2017_08_15 #laVerdiEstate DANZA, i passi della Musica

Auditorium di Milano - largo Mahler
#laVerdiEstate 2017

DANZA, i passi della Musica

Biglietti: euro 25,00/15,00; info e prenotazioni: Auditorium di Milano Fondazione Cariplo, largo Mahler, orari apertura: mar/dom, ore 10.00/19.00, tel. 02.83389401/2/3; on line: www.laverdi.org o www.vivaticket.it

PRIMO APPUNTAMENTO

Martedì 15 Agosto 2017_08_15 ore 20.30
UNA NOCHE EN BUENOS AIRES
Concerto per gruppo e orchestra
Orchestra Sinfonica di Milano Giuseppe Verdi
Clarinetto Ivana Zecca
Bandoneón Davide Vendramin
Violoncello Jorge A. Bosso
Contrabbasso Paolo Badiini
Direttore Giovanni Marziliano
Programma
Buenos Aires Hora Cero A. Piazzolla
El Choclo A. Villoldo
Milonga Transfigurada J. A. Bosso
Los Mareados Cobiàn/Cadìcamo
Oblivion A. Piazzolla
A Fuego Lento H. Salgàn
Alegoria de un Tango (solo quintetto) J. A. Bosso
Concierto para Quinteto A. Piazzolla
Adiòs Nonino A. Piazzolla
Antiguo Vals J. A. Bosso
Après La Cumparsita G. Matos Rodrìguez/J. A. Bosso
Gettin’ through the Mood of Tango (solo quintetto) J. A. Bosso
Libertango A. Piazzolla

VEDI FOTOSERVIZIO DI CONCERTODAUTUNNO

Tango argentino, per il tradizionale concerto de laVerdi nel giorno di Ferragosto. Dopo la fortunata rassegna dedicata all’integrale delle Sinfonie di Beethoven, e il ciclo sulla storia del Jazz a cura di Alessandro Cerino, l’Orchestra Sinfonica di Milano Giuseppe Verdi è di nuovo protagonista di un evento unico nel suo genere. Dalle prime danze sulle sponde del Rio della Plata fino ai grandi Tangos di Astor Piazzolla, Una noche en Buenos Aires ci invita ad una promenade di sagome sonore, un percorso libero e vertiginoso per scavare nell’identità urbana di una delle forme musicali più autenticamente argentine. 

Ad accompagnare laVerdi - per l’occasione diretta da Giovanni Marziliano - in questo spettacolare viaggio musicale, martedì 15 agosto (ore 20.30), sul palco dell’Auditorium di Milano in largo Mahler ci sarà il BossoConcept Ensemble del compositore e violoncellista argentino Jorge A. Bosso, che del tango, delle sue derivazioni, della sua storia ha fatto oggetto di studio e di vita non solo musicale. Bosso e il suo gruppo propongono per il concerto d’apertura della rassegna Danza: i passi della Musica, che chiude la stagione estiva de laVerdi, un percorso singolare della musica della sua città natale: tangos per gruppo e orchestra. Alcuni dei brani più amati dagli appassionati del ballo sudamericano, insieme a sue composizioni originali, saranno presentati sotto un’altra prospettiva, una lente diversa, partendo dalla ricchezza timbrica dell’Orchestra Sinfonica di Milano, che si arricchirà delle performance solistiche di Ivana Zecca (clarinetto), Davide Vendramin (bandoneon), Paolo Badiini (contrabbasso), Carlotta Nicole Lusa (pianoforte) e, naturalmente, dal violoncello del leader: Jorge A. Bosso.

Una Noche en Buenos Aires Tangos per gruppo e orchestra
“Una Noche en Buenos Aires propone alcuni dei più celebri tangos del repertorio tradizionale abbinati a elaborazioni di composizioni mie originali. Una parziale storia della musica - ognuna lo è - nata nella metropoli di Buenos Aires sotto una veste alquanto attraente: tangos per gruppo e orchestra. Tangos concertanti, se potessi suggerire una definizione terminologica. 
“Nel 2014 la casa discografica Decca rilasciò Las Cuatro Estaciones Porteñas di Astor Piazzolla, nella mia versione eseguita da Enrico Dindo e I Solisti di Pavia. Quando Enrico mi chiese di pensare a un’elaborazione per violoncello e archi, devo ammettere che, all’inizio, non ero molto convinto di arrivare a un risultato soddisfacente, dubitavo dell’esito finale per il timore del confronto e l’ansia di destarne nel pubblico, sebbene inconsciamente, la nostalgia dell’originale. Una trascrizione oppure rielaborazione deve sempre, a mio parere, essere percepito dall’ascoltatore come una composizione originale. Nel caso specifico, mi pareva quasi insormontabile metter da parte il bandoneón, gli effetti a volte quasi percussivi del violino, e ciò che appartiene alla prassi esecutiva della musica di Buenos Aires. Man mano che i giorni passavano, iniziai a pensare in un’altra prospettiva: presentare una composizione sotto una nuova lente indica, senz’altro, che proviamo una certa simpatia, nel senso etimologico del termine, verso di essa e, soprattutto, che sveglia in noi compositori degli stimoli che ci spingono a entrare nel suo mondo, farlo nostro e, nei migliori dei casi, realizzare una creazione che possa legittimare l’aver messo mano a un lavoro compiuto. 
“Trattai quest’argomento in alcune puntate del ciclo radiofonico da me concepito, Alla Ricerca del Tango Perduto presso la Radio Svizzera Italiana, Rete Due. Le domande da porsi sono molte e di varia natura. Quando un arrangiamento diventa un brano originale? Oppure, come sarebbe possibile misurare il volume di fantasia necessario affinché si possa concedere alla rivisitazione una sua autonomia rispetto alla composizione cui l’artista si è ispirato? I parametri di giudizio possono essere molteplici, e quindi uno si troverebbe davanti a un ventaglio di scelte scaturite da principi alquanto soggettivi. Il culmine dell’interiorità di un soggetto, ossia la passione, corrisponde all’idea di verità come paradosso; ma al tempo stesso, un concetto soggettivo può acquisire una validità oggettiva nel momento in cui la suddetta soggettività è condivisa da tutti, o almeno da una maggioranza. “L’arte non è altro che intingere nel passato, per tracciare un presente, in attesa di orizzonti che entusiasmino. Tangos per gruppo e orchestra vuol destare un vero fervore verso il genere musicale che possa andare oltre l’effimero passare del tempo. [Presentazione di Jorge A. Bosso]

