2013_05_11 Gabriele Favia e la sua musica a Peschiera Borromeo


Sabato 11 maggio 2013_05_11 h 22,00
presso il Wallace di Peschiera Borromeo (MI)
Gabriele Favia Project – Live inediti
Una band davvero grintosa e altamente qualificata ha arrangiato i brani da me scritti dal 1.993 ad oggi. Il genere è rock melodico ed i musicisti sono davvero straordinari! I brani scritti rappresentano una serie di “tappe” dei miei ultimi 20 anni: i momenti belli e anche quelli meno piacevoli della mia vita. Rappresentano quello che sono.
VOCE – GABRIELE FAVIA
CHITARRA – DANIELE COLOMBO
BASSO MIRKO SCURATI
BATTERIA – MIMMO MAROTTA
PERCUSSIONI – ANDREA MELLY MELONI
Wallace Via della Liberazione, 53, Peschiera Borromeo – Milano tel:02.55.30.59.08 www.wallacesteakhouse.com
www.myspace.com/gabrielefavia

2013_05_11 Mirko Guadagnini dirige la Petit Messe di Rossini al Tempio Valdese


Sabato 11 maggio 2013_05_11 ore 18:00

Tempio Valdese di Milano
via Francesco Sforza 12/a (M1 San Babila)

Gioachino Rossini
PETIT MESSE SOLENNELLE
La locandina:
Alberto Dalgo e Beatrice Dal Zotto al pianoforte
Giulio Piovani, all'armonium

Intende Voci Corus con i solisti
Marcella Orsatti, soprano
Oksana Lazareva, contralto
Davide Fior, tenore
Filippo Bettoschi, baritono
dirige il maestro Mirko Guadagnini

L'ingresso al concerto è gratuito con offerta libera, che sarà devoluta all'Associazione Milano Sforzesco onlus. Il concerto è inserito nella rassegna musicale "Giovani Pianisti", in collaborazione con Piano City Milano, Lions, Centro Culturale Protestante.

2013_05_24 MEETING ITALIANO DI BLUEGRASS ALL’ACOUSTIC GUITAR MEETING DI SARZANA

Si terrà venerdì 24 maggio 2013_05_24 a Sarzana il primo meeting italiano degli amanti del bluegrass. L’evento fa parte del 16esimo Acoustic Guitar Meeting, manifestazione internazionale dedicata alla chitarra acustica.

Dai monti Appalachi alla provincia di La Spezia. Si terrà a Sarzana in occasione del 16esimo Acoustic Guitar Meeting, che apre mercoledì 22 maggio, il primo Bluegrass meeting italiano, l’incontro dei musicisti e degli innamorati del bluegrass, il popolare genere musicale americano. 
Nato da un’idea di Danilo Cartia, musicista ed esperto del genere, e grazie alla disponibilità dell’Acoustic Guitar Meeting, alle ore 11 di venerdì 24 maggio presso la storica Fortezza Firmafede a Sarzana prenderà il via il primo raduno di musicisti e appassionati del genere di tutta Italia. L’evento andrà avanti per tutto il giorno fino alle 19 sul palco del fossato della fortezza, con incontri, workshop e jam sessions - curati da Danilo Cartia e Massimo Gatti - dedicati alla musica bluegrass. 
“In Europa ci sono molti festival dedicati al genere – ha dichiarato Danilo Cartia, 40 anni passati a suonare il banjo e membro dell’EBMA, l’associazione europea della musica bluegrass – Grazie all’Acoustic Guitar Meeting facciamo incontrare per la prima volta in Italia gli appassionati di un genere che sta crescendo in tutta Europa. Verrà gente da tutta Italia, e di tutte le età”.
Alla fine del meeting del 24 maggio salirà sul palco la “Italian Bluegrass All Stars”, band assemblata per l’occasione da musicisti provenienti  da varie città italiane, composta da Danilo Cartia, voce e 5 strings banjo, Massimo Gatti, voce e mandolino, Leo Di Giacomo, voce e chitarra, Anchise Bolchi, voce e violino, Icaro Gatti, voce e contrabbasso, ed altri ospiti speciali. Il gruppo si esibirà sul palco centrale alle ore 21.
Il 16esimo Acoustic Guitar Meeting. 5 giorni di eventi, concerti, corsi di formazione, workshop, conferenze e jam session. Oltre 50 artisti internazionali in concerto, 120 espositori fra liutai, importatori e aziende costruttrici di chitarre, provenienti da circa 20 paesi stranieri.
Attese oltre 10.000 presenze. Sono i numeri di partenze della sedicesima edizione dell’Acoustic Guitar Meeting, l’evento ideato e organizzato dall’Associazione Culturale Armadillo Club con il sostegno e la collaborazione del Comune di Sarzana e della Regione Liguria, che si terrà a Sarzana dal 22 al 26 maggio 2013. Tra gli appuntamenti internazionali del settore più attesi l’AGM16 offre una panoramica completa sul mondo della chitarra acustica. In programma: i concerti con i chitarristi acustici internazionali, l’esposizione di liuteria, import, vintage, accessori ed editoria, i corsi di formazione sulla liuteria e la didattica chitarristica, il concorso per chitarristi emergenti, il Premio Città di Sarzana-Regione Liguria “Corde & Voci per Dialogo & Diritti”, e poi conferenze, workshop e molte altre iniziative con la chitarra come protagonista. Il Meeting si svolgerà all’interno della Fortezza Firmafede, al Teatro degli Impavidi e nel centro storico di Sarzana, coinvolgendo diverse location per offrire al numeroso pubblico in arrivo da tutta Italia e dall’estero - oltre diecimila le presenze nelle ultime edizioni - la possibilità di vivere in pieno l’atmosfera e le
bellezze della città.
Bluegrass. E' un genere musicale che fa parte della country music. In esso sono confluite tradizioni musicali irlandesi, scozzesi e inglesi apportate dagli immigrati che si sono stabiliti nei Monti Appalachi. Bill Monroe è considerato il padre di questo tipo di musica poiché contribuì in modo determinante a dare un carattere unitario al genere e il cui stile ha influenzato tutta la produzione successiva.

2013_05_18 Concerto a San Cassiano in Mortara, dedicato ai Beatles


sabato 18 maggio 2013 alle ore 21
Concerto
Da Bach ai Beatles: tre secoli di melodie immortali
Si terrà il giorno sabato 18 maggio 2013 alle ore 21 presso la Sala Polifunzionale Francesco Colli, Piazza San Cassiano, Mortara (Pv).
Musicorner Management Artistico
Sede Legale: Via Solferino 4-10
27036 MORTARA
e mail: musicorner@alice.it

2013_05_12 Torna in scena per beneficenza l'ultima produzione del Mosaico


Domenica 12 maggio 2013_05_12 alle ore 16.00
Associazione Famiglia e Alzheimer, a favore della quale verrà riportata sul palco l'ultima divertente produzione:
I MORTI NON PAGANO LE TASSE
commedia brillante di Nicola Manzari
INGRESSO AD OFFERTA
Per prenotazioni e informazioni:
tel.: 335 6668307-334 5385346 (dalle 18.00 alle 19.00)
L'occasione per vedere (o rivedere...) lo spettacolo e contribuire attivamente al sostegno dell'Associazione che si dedica al sostegno dei malati di Alzheimer e dei loro familiari. Come nella sua ormai consolidata tradizione, la Compagnia dell'UNI3 affianca numerose Associazioni cittadine nella raccolta dei fondi necessari a portare avanti le loro spesso fondamentali attività mettendo in scena i suoi spettacoli e devolvendone l'incasso.
Lo spettacolo
Il ragionier Marco Vecchietti, modesto impiegato del comune di Napoli, fra i rimproveri della moglie e la suocera, donna prepotente di mezza età con la mania del lotto e dei bei vestiti, trascorre una vita assai grama.
Sommerso dai debiti e dalle continue minacce di sfratto da parte della padrona di casa, il ragioniere vede respingere dal ministero la domanda per ottenere un appartamento poiché risulta che "il Marco Vecchietti è morto da dieci anni"...
A seguito dei pressanti inviti della moglie, decide di tornare al suo paese natale dopo molti anni di assenza e, giunto a destinazione, scopre che è stato il sindaco a farlo morire per scopi poco puliti. Questa disfunzione burocratica gli permette di cambiare il rapporto con la sua triste vita assumendo la nuova identità di Aldo Rossi.

