2011_07_04 Sesta edizione del Primiero Dolomiti Festival Brass,

Sesta edizione del Primiero Dolomiti Festival Brass, rassegna trentina dedicata alla musica per ottoni che si svolgerà dal 4 al 9 luglio 2011 nella Valle di Primiero (Trento).

MUSICA AD ALTA QUOTA



Al via la sesta edizione del Primiero Dolomiti Festival Brass, dove la grande musica incontra la suggestione delle Dolomiti


Prestigiosi ospiti dell’edizione 2011: Enrico Rava & Stefano Bollani e i Funk Off

Valle di Primiero – Dolomiti – Trentino, 4 – 9 luglio 2011


Si terrà al cospetto delle Pale di San Martino di Castrozza, nella Valle di Primiero (TN), da lunedì 4 a sabato 9 luglio 2011 la sesta edizione del Primiero Dolomiti Festival Brass, rassegna trentina dedicata alla musica per ottoni, organizzata dalla Scuola Musicale di Primiero, con il contributo dell’Azienda per il Turismo di San Martino di Castrozza, Primiero e Vanoi. Per il sesto anno consecutivo la manifestazione trasformerà la Valle di Primiero, nel cuore del Parco Naturale Paneveggio – Pale di San Martino, in una girandola di suoni e colori che interesserà i comuni di Fiera di Primiero, Mezzano, Transacqua, Tonadico, San Martino di Castrozza e Siror.



La sesta edizione del Primiero Dolomiti Festival Brass mantiene la promessa, ogni anno rinnovata, di coinvolgere artisti di calibro internazionale, creando eventi di grande appeal turistico oltre che musicale. Il concerto inaugurale sarà infatti affidato al Bozen Brass (4 luglio), quintetto d’ottoni sudtirolese che sa coinvolgere il pubblico di ogni età con un repertorio che spazia con disinvoltura dal barocco al blues. L’ospite d’eccezione dei Jazz Brass, appuntamenti dedicati alla musica jazz inaugurati dall’edizione 2009, quest’anno sarà il duo Enrico Rava & Stefano Bollani (5 luglio), uno dei top live act del jazz odierno, in grado di rinnovarsi continuamente grazie al piglio orchestrale del pianoforte di Bollani e alla vis improvvisativa della tromba di Rava. A movimentare il Festival quest’anno arriveranno gli incontenibili Funk Off (7-8 luglio), la prima funky marchin' band italiana che si esibirà in un imperdibile doppio concerto. Condiscono l’offerta musicale due eventi speciali in programma il 6 luglio: la passeggiata musicale in Val Canali dedicata ai bambini, e l’arrampicata spettacolare delle guide alpine “Aquile di San Martino e Primiero” sulla Torre Civica di Fiera di Primiero, entrambe accompagnate dalle note del Primiero Dolomiti Brass. Chiudono la manifestazione i concerti del Quintetto d’Ottoni e Percussioni della Toscana (8 luglio) e del Piazza Brass Ensemble (9 luglio).



Come da tradizione, tutti i concerti dislocati per la valle avranno un proprio tema conduttore e un proprio colore identificativo. 


CONCERT BRASS, concerti serali dislocati nelle sale da concerto dei comuni della Valle di Primiero (Funk Off, 7 luglio))

JAZZ BRASS, dove protagonista è la musica jazz con ospiti d’eccezione (Enrico Rava & Stefano Bollani, 5 luglio)
OPEN AIR BRASS, concerti all’aperto in luoghi suggestivi della Valle (Bozen Brass, 4 luglio – Quintetto d’Ottoni e Percussioni della Toscana, 8 luglio – Piazza Brass, 9 luglio)
BABY WALKING BRASS, facile passeggiata in musica per adulti e bambini nei prati e boschi della Val Canali accompagnati dalle guide del Parco Naturale Paneveggio – Pale di San Martino (6 luglio)
DRINK SOUND BRASS, appuntamenti musicali giornalieri, proposti nel centro pedonale di Fiera di Primiero, nell’ora dell’aperitivo a partire dalle ore 10.30, con la partecipazione del Primiero Dolomiti Brass e di formazioni ottonistiche provenienti da vari conservatori italiani (Funk Off, 8 luglio)
Carattere dinamico e innovativo degli eventi proposti, rinomanza degli artisti ospitati e, non da ultimo, la splendida cornice dolomitica che gli fa da sfondo, sono solo alcuni dei punti di forza del Primiero Dolomiti Festival Brass che, pur essendo una realtà giovane, si configura come uno degli eventi di punta dell’estate trentina. Dal 2006 la manifestazione ha portato in Valle decine di gruppi, tra le più importanti formazioni ottonistiche a livello internazionale. Per citarne solo alcuni: London Brass (Inghilterra), German Brass (Germania), Mnozil (Austria), Rex Martin (U.S.A.), Gomalan Brass, Andrea Giuffredi, Quintetto d’Ottoni dell’Orchestra Sinfonica della RAI, Gomalan Brass, Italian Brass Quintett, Rimm 4Brass, Spilmbrass, Ensemble Cornistico Italiano di Alessio Corsini. Nel corso di questi sei anni la manifestazione ha saputo guadagnarsi l’apprezzamento delle centinaia di turisti italiani e stranieri che ogni anno raggiungono la Valle nella prima settimana di luglio. Basti pensare che l’anno scorso il festival ha coinvolto circa un migliaio di paganti.



Sul sito dell’Apt di San Martino di Castrozza, Primiero e Vanoi sono già disponibili vari pacchetti vacanze pensati per chi volesse approfittare dei concerti per visitare gli splendidi luoghi che li ospitano. Tutte le informazioni sono disponibili sul sito dell’Apt: http://www.sanmartinobooking.com/s/it/pacchetti/primiero-dolomiti-festival-brass-o44.html


Un trailer della manifestazione è visibile all'indirizzo: 
http://www.youtube.com/watch?v=k08nIRy79rk



PRIMIERO DOLOMITI FESTIVAL BRASS 2011

LUNEDÌ 4 LUGLIO 2011_07_04


FIERA DI PRIMIERO - Centro pedonale - ore 10.30 - OTTONI DEL CONSERVATORIO DI RIVA DEL GARDA


MEZZANO – Centro Storico “Arco dei Miceli”- ore 21 (in caso di maltempo presso il Centro Civico di Mezzano) - BOZEN BRASS


La partecipazione è libera e gratuita


MARTEDÌ 5 LUGLIO 2011_07_05


FIERA DI PRIMIERO - Centro pedonale - ore 10.30 - OTTONI DEL CONSERVATORIO DI BERGAMO

TRANSACQUA - Auditorium di Primiero – ore 21 - ENRICO RAVA (tromba) e STEFANO BOLLANI (pianoforte)

Concerto a pagamento


MERCOLEDÌ 6 LUGLIO 2011_07_06

FIERA DI PRIMIERO - Centro pedonale - ore 10.30 - PRIMIERO DOLOMITI BRASS

TONADICO – Villa Welsperg  Val Canali – ore 15 - BABY WALKING BRASS - PASSEGGIATA MUSICALE NELLA NATURA

