2021_09_25 Dante e Puccini coniugati nel Gianni Schicchi che la Associazione Etta e Paolo Lilmiti regalerà alla Città di Vigevano

Sabato 25 settembre 2021 ore 21.00
Piazza Ducale, Vigevano
Omaggio a Dante e Puccini
Giacomo Puccini
GIANNI SCHICCHI

Opera comica in un atto dal Trittico di Giacomo Puccini, su libretto di Giovacchino Forzano basato su un episodio del Canto XXX dell’Inferno di Dante (vv. 22-48), prima assoluta 1918 al Metropolitan di New York.
solisti selezionati nella sesta edizione 2021 del Premio Etta e Paolo Limiti
Personaggi ed interpreti:
Gianni Schicchi, 50 anni (baritono)
Lauretta, sua figlia, 21 anni (soprano)
Zita detta "La Vecchia", cugina di Buoso, 60 anni (contralto)
Rinuccio, nipote di Zita, 24 anni (tenore)
Gherardo, nipote di Buoso, 40 anni (tenore)
Nella, sua moglie, 34 anni (soprano)
Gherardino, loro figlio, 7 anni (soprano)
Betto Di Signa, cognato di Buoso, povero e malvestito, età indefinibile (basso)
Simone, cugino di Buoso, 70 anni (basso)
Marco, suo figlio, 45 anni (baritono)
La Ciesca, moglie di Marco, 38 anni (mezzosoprano)
Maestro Spinelloccio, medico (basso)
Messer Amantio Di Nicolao, notaro (baritono)
Pinellino, calzolaio (basso)
Guccio, tintore (basso)
Orchestra Filarmonica Italiana
regia e costumi di Davide Garattini Raimondi
scene e luci di Paolo Vitale

COLLABORAZIONE COMUNE DI VIGEVANO CON L'ASSOCIAZIONE ETTA & PAOLO LIMITI ONLUS CHE OFFRE LA REALIZZAZIONE PRESSO LA PIAZZA DUCALE DELL'OPERA GIANNI SCHICCHI DI GIACOMO PUCCINI Delibera di Giunta 28/05/2021 Servizio cultura 144/2021

2021_09_08 MITO edizione 2021, calendario dei concerti a Milano

MITO 2021 I concerti a Milano

Tutti i concerti sono senza intervallo, durano circa un'ora
e sono preceduti da una breve introduzione di
Gaia Varon, Enrico Correggia, Luigi Marzola


Mercoledì 08 Settembre 2021_09_08
Teatro Dal Verme / ore 16:30
ASSENZE
Musiche di Manuel De Falla, Maurice Ravel, George Crumb, Lili Boulanger e Hugo Wolf.
Sophia Burgos, soprano
Daniel Gerzenberg, pianoforte
Posto unico numerato € 5
 
Spazio Teatro 89 / ore 21:00
QUARTETTI

Musiche di Franz Joseph Haydn, Antonín Dvořák.
Albion Quartet
Tamsin Waley-Cohen,
Emma Parker, violini
Ann Beilby, viola
Nathaniel Boyd, violoncello
Posto unico numerato € 3

Teatro Dal Verme / ore 21:00
RITMI
Musiche di Unsuk Chin, Wolfgang Amadeus Mozart, Ludwig van Beethoven
Unsuk Chin Subito con forza Prima esecuzione in Italia
Wolfgang Amadeus Mozart Concerto per pianoforte e orchestra n. 25 in do maggiore K. 503
Ludwig van Beethoven Sinfonia n. 8 in fa maggiore op. 93
Orchestra Sinfonica Nazionale della Rai
Fabio Luisi, direttore
Francesco Piemontesi, pianoforte
Posto unico numerato € 10


Giovedì 09 Settembre 2021_09_09
Teatro Dal Verme / ore 16:30
ROMANTICISMI
Musiche di Gustav Mahler e Johannes Brahms.
Notos Quartett
Sindri Lederer, violino
Andrea Burger, viola
Philip Graham, violoncello
Antonia Köster, pianoforte
Posto unico numerato € 5

Teatro Dal Verme / ore 21:00
DESIDERIO
Musiche di Brad Mehldau e Robert Schumann.
Brad Mehldau The Folly of Desire Prima esecuzione in Italia
Robert Schumann Dichterliebe op. 48
Ian Bostridge, tenore
Brad Mehldau, pianoforte
Posto unico numerato € 10

Teatro Edi / ore 21:00
ORME
Musiche di Aleksandr Borodin e Johannes Brahms.