La Compagnia
Il gruppo di recitazione dell'UNI3 nasce nel 2003, anno in cui si è aperto il relativo corso nell'ambito dell'Università per la Terza Età e il Tempo Libero di VIgevano.
Dai sette iniziali, anno dopo anno gli allievi sono aumentati e a tutt'oggi la Compagnia Teatrale è composta da ventitre elementi. Sotto la sapiente guida di Fulvio Palombi, insegnante e regista, nel 2004 è stata messa in scena la prima delle diverse commedie prodotte negli anni, tutte con numerose repliche all'attivo a favore di scuole e diversi Enti e Associazioni cittadini.
Nel 2008 la Compagnia è entrata a far parte a tutti gli effetti dell'Associazione Culturale Il Mosaico.
Appuntamento al prossimo ottobre con Tempo Moderno 6 e la III Edizione del Premio "Città di Vigevano"!!! Associazione Famiglia e Alzheimer

2013_05_12 Musica negli Horti il programma della nuova edizione sarà presentato a Milano Classica


31 agosto - 8 settembre 2013
S. Quirico d'Orcia (Siena)
MUSICA NEGLI HORTI
Come è ormai consuetudine a maggio, l'Orchestra Milano Classica dedicherà uno dei suoi concerti al "gemellaggio" con il Festival Musica negli Horti che avrà luogo tra la fine di agosto e l'inizio di settembre a San Quirico d'Orcia in Toscana.
Domenica 12 maggio alle ore 20.00, in occasione della rappresentazione "I due piccoli savoiardi" di Nicholas Dalayrac in Palazzina Liberty, verrà illustrato il programma del Festival e saranno presentate le novità della nuova edizione.
Chi desiderasse rinnovare o inaugurare la propria adesione all'Associazione Amici Musica negli Horti lo potrà fare direttamente a Milano, la sera del concerto, al banchetto dell'accoglienza.
I due piccoli Savoiardi (1789) di Nicholas Dalayrac, commedia con musica in un atto, con Ensemble Vocale Harmonia Cordis, Orchestra da Camera Milano Classica, Gianluca Capuano direttore, Giacomo Agosti regia. 
ORCHESTRA DA CAMERA MILANO CLASSICA
Via Leoncavallo 8 - 20131 MILANO
Tel. 02-28510173   Fax 02-28510174

2013_05_11 Mozart rivisitato con le sue Nozze di Figaro


Sabato 11 maggio 2013_05_11 - ore 20.45
TEATRO SILVESTRIANUM
Via A.Maffei 29 Milano
Associazione Musicale MONTEVERDI  
presenta 
IL MATRIMONIO DI FIGARO
Con la partecipazione di 
Sandra De Tuglie  soprano
Cecilia Rosini  soprano
Antonella Miscioscia  soprano
Lorenzo Mastroianni  tenore
Giuseppe De Ponte  baritono 
Gianluigi Nuccini  flauto traversiere
Davide Donelli  chitarra dell'800
Scene - costumi - regia  
a cura dell'Associazione C.Monteverdi 
I personaggi della celebre opera teatrale di Beaumarchais rivivono nelle musiche di Mozart e Rossini che li hanno immortalati nelle famose opere "Le nozze di Figaro" e "Il Barbiere di Siviglia". Con arrangiamenti originali per chitarra dell'800 e flauto traversiere lo spettacolo teatrale si adatta a una dimensione cameristica come era consuetudine nei salotti europei dei primi decenni dell'ottocento. 

Ingresso libero per la festa delle premiazioni.
SEGRETERIA 02.5455615 
dal lunedì al venerdì ore 16.00 – 18.00 
SONO VALIDI GLI ABBONAMENTI MUSICA 2013
ACCESSIBILITÀ AI DISABILI - PARCHEGGIO INTERNO GRATUITO NON CUSTODITO

2013_05_18 D'Annunzio in poesia e musica a Torino


Sabato 18 Maggio 2013_05_18 ore 21.00
Chiesa di San Dalmazzo, Via delle Orfane angolo Via Garibaldi  TORINO
POEMA DEI GIARDINI: D'Annunzio tra le corde dell'arpa
Testi di Gabriele D’Annunzio
Musiche di tradizione gaelica, bretone e armena, J. Thomas, F. Godefroid, A. Hasselman, F.J. Naderman
Ingresso libero e gratuito 
L'atmosfera del chiaro di luna apre la performance di Musica e Poesia dedicata a Gabriele D'Annunzio nei 150 anni dalla nascita con un intercalare di letture e brani d'arpa interpretato dalla voce recitante di Elena Zegna e dall'arpa di Sara Terzano.
"Poema dei Giardini: D'Annunzio tra le corde dell'arpa" presenta un affresco in tre quadri - "Falce di luna calante", "Stringiti a me..." e "Nulla è più dolce e triste de le cose lontane"- per rappresentare la poetica di D'Annunzio attraverso la musica. L'arte dei suoni era, infatti, protagonista dell'immaginario dannunziano: il Vate ricercava sonorità e colore musicale nelle proprie opere e amava la musica tanto da dedicarle anche gli spazi delle sue dimore. Oltre ad avere una "stanza della musica", alla Villa di Gardone Riviera fece realizzare una parte di giardino a forma di violino e lo nominò "Giardino delle Danze". Il repertorio originale per arpa con musiche di tradizione gaelica, bretone e armena, J. Thomas, F. Godefroid, A. Hasselman e F.J. Naderman creerà un suggestivo contrappunto con i versi di D'Annunzio.
La lettura-concerto è inserita nell'ambito del XXVI Salone Internazionale del Libro di Torino ed è all'interno della Rassegna "San Dalmazzo in Musica".
Info: tel. 011 436 66 28

2013_05_10 Amici del Loggione propongono il giovane soprano Elisa Maffi impegnata in un programma di Lied


Venerdì 10 maggio 2013 ore  21.00
Milano Via Silvio Pellico, 6
Amici del Loggione Teatro alla Scala
RECITAL LIEDERISTICO
ELISA MAFFI, soprano
LUCA CIAMMARUGHI, pianoforte
Ingresso libero
Musiche di G. Bizet, G. Fauré, C. Gounod, R.Hahn, J. Massenet, F. Mendelssohn, F. Schubert, C.M. von Weber, R. Wagner
Amici del Loggione del Teatro alla Scala, Via Silvio Pellico, 6 20121 Milano - C.F. 80155110150
Segreteria: T. 02-80680611- amiciloggione@amiciloggione.it / Informazioni: T. 02-80680612 - Relazioni Soci: T. 02-80680613
segreteria@amiciloggione.it - Fax: 0280680625 / Centro documentazione: T. 02-80680614
Attività Culturali: T. 02-80680615/24 - Fax: 02-80680623, att.culturali@amiciloggione.it - promo@amiciloggione.it
www.amiciloggione.it
Nel quarantennale degli Amici del Loggione del Teatro alla Scala (via Silvio Pellico 6, fra il Duomo e la Scala), il soprano Elisa Maffi e il pianista Luca Ciammarughi propongono un programma franco-tedesco di Lieder, mélodies, arie d'opera e brani pianistici.

PRIMA PARTE
Franz Schubert- Seligkeit - Du bist die Ruh - Gretchen am Spinnrade
Richard Wagner - Gretchen am Spinnrade
Franz Schubert - Klavierstücke D 946 n.1 in mi bemolle minore
Felix Mendelssohn Bartholdy - Auf Flügeln des Gesanges - Suleika
Carl Maria von Weber - Da Der Freischütz: Eins’t traümte…Trübe Augen
SECONDA PARTE
Charles Gounod - Où voulez-vous aller?  - Da Mireille: Mon cœur ne peut changer
Jules Massenet - Da Werther: Frère voyez….Du gai soleil
Claude Debussy - Da Children's corner: Doctor Gradus ad parnassum - The snow is dancing - Golliwog's cake walk
Georges  Bizet - Da Les pêcheurs de perles : Comme autrefois dans la nuit Vieille Chanson
Reynaldo Hahn - Si mes vers avaient des ailes!