PRIMIERO DOLOMITI BRASS e GIOVANI OTTONI della Scuola Musicale di Primiero

La partecipazione è libera e gratuita

FIERA DI PRIMIERO - Torre Civica – ore 21 - EVENTO SPETTACOLO - Musica e dimostrazione tecnica d’arrampicata

PRIMIERO DOLOMITI BRASS e GUIDE ALPINE “AQUILE DI SAN MARTINO E PRIMIERO”


GIOVEDÌ 7 LUGLIO 2011_07_07

FIERA DI PRIMIERO - Centro pedonale - ore 10.30 - OTTONI DEL CONSERVATORIO DI CUNEO E SCUOLA DI MUSICA DI FOSSANO

TRANSACQUA - Auditorium di Primiero – ore 21  - FUNKOFF (Concerto a pagamento)


VENERDÌ 8 LUGLIO 2011_07_08

FIERA DI PRIMIERO - Centro pedonale - ore 10.30 - FUNKOFF

SAN MARTINO DI CASTROZZA - Piazza Crodaroi – ore 21 (in caso di maltempo presso la Sala Congressi c/o Palazzo Sass Maor) - QUINTETTO D’OTTONI E PERCUSSIONI DELLA TOSCANA

La partecipazione è libera e gratuita


SABATO 9 LUGLIO 2011_07_09

FIERA DI PRIMIERO - Centro pedonale - ore 10.30 - OTTONI DEL CONSERVATORIO DI NOVARA

SIROR – Piazza Municipio – ore 21 - (in caso di maltempo presso il Centro Civico di Siror) - PIAZZA BRASS ENSEMBLE

La partecipazione è libera e gratuita


Programma completo e ulteriori informazioni su:

www.primierodolomitifestival.it

Organizzazione e biglietti:
Scuola Musicale di Primiero
Via Fiume, 10
38054 Fiera di Primiero – TN
Tel. 0439 64943
info@scuolamusicaleprimiero.it
www.scuolamusicaleprimiero.it

2011_05_21 Concerto lirico con Tatiana Aguiar

XVI RASSEGNA MUSICALE “CITTÀ DI PADOVA”
SABATO 21 MAGGIO 2011_05_21 ORE 17
Basilica di San Antonio di Padova
Sala dello Studio Teologico
CONCERTO LIRICO
Ricordando i 140 ANNI DALL’IMMIGRAZIONE ITALIANA IN BRASILE
Duo Aguiar - Boischio
Tatiana Aguiar soprano
Alberto Boischio pianoforte
Ingresso unico € 4.
Biglietti un’ora prima dell’inizio del concerto.
Infotel 049.8808483; cell. 327.6971855.

Ricordando i 140 anni dall’immigrazione italiana in Brasile, la XVI Rassegna Musicale “Città di Padova” presenta sabato 21 maggio alle 17 allo Studio Teologico della Basilica del Santo il soprano brasiliano Tatiana Aguiar in un recital con autori italiani e brasiliani, accompagnata al pianoforte da Alberto Boischio. Il concerto, inserito nel contenitore Universi Diversi organizzato dall’Assessorato alla Cultura del Comune di Padova, è organizzato dall’Associazione Musicale I Musici Patavini.
140 anni dell’Immigrazione Italiana in Brasile è un concerto che illustra come la cultura Italiana dell’otto e novecento abbia dato colore a quella Brasiliana, oltre a lasciare discendenti per le successive composizioni in quella terre, ricche per melodia e patriottismo. Con Tatiana Aguiar, soprano brasiliana, e la musica vocale del suo paese oltre oceano, parleremo di infanzia, nostalgia, gioie, danze, amori, “saudades”. E’ un richiamo alle radici, in questo caso radici di un grande popolo frutto di una speciale mescolanza di culture che dura da oltre cinque secoli in cui un piccolo spazio ha trovato anche la cultura Italiana.
In programma opere dei principali compositori Italiani: Rossini, Donizetti, Verdi e Puccini e Zandonai, uno dei più interessanti compositori del ventesimo secolo. Fra i compositori brasiliani è presente il loro più famoso operista, Carlos Gomes che prese ispirazione soprattutto da Donizetti. Tra i compositori del ventesimo secolo, il melodista Francisco Mignone e Camargo Guarnieri, considerato forse il miglior compositore Brasiliano dopo Villa-Lobos. Di Claudio Santoro un brano con armonie che si avvicinano alla musica leggera Brasiliana come si può riscontrare in tanti altri compositori come Villani-Côrtes. Di quest’ultimo anche un aria di opera, Poranduba, su tema indigena.

2011_05_15 Milano Classica tra Haendel e Scarlatti

domenica 15 maggio alle ore 10.30 in Palazzina Liberty, appuntamento con un concerto dedicato al Barocco di Alessandro Scarlatti ed Haendel -scelti da loro opere vocali e strumentali di raro ascolto.
Protagonisti due specialisti del settore, il tenore Makoto Sakurada e il direttore e violoncellista Marek Štryncl, insieme all’orchestra di Milano Classica che, sotto la direzione artistica di Gianluca Capuano, ha riconfigurato il proprio repertorio, volgendo specifica attenzione al Barocco e al Classicismo europei.
Vi aspettiamo numerosi.
Ricordiamo al nostro pubblico che per l'ultimo concerto di domenica 12 giugno alle 20.30 presso il Museo Astronomico-Orto botanico di Brera, i biglietti si possono acquistare in Palazzina Liberty durante i concerti dei giorni 8 - 15 - 22 - 29 maggio oppure presso gli uffici di Milano Classica entro giovedì 9 giugno.

Milano, Palazzina Liberty
domenica 15 maggio ore 10.30

GEORG FRIEDRICH HAENDEL (1685-1759)
da Tamerlano, dramma per musica
«Empio per farti guerra» (atto III scena V) HWV 18

*
da Rodelinda, Regina de’ Longobardi, dramma per musica
«Pastorello d’un povero armento» (atto III scena VI) HWV 19
*

Concerto grosso n. 12 in si minore per archi e b.c. op.VI HWV 330
*

ALESSANDRO SCARLATTI (1660-1725)
L’Orfeo cantata drammatica per tenore e b.c.
*
Makoto Sakurada tenore
Marek Štryncl violoncello e direzione

Orchestra da camera Milano Classica

ORCHESTRA DA CAMERA MILANO CLASSICA
Via Leoncavallo 8 - 20131 MILANO
Tel. 02-28510173 Fax 02-28510174
info@milanoclassica.it
www.milanoclassica.it