Sestetto dei Pomeriggi Musicali
Fatlinda Thaci,
Andrea Del Moro, violini
Laura Vignato,
Francesca Turcato, viole
Simone Scotto,
Valentina Turati, violoncelli
Posto unico numerato € 3


Venerdì 10 Settembre 2021_09_10
Teatro Dal Verme / ore 16:30
LA RIVOLUZIONE IN SALOTTO
Musiche di Claude Debussy e Maurice Ravel.
Quartetto Guadagnini
Fabrizio Zoffoli,
Cristina Papini, violino
Matteo Rocchi, viola
Alessandra Cefaliello, violoncello
Posto unico numerato € 5

Teatro Blu Milano / ore 21:00
ELEMENTI
Musiche di Marcel Grandjany, Michail Glinka, Elias Parish Alvars, Albert Zabel, Jacques de La Presle, Isaac Albeniz e Henriette Renié.
Mélanie Laurent, arpa
Posto unico numerato € 3

Teatro Dal Verme / ore 21:00
IL TEMPO DI SCHUBERT
Musiche di Franz Schubert e Luciano Berio.
Franz Schubert Sinfonia n. 8 in si minore D. 759 “Incompiuta”
Luciano Berio Schubert-Berio: Rendering, per orchestra
Orchestra I Pomeriggi Musicali
James Feddeck, direttore
Posto unico numerato € 10


Sabato 11 Settembre 2021_09_11
Teatro Dal Verme / ore 16:30
SPIRITI SENSUALI
Musiche di Maurice Duruflé, Gabriel Fauré, Claude Debussy, Francis Poulenc e Olivier Messiaen.
Torino Vocalensemble
Davide Benetti, direttore
Laura Claycomb, soprano
Antonio Valentino, pianoforte
Posto unico numerato € 5

Teatro Dal Verme / ore 21:00
DOMINO
Musiche di Alfred Schnittke, Felix Mendelssohn Bartholdy, Arvo Pärt, Andrea Venturini, Marco Enrico Bossi, Giuseppe Di Bianco e Tadeja Vulc.
Coro Giovanile Italiano
Petra Grassi, direttore
Posto unico numerato € 10


Domenica 12 Settembre 2021_09_12
Chiesa di San Giovanni Battista alla Creta / ore 11:30
EXSULTATE, JUBILATE
Musiche di Wolfgang Amadeus Mozart.
Coro e Orchestra dell’Accademia del Santo Spirito
Theodora Raftis, soprano
Gabriella Martellacci, contralto
Raffaele Giordani, tenore
Valerio Zanolli, basso
Jos van Veldhoven, direttore
Ingresso gratuito

Teatro Bruno Munari / ore 16:00
SOLLETICO
Come suona il solletico nella pancia? E che cosa succede quando quel solletico ti sfugge, attraversa lo spazio, scivola sul violino e si insinua nella marimba? Tre musicisti-performer portano i propri piccoli spettatori a incontrare danze, strumenti, voci. Solleticandone i sensi.
Oorkaan Amsterdam
A partire dai 2 anni
Durata 45'
Posto unico numerato € 5

Teatro Dal Verme / ore 16:30
SOUND DESIGN
Musiche di Johann Sebastian Bach, Margareta Ferek-Petric, Edvard Grieg, Béla Bartók, Igor Stravinsky, Georg Friedrich Händel, Chick Corea e George Gershwin.
Trascrizioni e arrangiamenti del Duo Aliada.
Duo Aliada
Michal Knot, sassofono
Bogdan Laketic, fisarmonica
Posto unico numerato € 5