2013_05_12 Appuntamenti a San Dionigi a Vigevano con le voci di basso e soprano


APPUNTAMENTI MUSICALI DELLA
FONDAZIONE PIACENZA E VIGEVANO 2013
Domenica 12 Maggio 2013, ore 17.00
Auditorium Chiesa San Dionigi
Voce nel tempo
Soprano: Ilaria Torciani
Basso: Luciano Andreoli
Pianoforte: Manuel Signorelli
Ingresso libero

Brani in programma

Jacopone da Todi (1233 - 1306) Troppo perde el tempo (basso)
Girolamo Frescobaldi (1583 - 1643) Se l’aura spira (soprano)
Georg Friedrich Händel (1685 - 1759)
Invida sorte avara  (dall’opera “Ariodante”)  (basso)
Piangero’ la sorte mia (dall’opera “Giulio Cesare”)(soprano)
Benedetto Giacomo Marcello (1686 - 1739)
Il mio bel foco… Quella fiamma che m’accende (basso)
Vito Niccolo’ Marcello Giacomo Piccinni (1728 - 1800)
 Della sposa il bel sembiante (dall’opera “La buona figliola”) (soprano)
Tommaso Giordani (1730 - 1806)
Caro mio ben (basso)
Giovanni Paisiello (1740 - 1816)
Donne vaghe  (dall’opera “La serva padrona”) (soprano)
Wolfgang Amadeus Mozart (1756 - 1791)
 Deh vieni alla finestra (dall’opera “Don Giovanni”) (basso)
Deh vieni non tardar (dall’opera “Le nozze di Figaro”) (soprano)
Alfin siam liberati… La’ ci darem la mano (dall’opera “don Giovanni”) (soprano, basso) 
Giuseppe Verdi (1813 - 1901)
Infelice, e tu o credevi (dall’opera “Ernani”) (basso)
Saper vorreste (dall’opera “Un ballo in maschera”) (soprano)
Franz Lehar (1870 - 1948)
Tace il labbro (dall’operetta “La vedova allegra”) (soprano, basso)



2013_05_14 Sentieri Selvaggi a Milano

Sabato 11 e domenica 12 maggio 2013_05_11, ore 16, Teatro Elfo Puccini Milano
Ouverture Alcina
testo Nevio Spadoni
musica Luigi Ceccarelli
ideazione Ermanna Montanari e Marco Martinelli
spazio, luci, regia Marco Martinelli
con Ermanna Montanari [Alcina]
produzione Teatro delle Albe - Ravenna Teatro, Ravenna Festival
PROMOZIONE: BIGLIETTI RIDOTTI A 11,50 EURO CAD.
sabato 11 maggio ore 21:00 e domenica 12 maggio ore 16:00
Prenotazioni: clicca su rispondi e sostituisci l'indirizzo del destinatario con promozione@elfo.org, indicando come oggetto PROMO ALCINA
Le prenotazioni sono raccolte fino a venerdì 10 maggio ore 17:00 e sono valide solo dopo la conferma.
Oppure stampa questa newsletter e consegnala alla biglietteria del teatro Elfo Puccini.
Per informazioni 02.00.66.06.31

Info spettacolo


Martedì 14 maggio 2013_05_14, h. 21, Teatro Elfo Puccini Milano
MUSICA IMPURA - Concerti di musica contemporanea 2013
SPASIMO

con Giovanni Sollima, Sentieri selvaggi e Carlo Boccadoro
Musiche di Giovanni Sollima
L’approccio di Giovanni Sollima alla composizione è tra i più originali e passionali. La sua poetica, ispirata dalle tradizioni culturali del Mediterraneo e da suggestioni di carattere storico e politico, ha tra i suoi punti d’arrivo “Spasimo”, affresco strumentale dedicato a una chiesa sconsacrata palermitana, luogo vibrante di tante anime come il violoncello di Sollima. Un percorso musicale senza frontiere, impuro dalla radice sino alla forte fisicità che ne caratterizza l’esecuzione.
PROMOZIONE: chi acquista un biglietto intero a 15 euro* per il concerto SPASIMO potrà acquistare contestualmente un biglietto per il concerto successivo, AMERICAN ICONS, al prezzo speciale di 5 euro*.
* + diritti di prevendita
Info Evento Facebook

2013_05_25 Concerto a Lecco del Art Gallery Ensemble


Sabato 25 maggio 2013_05_25 alle ore 16:00
presso la Sala Polifunzionale della “Fondazione Borsieri”, di Lecco,  via San Nicolò 8
Pomeriggi della Fondazione Borsieri
Concerto di chiusura della stagione
Quartetto “Art Gallery Ensemble”
Ingresso libero.
In programma  arie d’opera e canzoni di grandi compositori: Verdi, Puccini, Morricone, Piazzolla eccetera.
Una ghiotta occasione per trascorrere un pomeriggio sereno
in compagnia della bella musica.
Il quartetto Art Gallery Ensemble ha iniziato la sua attività nel 1992 ed è una formazione che si caratterizza per la particolare combinazione timbrico-melodica degli strumenti, (pianoforte, clarinetto, oboe e voce di soprano) e per un repertorio  vario e interessante che spazia dal melodramma ottocentesco agli spiritual  e alla canzone napoletana.  Al pianoforte si esibirà Anna Ignacchiti, al clarinetto Raffaele Bertolini e all’oboe Giuseppe Lo Preiato
La voce solista, il soprano Daniela Stigliano è molto conosciuta ed apprezzata nella nostra città dove è stata più volte applaudita sia al Teatro Sociale di Lecco che al Cenacolo Francescano.  Clamorosi i successi ottenuti da Daniela Stigliano, in questi anni, nella sala di Piazza Cappuccini che l’ha vista protagonista di grandi opere quali Otello, Simon Boccanegra, Manon Lescaut, Le Villi, Cavalleria Rusticana. 

2013_05_12 Parrino e Parrino in concerto a Piacenza


Domenica 12 maggio 2013 - ore 21
Piacenza, Chiesa di San Cristoforo - via Genocchi ang. via Gregorio X 
Duo Parrino

Stefano Parrino, flauto
Francesco Parrino, violino
interpretano composizioni di A.Rolla, F. Donatoni, B. Campagnoli, A. Barbarossa, I. Pleyel    
info: www.gruppociampi.com
ingresso libero
Baf - Bibiena Art Festival 2012 - 9ª edizione
organizzazione:
Gruppo Strumentale Ciampi

2013_05_12 Lucio in scena al Teatro Belloni di Barlassina


Domenica 12 maggio 2013_05_12- ore 17.00
TEATRO ANTONIO BELLONI - Associazione culturale
via Colombo 38 - 20825 BARLASSINA MB
VEDI CARO AMICO
il mio viaggio con le canzoni di Lucio Dalla
ingresso: euro 15,00
“Il mio personale abbraccio carico di affetto e  gratitudine a quel “ Caro Amico” che ci scriveva e ci raccontava storie e sogni indimenticabili” (Andrea Marcolini)
A seguito del grande successo riscontrato per le serate di venerdì 10 e sabato 11 maggio (sold out per entrambe le serate!), vi proponiamo anche domenica 12 maggio - ore 17.00, uno spettacolo da non perdere, sia per gli appassionati di Lucio, sia per gli amanti della musica italiana d'autore!
Per rivivere l'emozione di un incontro e di un viaggio insieme a quel Lucio Dalla che esplode con il suo stile originale, in una turbolenta fine di anni settanta, lasciando un segno indelebile attraverso la musica e la poesia.
Sul palco, Andrea Marcolini (voce recitante e cantante), Annalisa Butti (batteria/percussioni), Elisa Pagani (basso), Simone Pagani (pianoforte/tastiere), Gaso Pagani (chitarre) e il Corpo di Ballo del Teatro Antonio Belloni.
Programma della serata:
-    Stella di mare
-    L’ultima luna
-    Il motore del 2000
-    Com’è profondo il mare
-    L’anno che verrà
-    Milano
-    Anna e Marco
-    Cosa sarà
-    Balla balla ballerino
-    La sera dei miracoli
-    Futura
-    4 marzo ‘43
-    Ma come fanno i marinai
-    Piazza grande
-    Una città per cantare
-    Caruso
-    Vita
-    Disperato, erotico, stomp
-    Attenti al lupo
-    Barcarola
www.teatrobelloni.it info allo 0362.561420 info@teatrobelloni.it