Convegno internazionale di studi La musica sacra nella Milano del Settecent

Programma del Convegno internazionale di studi La musica sacra nella Milano del Settecento, che si svolgerà a Milano, presso la Sala Napoleonica di Palazzo Greppi dell’Università degli Studi (via S. Antonio, 10) dal 17 al 18 maggio 2011.
Il Convegno, nel corso del quale verranno presentate alcune tra le più recenti acquisizioni sull’argomento, è promosso dalCentro Studi Pergolesi, con il patrocinio del Dipartimento di Storia delle Arti, della Musica e dello Spettacolo (Sezione Musica) dell’Università degli Studi di Milano.
Nel ringraziarLa per l’attenzione ci è gradito porgerLe i migliori saluti.
Claudio Toscani
Università degli Studi di Milano – Centro Studi Pergolesi
Cesare Fertonani
Università degli Studi di Milano
Raffaele Mellace
Università degli Studi di Genova – Università Cattolica


Convegno internazionale di studi
La musica sacra
nella Milano del Settecento
Milano, 17-18 maggio 2011
Sala Napoleonica di Palazzo Greppi
via S. Antonio, 10

Martedì 17 Maggio 2011_05_17

ore 14,30 Indirizzi di saluto
Giuliana Albini, preside della Facoltà di Lettere e Filosofia
Antonello Negri, direttore del Dipartimento di Storia ìelle Arti, della Musica e dello Spettacolo
Claudio Toscani, direttore del Centro Studi Pergolesi
Introduzione ai lavori
Giacomo Baroffio (Università degli Studi di Pavia)

ore 15,00 - Sessione I: presiede Giacomo Baroffio
Daniele Torelli (Libera Università di Bolzano)
Liturgia e canto nell’editoria milanese tra Sei e Settecento: libri liturgico-musicali e trattati
Herbert seiFert (Universität Wien) Oratorios at the Court of Emperor Charles VI by Composers Active in Milan
Christoph Riedo (Université de Fribourg)
Aspetti liturgici a Milano e circolazione di fonti musicali nella Vecchia Confederazione
Mariateresa dellaborra (Conservatorio di Musica di Torino)
«Sei parti de’ più virtuosi di Milano»: i salmi concertati
FrancesCo Riva (Università degli Studi di Bologna)
La «Congregazione de’ Musici» di Milano. Tra devozione e mutua assistenza

Mercoledì 18 Maggio 2011_05_18

ore 9,30 - Sessione II: presiede Raffaele Mellace
Marina Toffetti (Università degli Studi di Padova)
L’elezione di Giovanni Andrea Fioroni al posto di maestro di cappella del Duomo di Milano
Marco rossi (Conservatorio di Musica di Como)
Gian Andrea Fioroni, maestro di cappella in Duomo a Milano: le versioni del «Salve Regina» nel repertorio liturgico mariano
Luigi Collarile (Université de Fribourg)
Fioroni nel fondo dell’abbazia benedettina di Einsielden. Appunti di storia della trasmissione
Davide Stefani (Università degli Studi di Milano)
«Avvenimenti accaduti in tempo de’ nostri vecchi». Una fonte settecentesca per la Cappella Musicale del Duomo di Milano
Claudio Baccagaluppi (Université de Fribourg)
Il repertorio sacro milanese in Svizzera attraverso gli inventari storici

ore 14,30 - Sessione III: presiede Cesare Fertonani
Alessandro Restelli (Università degli Studi di Milano)
Organari nella Milano del XVIII secolo dalle fonti d’archivio
Ivano Bettin (Università degli Studi di Milano)
Rocco Longone e Guglielmo Schieppati organari della Cappella Ducale
Marina Vaccarini (Università degli Studi di Milano - Conservatorio di Musica di Matera)
Considerazioni a margine di un’edizione critica delle cantate quaresimali di G.B. Sammartini
Marilena Laterza (Università degli Studi di Milano)
Giuseppe Sarti maestro di cappella del Duomo di Milano
Davide Verga (Università degli Studi di Milano)
Mottetti ‘in tempesta’: strategie drammatiche e contaminazioni operistiche nella produzione sacra di Carlo Monza

DIPARTIMENTO DI STORIA DELLE ARTI,DELLA MUSICA E DELLO SPETTACOLO EZIONE MUSICA
Via Noto, 6 - 20141 Milano
Tel.: 02-50332063 - Fax: 02-50332059
CENTRO INTERDIPARTIMENTALE DI RICERCA
Via Noto, 6 - 20141 Milano
Tel.: 02-50332013 - Fax: 02-50332027
centrostudipergolesi@unimi.it
http://www.centrostudipergolesi.unimi.it

Sabrina Dente prossimi concerti

Sabato 14 maggio 2011_05_14 - ore 20.00
Récital solistico
Aeroporto Militare "Mario De Bernardi"
Pratica di Mare (Pomezia, ROMA)
Sala Convegno Ufficiali
evento privato - ingresso su invito
 
Domenica 15 maggio 2011_05_15 - ore 16.00
"Dipingendo musica..."
con il pittore Giacomo Luoni
Oratorio San Filippo - via Maria Vittoria 5 (zona Museo Egizio)
TORINO
ingresso libero

2011_05_14 Quartetto per Milano

Sabato 14 maggio 2011_05_14 ore 19.00 - Concerto straordinario fuori Abbonamento 
Sala Verdi del Conservatorio - via Conservatorio 12
J.S.Bach - Passione secondo Matteo BWV 244

Yale Schola Cantorum
Masaaki Suzuki direttore
Juilliard415
Yale Baroque Ensemble
Robert Mealy Konzertmeister

Un progetto speciale: la Passione secondo Matteo nella esecuzione di tre ensemble universitari americani di musica antica.
Il celebre direttore Masaaki Suzuki, fondatore del Bach Collegium Japan e entrato nel 2001 e 2006 a far parte della ricca storia bachiana della nostra Società, conduce i complessi di musica antica formati da studenti della Yale University, una delle più importanti del mondo, ai quali si aggiunge l’ensemble di early music della celebre Juilliard School.
Bio Juilliard415 - Appprofondimento

Biglietti  20 € (15 € per i Soci, 5 € per i giovani)
LA BIGLIETTERIA IN CONSERVATORIO APRIRA' ALLE ORE 17

Programma di sala
Sul sito www.quartettomilano.it è possibile leggere, scaricare e stampare il programma di sala di Raffaele Mellace.
La sera del concerto, il programma di sala sarà
 in vendita a € 5. 