Teatro Bruno Munari / ore 18:00
SOLLETICO
Come suona il solletico nella pancia? E che cosa succede quando quel solletico ti sfugge, attraversa lo spazio, scivola sul violino e si insinua nella marimba? Tre musicisti-performer portano i propri piccoli spettatori a incontrare danze, strumenti, voci. Solleticandone i sensi.
Oorkaan Amsterdam
A partire dai 2 anni
Durata 45'
Posto unico numerato € 5

Santa Maria Annunciata in Chiesa Rossa / ore 21:00
IL FUTURO DI BRAHMS
Musiche di Johannes Brahms.
Frühlings Quintett dell’Orchestra Sinfonica Nazionale della Rai
Roberto Righetti,
Valentina Busso, violini
Ula Ulijona,
Margherita Sarchini, viole
Eduardo dell’Oglio, violoncello
Posto unico numerato € 3

Teatro Dal Verme / ore 21:00
INTENSITÀ
Musiche di Ludwig van Beethoven, Sergej Rachmaninov e Gabriela Montero.
Gabriela Montero, pianoforte
Posto unico numerato € 10


Lunedì 13 Settembre 2021_09_13
Teatro Dal Verme / ore 16:30
COMPLICITÀ
Musiche di Franz Joseph Haydn e Jan Sibelius.
Meta4 Quartet
Antti Tikkanen,
Minna Pensola, violini
Atte Kilpeläinen, viola
Tomas Djupsjöbacka, violoncello
Posto unico numerato € 5

Spazio Teatro 89 / ore 21:00
BEFFE
Musiche di Wolfgang Amadeus Mozart.

Sestetto Balthasar Artisti del Teatro Regio
Bartolomeo Angelillo,
Luigi Presta, violini
Alessandro Cipolletta, viola
Michele Lipani, contrabbasso
Pierluigi Filagna,
Fabrizio Dindo, corni
Posto unico numerato € 3

Teatro Dal Verme / ore 21:00
RESPIRI
Musiche di Johann Sebastian Bach, Camille Saint-Saëns, Sergej Akhunov, Sergej Rachmaninov, Nadia Boulanger e Astor Piazzolla.
Ksenija Sidorova, fisarmonica
Camille Thomas, violoncello
Posto unico numerato € 10


Martedì 14 Settembre 2021_09_14
Teatro Dal Verme / ore 16:30
LE NUOVE MUSICHE
Musiche di Antonio Carbonchi, Giulio Caccini, Giovanni Lorenzo Baldano, Marco Marazzoli, Stefano Pessori, Francesco Corbetta, Johannes Hieronymus Kapsperger, Alessandro Piccinini e Athanasius Kircher.
Monica Piccinini, soprano
I Bassifondi
Gabriele Miracle, percussioni
Stefano Todarello, colascione, chitarra battente, sordellina
Simone Vallerotonda, tiorba, chitarra barocca e direzione
Posto unico numerato € 5

Teatro Dal Verme / ore 21:00
MOMENTI
Musiche di Franz Schubert e Fryderyk Chopin.
Ivo Pogorelich, pianoforte
Posto unico numerato € 10

Teatro Out Off / ore 21:00
RIVELAZIONI
Musiche di Sergej Rachmaninov, Claude Debussy, Richard Wagner-Franz Liszt, Giuseppe Verdi-Franz Liszt, Franz Liszt.
Paolo Restani, pianoforte
Posto unico numerato € 3


Mercoledì 15 Settembre 2021_09_15
Teatro Dal Verme / ore 16:30
INVENZIONI
Musiche di Georg Muffat, Nicolas de Grigny, Dietrich Buxtehude, Giovanni Morandi, Massimo Nosetti, Gaston Litaize e Louis James Alfred.
Arrangiamenti di Stefan Kagl.
Stefan Kagl, organo
Posto unico numerato € 5