2013_05_10 Orazio Sciortino in recital alla Sala Verdi del Conservatorio di Milano


Venerdì 10 maggio 2013, ore 21.00
Sala Verdi del Conservatorio "Giuseppe Verdi" di Milano.
"Il pianista all'opera - Teatro, teatralità e virtuosismo"
Orazio Sciortino, pianoforte
in programma:
Strauss/Grainger Finale dal "Cavaliere della Rosa"
Ravel/Sciortino Tre pezzi da "L'enfant et les sortilèges"
Wagner/Tausig Parafrasi n°1 da "Tristan und Isolde"
Adolfo Fumagalli Casta Diva - dall'opera Norma di Vincenzo Bellini, trascritta per la sola mano sinistra
Verdi/Liszt Parafrasi sul Rigoletto
F.Liszt Les Preludes. Poema sinfonico S97/R41. (trascr.Klauser)
INFO
http://www.soconcerti.it/prostra.htm
C.so di Porta Vittoria, 18 - 20122 Milano - Tel. 02 66986956 - 02 66984134 - 02 67387949

2013_05_14 Concerto in memoria di Giovanni Marra

martedì 14 maggio 2013_05_14 ore 20,30 
Civico tempio di San Sebastiano - via Torino - Milano 
Concerto in memoria di Giovanni Marra 
coro: Ludwig van BEETHOVEN 
violinista: Marco Corsini 
pianisti: Alessandro Nardin, Daniele Nava 
soprano: Tatiana Chivarova 
direttore: Achille NAVA 

Tomaso Albinoni (1671 - 1750) ADAGIO n sol minore
Giuseppe Verdi (1813 - 1901) VA PENSIERO dall'opera "Nabucco"
Franz Schubert (1797 - 1828) AVE MARIA op. 52 n. 6 - D 839
Johan Sebastian Bach (1685 - 1750) JESUS BLEIBET MEINE FREUDE corale dalla "cantata 147"
Vincenzo Bellini (1801 - 1835) CASTA DIVA dall'opera "Norma"
Pietro Mascagni (1863 - 1945) INTERMEZZO dall'opera "Cavalleria Rusticana"
W. Amadeus Mozart (1756 - 1791) AVE VERUM CORPUS KV 618 mottetto
Georg F. Haendel (1685 - 1759) OMBRA MAI FU dall'opera "Xerxes"
W. Amadeus Mozart ( 1756 - 1791) da REQUIEM KV 626 versione per pianoforte a 4 mani di Carl Czerny
 - Requiem aeternam
 - Kyrie
 - Dies irae
 - Rex tremendae
 - Confutatis
 - Lacrimosa

2013_05_13 JEAN GUILLOU in Concerto alla Cattolica di Milano


Lunedì 13 maggio 2013_05_13
Aula Magna Università Cattolica di Milano
Note d’Inchiostro 2013
della Università Cattolica di Milano
http://centropastorale.unicatt.it/pastorale-note-d-inchiostro
L’ORGANO DELL’AULA MAGNA
CONCERTO DI JEAN GUILLOU
Ore 12.30: Prova aperta e incontro col Maestro
Ore 21.00 Concerto
Johann Sebastian Bach (1685-1750) Concerto in do maggiore BWV 594 da Vivaldi
Jean Guillou (1930 - vivente) Intermezzo per flauto e organo op.17
Flauto solista: Anna Mancini
Johann Sebastian Bach Preludio e fuga in re maggiore BWV 532
Jean Guillou Impulso op.74 per flauto solo
Franz Liszt (1811-1886)  Fantasia e Fuga su B.A.C.H.
(Versione sincretica di Jean Guillou)
Jean Guillou  Improvvisazione su tema dato


Jean Victor Arthur Guillou (Angers, 18 aprile 1930) è un organista, pianista e compositore francese. La sua carriera lo porta a dare concerti per organo nel mondo intero. Dà anche concerti per pianoforte ed è con tale strumento che interpreta le Sonate per pianoforte di Julius Reubke e di Franz Liszt, oltre alle sue stesse composizioni. La pubblicazione nel 2012 per i tipi di Beauchesne (Parigi) di una raccolta di testi dal titolo evocatore "La Musique et le Geste" ne fa conoscere le qualità letterarie peraltro già evidenti nel suo libro sull'organo. La gran parte delle sue oltre 80 opere originali e delle sue trascrizioni è pubblicata da Schott. Ha inciso un centinaio di dischi per varie case tra le quali la Philips, la Dorian, Verany, Festivo, la Decca-Universal ed Augure. Tiene Master Class nel mondo intero e dal 1970 al 2005 è stato professore ai Maister-kursus di Zurigo insegnando interpretazione e improvvisazione a più di 300 organisti provenienti da tutte le parti del mondo. [Fonte WiKi]

2013_05_16 LaVerdi tra Wagner e Beethoven

Giovedì 16 maggio 2013_05_16, ore 20.30
Venerdì 17 maggio 2013_05_17, ore 20.00
Sabato 18 maggio 2013_05_18, ore 16.00
Auditorium di Milano Fondazione Cariplo Largo Gustav Mahler
Fondazione Orchestra Sinfonica e Coro Sinfonico di Milano Giuseppe Verdi
“musica delle sfere a misura d’uomo”
Programma

Richard Wagner
Tannhaüser, ouverture
Wesendonck Lieder
Ludwig van Beethoven
Sinfonia n. 7 in La maggiore op. 92
Contralto Carina Vinke
Orchestra Sinfonica di Milano Giuseppe Verdi
Direttore Zhang Xian


Biglietti Euro 31,00/23,5018,00/13,00
tel. 02.83389.401/2/3 (orario biglietteria: da martedì a domenica 14.30 – 19.00)
www.laverdi.org

NOTA L’abituale replica della domenica pomeriggio viene anticipata al sabato (sempre alle ore 16.00), a causa di un impegno fuori sede dell’Orchestra.


Giovedì 16 maggio 2013 ore 18
Conferenza
Verdi e Wagner
Relatore Quirino Principe
Ingresso libero


Torna a laVerdi il “secolo tedesco”, con Beethoven e Wagner omaggiati dall’Orchestra Sinfonica di Milano Giuseppe Verdi con questo 35° programma di stagione - completamente sinfonico – che propone pagine che non è ardito definire immortali. Si comincia con l’Ouverture del Tannhaüser, grande opera romantica del compositore di Lipsia ispirata alle due leggende tedesche di Tannhäuser e delle gare poetiche dei cantori della Wartburg. I temi chiave sono l'opposizione fra amore sacro e profano, e la redenzione tramite l'amore (tema presente in molte opere di Wagner). Si prosegue con Wesendonck Lieder, ciclo di cinque canzoni per voce femminile, rarissimo esempio di saggi del Maestro al di fuori dell’ambito drammaturgico. Guest Star de laVerdi, interprete vocale di Wesendonck Lieder, il contralto olandese Carina Vinke, di nuovo protagonista all’Auditorium di Milano dopo la mirabile interpretazione della Terza Sinfonia di Mahler lo scorso febbraio.
Dopo Wagner, è l’ora di Beethoven e della sua potente Settima Sinfonia: opera caratterizzata da una componente estrosa e da una originalità incondizionata, che spinsero Wagner a definirla “musica delle sfere a misura d’uomo”. E, come già la settimana precedente con l’esecuzione della Quinta Sinfonia, sarà ancora il direttore musicale de laVerdi, la Signora Zhang Xian, a guidare l’Orchestra con ferma autorevolezza e abile maestria , attraverso una pagina sinfonica tra le più esaltanti e coinvolgenti di sempre.
Come sempre, giovedì, prima del concerto (ore 18.30), il foyer del bar dell’Auditorium ospiterà la tradizionale conferenza di introduzione al programma musicale della settimana.