Al Museo Poldi Pezzoli, ore 11.30
lunedì 6 giugno
presentiamo
la stagione 2011-2012

Sono invitati giornalisti, Soci, abbonati e amici

2011_05_13 Opera del vivo a Robecco

AGORALIRICA 2010-2011
Venerdì 13  maggio 2011 ore 21.00
Autori vari
Dall'Opera al cinema
all'Opera dal vivo
Famose arie dai melodrammi dell'800 Italiano e brani del nostro Risorgimento
concerto lirico con accompagnamento al pianoforte
e con la partecipazione di

NOBORU AOMORI, soprano
 MOON-JIN KIM, mezzosoprano
MATTEO FALCIER, tenore
SACHIKO YANAGIBASHI, pianoforte
CORO NOVE APRILE
diretto da Giuseppe Lisca

Introduzione all'ascolto a cura di Mario Mainino

2011_05_25 Anna Maria Cigoli in concerto all'Alfieri di Torino

ASSOCIAZIONE PIEMONTE DANZA MUSICA TEATRO con il sostegno del Ministero Beni  e Attività Culturali e Regione Piemonte
I CONCERTI DEL POMERIGGIO  AL TEATRO ALFIERI DI TORINO  Stagione 2011 Edizione XXI
Teatro Alfieri
mercoledì 25 maggio 2011_05_25 ore 16
Al chiaro di luna
Anna Maria Cigoli, pianoforte
http://concertodautunno-cur.blogspot.com/2011/05/anna-maria-cigolli-pianoforte.html
PROGRAMMA
C. Debussy Suite Bergamasque
Prélude
Menuet
Claire de lune
Passepied
C. Debussy Images I° libro
Reflets dans l'eau
Hommage à Rameau
Mouvement
C. Debussy
L'isle joyeuse


"Omaggio a F. Liszt nel bicentenario della nascita"
F.Liszt
Benedizione di Dio nella Solitudine (da "Armonie Poetiche e Religiose")
F.Liszt
Vallèe d'Obermann (da "anni di pellegrinaggio - Première année - Suisse)

L'ospite d'onore  la  pianista  torinese Anna Maria Cigoli, uno dei personaggi più autorevoli, interessanti e più amati della storia musicale pianistica Italiana ed Internazionale del nostro tempo, conluderà la stagione mercoledì 25 maggio con “Al chiaro di luna” e "Omaggio a F. Liszt nel bicentenario della nascita". Per i suoi eccezionali meriti artistici le sono stati conferiti i massimi riconoscimenti Nazionali ed Internazionali: “Premio Personalità d’Italia”, “Diapason d’oro”, “The Number One”, “The Red Carpets”. Tra le sue registrazioni più recenti ricordiamo la serie di cinque CD prodotti dalla “Deutsche Grammophon” - “Polygram K.K.”(made in Japan), comprendenti Concerti per piano e orchestra di Compositori Internazionali viventi, registrati in Vienna, con la “Vienna Festival Orchestra”, diretta da Nir Kabaretti.

I CONCERTI DEL POMERIGGIO organizzazione:ASSOCIAZIONE PIEMONTE DANZA MUSICA TEATRO  
Direzione Artistica : Secondo Villata - Segreteria : Maria Borasio ( tel.011.223.9138 )
Biglietto posto unico numerato 8 euro, ridotto 7 euro . Info 011.562.3800

2011_05_13 Concerti a Ponte Sant'Angelo

Concerti a Ponte Sant'Angelo
Concerts & Wine
tutti i venerdi alle 20.30
e sabato alle 18.30
dal 4 marzo al 2 luglio 2011
Venerdì 13 Maggio 2011_05_13 ore 20.30
CLARINETTO E PIANOFORTE
Sebastiano Brusco Pianoforte
Natalia Benedetti clarinetto
R. Schumman
Fantasiestuecke op. 73
C. Saint-Saens
Sonata op. 167 in mi bemolle maggiore
J. Brahms
Sonata op. 120 n. 1

Sabato 14 Maggio 2011_05_14 ore 18.30
RECITAL
Fabiana Biasini pianoforte
W. A. Mozart
Sonata in La minore K 310
“Allegro, Maestoso, Andante cantabile con espressione, Presto”
F. Chopin
“Andante spianato e grande Polacca brillante in mi bemolle maggiore op. 22, Grande Valse Brillante N. 1 in mi bemolle maggiore op. 18, Valse op. 70 N. 2 in fa minore, Valse N. 6 in re bemolle maggiore op. 64”
F. Liszt
Tarantella, Venezia e Napoli
CHIESA DI PONTE SANT'ANGELO
Piazza Ponte Sant'Angelo
Roma
per info: 389.1533055
oppure visitate il sito: www.dinnerconcertroma.it
ingresso 15 €
alla fine di ogni concerto sarà offerto dalla Cantina Gentili un ottimo vino bianco

2011_05_21 Don Pasquale di Donizetti

SABATO 21 MAGGIO 2011_05_21 ORE 20.45
TEATRO CORALLO VILLANUOVA SUL CLISI (BS)
COMUNE DI VILLANUOVA SUL CLISI
ASSESSORATO ALLA CULTURA
GAETANO DONIZETTI
Don Pasquale
opera buffa in tre atti in forma scenica
Don Pasquale DANIELE BICCIRÉ
Dottor Malatesta DONG IL PARK
Ernesto FILIPPO PINA CASTIGLIONI
Norina CLARA BERTELLA
Notaro GIOVANNI GUERINI
Flauto GIAMBATTISTA GRASSELLI
Violino SILVIA MAFFEIS
Clarinetto ROBERTO PEZZOTTA
Pianoforte SACHIKO YANAGIBASHI
CORO GIOCANTO di Villanuova
M° del coro: Marilena Goffi
COSTUMI: Sartoria Teatrale Bianchi www.sartoriateatralebianchi.it
INGRESSO: 10,00€
PRENOTAZIONI BIBLIOTECA: 0365.371758/31161
www.comune.villanuova-sul-clisi.bs.it 

2011_05_13 Inno alla Madre al Duomo di Vigeano

Venerdì  13 maggio 2011_05_13 ore 21.00

Vigevano, Chiesa Cattedrale
La Fondazione di Piacenza e Vigevano, in collaborazione con MediumSize, è lieta di invitarvi alla celebrazione del

INNO AKATHISTOS
ALLA SANTISSIMA MADRE DI DIO


INNO AKATHISTOS oratorio per soli, cori e orchestra
composto e diretto dal M° Antonio Bologna
con Cappella Musicale di Vigevano ed Emoticon Ensamble,
letture a cura di Adriana Busi
Un omaggio a S.E. Mons. Claudio Baggini Vescovo Emerito di Vigevano,
per il suo episcopato.
INGRESSO GRATUITO
www.mediumsize.org
Un manifesto della prima edizione che si è tenuta a Pavia martedì 13 maggio 2008, cui è seguita il giorno dopo la prima esecuzione a Vigevano (vedi: http://www.concertodautunno.it/080514-akahtistos/080514-akahtistos.htm):




Mercoledì 14 Maggio 2008, ore 21.00
Vigevano, Chiesa Cattedrale, Piazza Ducale
Associazione di Solidarietà familiare Le Zolle- Vigevano
Akathistos
oratorio per soli, coro e orchestra
Inno alla Santissima Madre di Dio
musica di Antonio Bologna
una produzione Medium Size
Emoticon Ensemble
Coro Polifonico di Comunione e Liberazione di Pavia
Direttore Gaetano Troccoli
Con il contributo della Fondazione Comunitaria della Provincia di Pavia
L'esecuzione avverrà a Vigevano in forma liturgica.
La prima esecuzione si è tenuta martedì 13 a Pavia, Chiesa di San Luca, Corso Garibaldi a cura della Associazione Laude Novella - Pavia con Direttore Gaetano Troccoli Con il contributo della Fondazione Comunitaria della Provincia di Pavia.