Teatro Fontana / ore 21:00
BELLE EPOQUE
Musiche di Maurice Ravel e Henriette Renié.
Beatriz Rodriguez Corteşao, arpa
Angelo Calvo, violino
Maria Calvo, violoncello
Posto unico numerato € 3

Teatro Dal Verme / ore 21:00
PASSIONI
Musiche di George Enescu e Ludwig van Beethoven.
Alexandra Conunova, violino
Enrico Pace, pianoforte
Posto unico numerato € 10


Giovedì 16 Settembre 2021_09_16
Teatro Dal Verme / ore 16:30
APOCALISSE
Olivier Messiaen
Quatuor pour la Fin du Temps
Giovanna Polacco, violino
Sergio Delmastro, clarinetto
Nikolay Shugaev, violoncello
Antonio Ballista, pianoforte
Posto unico numerato € 5

Teatro Dal Verme / ore 21:00
ABBRACCI
Musiche di Johann Sebastian Bach.
Miriam Prandi, violoncello
Alexander Romanovsky, pianoforte
Posto unico numerato € 10

Teatro Martinitt / ore 21:00
FIAMME NOTTURNE
Musiche di Fryderyk Chopin, George Enescu, Sergej Rachmaninov, Franz Liszt e Aleksandr Skrjabin.
Saskia Giorgini, pianoforte
Posto unico numerato € 3


Venerdì 17 Settembre 2021_09_17
Teatro Dal Verme / ore 16:30
QUASI GEMELLI
Musiche di Wolfgang Amadeus Mozart e Federigo Fiorillo.
Lello Narcisi, flauto
Il Furibondo String Trio
Liana Mosca, violino
Gianni De Rosa, viola
Marcello Scandelli, violoncello
Posto unico numerato € 5

Teatro Delfino / ore 21:00
CORDE SPAGNOLE
Musiche di Fernando Sor, Franz Schubert / Johann Kaspar Mertz, Dionisio Aguado e Fabio Vacchi.
Francesco Romano, chitarra
Posto unico numerato € 3

Teatro Dal Verme / ore 21:00
DIO
Musiche di Jan Zelenka e Johann Sebastian Bach.

Collegium 1704
Václav Luks, direttore
Posto unico numerato € 10


Sabato 18 Settembre 2021_09_18
Teatro Bruno Munari / ore 16:00
SHHHT
Musiche di Antonio Vivaldi, Quatuor Beat, Nebojša Jovan Živković, Pëtr Il'ič Čajkovskij, Steve Reich, Johann Sebastian Bach, Josef e Johann Strauss figlio, Julie Davila e Aram Khačaturjan.
Trascrizioni del Quatuor Beat.
Quatuor Beat
Gabriel Benlolo
Hervé Trovel
Jerome Guicherd
Laurent Fraiche, percussioni
Pierre-Jean Carrus, regia
A partire dai 3 anni
Durata 55'
Posto unico numerato € 5

Teatro Dal Verme / ore 16:30
SCHUBERT SEGRETO
Musiche di Franz Schubert.

Franz Schubert
Der Tanz D. 826
Auf dem See D. 543
Die Geselligkeit (Lebenlust) D. 609
Meeres Stille D. 216
Der Doppelgänger D. 957 n. 13
Licht und Liebe D. 352
An Schwager Kronos D. 369
Des Tages Weihe D. 763
Der Zwerg D. 771
Gott im Ungewitter D. 985
Erster Verlust D. 226
Begräbnislied D. 168
Der Hochzeitsbraten D. 930
Marcella Orsatti Talamanca, soprano
Alessandra Visentin, contralto
Mirko Guadagnini, tenore
Sergio Foresti, basso
Emanuele Delucchi, pianoforte
Posto unico numerato € 5