SECONDO APPUNTAMENTO
Domenica 20 Agosto 2017_08_20 ore 20.30
Clarinetto Ivana Zecca
Bandoneón Davide Vendramin
Violoncello Jorge A. Bosso
Contrabbasso Paolo Badiini
Vibrafono Gabriele Boggio Ferraris
Batteria Paolo Pelegatti
Ballerini Loredana Sartori - Roberto Angelica

TERZO APPUNTAMENTO

Giovedì 24 Agosto 2017_08_24 ore 20.30
Rimskij-Korsakov Capriccio Espagnol op.34
Harlap Concerto per clarinetto
Marenco Amor (Orchestrazione di Maurizio Billi)
Čajkovskij Marcia Slava op. 31
Borodin Danze Polovesiane da Il Principe Igor
Orchestra Sinfonica di Milano Giuseppe Verdi
Clarinetto Calogero Palermo
Direttore Maurizio Billi

QUARTO APPUNTAMENTO

Domenica 27 Agosto 2017_08_27 ore 20.30
Musiche di Dvořak - Marenco - Kalman - Bizet - Molinelli
Šostakovič - Lehar - Chačaturjan
Chabrier - Piazzolla - Lara
Orchestra Sinfonica di Milano Giuseppe Verdi
Soprano Federica Balucani
Tenore Aldo Caputo
Sassofono Federico Mondelci
Direttore Maurizio Billi

QUINTO APPUNTAMENTO

Giovedì 31 Agosto 017_08_31 ore 20.30
Canizares Al-Andalus, Concerto per chitarra e orchestra
Marquez Danzón n. 2
Gershwin Ouverture Cubana
Bernstein Symphonic Dances da West Side Story
Orchestra Sinfonica di Milano Giuseppe Verdi
Chitarra Juan Manuel Canizares
Direttore Jose Antonio Montano

SESTO APPUNTAMENTO

Domenica 3 Settembre 2017_09_03 ore 20.30
Canizares Al-Andalus, Concerto per chitarra e orchestra
Ravel Bolero
De Falla Danza ritual del fuego da El amor brujo
Piazzolla Las cuatro estaciones porteñas
(versione per orchestra d’archi)
Orchestra Sinfonica di Milano Giuseppe Verdi
Chitarra Juan Manuel Canizares
Direttore Jose Antonio Montano

SETTIMO APPUNTAMENTO

Mercoledì 6 Settembre 2017_09_06 ore 20.30
Con il patrocinio del Governo del Cile
50 anni di Inti Illimani Hist orico
Orchestra Sinfonica di Milano Giuseppe Verdi
Inti Illimani Historico
Direttore Massimiliano Stefanelli

La programmazione è consultabile su www.laverdi.org
Largo Gustav Mahler - martedì/domenica 10.00-19.00
telefono 02.83389.401/402/403
info@auditoriumdimilano.org
www.vivaticket.it

2017_08_16 Ultrapadum 2017 nuovi appuntamenti

Società dell’Accademia organizza
Festival Ultrapadum 2017
XXV edizione
Per info: 345 427 2076, 335 668 0112
Inizierà il 28 maggio  e si concluderà il 30 settembre; più di trenta concerti allieteranno le serate estive!
http://www.festivalultrapadum.com
Calendario Appuntamenti 2017

Mercoledì 16 agosto 2017_08_16- ore 21.15
CIGOGNOLA – VICOMUNE (Largo di via Maria Giorgi)
DUO SCONCERTO con Matteo Ferrari, flauto e Andrea Candeli, chitarra
Musiche di Mozart, Monti, Rossini, Schubert, Brahms, Piazzolla
Ingresso libero - in caso di maltempo il concerto si terrà presso la Chiesa di S. Rocco ai Fondoni
Matteo Ferrari, flauto - diplomato con il massimo dei voti, si perfeziona con i migliori flautisti mondiali. Premiato in diversi Concorsi Nazionali ed Internazionali, si è esibito in importanti Rassegne musicali, a Radio Tre Suite, in diretta radiofonica nazionale, per il terzo canale RAI di Roma, ha affiancato il premio Nobel Dario Fo nella produzione di “Pierino e il Lupo” come solista .Si esibisce nei seguenti paesi: Ungheria, Repubblica Ceca, Belgio e Inghilterra. Ha inciso numerosi CD tra cui il Musical “No, No, Nanette” in esclusiva per l’Italia.
Andrea Candeli, chitarra - inizia a suonare a 7 anni, si diploma in chitarra classica, perfezionandosi a Parigi con il noto M° A. Ponce. Premiato come solista in numerosi concorsi Nazionali ed Internazionali, gli è stato assegnato il prestigioso “Premio Ghirlandina” città di Modena per essersi distinto nel campo artistico. Si è esibito a Città del Vaticano in diretta Rai International in presenza di Giovanni Paolo II. Svolge un’intensa attività concertistica in Italia e all’estero.