2011-05_15 Piccoli musicisti al Dal Verme di Milano

Domenica 15 maggio 2011_05_15 alle ore 11 

Ultimo concerto della quarta Stagione dell’Orchestra I Piccoli Pomeriggi Musicali

A festeggiare la chiusura di un anno pieno di successo e di soddisfazione, l’Orchestra dei Piccoli, diretta da Daniele Parziani sarà accompagnata dall’Ensamble I Pomeriggi Musicali (ensemble di adulti) e da Benedetta Borciani che racconterà le storie in programma, Pierino e Il Lupo di Prokov’ev e La Principessa Musica di Carla Rebora. 
A completare il programma le musiche dal film I Pirati dei Caraibi e Schindler’s List.
Biglietti: Bambini 3,00 € (+ prevendita) - Adulti 5,00 € (+ prevendita)

2011_05_21 Ciclo della Vita concerti a Milano

SABATO 21 MAGGIO 2011_05_21 ORE 16.00
IL CICLO DELLA VITA
ORGANIZZATO DALL' ASSOCIAZIONE "PIETRO MONGINI"
4° INCONTRO
PRESSO IL CIRCOLO "A.VOLTA" IN VIA G.GIUSTI,16 MILANO
CONCERTO LIRICO
LA PASSIONE IN MUSICA E GLI IDEALI
INTERPRETI:
MARI KURITA MINETTI, SOPRANO
LUCA GRANZIERA, TENORE
NICCOLO' SCACCABAROZZI, BARITONO
VALENTINA PASCULLI, PIANOFORTE
CON LA PARTECIPAZIONE DEL CORO ISM ( International School of Milan) Bel Canto Singer
PRESENTERA' IL DIRETTORE ARTISTICO: ADRIANO BASSI
INGRESSO LIBERO
PER INFORMAZIONI: 347.6779797

Web Tv: www.limenmusic.com

Limen music & arts a partire da mercoledì 18 Maggio 2011_05_18, riprenderà il documentario dedicato al compositore italiano Alessandro Solbiati, curato da Alfonso Alberti.

Sulla Web Tv di Limenmusic, all'indirizzo 
www.limenmusic.com/a_dirsez.aspx?idA=2&idS=7
potrete vedere la seconda puntata dello speciale, nella quale Solbiati parlerà del suo primo approccio con la musica e l'arte della composizione e la sua poetica.

Parlerà inoltre del brano da lui composto nel 2005: Dies per clarinetto e pianoforte (da Pour Ph.B.” per clarinetto, violino, violoncello e pianoforte), al quale seguirà un'esecuzione di Selene Framarin e Aska Carmen Saito.
I contenuti audio/video della Web Tv saranno arricchiti da approfondimenti pubblicati sul Blog di Limenmusic, all'indirizzo:http://limenmusic.info/?page_id=3225
I nostri siti:


Per scoprire tutte le novità, basta iscriversi...l'ISCRIZIONE è COMPLETAMENTE GRATUITA e non sono richiesti dati personali, sono un nickname, una password e un indirizzo e-mail

Novara Eventi Territorio: il calendario - in italiano e inglese ON LINE!!!

Provincia di Novara (http://www.provincia.novara.it/)  è disponibile in formato elettronico il nuovoNet, Novara Eventi Territorio: il calendario - in italiano e inglese - degli eventi programmati in provincia di Novara dal primo maggio al prossimo 30 ottobre 2011.
Il Net in formato cartaceo è distribuito presso l'Ufficio Urp di Palazzo Natta, la sede Urp della Provincia ad Arona, gli Uffici di informazione e accoglienza turistica (IAT), l'Azienda Turistica Locale della Provincia di Novara (ATL), il Distretto Turistico dei laghi e, nei prossimi giorni, anche presso le sedi comunali.

ESTATE 2011: STAGE INTERNAZIONALE DI DANZA

http://concertodautunno-cur.blogspot.com/2011/05/estate-2011-stage-internazionale-di.html

2011_05_14 Talenti da scoprire

A Castiglioncello, Livorno, la XX edizione del “Dance Meeting”.
Rassegne, stage, concorsi per una entusiasmante kermesse.

L’A.E.D., Associazione Europea Danza, organizza il 14 e 15 MAGGIO 2011, al Castello Pasquini di Castiglioncello, la XX edizione del “Dance Meeting”, manifestazione che, con un ritmo costante di crescita, nella passata edizione ha ospitato oltre 1.000 danzatori, in rappresentanza di 70 scuole di danza italiane.

La manifestazione si articolerà, come di consueto, in spettacoli, rassegne, stage, concorsi. Nel dettaglio, il programma della manifestazione prevede, nella mattina di sabato 14, a partire dalle ore 10, il concorso per solisti “Eurocity”, un trampolino di lancio per giovani talenti.

Questi saranno giudicati da una autorevole giuria, composta da: Micha van Hoecke, Direttore del Corpo di Ballo dell’Opera di Roma; Kathryn Wade, già direttrice della scuola del Royal Ballet a Londra; Tadeusz Matacz, Direttore dell’Accademia di Stoccarda; dai coreografi Fabrizio Monteverde e Michele Pogliani, da Lorella Reboa, Direttore Artistico dell’A.E.D.

Sono tre le categorie previste: Giovani, Juniores e Seniores, divisi in due sezioni, classico e moderno. I candidati si contenderanno borse di studio per accedere ad accademie internazionali e per la summer school dell’A.E.D.

Sabato 14, alle ore 21, sul palcoscenico del Castello Pasquini, l’obiettivo è puntato sulla danza moderna, jazz, hip-hop con la rassegna “Jazz e dintorni”; alle ore 21 di domenica 15, una qualificata giuria, composta dai coreografi Fabrizio Monteverde e Michele Pogliani; Kathryn Wade del Royal Ballet School di Londra, Tadeusz Matacz, Direttore dell’Accademia di Stoccarda, Micha van Hoecke, Direttore del Corpo di Ballo dell’Opera di Roma, la direttrice artistica dell’A.E.D. Lorella Reboa, proclamerà il vincitore del premio “Coreografie d’Autore”, destinato alla migliore coreografia.