Teatro Bruno Munari / ore 18:00
SHHHT
Musiche di Antonio Vivaldi, Quatuor Beat, Nebojša Jovan Živković, Pëtr Il'ič Čajkovskij, Steve Reich, Johann Sebastian Bach, Josef e Johann Strauss figlio, Julie Davila e Aram Khačaturjan.
Trascrizioni del Quatuor Beat.
Quatuor Beat
Gabriel Benlolo
Hervé Trovel
Jerome Guicherd
Laurent Fraiche, percussioni
Pierre-Jean Carrus, regia
A partire dai 3 anni
Durata 55'
Posto unico numerato € 5

Spazio Teatro 89 / ore 21:00
FLAUTI MOBILI
Musiche di Luigi Boccherini, Giovanni Paisiello e Alberto Ginastera.
Quintetto Incamto
Flavio Cappello, flauto
Efix Puleo,
Paola Nervi, violini
Gerardo Vitale, viola
Margherita Monnet, violoncello
Posto unico numerato € 3

Teatro Dal Verme / ore 21:00
MONDI POP
Musiche di Zhou Long, György Ligeti e Antonín Dvořák.
Orchestra Sinfonica di Milano Giuseppe Verdi
Alpesh Chauhan, direttore
Posto unico numerato € 10


Domenica 19 Settembre 2021_09_19
Chiesa di Sant'Alessandro in Zebedia / ore 12:00
CATTEDRALI
Musiche di Girolamo Frescobaldi.
Voces Suaves
Christina Boner,
Carmit Natan, soprani
Jan Thomer, Enrico Torre, controtenori
Florian Cramer, Dan Dunkelblum, tenori
Tobias Wicky, Davide Benetti, bassi
Maria Ferré Perez, tiorba
Soma Salat-Zakariás, violone
Gilberto Scordari, organo
Michele Vannelli, cembalo e direzione
Ingresso gratuito

Teatro Bruno Munari / ore 16:00
FUTUROTTOLE
Musiche di Wolfgang Amadeus Mozart, Josquin Desprez, Loyset Compère, Rossino Mantovano, Goffredo Petrassi, Carlo Pavese, Jukka Linkola, Daniel Speer, Krishna Nagaraja, Giovanni Giacomo Gastoldi, Filippo De Lurano, Marchetto Cara, Antonio Stringari e Terry Riley.
Piccoli Cantori di Torino
Carlo Pavese, direttore
Brù
Davide Monti, violino barocco
Krishna Nagaraja, viola barocca
Marco Testori, violoncello barocco
Vanni Moretto, violone
Maria Christina Cleary, arpe barocche
A partire dagli 8 anni
Durata 55'
Posto unico numerato € 5

Teatro Dal Verme / ore 16:30
FIATI
Musiche di Johan Halvorsen, Felix Mendelssohn-Bartholdy, Gioacchino Rossini, Georg Friedrick Händel, Joaquin Rodrigo e George Gershwin.

Johan Halvorsen Entrata dei Boiardi, dal balletto Fossegrimen
Felix Mendelssohn-Bartholdy Ouverture für Harmoniemusik op. 24
Gioachino Rossini La Cenerentola, sinfonia trascrizione di Lorenzo Della Fonte
Georg Friedrich Händel Musica per i reali fuochi d'artificio HWV 351
Joaquín Rodrigo Adagio para orquesta de instrumentos de viento
George Gershwin Rhapsody in blue (versione 1924)
Elementi dell'Antica Musica del Corpo dei Pompieri di Torino 1882
e della Civica Orchestra di Fiati di Milano
Lorenzo Della Fonte, direttore
Claudio Voghera, pianoforte
Posto unico numerato € 5