Note al programma
Il Tannhaüser, la grande opera romantica in tre atti scritta da Wagner tra il 1843 e il 1845, fu rappresentata per la prima volta a Dresda, il 19 ottobre 1845, sotto la direzione dell’autore. I conflitti interiori del cavaliere e Minnesänger Tannhaüser, dibattuto tra le tentazioni dei piaceri carnali e il puro amore spirituale, trovano una perfetta interpretazione sinfonica nell’Ouverture.La complessa tematica del dramma viene anticipata, infatti, in questa pagina che si apre con gli accordi solenni (Andante maestoso) dell’inno dei pellegrini, si sviluppa quindi (Allegro) sul motivo dedicato da Tannhaüser alla bellezza di Venere e su quello della “voluttà del monte di Venere“, per poi concludersi nel trionfo del canto dei pellegrini, nell’apoteosi della vittoria dello spirito sulla carne. 

Wesendonck Lieder (Mathilde Wesendonck songs) è un ciclo di cinque canzoni per voce femminile, con accompagnamento di pianoforte (più tardi orchestrata da Felix Mottl), composte da Wagner, rarissimi saggi del Maestro al di fuori dell'orbita del dramma. Il compositore tedesco venne ispirato da cinque poesie di Mathilde Wesendonck, moglie del banchiere e mecenate Otto Wesendonck. 

La Settima Sinfonia di Ludwig van Beethoven nasce tra l’autunno 1811 e il giugno 1812, contemporaneamente all’Ottava e alle musiche di scena per Le rovine d’Atene. La prima esecuzione pubblica, sotto la direzione di Beethoven, fu organizzata l’8 dicembre 1813 nella sala dell’Università di Vienna, in una serata a beneficio dei soldati austriaci e  bavaresi feriti nella battaglia di Hanau: l’accoglienza fu entusiastica, in particolare in virtù el secondo movimento, l’Allegretto, di cui venne subito richieta la ripetizione. Già i contemporanei, anche i più spregiudicati come C. M. von Weber, avvertirono nell’opera una componente estrosa, una originalità spinta ai limiti del lecito; su questa linea si pone anche la celebre definizione di Wagner di “apoteosi della danza” e di “musica delle sfere a misura d’uomo”. In effetti, mai il ritmo strutturale, come elemento basilare dell’invenzione, aveva conosciuto una così straripante efficacia; come sempre, però, nella produzione centrale di B. l’energia scatenante è in equilibrio con il dominio formale, spinto qui a miracoli di controllo e maestria combinatoria. Considerando la natura particolare delle Sinfonie Ottava e Nona, si può dire che con la Settima B. chiude un capitolo nella storia della sinfonia, esaurendo tutto il potenziale linguistico e comunicativo evidenziato dalle ultime sinfonie di Haydn e Mozart circa venti anni prima. Alcuni spunti hanno una definizione così originale da non consentire altri sfruttamenti: così il collegamento fra il Poco sostenuto introduttivo e il Vivace (attraverso la ripetizione quasi  iperbolica di una sola nota), la costanza del ritmo puntato nel Vivace, l’essenzialità del profilo ritmico dell’Allegretto (una nota lunga e due brevi), l’entusiasmo dello scherzo (compreso il marziale trio ripetuto due volte come nella Quarta Sinfonia) e del finale (Allegro con brio), testimoni di quella “onnipotenza bacchica” messa in luce da Wagner e rimasta tale anche per il gusto moderno.



2013_05_17 Aurelio Paviato a Bergamo con la sua Arte delle meraviglie


Venerdì, 17 maggio 2013 - Ore 21,00
TEATRO SOCIALE BERGAMO Città Alta

L'ARTE DELLE MERAVIGLIE
Storie di un Artigiano di Illusioni

Info e prenotazioni
Ente Fiera promoberg 035 3230911 www.promoberg.it 
Ingresso:
Adulti 15 Euro + Prevendita
Bambini 3/12 anni 10 Euro + prevendita
Vendite presso:
Teatro Donizzetti, Creberg Teatro, Fiera Bergamo
Ci sono molti modi per far vivere un’emozione: il teatro, che mette in scena la vita; il cinema, fabbrica di sogni; e l’Arte delle Meraviglie che fa vivere i sogni come fossero davvero realtà.
Gli spettatori scopriranno uno spettacolo particolarmente emozionante, coinvolgente e memorabile dove gli oggetti più quotidiani usati in modo insolito, bizzarro e creativo, si trasformeranno in una fonte di stupore.
Ci si ritroverà così in una “Terra di Mezzo”, in un mondo onirico e surreale, pieno di sorprese, dove si potranno toccare con mano “effetti magici” e vivere l’esperienza di uno spettacolo unico.

2013_05_19 Visita al Bosco di Zerbolò

Sistema museale Lomellina Musei
 "A spasso per la Lomellina"
un percorso di visite guidate a musei e non solo: aree naturali, castelli, pievi, unitamente ad alcune iniziative comprese.
Domenica 19 maggio 2013_05_19 ore 15:30
Visita a Zerbolò
AREA NATURALISTICA DI CASCINA VENARA
Questo appuntamento è dedicato ad un'area naturalistica di sicuro pregio del nostro territorio, immerso nella Valle del Ticino, anzi proprio in riva al fiume e in mezzo a boschi, addirittura millenari e intoccati, come il bosco Siro Negri, pluristudiato e considerato un bosco fossile esemplare non solo della Lomellina ma della intera Pianura Padana.
C'è un apposito sito (mettere nel motore di ricerca C.na Venara).
Seguiranno poi altre tappe e per Gambolò il 9 giugno 2013_06_09 proponiamo un percorso fra museo, castello e pieve di Sant'Eusebio.

2013_05_17 De Gregori al Teatro Coccia di Novara


Venerdì 17 maggio 2013 - ore 21.00
Teatro Coccia di Novara
FRANCESCO DE GREGORI IN CONCERTO
"SULLA STRADA TOUR" - TEATRI 2013
De Gregori, cantante e uomo di strada sempre in grado di rendere contemporanea la sua lunga avventura musicale, sarà accompagnato sul palco da Paolo Giovenchi e Lucio Bardi alle chitarre, Alessandro Arianti tastiere e fisarmonica, Alessandro Valle mandolino e pedal steel guitar, Guido Guglielminetti al basso, Stefano Parenti alla batteria, Elena Cirillo violino e vocalist.

A solo una settimana dall’uscita, il nuovo album ”Sulla strada” di Francesco De Gregori è già al PRIMO POSTO fra gli Indipendenti nella classifica Music Charts - PMI, confermando ancora una volta la stima e l’affetto che l’artista romano suscita fra il grande pubblico. 
Dopo il successo ottenuto all’Atlantico live di Roma e all’Alcatraz di Milano, De Gregori ha deciso di ripartire con un nuovo tour che inizierà “A GRANDE RICHIESTA” proprio dall’Atlantico live di Roma il 14 marzo del 2013, stessa location dove ha presentato il suo nuovo disco. Il nuovo tour 2013 lo porterà da un estremo all’altro della penisola, e comunque sempre Sulla strada, perché è dal contatto diretto con il pubblico, nei teatri ed auditorium, che De Gregori trae la sua forza e la sua ispirazione. 
Francesco De Gregori come cantante “di strada” quindi, nel senso più nobile del termine, un artista che, come pochi, è in grado di stabilire una simbiosi empatica con la gente. 
Da oggi, inoltre, sarà in radio il nuovo singolo “Guarda che non sono io”, canzone destinata ad entrare nell'Empireo delle "Donna cannone", "Generale", "La leva calcistica della classe '68”, ecc.