A.E.D. : Tel. 0586.410825

e-mail: aed@dancenews.it; sito web: www.dancenews.it

2011_05_25 La leggenda di Redenta Tiria favola poetica dal fascino oscuro

Dal 25 maggio 2011_05_25 all'1 giugno 2011
Compagnia Teatri Possibili
LA LEGGENDA DI REDENTA TIRIA
di Salvatore Niffoi
regia di Corrado d'Elia
con Corrado d'Elia
luci di Alessandro Tinelli
fonia di Davide Boselli

Corrado d'Elia interpreta una grande storia dal sapore mistico e universale, radicata nella terra di Sardegna, di cui racconta le asperità, la forza e la magia.
Abacrasta non si trova in nessuna enciclopedia o carta geografica, è un paese (immaginario, ma verosimile) situato nella terra avara e rocciosa nel cuore della Barbagia. Abacrasta è meglio noto tra i paesi del circondario come «il paese delle cinghie»: molti fra coloro che vi abitano ad un certo punto della loro esistenza sentono il richiamo della Voce, e corrono ad impiccarsi. Legano al collo la cinghia e dicono addio alla vita: «nelle tanche di Abacrasta non c’è albero che non sia diventato una croce».

Finché un giorno non arriva Redenta Tiria, «una femmina cieca, con i capelli lucidi come ali di corvo e i piedi scalzi», ed i suicidi cessano. «Sono la figlia del sole, e sono venuta per portare la luce nel paese delle ombre».
d'Elia in questo spettacolo si serve di una lingua “ibridata”, che si fonda sulla commistione di italiano e limba; non un mero esercizio di stile, ma un flusso che si dispiega con naturalezza, con un accento forte e riconoscibile. È un registro linguistico che persuade e avvince, capace di esprimere le tensioni di una terra, ma anche di parlare ad un pubblico vasto, universale.

Accompagna il racconto la voce magica e incantata di Marisa Sannia, una musica che sa di terra, di magia e di meraviglia, il cui suono penetra nel profondo mistero della vita e della morte.

E' difficile non scorgere un senso quasi religioso nella figura di Redenta Tiria.
Redenta, redenzione: ma non in senso ultraterreno, giacché insegna che l’unico riscatto possibile è nella vita stessa, nella «vita ritrovata», nella speranza, nel «tagliare la lingua alla Voce».

È una “religione” della vita, quella che emerge in filigrana di questa favola cruda e bellissima.
È possibile prenotare nelle seguenti modalità:
via e-mail scrivendo biglietteria@teatrolibero.it
chiamando allo 02 8323126 
V°  Rassegna di Teatro Omosessuale 
Teatro Libero, 2 - 10 Maggio 2011 
Teatri Possibili e Innovazione Culturale presentano la V° edizione della Rassegna Liberi Amori Possibili, un programma di spettacoli per introdurre la riflessione sultema dell'omosessualità, sul modello di quanto accade già da diversi anni in Europa e Oltreoceano. Quale modo migliore dell'arte e dello spettacolo dal vivo per parlare di omosessualità senza tabù e aprirsi a nuove prospettive lasciando da parte pregiudizi e paure? 
Un progetto che nasce da un desiderio civile e culturale di presentare, attraverso i 9 spettacoli, i diversi aspetti dell'omosessualità, considerando la pièce teatrale come immediato spunto di riflessione.
Un approccio vivace e stimolante a testi e situazioni che prendono in esame le tensioni, le passioni, i risvolti affettivi e sociali della condizione omosessuale, con tutta laforza sociale e culturale che il teatro è in grado di offrire.  
La rassegna, decollata soprattutto negli ultimi anni con un ottimo incremento di pubblico, si è confermata come importante appuntamento annuale, nella consapevolezza che l'arte non risolva le ingiustizie e le discriminazioni, ma che abbia il merito di denunciarle.
Nostro scopo è  creare uno spazio che possa dare rilevanza a problematiche spesso sottovalutate o ritenute inadeguate per il palcoscenico, offrendo anche nuove opportunità a un genere di teatro che spesso incontra difficoltà distributive. 
Desideriamo che anche Milano, come Roma già da tempo con la manifestazione “Garofano Verde – Scenari di teatro omosessuale”, collaudata esperienza con il sostegno istituzionale del Comune di Roma, possa diventare sede di un diffondersi necessario di poetiche e di modelli di teatro che non si rivolgano nello specifico ad “una” comunità ma a tutta la comunità umana di un paese. Perché le barriere, i pregiudizi, i distinguo e i moralismi ideologico-religiosi lascino spazio al dialogo, alla comprensione, a una serena e cosciente unica appartenenza... attraverso un’inquietudine, un’intuizione teatrale.  
La Rassegna, realizzata in stretta collaborazione con Il C.I.G. Comitato Provinciale Arcigay Milano, che sostiene da sempre la manifestazione, è aperta a partnership con altre associazioni. 












(Foto da NON E' UNA VOGLIA X)


2 maggio 2011_05_02
LunAria
DEATH AND DANCING
di Claire Dowie, regia di Mirko Ciotta
con Mirko Ciotta e Paola Giglio

Londra, due Max, un lui e una lei, affrontano impulsivamente i temi della loro sessualità rapportata al vivere e alla società contemporanea. Gay lui, lesbica lei, decidono di amarsi nonostante tutto, rifiutando ogni etichetta e convenzione sociale. Ma l'incertezza del futuro, il bisogno da parte di lui di uniformarsi al sistema che lo circonda e il totale rifiuto di lei verso ogni tipo di omologazione, li trascinano presto alla rottura del loro idillio e alla separazione delle loro strade. Secondo atto, dieci anni dopo. Lui ha la vita che ha sempre immaginato, un buon lavoro, un bellissimo fidanzato, ma continua a pensare a lei. Risuonano, come un eco, le domande di lei: a che cosa serve avere un lavoro, crearsi una posizione? Si può vivere una vita da distinti e rispettati omosessuali in carriera, ritrovandosi incastrati in un sistema ipocrita e basato sullo sfruttamento dei più deboli. Oppure, ci si può sganciare da ogni parvenza di vita normale, come ha fatto lei. In questo caso il rischio è di sembrare pazzi agli occhi di chi guarda da fuori, ma di essere liberi.

Death and Dancing è anche la storia dell'autrice Claire Dowie in cui concentra il il suo messaggio di affermazione dell’omosessualità non come diversità ma come ricchezza all’interno della società. Lesbica dichiarata e sposata con un regista gay la Dowie affida il compito di far passare questo messaggio alla Lei dei due protagonisti, che con colpi di forte sarcasmo e violenta ironia, un continuo ribaltamento dei ruoli sessuali, e una spiccata dose di cinismo riuscirà alla fine a convincere delle sue ragioni il Lui della coppia.


3 maggio 2011_05_03
Compagnia Divano Occidentale Orientale
CALA ‘A SAUDAGE
testo e regia Giuseppe L. Bonifati
con Luigi Tabita, Giuseppe L. Bonifati
fisarmonica Francesca Palombo

Spettacolo finalista al Premio Kantor 2010, Cala 'a Saudage è il sogno di riscatto e libertà di due travestiti, Anna e Beatrice, il sogno di una terra lontana come il Brasile, dove partire alla ricerca di samba e di fortuna. La loro omosessualità, come la loro amicizia, è nata in simbiosi tra i banchi di scuola in una città di provincia, una qualsiasi provincia del Sud, ricettacolo di luoghi comuni e di chiacchiere di paese sugli omosessuali.