Teatro Bruno Munari / ore 18:00
FUTUROTTOLE
Musiche di Wolfgang Amadeus Mozart, Josquin Desprez, Loyset Compère, Rossino Mantovano, Goffredo Petrassi, Carlo Pavese, Jukka Linkola, Daniel Speer, Krishna Nagaraja, Giovanni Giacomo Gastoldi, Filippo De Lurano, Marchetto Cara, Antonio Stringari e Terry Riley.
Piccoli Cantori di Torino
Carlo Pavese, direttore
Brù
Davide Monti, violino barocco
Krishna Nagaraja, viola barocca
Marco Testori, violoncello barocco
Vanni Moretto, violone
Maria Christina Cleary, arpe barocche
A partire dagli 8 anni
Durata 55'
Posto unico numerato € 5

Teatro Dal Verme / ore 21:00
LA LUCE, IL MATTINO
Musiche di Tõnu Kõrvits.
Estonian Philharmonic Chamber Choir
Tallinn Chamber Orchestra
Tõnu Kaljuste, direttore
Posto unico numerato € 10

Teatro Martinitt / ore 21:00
MICRO E MACRO
Musiche di Arcangelo Corelli, Wolfgang Amadeus Mozart, Georg Friedrich Händel e Carl Nielsen.
Archi dell’Orchestra Filarmonica di Torino
Sergio Lamberto, maestro concertatore
Posto unico numerato € 3


Lunedì 20 Settembre 2021_09_20
Teatro Dal Verme / ore 16:30
IMPRESSIONI
Musiche di Claude Debussy, Kalevi Aho e Maurice Ravel.
Tommaso Lonquich, clarinetto
Quatuor Zaïde
Charlotte Maclet,
Leslie Boulin Raulet, violini
Sarah Chenaf, viola
Juliette Salmona, violoncello
Anneleen Lenaerts, arpa
Irena Kavcic, flauto
Posto unico numerato € 5

Teatro Edi / ore 21:00
BAROCCHI
Musiche di Johann Sebastian Bach, Heitor Villa-Lobos, Georg Friedrich Händel, Vincenzo Maria Graziani, Johann Pachelbel e Johann Strauss figlio.
I Solisti de laVerdi
Nicolò Manachino, flauto
Luca Stocco, oboe
Andrea Magnani, fagotto
Elena Piva, arpa
Posto unico numerato € 3

Teatro Dal Verme / ore 21:00
LE ALTRE GOLDBERG
Musiche di Johann Sebastian Bach.
Duo Tal & Groethuysen
Yaara Tal,
Andreas Groethuysen, pianoforti
Posto unico numerato € 10


Martedì 21 Settembre 2021_09_21
Teatro Dal Verme / ore 16:30
CANTABILE
Musiche di Franz Schubert, Frederick Delius e Ludwig van Beethoven.
Orchestra degli allievi dei Conservatori di Milano e Torino
Nicolò Jacopo Suppa, direttore
Posto unico numerato € 5

Teatro Delfino / ore 21:00
AFFETTO
Musiche di Fryderyk Chopin, Thomas Adès, François Couperin e Maurice Ravel.
Luca Buratto, pianoforte
Posto unico numerato € 3

Teatro Dal Verme / ore 21:00
TONALITÀ FRANCESE
Musiche di Stéphane Delplace e Gabriel Fauré.
Tutti i brani di Stéphane Delplace sono in prima esecuzione italiana.
Lucas Debargue, pianoforte
Posto unico numerato € 10


Mercoledì 22 Settembre 2021_09_22
Teatro Dal Verme / ore 16:30
ORIZZONTI
Musiche di Claude Debussy, György Ligeti, Aleksandr Skrjabin e Sergej Rachmaninov.
Dmytro Choni, pianoforte
Posto unico numerato € 5

Santuario di San Giuseppe / ore 18:30
I RIMBALZI DI MOZART
Musiche di Wolfgang Amadeus Mozart e Pëtr Il'ič Čajkovskij.
Cameristi della Scala
Filippo Gorini, pianoforte
Ingresso gratuito
fino a esaurimento dei posti disponibili

Teatro Dal Verme / ore 21:00
IL SORRISO DEL NOVECENTO
Musiche di Sergej Prokof'ev, Igor Stravinskij, Manuel de Falla e Fritz Kreisler.
Sergej Krylov, violino
Michail Lifits, pianoforte
Posto unico numerato € 10

Campo Teatrale / ore 21:00
PADRI E FIGLI
Musiche di Aleksandr Glazunov, Maarten De Splenter e Antonín Dvořák.