Venerdì 18 agosto 2017_08_18 - ore 21.15
BAGNARIA (Borgo Medievale ) - Piazza San Bartolomeo
HIDDEN TREASURE (JAZZ)
Loris Tarantino, pianoforte - Dino Cerruti, contrabbasso - Rodolfo Cervetto, batteria
Ingresso 5 euro - in caso di maltempo il concerto si terrà presso il centro sportivo comunale
Il gruppo nasce nel 2010 dopo anni di collaborazione, accompagnando artisti di fama internazionale..
Il concerto che presenterà brani inusuali della tradizione jazz americana, tesori di rara bellezza, da riscoprire e ascoltare nello splendido borgo medievale di Bagnaria, verrà registrato e diventerà un cd che verrà pubblicato nel 2018.
Rodolfo Cervetto è uno tra più apprezzati batteristi jazz italiani. Ha suonato in festival, club e teatri di molti paesi  Europei. Ha partecipato a trasmissioni televisive e radiofoniche,ha inciso una cinquantina di dischi tra cui un omaggio alle musiche di M.Petrucciani con cui ha raggiunto la posizione 28 in classifica negli Stati Uniti . Ha curato colonne sonore originali per cinema e Tv. Inoltre cura la direzione artistica di importanti rassegne jazz e, tra gli ultimi progetti che riguardano l'interplay tra jazz e altre forme artistiche, spiccano due lavori teatrali.
Loris Tarantino. diplomato in Pianoforte Jazz, approfondisce il linguaggio classico con il M° G.Vercillo e si perfeziona nella scrittura per orchestra. Svolge attività concertistica. Ha aperto il tour di Tullio De Piscopo. Ha collaborato, e tuttora collabora, come pianista e arrangiatore, alla realizzazione di alcuni CD suonando tra l'altro, con lo statunitense Eric Marienthal (Grammy Awards). Si classifica 1° nella sua categoria, al Concorso Internazionale "F. Forgione", con l’esecuzione di brani di Chopin e Mozart. E' inoltre insegnante di pianoforte e tastiere.
Dino Cerruti collabora con numerosi studi di registrazione, come bassista, contrabbassista,  chitarrista, vocalist, arrangiatore .Come compositore/arrangiatore realizza (in collaborazione con il cantautore Zibba) il progetto "Strade", ottenendo diversi passaggi televisivi eradiofonici sulle reti Mediaset e Rai. E' stato vincitore di numerosiconcorsi tra i quali il Festival di “Castrocaro Terme” (3° posto con menzione della critica per il miglior arrangiamento e “Jazz emergente in Liguria” con le formazioni "64 Jazz" e "P.Jeffrey Vocal Ensemble” che si aggiudicano rispettivamente il 1° ed il 3° posto. Partecipa al festival di ”Cervo” (IM) con l’ensemble del pianista Riccardo Zegna nel progetto “Piccolo Valzer”.

Sabato 19 agosto 2017_08_19 - ore 21.15
CECIMA (Piazza della Chiesa)
SINGIN' AND SWINGIN' con Denis Biancucci, pianoforte
Umberto Scida, voce - Stefania Seculin, voce - Graziana Borciani, voce
Il concerto si propone di raccontare lo Swing anche atrraverso Frank Sinatra ed Ella Fitzgerald , avvalendosi della carrellata dei loro brani più celebri, vestiti con arrangiamenti nuovi ma rispettosi del loro spirito originario.
Ingresso 10 euro - in caso di maltempo il concerto si terrà a Pontenizza alla struttura “Centrale della frutta”
Denis Biancucci, pianista e assistente al direttore d’orchestra nel musical "La Bella e la Bestia" a Roma, Teatro Brancaccio, ha diretto il musical "Mamma Mia!" ed ha collaborato come pianista nel musical "La febbre del sabato sera" a Milano, Teatro Nazionale. Ha registrato per la Radio e per  la Televisione ( RAI:“Una donna in fuga” “Piovra 9” ) e ha inciso per la Warner Chappell Music. Collabora con il M° D. Masarati incidendo colonne sonore per reti televisive (Canale 5, Rete 4: le musiche di: “Vendetta di una donna”, “La ragazza del circo”, “Cadenas”, etc ).
Ha composto e arrangiato “No(t)te di Natale”, inciso con l’orchestra sinfonica di Szeged (Ungheria), pubblicato dalle edizioni San Paolo in Italia ed il Musical “Francesco, l’uomo di Dio” presentato in anteprima mondiale presso la Basilica Papale di San Francesco.
Umberto Scida, cantante, attore e ballerino, ha approfondito le varie discipline con maestri internazionali di grande prestigio. Perfezionatosi in “Jazz Singing” e “Musical Performing” presso l'esclusiva “Guildhall School of Music and Drama” di Londra, inizia la carriera interpretando il ruolo di Tom nella commedia musicale “No, no, Nanette!”, al fianco di Pippo Santonastaso, e ne incide il disco. 
V
iene scelto dal M°Luciano Pavarotti per interpretare il ruolo di Steve nel musical Rent, di J. Larson,prodotto dal M° L.Pavarotti e N.Mantovani, a New York ed in Italia nei maggiori teatri per i due anni successivi, incidendone il disco. Chiamato ad interpretare il ruolo di Pilato nella tournée nazionale di Jesus Christ Superstar, di Piparo, riscuote un entusiastico consenso di critica e di pubblico. Il M° A. De La Roche lo vuole come cantante solista e coprotagonista al proprio fianco, insieme al Balletto di Roma, nel musical “All the Jazz”, omaggio al grande Bob Fosse. 

E' stato vincitore del XV Concorso Naz.le Esecuzione Musicale “Città di Cento”, sez. “Musica Jazz”, cat. “Solisti”. 
Sempre su indicazione del M° Pavarotti, rappresenta l'Italia in una lunga tournée nei più importanti teatri del Giappone e nel Festival delle Culture Latine.
E' il
Primo Attore, della storicae più importante Compagnia Italiana di Operette, rinomata anche all'estero.