Una “anima nuova” quella delle due protagoniste, che si è piantata nella carne come “una bandiera che si pianta in un territorio esplorato da poco”. Ma Anna e Beatrice con le loro speranze non sono le uniche protagoniste di questo spettacolo. C'è anche Costanzo, il loro coinquilino, operaio originario di Rio De Janeiro. Inscenano un triangolo. O meglio, i vertici di un triangolo: A, B, C. All'apice del triangolo c’è Costanzo, in nome di una passione anonima e sconosciuta. Licenziato da poco per la sua diversità, si è ritirato in un mondo di ragioni e di mutismo, mentre la sua macchia è ormai venuta a galla in tutto il paese. Beatrice e Anna non riescono a smuoverlo e decidono così di inscenare uno scherzo, sperando che Costanzo esca dal mutismo. Uno scherzo che si rivelerà (femme) fatale...

In scena riecheggia l'atmosfera di saudage che i protagonisti rivivono sulla pelle, grazie alla suggestiva scelta di eseguire dal vivo una colonna sonora di musiche latino-americane.

EVENTO SPECIALE: Dario Gay incontra il pubblico per presentare il suo ultimo album Ognuno ha tanta storia.

4 maggio 2011_05_04
Santibriganti Teatro
A NUDO
di e con Davide Cùccuru
collaborazione alla messa in scena di Maurizio Bàbuin

Due ventenni, Pablo e Abel, complice un lavoro stagionale si incontrano nel 1994, in un Paese volutamente non precisato. Con grande sorpresa di entrambi, nell'isolamento dell’alta montagna, inciampano nel sesso. La scusa? Una birra di troppo. Nell’adolescenza tutto corre, e la passione presto diventa vero amore. Una storia d’amore, due uomini a nudo, soli ad affrontare omofobia e intolleranza. La storia di un amore vero, ostacolato da forze esterne. O forse da forze interne, da timori nascosti. Un amore che si schianta contro le false opinioni, le intolleranze, il terrore di dire al mondo chi si è. Nella nostra storia chi ha il coraggio di esporsi, di vivere a testa alta fa una brutta fine, e chi non ce l’ha si salva. Ma a che prezzo? Il prezzo del rimpianto, del rimorso, la consapevolezza che uniti si sarebbe potuti andare lontano. Invece il compromesso e la paura portano a pagare il prezzo più alto: non vive il cuore e non sopravvive il corpo. Un monologo che punta dritto al cuore, e che nasce da suggestioni raccolte dai testi di due celebri premi Pulitzer : Annie Proulx, l'autrice statunitense del romanzo breve Gente del Wyoming (da cui è stato tratto il film pluripremiato Brokeback Mountain) e l'ipnotico Michael Cunningham che con Carne e Sangue ha saputo illuminare con tanta forza le contraddizioni della vita. Da sottolineare anche i riferimenti al ricco microcosmo inventato da Sandro Coppoli per il suo Non ti avevo nemmeno notato, graphic novel di successo che tratta i temi dell' amicizia, dell' amore e dell'omofobia in età adolescenziale.

EVENTO SPECIALE: reading di Luca Bonaffini, tra narrazione e musica.

5 maggio 2011_05_05
Tea Story Cat
STORIE DI FUOCO E D’AMORE
di e con Silvia Iannazzo
con musiche dal vivo di Marco Volpatto

Le storie sono fatte per tutti, adulti e bambini: adulti che amano ascoltare e bambini che vogliono sapere del sesso e della morte, perchè da sempre le storie sono fonte di insegnamento per tute le generazioni.
Sono storie di fuoco e di amore quelle narrate dall'autrice. Senza il fuoco non ci può essere il coraggio di essere quello che veramente siamo e di vivere la vita che vogliamo. E le storie ci accendono…per questo si raccontano meglio, da sempre, davanti al fuoco.
A volte il fuoco è quello della rabbia, distruttrice e travolgente. Ma il fuoco è anche quello dell’amore, della passione che prende all’improvviso e brucia, lasciando cenere e febbre. C’è una cura alla passione bruciante? C’è un rimedio all’eros folgorante, che fa dimenticare di essere umani? Da questi interrogativi nasce la drammaturgia di una delle tre fiabe d'amore, dell'amore che passa attraverso e oltre l'identità sessuale. Un principe nasce con un animo femminile. E questo è un problema in un mondo rigido, senza creatività, un mondo dove le identità devono essere precise, altrimenti si manda in crisi un sacco di gente. Due giovani si amano, anche se sono costretti a farlo di nascosto dal padre. Ma c’è sempre qualcuno che, invece di occuparsi della propria felicità, o forse proprio perché non ne è capace, si preoccupa di quella degli altri...

6 maggio 2011_05_06
Massimo Stinco/Noir Desir
MAKING PORN
di Ronny Larsen, regia di Massimo Stinco,
con Francesco Mazzei, Simone Guidoni, Leonardo Venturi, Jano Di Gennaro, Andres Suriano, Ilda Fusco

Portato in scena per la prima volta a Chicago nel Luglio del 1995, Making Porn, tratto da una storia vera, ha subito celebrato Ronny Larsen come autore specializzato in opere a sfondo sessuale.

Ambientato a San Francisco nei primi anni Ottanta, racconta la storia di sei personaggi coinvolti nell’ industria dei film porno gay. Jack Hawk, attore eterosessuale, fa di tutto per lavorare nel teatro serio, partecipando a tutte le audizioni possibili, ma non riesce mai ad ottenere una parte. Spinto dalla necessità di lavorare, viene scritturato per un film porno gay: Cops (Poliziotti) diretto da Arthur Mack. La situazione si complica quando la moglie di Jack, Linda, scopre la verità sul nuovo lavoro di Jack, e il boyfriend di Arthur si innamora di uno dei porno attori del film.

Making Porn è un successo off Broadway degli anni Novanta, rappresentato ovunque negli Stati Uniti ma solo una volta in Italia, a Roma, nel 1999. E’ uno spettacolo scoppiettante, dal ritmo travolgente e con situazioni esilaranti. Contiene scene di nudo integrale maschile.

7 maggio 2011_05_07
Viajes a Marte
MANUALES DE SALIVA
di Gema Diaz, Raquel Sanchez e Veronica Cendoya
con Gema Diaz, Veronica Cendoya
con musiche dal vivo di Adele Madau

Manuales de Saliva è uno spettacolo di teatro-danza e di musica dal vivo che presentiamo in prima nazionale, e che si propone di tracciare una nuova mappa delle relazioni. La compagnia Viajes A-marte, formata da una coppia lesbica e una donna bisessuale è partita dalla propria esperienza personale di relazione e di famiglia allargata per analizzare ed esprimere con il proprio lavoro l'amore e la fragilità emotiva, gli scontri e gli incontri che regolano oggi le dinamiche relazionali. La famiglia, quella tradizionale da un lato, e un nuovo concetto di non famiglia, ossia la situazione di un'infinità di persone che scelgono o no l'indipendenza, dall'altro.