Milano Saxophone Quartet
Damiano Grandesso, sassofono soprano
Stefano Papa, sassofono contralto
Massimiliano Girardi, sassofono tenore
Livia Ferrara, sassofono baritono
Posto unico numerato € 3


Giovedì 23 Settembre 2021_09_23
Teatro Dal Verme / ore 16:30
TENEREZZE
Musiche di Peter Maxwell Davies, Franz Schubert e Johannes Brahms.
Orchestra Filarmonica di Torino
Giampaolo Pretto, direttore
Posto unico numerato € 5

Teatro Blu Milano / ore 21:00
FANTASIE
Musiche di Franz Schubert, Mario Castelnuovo-Tedesco, Robert Schumann e Alexander Rosenblatt.
Francesca Bonaita, violino
Francesca Leonardi, pianoforte
Posto unico numerato € 3

Teatro Dal Verme / ore 21:00
MOZART, UN NUOVO REQUIEM
Musiche di Wolfgang Amadeus Mozart.

Wolfgang Amadeus Mozart
Requiem in re minore K. 626
Nuova versione con orchestrazione dei numeri finali di David Del Puerto
Commissione di MITO SettembreMusica
Prima esecuzione assoluta
laBarocca
Ruben Jais, direttore
Ensemble Vocale laBarocca
Jacopo Facchini, direttore
Elena Piva, arpa
Daniele Rossi, fisarmonica
Matteo Giudici, chitarra
Giulio Cazzani, basso elettrico
Posto unico numerato € 10


Venerdì 24 Settembre 2021_09_24
Teatro Dal Verme / ore 16:30
CONVERSANDO CON BEETHOVEN

Musiche di Ludwig van Beethoven e Magnus Lindberg.
Ludwig van Beethoven Coriolano, ouverture in do minore op. 62
Magnus Lindberg Absence PRIMA ESECUZIONE IN ITALIA
Ludwig van Beethoven Sinfonia n. 2 in re maggiore op. 36
Orchestra UniMi
Alessandro Crudele, direttore
Posto unico numerato € 5

MTM Teatro Leonardo / ore 21:00
PERLE
Musiche di Arcangelo Corelli, Georg Philipp Telemann, Wolfgang Amadeus Mozart / Johann Sebastian Bach, Charles Avison / Domenico Scarlatti.
Academia Montis Regalis
Enrico Onofri, violino e direttore
Posto unico numerato € 3

Teatro Dal Verme / ore 21:00
PROGRESSO
Musiche di Magnus Lindberg e Johannes Brahms.

Magnus Lindberg Aventures PRIMA ESECUZIONE ITALIANA
Johannes Brahms Sinfonia n. 1 in do minore op. 68
Nella foto Pablo Heras-Casado, direttore

Orchestra del Teatro Regio
Pablo Heras-Casado, direttore
Posto unico numerato € 10


Sabato 25 Settembre 2021_09_25
Teatro Dal Verme / ore 16:30
PACHUA
Testo e regia di Manuel Renga. Musiche di autori vari.
Prima esecuzione assoluta.