Stefania Seculin, diplomata all'accademia di musical "Bernstein School of Musical Theatre", ha lavorato con la compagnia SeeLive Tivoli di Amburgo, come cantante/attrice, girando l'Europa. Nel 2010 inizia la collaborazione col Teatro Rossetti di Trieste. Scrive, dirige e interpreta "On Air-il Musical in diretta", spettacolo teatrale-radiofonico che spazia dai musical dagli anni '50 ad oggi. E' stata co-protagonista nel debutto europeo dell’opera musicale “Maximilian-il principe di Miramare” al Castello di Miramare (TS) nel ruolo della principessa Carlotta e protagonista nel Galà internazionale dell'Operetta , cantando per S. Levay e in vari concerti di musical e operetta. Dal 2012 lavora con la Sony per la realizzazione del "Cantagioco", progetto musicale per bambini .
Graziana Borciani inizia la sua formazione musicale al Conservatorio L. Campiani di Mantova ; nel '89 vince il festival di Ariccia, patrocinato da Rita Pavone e Teddy Reno. Dagli anni '90, lavora nel cabaret, partecipa come cantante, assieme a  Gioele DixVitoEnzo IacchettiGiobbeCovatta, al varietà televisivo Ruvido Show, trasmesso da Rai Uno. Ha accompagnato l'attore Vito nella sua tournée teatrale. Negli anni 2000 ha fatto parte del cast dell'opera rock Rent, ripreso nel 2006 e prodotto da Nicoletta Mantovani e Luciano Pavarotti.
Dopo l’incontro con gli Oblivion e il successo ottenuto online, con più di 1.000.000 divisualizzazioni, inizia il suo percorso tra i teatri italiani.
Al termine del concerto sarà possibile osservare il cielo attraverso strumenti portatili messi a disposizione dall'Osservatorio Astronomico e Planetario Cà del Monte

2017_08_14 BORGHI&VALLI Edizione 2017 tra agosto e settembre

BORGHI E VALLI ANCHE IN AGOSTO
Continua anche durante il mese di Agosto la 24esima edizione del Festival Borghi&Valli, con la direzione artistica di Ennio Poggi e Laura Beltrametti. 

Lunedì 14 Agosto 2017_08_14, ore 21.15
Canevino
Piazza della Chiesa
Ferragosto Lirico
Con gli Amici della Lirica dell’Oltrepò

Lunedì 14 Agosto è in programma il “Ferragosto Lirico” a Canevino, in Val Versa, in compagnia degli Amici della Lirica dell’Oltrepo Pavese, con Enrico Zucca al pianoforte e Guido Torciani al violino. Ingresso ad offerta. Il concerto è organizzato dall’Amministrazione Comunale di Canevino e dalla Parrocchia.

Martedì 15 e Mercoledì 16 Agosto 2017_08_15
Zavattarello
Castello Dal Verme
Alla Corte di Pietro Dal Verme 
Rievocazione storica


Martedì 15 e Mercoledì 16 Agosto ci si immergerà nella magica atmosfera di Zavattarello, uno dei borghi più belli d’Italia: al Castello Dal Verme ci sono due giornate di rievocazione medievale, con sfilate in costume, tornei d’arme, gara di tiro con l’arco, giocoleria, musiche e danze del 400 e spettacolo del fuoco.

Sabato 2 Settembre 2017_09_xxx, ore 21
Castell’Arquato (PC)
Piazza Municipio
Dezzamore
Commedia musicale

Domenica 3 Settembre 2017_09_03, ore 21.15 
Corvino San Quirico
Chiesa parrocchiale
Cori in festa
Serata in ricordo di Don Dante Rossi

Dopo una breve pausa si torna in scena Sabato 2 Settembre al Santuario della Passione di Torricella Verzate con “Cori in festa”, che vedrà la partecipazione del gruppo Musicainsieme di Voghera, del San Germano Gospel Choir di Rivanazzano Terme, del coro Cabalestra di Canale (Cuneo), diretto dal maestro Mario Barbero, con la riproposizione del canto popolare piemontese e della montagna.
Ingresso ad offerta.

Sabato 9 Settembre 2017_09_09, ore 21
Piacenza (PC), in piazza S. Antonino
Il barbiere di Siviglia

Sabato 9 Settembre si va fuoriporta, a Piacenza, in piazza S. Antonino, per il “Barbiere di Siviglia”, opera in due atti di Gioacchino Rossini con l’Orchestra Ensemble Opera Italian Chamber ed il Coro Lirico di Bergamo diretti dal maestro Jacopo Rivani. Una produzione degli Amici della Lirica di Piacenza. Ingresso a 20 euro (solo spettacolo), 50 euro (spettacolo e cena). Biglietti acquistabili presso agenzia Rosso Gotico in piazza Cavalli (tel. 0523.716968), cartolibreria Fagnola in piazza Borgo (tel. 0523.321620), o telefonando al 333.5320655.

Domenica 10 Settembre 2017_09_10, ore 21
Bobbio (PC)
Basilica di San Colombano
Antichi organi

Domenica 10 Settembre si torna in Oltrepo Pavese, a Canneto Pavese, presso la Chiesa Parrocchiale, per il concerto “Bach e dintorni” con AuroVenti Ensemble, ovvero Guido Andreolli all’organo a canne, Jacopo Bigi al violino, Roberto Villani alla tromba. 
Ingresso ad offerta, organizza l’associazione “Il Cirro Capriccioso”.