Due stili di vita a confronto e tanti interrogativi che, lungi dal voler costituire uno studio sociologico, si sviscerano a passo di danza sulle note della musicista della compagnia Adele Madau. Che cos'è la famiglia? Uno spazio dove riposare? Un territorio incondizionato, un punto fisso? Uno spazio dove creare e fare progetti? Il luogo delle responsabilità? Realizzato per la prima volta nel 2008, la versione attuale con tre interpreti è stata rappresentata un anno più tardi al festival “Ara Danza” che si e svolto all’interno della storica casa “Pedrera” di Gaudì e al festival “Grec 09” di Barcellona. Nel 2010 lo spettacolo e stato selezionato dalla “Red de Teatros Alternativos” in Spagna.

EVENTO SPECIALE: ospite Viola Valentino. Viola incontra il pubblico per presentare Domani è un altro giorno, brano contro l’omofobia. A seguire performance di Boylesque di Alan Debevoise.

8 maggio 2011_05_08
Le Nuvole Teatro
NON E’ UNA VOGLIA X
di G. Alchieri e R. Favaroni, regia di Gerolamo Alchieri
con Giulia Adami, Alessandro Catalucci, Alberto Querini

Non è una voglia X è la voglia di essere se stessi fino in fondo, il desiderio dei personaggi di questa storia dolce amara, sospesa tra il passato che non passa e il presente che nasconde un segreto. Dopo cinque anni Andrea non è ancora riuscito ad accettare che la sua storia d'amore con Sara sia finita. Nel frattempo ha conosciuto Dario, il suo nuovo fisioterapista, del quale diventa ben presto amico, tanto da confidargli le sue pene amorose. Dario lo ascolta, lo consola, lo consiglia, ma non tutto è come sembra. Che stia corteggiando Andrea? O forse no, perché Dario non solo conosce Sara, ma è in stretto rapporto con lei. Che sia il suo nuovo amante? E come mai Andrea sente una strana comunione con Dario? Nel contempo emergono inquietanti e tragicomici interrogativi sulla natura dei rapporti amorosi, su quanto si sacrifica della propria personalità per mantenere saldo un legame, sul perché ci si nasconda anche di fronte a se stessi per non prendere coscienza di verità scomode che conducono spesso alla solitudine, ma anche ad un’autentica serenità. Uno spettacolo che, senza la pretesa di approfondire un difficile percorso umano, affronta la transizione e analizza la natura dei rapporti che legano due persone, i desideri e le voglie “X” che a volte nascondiamo, anche a noi stessi, divertendosi in ogni scena a spiazzare con umorismo.


9 maggio 2011_05_09
Accademia Il Primo – Compagnia Arnolfo Petri
FESTA DI COMPLEANNO
di Angela Matassa e Giovanna Castellano
diretto e interpretato da Arnolfo Petri

Una torta e quaranta candeline sono il pretesto per un viaggio a ritroso nella memoria di Fabrizio, una memoria che ha la voce della madre che gli fa gli auguri, gli stessi che gli faceva da bambino. Da qui inizia il suo racconto fatto delle dolcezze, dei ricordi, ma anche del dolore di cui è stato è protagonista. Il racconto della vita di Fabrizio: il rapporto difficile con suo padre, le incomprensioni, le violenze ma anche le tenerezze mai dichiarate, lo scoprirsi “diverso”, il “mal di vivere”. E poi sua madre e la storia di due universi così indissolubilmente legati da un rapporto devastante di dipendenza, di odio-amore inconfessato. Ma dal passato avanza anche una terza presenza, Angelo, che come un angelo sterminatore irrompe nell'apparente serenità della casa, fatta di silenzi e livori mai confessati. Angelo che scopre conflitti sopiti. Come immagini disordinate di un flashback ecco sfilare dinanzi agli occhi di Fabrizio tutti i ricordi di una vita che le autrici rielaborano in una storia di dolore, di malinconie, di equilibri precari. E lo fanno scegliendo proprio Arnolfo Petri che del “teatro dell’anima” ha fatto il motivo base della sua produzione artistica. Lo spettacolo che ha ricevuto il Premio Nike 2010 per la drammaturgia e la migliore interpretazione maschile, “Festa di compleanno” è uno spietato, al contempo tenero requiem nelle malinconie del passato.

EVENTO SPECIALE: Marino Buzzi presenta il suo nuovo libro Confessioni di un ragazzo perbene. A seguire performance di Boylesque di Alan Debevoise.

10 maggio  2011_05_10
Nausika
TUTTI UGUALI
progetto e regia di Francesco Botti
con Stella Gori, Matteo Grotti, Andrea Fiori, Leonardo Lambruschini, Eleonora Ciampelli
A partire dalla pubblicazione dell'importante volume: “L'identità sessuale a scuola. Educare alla diversità e prevenire l'omofobia”,(a cura di F. Batini e B. Santoni, edito da Liguori) la Compagnia Nausika ha lavorato per un anno intero sotto la guida del regista Francesco Botti al fine di rappresentare le varie forme e modalità che l'attrazione può assumere. Tutti Uguali è l'atto unico frutto di questa ricerca. La seduzione, l'attaccamento, il bisogno come anticamera dei sentimenti amorosi. Uno spaccato sulle relazioni "primitive" che intercorrono fra tutti gli esseri umani. L'attrazione tra gli esseri umani è stata, per lungo tempo, governata da regole che escludevano l'esperienza di centinaia di migliaia di donne e uomini che non si ritrovavano nelle "categorie" classiche e nei legami previsti dalla "morale vigente". L'attrazione è una componente primitiva dell'essere umano che muove i sensi, le emozioni, l'intelligenza. Gli studi più recenti delle neuroscienze ricompongono la netta divisione tra razionalità ed emozioni. Tutti Uguali rappresenta le varie forme e modalità che l'attrazione può assumere, con una messa in scena fisica, concentrata sulle emozioni e sull’attrazione che accomuna tutti gli esseri umani.
EVENTO SPECIALE: Marino presenta il suo nuovo libro Confessioni di un ragazzo perbene. A seguire performance di Boylesque di Alan Debevoise

BIGLIETTI
INTERO: 19 Euro
RIDOTTO UNDER 26: 15 Euro
RIDOTTO OVER - TP CLUB: 11 Euro
E’ valido l’abbonamento Cartalibera
ORARIO SPETTACOLI
ore 21,00 - TEATRO LIBERO, VIA SAVONA 10, MILANO
BIGLIETTERIA
Lunedì – Venerdì 15,00 – 19,00
Sabato – Domenica 19,00 – 21,30
Biglietteria serale nei giorni di spettacolo 19,00 – 21,30
PRENOTAZIONI - ACQUISTI
02-8323126

Contatore visite e album degli ospiti (se volete lasciare un commento, grazie)