De Gregori, cantante e uomo di strada sempre in grado di rendere contemporanea la sua lunga avventura musicale, sarà accompagnato sul palco da Paolo Giovenchi e Lucio Bardi alle chitarre, Alessandro Arianti tastiere e fisarmonica, Alessandro Valle mandolino e pedal steel guitar, Guido Guglielminetti al basso, Stefano Parenti alla batteria, Elena Cirillo violino e vocalist.


2013_05_09 Teatro Dal Verme: Music Club #7 'Round Midnight


Teatro Dal Verme: Music Club #7 'Round Midnight
Creature in movimento. Sono quelle che navigano e volteggiano intorno a noi, in una società che cambia pelle, muta indirizzo e gioca con regole sempre nuove.


Ritorna Music Club con proposte accomunate dall'esistere dentro i confini di una matrice d'essai che sfugge però alle definizioni. Si inizia così 
giovedì 9 maggio 2013_05_09 alle 18.30 con l'elegante disegno strumentale pianistico di Remo Anzovino, 
si prosegue sabato 11 maggio 2013_05_11 alle 22.30 con un doppio set: un'incursione nella canzone d'autore con l'oscuro Wooden Wand, cui seguirà l'esecuzione in anteprima assoluta delle nuove canzoni di uno dei musicisti più apprezzati della scena italiana. Non vi sveleremo chi è, vi invitiamo ad un vero e proprio blind date! 
Venerdì 17 maggio 2013_05_17, alle 22.30 sarà la volta della festosa, originale rilettura di Francesco Guccini a opera degli scalpitanti Luf, 
mentre il venerdì 24 maggio 2013_05_24, sempre alle 22.30 assisteremo alla performance poetico-sonora di Pierpaolo Capovilla a contatto con l'universo di Pier Paolo Pasolini. 
A chiudere la scaletta, il giovedì 30 maggio 2013_05_30 alle 18.30 concerto di un' artista islandese, Soley, giovane talentuosa voce di un Paese che in questi anni alla musica sta offrendo tantissimo.

Ai fan dei Pomeriggi è riservata una speciale promozione scoprila sul nostro canale facebook.

2013_05_09 Teatro Dal Verme parte la rassegna Canto delle Muse


Il Canto delle Muse. Lezioni- Concerto tra Poesia e Arti Figurative: nei quattro giovedì di maggio alle 18.00 Emanuele Ferrari ci aspetterà insieme al suo pianoforte in Sala Grande per le sue lezioni musicali condotte con un approccio del tutto originale. Le musiche verranno suonate ed esplorate, nota dopo nota, come castelli incantati di cui svelare bellezza e misteri. Scopriremo lati insospettati della musica classica come l'umorismo, le contraddizioni e i colpi di scena: pezzi composti secoli fa si riveleranno attuali e vicini alla nostra sensibilità. Ascolteremo poesie e letture, vedremo immagini che ci aiuteranno a percepire le mille sfumature di un brano musicale.
Le lezioni- spettacolo di Emanuele Ferrari sono diventate negli anni un appuntamento irrinunciabile per il pubblico del Dal Verme. Per festeggiare insieme l'Edizione 2013, I Pomeriggi hanno riservato una speciale promozione per i Fan.
Sul nostro canale facebook trovi la speciale CartaFan da presentare in biglietteria . Vai alla pagina

2013_05_08 Pomeriggi: Biglietti in regalo per i concerti di Anzovino e Mengoni


Mercoledì 8 maggio 2013 alle ore 21.00 Marco Mengoni  porterà sul palco del Teatro degli Arcimboldi il suo "Essenziale tour" mentre giovedì 9 maggio 2013_05_09 alle 18.30 al Teatro Dal Verme Remo Anzovino darà il via alla rassegna Music Club #7 'Round Midnight  portanto in scena il suo lavoro più recente "Viaggiatore immobile".

2013_05_10 Teatro degli Arcimboldi. Il ritorno di Siddharta. Il Musical


Venerdì 10 maggio 2013  alle 21.00 a grande richiesta
Siddharta il Musical
torna al Teatro degli Arcimboldi!
Liberamente ispirato dal romanzo di Hermann Hesse, Siddharta chiude con le nuove date milanesi il suo primo applauditissimo tour nazionale.
Per festeggiare questo gradito ritorno, I Pomeriggi hanno riservato una speciale promozione per i Fan.
Scarica la speciale CartaFan dal nostro canale facebook. Vai alla pagina
Vedi il fotoservizio di CONCERTODAUTUNNO

2013_05_22 Piccolo Coccia di Novara video e suoni sui Pink Floyd


Mercoledì 22 maggio 2013 - ore 21.00 - Piccolo Coccia
"PINK FLOYD"
a cura di Ernesto Assante e Gino Castaldo
Musica da sentire ma anche da vedere attraverso immagini e spezzoni che ripropongono vicende artistiche rappresentate con gli stili diversi delle varie epoche. Un incontro nel quale i due giornalisti musicali Ernesto Assante e Gino Castaldo, firme storiche del quotidiano la Repubblica, ripercorrono i grandi momenti della storica band, le incisioni indimenticabili, le storie dei personaggi e degli eventi che hanno segnato l’evoluzione della musica popolare.
Ingresso libero ad esaurimento posti; è gradita la prenotazione al n. 0321233200 (lun./ven. 9-13/14-18) oppure al n. 0321233201 (mart./sab. 10.30-18.30).

2013_05_08 Appuntamento al Piccolo Coccia di Novara con la Musica dei Beatles

Mercoledì 8 maggio 2013 - ore 21.00 - Piccolo Coccia
"THE BEATLES"
a cura di Ernesto Assante e Gino Castaldo
Musica da sentire, ma anche da vedere attraverso immagini e spezzoni che ripropongono le vicende artistiche dei Fab Four di Liverpool. Un incontro nel quale i due giornalisti musicali Ernesto Assante e Gino Castaldo, firme storiche del quotidiano la Repubblica, ripercorrono i grandi momenti del rock, le incisioni indimenticabili, le storie dei personaggi e degli eventi che hanno segnato la storia dei Beatles.
Ingresso libero ad esaurimento posti; è gradita la prenotazione al n. 0321233200 (lun./ven. 9-13/14-18) oppure al n. 0321233201 (mart./sab. 10.30-18.30).



LEZIONI DI ROCK DI ASSANTE E CASTALDO partono:
Mercoledì 8 MAGGIO ORE 21.00, PICCOLO COCCIA ocn
THE BEATLES

Primo degli appuntamenti con le Lezioni di rock a cura dei due giornalisti musicali Ernesto Assante e Gino Castaldo, firme storiche del quotidiano la Repubblica, mercoledì 8 maggio alle 21.00 al Piccolo Coccia si parte con i Fab Four di Liverpool: The Beatles. Musica da sentire, ma anche da vedere: i due giornalisti ripercorrono le canzoni della band che ha cambiato la storia della musica album per album, aneddoto per aneddoto, filmato per filmato. 
Dopo i successi e i sold out ottenuti all’Auditorium Parco della Musica di Roma e al Teatro Petruzzelli di Bari, arriva a Novara, inserita nel calendario dei #PERCORSIMUSICALI del Teatro Coccia di Novara, questa brillante coppia di critici che racconta la musica con passione e ironia con lo scopo di approfondire, grazie anche a un ascolto guidato e ai video mostrati, la storia di coloro che sono entrati nella leggenda del rock. 
Ernesto Assante collabora con la Repubblica e L'Espresso, ha scritto libri di critica musicale, alcuni dei quali insieme al collega Castaldo. Ha al suo attivo numerose pubblicazioni tra cui: Blues, Jazz, Rock, Pop. Il Novecento americano, Trentatré dischi senza i quali non si può vivere. Il racconto di un'epoca, Il tempo di Woodstock. 
Gino Castaldo si occupa della critica musicale scrivendo per il quotidiano la Repubblica e cura l'inserto settimanale «Musica» dello stesso quotidiano. Dal 2011 la domenica pomeriggio dalle 15 alle 17, sempre insieme ad Assante, conduce il programma Playlist su Radio Capital. E’ autore, tra le altre pubblicazioni, del Dizionario della canzone italiana, La Terra Promessa. Quarant’anni di cultura rock, Music Box. 
Un appuntamento davvero imperdibile per chi ama la musica e gli indimenticabili Beatles. La prossima Lezione di rock si terrà mercoledì 22 maggio, sempre alle 21.00 al Piccolo Coccia: oggetto dell’incontro i Pink Floyd. 
L’ingresso alle Lezioni è gratuito fino ad esaurimento posti. E’ gradita la prenotazione ai numeri 0321.233200 – 0321.233201.