Lunedì, 18 Settembre 2017_09_18, ore 21.15
Casteggio
Chiesa Sacro Cuore
Laudate Dominum
Polo Nascimbene, Tromba
Cherubino Boscolo, Tenore
Ennio Poggi, Organo

Lunedì 18 Settembre il Festival arriva alla Certosa Cantù di Casteggio per la serata che ogni anno viene dedicata al ricordo di Mario e Vittore due “Amici della Musica”. In questa edizione verranno proposte le più belle arie con i duetti di Mozart, Puccini, Verdi, Tosti, De Curtis, Lehar nella serata “Con te partirò..viaggio nel mondo del Bel Canto” che vede la partecipazione del soprano Raffaella Guerra, del tenore Cherubino Boscolo e del pianista Gianmaria Franzin. Ingresso libero.
Domenica 24 Settembre a Porana di Pizzale c’è “Borghi&Bande in allegria” in occasione della festa patronale di S. Crispino: le note delle bande musicali si mescolano ai profumi dei prodotti tipici e all’allegria portata dai rappresentanti delle associazioni di volontariato locali. Dalle 15 processione con il patrono S. Crispino nel parco di Villa Meroni, poi dalle 16 il concerto delle bande nel piazzale della Chiesa. Ingresso a offerta, organizza Porana Eventi.

Sabato 7 Ottobre 2017_10_07, ore 21.15 
LUNGAVILLA
Auditorium Casa del Giovane
Ensemble Pavese per Bukavu
Melodie classiche, brani da operetta, colonne sonore da film

Sabato 7 Ottobre ci si sposta nella vicina Lungavilla, all’auditorium Casa del Giovane, per “Ensemble pavese per Bukavu”, una serata tra melodie classiche, brani da operetta, colonne sonore da film. Protagonisti Luca Torciani e Maria Grazia Guerra al violino, il soprano Ilaria Torciani, il pianista Cristiano Heredia. Serata a favore dell’associazione S.O.S. Ospedale Bukavu, nata nel 2002 per raccogliere fondi da destinare ai bimbi del Centro Nutrizionale S. Giuseppe di Bukavu in Congo. Ingresso a offerta.

Domenica 8 Ottobre, 2017_10_08 ore 16.30
Broni
Teatro Carbonetti
Concerto per due pianoforti
Ennio Poggi e Laura Beltrametti,
Duo Bechstein

Domenica 8 Ottobre alle 16,30 grande chiusura della 24esima edizione del Borghi&Valli al Teatro Carbonetti di Broni con “Inno alla gioia”, concerto per due pianoforti con il Duo Bechstein, un omaggio all’Europa nel 60esimo anniversario del trattato di Roma. Il duo è formato dai direttori artistici del Festival, Ennio Poggi e Laura Beltrametti ed è stato costituito nel 1991, con concerti in Italia, Europa e Medio Oriente. Danze, sonate, rapsodie verranno proposte dal Duo Bechstein attraverso gli stati europei, con musiche di Mozart, Chopin, Ravel, Brahms, Albeniz, Grieg,Verdi. Fino all’Inno alla Gioia di Beethoven, dalla Sinfonia n.9, nella trascrizione per due pianoforti di Franz Liszt. Il concerto è organizzato in collaborazione con il Comune di Broni, ingresso 10 euro. Al termine del concerto brindisi con gli spumanti Torrevilla.

Anche in questa edizione il Festival Borghi&Valli spazia dai castelli alle ville, chiese, piazze, parchi, dehors e teatri: una sorta di festa della musica suonata e cantata in tutti i generi: fino a metà Ottobre sono in programma una trentina di concerti in scenari suggestivi, alcuni verranno inseriti anche durante la stagione e comunicati per tempo tramite i siti e i social ufficiali.
I libretti del Festival si trovano presso gli uffici IAT della Provincia di Pavia: oltre al Broletto, al Castello e all’Infopoint nel piazzale della Stazione di Pavia è possibile trovarli anche a Salice Terme, a Vigevano (sia Infopoint Castello che Iat vicino al Municipio), e a Voghera all’Urp di via Emilia. Oltre a tutti gli altri Infopoint e agli uffici Iat delle Province di Alessandria, Piacenza, Lodi e Milano, le sedi dei Comuni dei Borghi più Belli d’Italia in Lombardia e zone limitrofe.

Tutto il programma è pubblicato su www.festivalborghievalli.it e su www.festepatroni.it: per informazioni chiamare Amici della Musica di Casteggio al 329.9861644 oppure Agenzia CreativaMente 389.2566296.

2017_08_16 Cigognola concerto ....Sconcerto post ferragosto

Il tradizionale concerto nella frazione Vicomune di Cigognola si terrà mercoledì 16 agosto 2017 (inizio ore 21,15), in Largo di Via Maria Giorgi.

Organizzato dal Comune di Cigognola in collaborazione con la propria civica Biblioteca e l'Associazione culturale L'Officina delle Buone Idee, rientra nel calendario del Festival Ultrapadum, che festeggia quest’anno i 25 anni di musica en plein air e ... di grandi successi.

Protagonista della serata il Duo Sconcerto: Matteo Ferrari (flauto) e Andrea Candeli (chitarra) che, insieme, formano un’irresistibile mistura di arte e tecnica, di bravura e affiatamento, di simpatia e ... follia (musicale, s’intende!).

Il programma del concerto è molto ricco, prevedendo l’esecuzione della Sinfonia n. 40 e della Marcia alla Turca di Mozart; de La Danza di Rossini; della Danza Ungherese n. 5 di Brahms; della Csárdás di Monti, etc.

Programma sì ricco e complesso, ma reso comprensibile a tutti grazie alle qualità che, prima, si attribuivano ai due artisti ospiti (che abbiamo già avuto modo di applaudire nel concerto del 2015).

In caso di cattivo tempo si terrà nella chiesa parrocchiale di San Rocco ai Fondoni, che dista solo qualche passo da Largo di Via Maria Giorgi.

2017_08_10 Concerto della Notte di San Lorenzo

Giovedì 10 agosto 2017 ore 21.00
Basilica di San Lorenzo Maggiore
Corso di Porta Ticinese 39 Milano
CONCERTO 
nella notte di San Lorenzo
IMPROVVISAZIONI NOTTURNE
Emanuele Cisi, sassofono
Matteo Galli, organo
Ingresso ibero e gratuito

Il fenomeno delle Perseidi è uno dei fenomeni più visibili dal nostro pianeta. Il picco di meteore tra il 12 e il 13 agosto 2017.

