barocco, che Franco Pavan suonerà in un triplice appuntamento giovedì 9 agosto (ore 16.30, 18.30 e 20.30) presso il cortile della Basilica di Santa Maria della Passione, propone le trascrizioni presenti nel volume di Lord Danby, in cui è possibile trovare anche numeri oggi non riconoscibili nel catalogo delle opere note di Händel, e che forse, come nel caso dell’Ouverture des. sig. Hendell, rappresentano versioni di musiche oggi andate perse.

Anche durante il Ferragosto 2018 ci sarà spazio per la musica antica: il Concerto di Ferragosto – città di Milano, mercoledì 15 agosto, sarà ospitato dal Coro di San Maurizio al Monastero Maggiore e vedrà esibirsi Maurizio Salerno al prezioso organo Antegnati, con musiche di Cavazzoni, Frescobaldi, Storace e Froberger, in 4 turni (ore 10.00, 11.00, 15.00 e 16.00).

Attraverso l’organizzazione di questo concerto, il cui ingresso sarà gratuito previa prenotazione telefonica, l’Associazione Culturale La Cappella Musicale conferma il suo contributo nel rendere Milano un vero e proprio palcoscenico internazionale per la musica, attivo 365 giorni l’anno.

Venerdì 17 agosto alle ore 20.30 in S. Bernardino alle Monache, Gli Incogniti, diretti dalla violinista Amandine Beyer, presenteranno la loro ultima pubblicazione con Harmonia Mundi “BWV or not?”, un programma sulle opere attribuite o trascritte da J. S. Bach, il cui comune denominatore è l’eccellenza musicale.

Un altro grande nome della scena internazionale a Milano Arte Musica: domenica 19 agosto, in un doppio turno (18.30 e 20.30), Vittorio Ghielmi presenta Les voix des Anges, programma di brani ispirati al repertorio inglese della lyra viol e che prende il titolo da un brano di Marin Marais, con musiche di Marais, Hume, Abel, Jenkins, Forequay e trascrizioni dello stesso Ghielmi.

La dodicesima edizione di Milano Arte Musica termina giovedì 23 agosto (ore 20.30) nella splendida cornice della Basilica di Santa Maria della Passione. Il coro inglese The Tallis Scholars, considerato tra i principali esponenti della musica sacra rinascimentale, e il suo direttore Peter Phillips, presenteranno per la prima volta in Italia il brano From the water, commissionato al compositore Christopher Fox e il brano Marrow di Nico Muhly, oltre a brani di Byrd, Purcell, Hassler e J.S. Bach.

BIGLIETTI

3-5 giugno: posto unico 5 euro (fuori abbonamento)
7 giugno: ingresso libero fino a esaurimento posti
4 e 5 agosto: ingresso previo pagamento del biglietto d’ingresso alla Pinacoteca Ambrosiana e con prenotazione telefonica entro le h 12 di venerdì 3 agosto al n. 02.76317176
15 agosto: ingresso gratuito, con prenotazione telefonica entro le h 12 di lunedì 13 agosto al n. 02.76317176
9 agosto: posto unico 10 euro
Tutte le altre date: posto unico 15 euro
Giovani fino 26 anni: posto unico 5 euro (disponibilità limitata)
Gruppi: sconto 20% (minimo 10 persone)
Trenord: sconto 20% per abbonati IO VIAGGIO / ITINERO (solo acquisto online)
Abbonamenti: 150 euro
Vendita sul posto, secondo disponibilità, 40 minuti prima di ogni concerto; in sede presso la segreteria parrocchiale di S. Maria della Passione (via Conservatorio 16) dal lunedì al venerdì dalle 9.30 alle 12.00; online (con diritto di prevendita): Circuito Vivaticket www.vivaticket.it

SEDI

Teatro Dal Verme
Via S. Giovanni sul Muro 2
MM Cairoli, tram 1, 4, 16, 19, bus 50, 57, 61
Chiesa di San Sepolcro
Piazza San Sepolcro
MM Duomo, tram 2, 3, 12, 14, 15, 16, 19, 24
Centro Congressi Fondazione Stelline
Corso Magenta 61
MM Cadorna, tram 1, 16, 19, bus 50, 58, 94
Basilica di Santa Maria della Passione
via Conservatorio 16
MM San Babila, tram 9, 19, bus 54, 61, 94
Chiesa di Santa Maria Segreta
Via Mascheroni 10
MM Conciliazione, tram 10, 16, bus 50, 58, 61, 67, 68
Chiesa di San Bernardino alle Monache
Via Lanzone 13
MM Sant’Ambrogio, tram 2, 3, 14, bus 58, 94
Chiesa di Santa Maria della Sanità
Via Durini 20
MM San Babila, tram 12, 19, 24, 27, bus 54, 60, 61, 65, 73, 84, 94
Pinacoteca Ambrosiana
Piazza Pio XI 2
MM Duomo, tram 1, 2, 3, 12, 14, 15, 16, 19, 24
Coro di San Maurizio al Monastero Maggiore
Corso Magenta 13/15
MM Cadorna, tram 1, 16, 19, bus 50, 58, 61, 94

Nessun commento:

Posta un commento

Contatore visite e album degli ospiti (se volete lasciare un commento, grazie)