2013_05_17 PAVIA BAROCCA al Ghislieri con una Messa di Michael Haydn


PAVIA BAROCCA 2013

RASSEGNA INTERNAZIONALE DI MUSICA ANTICA DEL COLLEGIO GHISLIERI





Pavia Barocca tornerà all’Aula Magna del Collegio Ghislieri, in occasione del concerto che vedrà insieme per la prima volta Ghislieri Choir e l’Orchestra Barocca Zefiro. L’appuntamento è inserito nel cartellone del Circuito Lombardo di Musica Antica, il network che mette in rete le rassegne di Pavia, di Mantova, Brescia e Monza.



Venerdì 17 maggio 2013_05_17

Aula Magna del Collegio Ghislieri, ore 21.00

 Missa Sancti Hieronymi. La messa per coro e fiati di J.M. Haydn.

 Johann Michael Haydn

Missa Sancti Hieronymi MH 254

Christus factus est MH 38

Timete Dominum MH 256

Ave Regina caelorum MH 140

 Caterina Iora soprano

Maria Chiara Gallo alto

Luca Cervoni tenore

Sergio Ladu basso

Ghislieri Choir

 Ensemble Zefiro



Alfredo Bernardini direttore

Ingresso al concerto da euro 6.00 a euro 18.00

Fratello più giovane di Franz Joseph, Johann Michael compose moltissima musica di quasi tutti i generi in voga nella Salisburgo del tempo, ambiente musicale ricco di stimoli; ma, in controtendenza rispetto ai più, fece della musica sacra un vero e proprio campo di sperimentazione e di studio. In questo contesto vede la luce la Missa Sancti Hieronymi, commissionata molto probabilmente in occasione del proprio onomastico dal principe-arcivescovo Hieronymus, conte di Colloredo, al servizio del quale Haydn era impiegato, protagonista delle celebri liti con il giovane Mozart, anch’esso alle sue dipendenze. Il particolare organico per voci e fiati – coro, soli, oboi, fagotti, tromboni e continuo – rende questa messa un unicum nel repertorio sacro salisburghese; un piccolo capolavoro che offre anche un’occasione ideale per far interagire le specifiche vocazioni di due formazioni lombarde riconosciute e apprezzate sul piano internazionale: Ghislieri Choir e Ensemble Zefiro.





Il concerto è organizzato nell’ambito del Circuito Lombardo di Musica Antica

Prima prova d’insieme della Missa Sancti Hieronymi di J.M. Haydn e prima volta insieme per Ghislieri Choir e Ensemble Zefiro
B. In verità ci conosciamo da molti anni, perché siamo stati più volte ospiti reciproci nelle nostre stagioni, Mantova Musica Antica e Pavia Barocca. Finalmente riusciamo a fare un progetto insieme. Per fortuna Michael Haydn ci ha dedicato questa messa con un organico importante di fiati e coro.

Un piccolo aneddoto su questa Messa
L’arcivescovo neo eletto a Salisburgo era Hieronymus Colloredo, che diede tanto filo da torcere a Mozart, perché troppo severo, tanto che non assunse Mozart ma proprio Haydn. Questa dedica era probabilmente per mettersi in buona luce con lui.

L’elemento innovativo di questa messa
L’orchestrazione non è quella classica con gli archi ma con soli fiati e, inoltre, non con la solita harmonie di fiati ma con un organico di 6 oboi, 2 fagotti, 3 trombe, 2 tromboni, contrabbasso e organo. Quindi un organico insolito, che Leopold Mozart apprezza moltissimo in una lettera al figlio. Dopo aver ascoltato la messa corse a casa a scrivere a Wolfgang questa lettera, parlando della musica più bella che si potesse immaginare, troppo corta per quanto era bella.
I fiati, infatti, sono molto vicini al timbro delle voci umane e il coro ne viene esaltato e risulta quasi moltiplicato.

Questo organico non riappare molto nella storia, c’è una ragione particolare?
C’era un oboista, un grande virtuoso bergamasco, Giuseppe Ferlendis, che è rimasto a Salisburgo per un solo anno, il 1777: è per lui che Mozart ha scritto l’unico concerto per oboe e orchestra. Il fatto della presenza in città di questo musicista ha sen’altro influenzato la scelta di prediligere i fiati agli archi per questa messa.
Dalla lettera di Leopold Mozart impariamo una cosa molto buffa: i violinisti c’erano ma erano impegnati a battere il tempo sulle spalle dei fiati, perché la cantoria era troppo piccola e non potevano vedere il direttore.

Ci sono 47 messe di Michael Haydn , è bello vedere come il compositore riesce a dare allo stesso testo un carattere diverso in ogni composizione. ( Alfredo Bernardini )

2013_05_12 Pavia Barocca al Castello di Sant’Alessio


PAVIA BAROCCA 2013
RASSEGNA INTERNAZIONALE DI MUSICA ANTICA DEL COLLEGIO GHISLIERI

Dopo quello di Lardirago, che ha ospitato il concerto di domenica 5 maggio, sarà il Castello di Sant’Alessio a fare da scenario al prossimo appuntamento di Pavia Barocca 2013
Domenica 12 maggio 2013_05_12
Castello di Sant’Alessio, ore 16.00

John Dowland in Italia. Un “incontro” con Luca Marenzio
Concerto di musiche di Dowland e Marenzio

Angela Alessi soprano
Ensemble di Liuti dell’Istituto Vittadini di Pavia
A cura di Massimo LonardiIngresso al concerto da euro 6.00 a euro 10.00

«Ho inteso quanto con cortese affetto si mostri desideroso di essermi congionto d’amicizia, dove infinitamente la ringratio […], poi che gli meriti delle sue virtù et qualità meritano che ogni uno et me l’ammirino et osservino». Con queste parole Luca Marenzio si rivolge a John Dowland in una lettera scritta nel 1595. Una profonda stima legava il grande madrigalista bresciano al più importante musicista del Rinascimento inglese. Giunto in Italia, oltre a farsi conoscere come liutista e compositore in diverse città, Dowland ebbe modo di apprendere la raffinatezza del linguaggio madrigalistico, ammirando in modo speciale lo stile di Marenzio, col quale intrattenne un rapporto epistolare. Purtroppo la sorte non permise ai due musicisti di incontrarsi di persona. Ispirandosi a questo incontro mancato, l’Ensemble di liuti dell’Istituto Vittadini ha scelto di accostare in un unico programma brani di entrambi gli autori. Molte affinità intercorrono tra le loro composizioni. Nei songs e nella musica strumentale di Dowland, come nei madrigali e nelle canzonette di Marenzio, si trovano infatti lo stesso interesse per la cantabilità delle melodie, l’uso di un contrappunto molto raffinato, e la ricerca di un linguaggio armonico sempre fedele all’espressione degli affetti.