Il 10 agosto, la memoria liturgica di San Lorenzo Martire viene tradizionalmente celebrata nella Basilica milanese di San Lorenzo Maggiore con due appuntamenti
Alle 18.30 verrà celebrata la Messa del giorno di San Lorenzo, La liturgia, introdotta dal tradizionale rito dell’incendio del pallone di carta, sarà sottolineata dal suono dell’antico organo Bernasconi della Basilica.
Il concerto serale propone, invece, un programma decisamente eccezionale. Si tratta infatti di un ciclo di improvvisazioni che mettono in dialogo le voci dell’antico organo con i sassofoni suonati da Emanuele Cisi. L’interessante abbinamento non è una provocazione ma un ritorno che prende origine dal concerto tenuto con successo nel 2015. L’esperimento musicale nasce ancora un volta dall’intesa fra due musicisti con esperienze differenti. Emanuele Cisi è uno fra i più interessanti musicisti jazz attivi in ambito internazionale. La sua infinita biografia descrive la personalità di un artista in costante cammino di ricerca. Il concerto nella notte di San Lorenzo è infatti un momento di sintesi di diversi anni di esperienze e sperimentazioni musicali fatte con l’organista milanese Matteo Galli. Le improvvisazioni musicali dei due musicisti prendono origine da una serie di temi tradizionali del repertorio ambrosiano. L’antico e il nuovo si confrontano senza timore di aprire le porte ad uno stile musicale senza confini. Le chiese sono certamente luogo del Sacro e anche la musica sacra cammina nella storia dell’uomo senza rimanere intrappolata in una forma, in uno stile che si alimenti di convenzione. Il dialogo fra Emanuele Cisi e Matteo Galli vuole essere un momento di intesa spirituale che metta tutto il pubblico in relazione in una forma di preghiera senza parole. Il dialogo con l’organo mette in luce la bellezza e la ricchezza timbrica di questo prezioso strumento sinfonico del 1884, unico nel suo genere, uno fra i più interessanti di Milano.
L’appuntamento del 10 agosto è una tradizione consolidata nel tempo e si colloca in un periodo in cui la città è ormai decisamente in vacanza ma sempre viva e attiva. L’appuntamento estivo di San Lorenzo è promosso dal Centro Culturale delle Basiliche. Si tratta di un organismo promosso e condiviso dalle parrocchie dell’asse Torino Ticinese, partendo proprio da San Lorenzo e comprendendo San Giorgio, Sant’Alessandro e San Satiro. Le quattro basiliche con il loro territorio le loro preziosità rappresentano un’importante porzione del patrimonio storico artistico della Città. Il centro culturale è nato con il preciso intento di lavorare insieme per la promozione della cultura cristiana e per l’analisi e lo sviluppo dell’area centrale di Milano in continua trasformazione.
INFORMAZIONI E PRENOTAZIONI
Le Voci della città
tel. 02 – 3966 3547
info@levocidellacitta.it
www.levocidellacitta.it

2017_08_05 Lee Blakeley giovane regista inglese è mancato a soli 46 anni



Lee Blakeley (nato nel 1971 nello Yorkshire,  morto 5 agosto, 2017) è stato un regista teatrale e d'Opera britannico. Formatosi alla Royal Scottish Academy of Music and Drama. 
Recentemente ha diretto la prima francese di Sunday in the Park with George (Domenica nel parco con George) di Stephen Sondheim al Theatre du Chatelet di Parigi, seguito da altre produzioni di successo di A Little Night Music (2010 - interpretato da Leslie Caron, Greta Scacchi e Lambert Wilson) e Sweeney Todd (2011). Alla fine di quell'anno, ha diretto la sua terza opera per il Santa Fe Opera Festival, "La Granduchessa di Gerolstein" con Susan Graham protagonista nel ruolo del titolo. 

Ritorna al Chatelet nel 2014 per dirigere la sua quarta produzione Sondheim - Into the Woods, nella stessa stagione dirige anche "Il re ed io".
I suoi lavori come regista includono Madama Butterfly, I pescatori di perle - Santa Fe Opera, Orfeo ed Euridice - Minnesota Opera, Les Contes d'Hoffmann - Canadian Opera Company, The Bat, A Night at the cinese Opera - Scottish Opera (TMA Award nomination per il successo in Opera); The Merry Widow- Vlaamse Opera, Rusalka - Wexford Festival Opera, Giro di vite Opera macedone e Balletto.
E 'stato direttore associato al Glyndebounre Festival Opera, al Royal Opera e English National Opera.
Lee Blakeley ha ricevuto una borsa di studio Winston Churchill Traveling Fellowship nel 2007. Questo lo ha portato in molte dei più importanti teatri d'opera del Nord America per studiare Lyric Artist Development and the Cultivation of Philanthropy for Opera. 
Viveva con partner e due gatti a Londra.

2017_09_22 Torino, AccaAtelier l’artista con lo studio intorno

Associazione Culturale ACCA
presenta

AccaAtelier
l’artista con lo studio intorno
4a edizione

22, 23, 24 settembre 2017 
TORINO

 
Una volta all’anno, a Torino, gli artisti aprono contemporaneamente le porte dei loro studi, invitando il pubblico ad entrare, e portano l’arte in strada, nei quartieri, da San Salvario fino ad Aurora passando per Barriera di Milano, il Centro e Vanchiglia, in una festa urbana dell’arte che coinvolge 50 studi e un centinaio di artisti.

Nel lungo fine settimana del 22, 23 e 24 settembre gli artisti invitati dall’Associazione Culturale ACCA si racconteranno al pubblico non solo attraverso le loro opere, ma presentando di persona i loro spazi, luoghi normalmente nascosti nei quali il processo creativo si concretizza in una molteplicità di forme.

AccaAtelier, alla sua 4a edizione, è così un’estesa mobilitazione dal basso degli artisti che lavorano a Torino e che invitano altri artisti, quest’anno anche dalla Francia e dalla Spagna, realizzando una grande kermesse espositiva diffusa, totalmente gratuita e indipendente, che offre il punto della situazione della produzione artistica pulsante di Torino e non solo.

Quelli che aprono le porte al pubblico sono spazi di lavoro intimi, che per tre giorni si offrono agli sguardi del pubblico grazie ad una idea nata nel 2014 e che quest’anno vedrà protagonisti, accanto ai tantissimi nomi storici e famosi del milieu artistico torinese, anche molti giovani artisti.
Sulle piantine e sui materiali di AccaAtelier sarà infatti dato risalto alle new entry di numerosi giovani artisti che con i loro spazi - spesso straordinariamente interessanti con esempi di ri-uso dei materiali e coworking fra diverse espressività - aderiscono per la prima volta al progetto.
La collaborazione con l’Istituto per le Arti Grafiche Bodoni - Paravia allarga così lo sguardo della comunità artistica e del pubblico alle istanze di coloro che senza imbarazzo e con moltissime idee si affacciano al mondo dell’arte contemporanea.

Presentazioni, incontri, video installazioni, concerti, vere e proprie mostre: la tre giorni di AccaAtelier 2017 sarà un melting pot di iniziative, occasioni e spunti per abbracciare gli artisti e per vedere le loro opere molto prima che entrino nel circuito delle gallerie, delle esposizioni e dei musei.  Dove pennelli, scalpelli, pezzi di carta, macchine fotografiche e computer sono gli strumenti per trasformare il pensiero in un pezzo unico. L’edizione 2017 sarà anche l’occasione per gli amanti della bicicletta di scoprire gli studi d’artista con le visite guidate a due ruote curate da Bikepride.

Venerdì 22 e sabato 23 settembre gli studi saranno visitabili dalle 15 alle 22, domenica 24 settembre dalle 15 alle 20. Con AccaAtelier la città si attraversa grazie ad una nuova mappa e si interpreta sotto una nuova chiave di lettura. Spazi, cortili, una urbanità sempre più condivisa diventa patrimonio collettivo. Con AccaAtelier l’arte diventa luogo fisico, spazio di interazione culturale e sociale in cui le reciproche capacità si incontrano generando progetti condivisi. Una visione comune che rappresenta l'impegno di tanti artisti a essere parte di una comunità in cui le relazioni rivelano il vero capitale su cui costruire il sistema artistico di domani.


Per informazioni:
accaatelier.com
Tiziana Motta | tiziana.motta@gmail.com 347 848 40 42
 

2017_08_10 C’ERA MOLTE VOLTE IL JAZZ fine delle tappe sulla storia del jazz

Giovedì 10 agosto 2017, ore 20.30 
Auditorium di Milano - largo Mahler
laVERDI/Estate 2017
C’ERA MOLTE VOLTE IL JAZZ
…E oggi? 1970: il jazz contemporaneo
Alessandro Cerino Ensemble
Non poteva che essere lui, Alessandro Cerino con il suo gruppo di solisti, compositore polistrumentista ideatore e curatore per laVerdi della rassegna C’era molte volte il Jazz, il mattatore dell’ultimo appuntamento in calendario.
Giovedì 10 agosto (ore 20.30), l’Alessandro Cerino Ensemble sarà ospite all’Auditorium di Milano, per raccontarci l’ultima parabola di un secolo di musica jazz - quest’anno ricorre infatti il centenario della prima incisione in assoluto di un brano jazzistico - dedicata agli anni Settanta e all’attualità: 1970-2017, Il jazz contemporaneo, le influenze della musica classica, del rock, della musica indiana, della musica etnica. Dopo Coltrane, il jazz da un lato continua a sviluppare e ramificare il linguaggio sempre più moderno, dall’altro diventa musica di espressione dei tempi e di sintesi delle culture con cui viene a contatto. Il jazz rock, le influenze indiane, il free jazz: Miles Davis, Ravi Shankar, John McLaughin, Ornette Coleman, John Coltrane; il Jazz oggi: progressive, fusion, electric, acoustic: Michel Brecker, Herbie Hanckok, Chick Corea e oltre…
Sul palco di largo Mahler, una formazione composta da solisti di primissimo livello internazionale, a partire proprio dal leader   (arrangiamenti, direzione e fiati), per proseguire con Gilberto Tarocco (sax, clarinetto, flauto), Daniele Moretto (tromba, flicorno), Martino Vercesi (chitarra elettrica e classica), Luca Dell’Anna (tastiere, pianoforte), Ares Tavolazzi (basso elettrico, Fretless), Ermanno Novali (pianoforte, Fender Rhodes), Tony Arco (batteria), Sebastiano Bubba Sempio (percussioni).
Sempre all’Auditorium (Foyer della Balconata, ingresso libero), continua, fino al 27 agosto, la mostra Icone Jazz: fotografie di Roberto Polillo. Da Louis Armstrong a Duke Ellington, passando per Miles Davis, Charles Mingus, John Coltrane: i ritratti dei grandi protagonisti della musica afro-americana, realizzati dal figlio del celebre critico Arrigo Polillo, considerato uno dei maggiori fotografi di musica jazz.
(Biglietti: euro 25,00/15,00; info e prenotazioni: Auditorium di Milano Fondazione Cariplo, largo Mahler, orari apertura: mar/dom, ore 10.00/19.00, tel. 02.83389401/2/3; on line: www.laverdi.org o www.vivaticket.it ).