Il concerto è realizzato in collaborazione con Oasi di Sant’Alessio
Al termine del concerto visita guidata del Castello

2013_05_25 Stefano Mhanna in concerto da Roma a Reggio Emilia


Sabato 25 maggio 2013_05_25 ore 19:00
Basilica Sacro Cuore di Gesù a Castro Pretorio, Via Marsala, 42, Roma
V Concerto della serie di VI dedicata alla musica di J. S. Bach
Concerto di violino solo ed organo solo
Stefano Mhanna in concerto 
Ingresso libero
Programma:
Violino solo
J. S. Bach: Sonata n.3 in Do maggiore, BWV 1005
Organo solo
J. S. Bach: Trio Sonata n.5, BWV 529
J. S. Bach: Preludio e tripla Fuga, BWV 552

Domenica 26 maggio 2013_05_26 ore 17.00
Reggio Emilia Chiesa dei Santi Giacomo e Filippo, via Roma 19
Stefano Mhanna in concerto 
Ingresso libero
Programma
violino, viola, organo, pianoforte
Organo solo
Georg Muffat: Toccata prima in re min.
Johann Sebastian Bach: Concerto in re min. n° 3 BWV 974
Allegro, Adagio, Presto
Girolamo Pera: Tre versetti
Ercole Pasquini: 6 partite sopra Ruggiero
Giovanni Battista Cervellini: Pastorale
W. A. Mozart: Ave verum corpus
Viola sola
J. S. Bach: Preludio, Minuetto I, Minuetto II dalla Suite n° 1 per violoncello, trascritta per la viola
Pianoforte solo:
C Franck: Preludio, Corale e Fuga
Violino solo:
N. Paganini: Capricci 7-8-10-11
J. S. Bach: Ciaccona dalla Partita II per violino solo BWV 1004

Venerdì 31 maggio 2013_05_31 ore 21.00
Roma Chiesa di Santa Maria della Speranza
Nuovo Salario, Piazza A. Fradeletto, Roma
Stefano Mhanna in concerto 
Programma
Violino solo ed organo solo
Musiche di Bach, Franck ed altri
Ingresso libero

2013_05_10 INCONTRO AL CONSERVATORIO DI MILANO organizza Amadeus la rivista


Venerdì 10 maggio 2013 (ore 14,00)
CONSERVATORIO "G. VERDI" DI MILANO - SALA PUCCINI
SESTO APPUNTAMENTO DI INCONTRI IN MUSICA
MAURO GIULIANI: UN ITALIANO A VIENNA
conversazione con
GIULIO TAMPALINI
MODERATORE: Marco Riboni
INGRESSO LIBERO
A tutti i partecipanti verrà dato in omaggio una copia della rivista Amadeus
Il prossimo incontro - il sesto dell'anno scolastico 2012/2013 – si terrà come di consueto in Sala Puccini del Conservatorio di Milano
Venerdi 10 maggio 2013 alle 14:00.
Sarà ospite degli “Incontri in musica” il chitarrista Giulio Tampalini che presenterà la sua interpretazione della Musica da Camera con chitarra di Mauro Giuliani.
Presentando l'opera del compositore italiano, Tampalini afferma: «Giuliani fu uno dei pochi chitarristi a confrontarsi con il grande repertorio cameristico e sinfonico, suonando egli stesso con l’orchestra e intessendo rapporti con grandi musicisti viennesi. La chiave del virtuosismo scintillante gli permise di dimostrare la forza del suo strumento e ne stabilì alcuni limiti di scrittura».

2013_05_08 Milano prende vita un nuovo organo nella Basilica San Giorgio al Palazzo


mercoledì 8 maggio 2013_05_08, ore 21
Basilica San Giorgio al Palazzo
Piazza San Giorgio 2, Milano (Via Torino)
in collaborazione con
Consolato Generale dei Paesi Bassi di Milano
in occasione della Festa Nazionale dei Paesi Bassi
Inaugurazione dell'organo FLENTROP
ingresso libero e gratuito fino ad esaurimento dei posti
Viene inaugurato con un concerto del prestigioso organista olandese Peter van Dijk l'organo collocato nella Basilica di San Giorgio al Palazzo. Lo strumento è il primo organo di costruzione olandese collocato a Milano e crea un ulteriore ponte fra le culture e le tradizioni musicali dei due paesi. Il concerto è offerto dal Consolato Generali dei Paesi Bassi di Milano in occasione della Festa Nazionale Olandese vissuta quest'anno con particolare intensità per celebrare l'incoronazione del nuovo Re. 
Programma del concerto
Relazioni musicali fra Italia e Olanda da Josquin al tempo di Verdi
Jan Pieterszoon Sweelinck (1562-1621) Balleth del granduca [Aria di Fiorenza]
Josquin Des Prez (ca. 1455-1521) Girolamo Cavazzoni (ca.1510-ca. 1577)Canzon sopra Falt d'argens
Pieter van Dalem (ca.1550-ca. 1601) Canzona Francese
Anonymus (NL, ca. 1650) Pavana Italiana
Wilhelmus Abraham van den Kerckhoven (ca.1618-1701) Fantasia [in d minor]
Henrico Albicastro (ca.1660-ca.1740) [Suite in g minor] Allegro-Tempo di Bourree-Menuet-Giga
Antonio Vivaldi (1678-1741) Johann Sebastian Bach (1685-1750) Concerto op. 3, no. 3 [edito ad Amsterdam, 1711] Allegro-Largo-Allegro
Pietro Antonio Locatelli (1695-1764) Menuet con variazioni
Georg Wilhelm Derx (1801-1864) Impromptu [in stile italiano] 
Johannes Bernardus van Bree (1801-1857) Passo Radoppio

Peter van Dijk (1952), ha studiato organo, clavicembalo, musica sacra e musicologia ad Utrecht e Amsterdam. E’ regolarmente invitato in Olanda e in ambito internazionale come solista, insegnante, membro di giuria in concorsi e consulente per la costruzione di organi. Ha realizzato una serie di appuntamenti radiofonici dedicati agli organi storici olandesi ed europei in generale. Ha scritto numerosi articoli e testi relativi alla costruzione di organi e alle prassi esecutive antiche. Ha registrato per la radio e numerosi CD comprendendo l’opera omnia di Jan Pieterszoon Sweelinck che gli ha fruttato nel 2003 un importante riconoscimento internazionale (Edison award). E’ fondatore e presidente della società olandese di professori d’organo che si occupa di consulenze in occasione della costruzione di nuovi organi e del restauro di strumenti storici.

Informazioni
tel. 02 3910 4149 
mobile 342 8884730

2013_05_10 MITICAINDIA FESTIVAL sta per prendere il via a Milano


Dal 10-11-12 MAGGIO 2013
MILANO - OCA Officine Creative Ansaldo
MITICAINDIA FESTIVAL
Per immergersi nella sacralità, il fascino, il mistero di una terra intrigante e dai molteplici incantevoli aspetti….   “L'INDIA a portata di mano”!! 
Dove potete trovare:

Danze classiche e tradizionali, moderne e antiche...  BharataNatyam, Odissi, Candyan, Dervisci, Giddha, Bhangra, Bollywood
Musica classica e di atmosfera...
Arte Marziale Gatka...
Sfilate di Costumi di tutti gli Stati della Confederazione Indiana...
Provare a essere re e regine per un giorno (Maharajah e Maharani)...
Conferenze Internazionali e tavole rotonde su temi Yoga, Ayurveda, Alimentazione, Filosofia, Nuove e antiche esperienze... 
Lezioni di Yoga, danze, arte marziale, musica, ed esperienze nuove come Gyrokinesis (con un minino contributo)...
Simposio interreligioso (Sufismo, Buddhismo, Induismo, Sikhismo ecc.)
Cibo indiano...
Films... 
Mercatino con prodotti e artigianato dell'India...
 E in più... Vaastu, Vegan, Sanscrito,  Aromaterapia,  Yoga-Nidra, Yoga Sutra, Mitologia, i 5 tibetani, Hatha-Yoga, Talas, Jailanka Yoga, Mantra, Suryanamaskara inediti, I dervisci con la danza Sufi, incensi e spezie, tattoo all'henné temporanei e permanenti, assaggi speziati e di tè indiano... e molto altro ancora come....Imparare il make-up delle star di Bollywood, a vestire un sari o una dothi ecc.
Insomma un viaggio in India rimanendo a Milano.
E' GRADITO UN ABBIGLIAMENTO INDIANO
FB miticaindia Via Teramo 5 - Milano - Italia
RICORDIAMO CHE: per chi non è riuscito ad assistere al concerto dei Maestri  RAJIB KARMAKAR e STEFANO GRAZIA si replicherà il concerto il giorno 23 Maggio nella scuola Suryanagara, via Teramo 5 - Milano  02 89150917 oppure info@suryanagara.it
 

Contatore visite e album degli ospiti (se volete lasciare un commento, grazie)