2017_08_10 Cena "in bianco" a Cigognola

Il prossimo giovedì 10 agosto 2017, nella magica notte di San Lorenzo, in occasione di Calici di Stelle 2017, ci incontreremo a Cigognola per dare vita tutti insieme alla prima edizione della
Cena in Bianco®
una incantevole serata (GRATUITA!), in cui vestire candidamente di bianco il luogo che ci ospiterà, la piazza Castello, tutti seduti a tavola, uniti a tanti sconosciuti nel rispetto della condivisione, della grande convivialità e delle 5 grandi E: Etica, Estetica, Eleganza, Ecologia, Educazione.
Per potervi prender parte è necessario compilare l’allegato modulo di adesione che avrete cura di inviare all’indirizzo mail: cenainbiancocigognola@gmail.com
In alternativa, potete compilare il modello che trovate sulla pagina facebook della cena: Cena in Bianco Cigognola
·         Cos’è: è una cena “seduta”; non è un buffet in piedi; non è un pic-nic a terra.
·         Dress-code: bianco, bianchissimo! [no beige, no avorio]. Potete abbigliarvi come volete purché in bianco: anche le scarpe saranno bianche, non avete scuse ... esistono un’infinità di scarpe bianche anche per gli uomini: espadrillas, infradito, scarpe da ginnastica ...
·         Bianco anche per la tavola che vi sarà assegnata, che dovrete “vestire” con tovaglia e tovaglioli in tessuto e apparecchiare con piatti in ceramica, bicchieri di vetro, posate in acciaio o d’argento, candele, candelieri, fiori, centrotavola, segna-posti, etc., tutti rigorosamente di colore bianco!
·         Vivande a piacere: acqua, vino [preferibilmente bianco!] in bottiglie di vetro. Chi lo desideri può dilettarsi anche a cucinare ricette bianche! È una proposta per gli appassionati di cucina, non un obbligo!
·         Cosa portare: in buona sostanza ci si porta tutto da casa! Tovaglia, tovaglioli, eventualmente porta tovaglioli, piatti, posate, bicchieri, candele, porta candele, vivande, acqua e vino. Non dimenticate repellente per zanzare e stick post puntura! Largo alle bolle di sapone, ai palloncini, etc., purché bianchi! I fumatori dovranno munirsi di posa-cenere!
È indispensabile portare con sé il consueto garbo e il rispetto degli altri e del posto che ci ospita, la simpatia e anche tanta voglia di conoscere e fare due chiacchiere con i vicini di tavola!
·         Cosa non portare: lattine, piatti di carta o plastica, tovaglie e tovaglioli di carta, bottiglie di plastica (sì alla plastica per il trasporto delle cose). È severamente vietato portare nell'area che ci ospita: scaldini, barbecue, griglie, scaldavivande, mangiadischi (ma esistono ancora?!?), altoparlanti, casse, radio, musica in genere.
·         Arrivi ... L'arrivo è possibile a partire dalle ore 16,00 e sino alle ore 19,30. Si prega di non arrivare dopo le 19,30.
La fase di allestimento dei tavoli [gentilmente messi a disposizione (unitamente alle sedie) da Pro Loco di Cigognola] va dalle 19,30 alle 20,00.
La cena inizia alle ore 20,15! Non sarà consentito l'allestimento tavoli dopo l'inizio della Cena in Bianco®.
·         E quando avremo finito di cenare? A cena ultimata tutti i partecipanti dovranno sparecchiare il proprio tavolo avendo cura di non lasciare alcun rifiuto. Portate sacchetti per i rifiuti, anche in abbondanza per i vicini che li avessero dimenticati! Abbiamo preso l’impegno di lasciare la piazza che ci ospiterà nelle stesse condizioni in cui l’abbiamo trovata: aiutateci a rispettare l’impegno!
·         A proposito dei nostri amici a quattro zampe! Ricordiamo che ci sono persone che, come noi, amano gli animali domestici ma che ci sono altrettante persone che ne hanno timore.
Prendiamo in considerazione di lasciare a casa i nostri cani quella sera, se non è un problema; altrimenti consideriamo di poterli gestire nel massimo rispetto degli altri e del luogo che ci ospita, portando guinzaglio e museruola e gli indispensabili sacchettini igienici.
·         Viabilità. Si può parcheggiare lungo la Via Marconi che porta al centro e lungo la Via dei Martiri che conduce verso Pietra de’ Giorgi. La Via Roma sarà chiusa al traffico. Sarà possibile sostarvi solo ed esclusivamente sino alle ore 19,30, unicamente per scaricare dall’auto le vivande ed il necessario per apparecchiare la tavola.
·         ... e partenze. Il deflusso sarà sicuramente più agevole. Una volta sparecchiata la tavola e riposti i rifiuti ed avanzi di negli appositi contenitori, si potrà far ritorno alla propria auto o, nel caso in cui i bagagli siano pesanti, si potrà arrivare con l’auto nei pressi della piazza per facilitare l’operazione di carico degli stessi.
·         Gadget: a tutte le gentili signore sarà donata una stella in vetro bianco (ça va sans dire!) realizzata a mano da Lilia Casarini!
Poter fare cose speciali in luoghi insoliti [e ditemi se cenare all’aperto, sotto un cielo stellato (ricordatevi che è la notte di San Lorenzo! E che si possono esprimere quanti desideri si vogliono all’avvistamento di una stella cadente), al centro di una piazza e sotto le mura di cinta di un maniero del XIII sec non è da considerarsi una cosa speciale!?] richiede da parte di tutti massima collaborazione ed un po' di pazienza ...
Ognuno è responsabile della propria partecipazione, del trasporto di tutto l'occorrente, della propria tavola, dei bambini e di tutte le proprie cose.
Informiamo che l’area che ci ospita è dotata di servizi igienici!

Contatore visite e album degli ospiti (se volete lasciare un commento, grazie)