Orchestra I Piccoli Pomeriggi Musicali
Daniele Parziani, direttore
Elio, voce recitante
A partire dai 3 anni
Durata 55'
Posto unico numerato € 5

http://www.mitosettembremusica.it/it/programma/calendario/milano/2021

2021_09_04 Opera in Castello a Galliate presenta LA TRAVIATA

Quadriportico del Castello Sforzesco di Galliate
Opera in Castello 
a cura dell'Associazione Amici della Musica di Galliate
Sabato 4 settembre 2021 ore 20.30
Giuseppe Verdi
LA TRAVIATA 
Opera in tre atti (quattro quadri) su libretto di Francesco Maria Piave
Tratto da La signora delle camelie di Alexandre Dumas (figlio),
Prima rappresentazione della - prima versione - il 6 marzo 1853 Teatro Teatro La Fenice, Venezia
* la prima versione molto diversa dall aattualmente rappresenta è in scena solo molto raramente
Il cast di traviata sarà composto da personaggi ed interpreti:
Violetta Valéry (soprano) -  ANNA RITA TALIENTO
Flora Bervoix, sua amica (mezzosoprano) - FRANCESCA COPERTINO
Annina, serva di Violetta, (soprano) - PATRICIA DANIELA FODOR 
Alfredo Germont (tenore) - DIEGO CAVAZZIN
Giorgio Germont, suo padre (baritono) - ANDREA ZESE
Gastone, Visconte di Létorières (tenore) - SAVINO NENNA
Il barone Douphol (baritono) - ALLAN RIZZETTI
Il marchese d'Obigny (basso-baritono) - GABRIELE BOLLETTA
Il dottor Grenvil (basso) - GABRIELE BOLLETTA
Giuseppe, servo di Violetta (tenore) - elementi del coro
Un domestico di Flora (basso) - elementi del coro
Un commissionario (basso) - elementi del coro
Servi e signori amici di Violetta e Flora, Piccadori e mattadori, zingare, servi di Violetta e Flora, maschere
coro Schola Cantorum San Gregorio di Trecate
Orchestra Antonio Vivaldi e Spirabilia
Direzione d'orchestra  LORENZO PASSERINI
Maestro del coro Mauro TROMBETTA
Biglietto di ingresso €15.00
In caso di maltempo lo spettacolo si terrà in sala Don Manfredda.

Dopo qualche indecisione e soprattutto dopo la trepida attesa dell'evoluzione della pandemia Covid gli "Amici della musica di Galliate" hanno messo in cantiere l'edizione 2021 di "Opera in castello" e il titolo scelto è sicuramente uno dei più gettonati ovvero "La traviata" di Giuseppe Verdi.
L'opera andrà in scena sabato 4 settembre 2021 nel cortile del castello di Galliate, nel rispetto di tutte quelle che sono le norme per contenere la diffusione del contagio e quindi il distanziamento, la mascherina durante tutta l'esecuzione dell'Opera, e eventualmente altre indicazioni che saranno attive al momento. 
Dall'opera "La traviata" di Giuseppe Verdi è tratto l'abusato Brindisi (Libiam ne' lieti calici) dal primo atto che è diventato oramai il bis ufficiale di tutti i concerti lirici d'Italia e del mondo, verrà messa in scena in un allestimento curato dal soprano e regista Elena D'Angelo; regista e impresaria della “Compagnia di Operette Elena D'Angelo”, una compagnia che però mette a disposizione anche di chi li volesse noleggiare dei preziosi allestimenti completi di scene e costumi come Compagnia Grandi Spettacoli , la direzione d'orchestra sarà affidata a Lorenzo Passerini a capo dell' orchestra Antonio Vivaldi e Spirabilia il coro sarà la Schola Cantorum San Gregorio di Trecate diretta da Mauro Trombetta.
I Biglietti sono in vendita dal primo agosto a Galliate presso il Fior di spigo Piazza San Giuseppe 18 e Ottica Moscatelli via Gramsci 20 a Novara presso Mondomusica via Roma 24 
Per informazioni 339 653 2673 
Prenotazioni con SMS o WhatsApp 351 548 1902 


Un poco di storia:

Vedi 2021 Ricordo di Guido Cantelli

Vedi 2020 Omaggio a Morricone

Vedi 2019 Donizetti L'ELISIR D'AMORE

Vedi 2018 Lombardo e Ranzato CIN CI LA

Vedi 2017 Lombardo e Ranzato IL PAESE DEI CAMPANELLI

Vedi 2016 Lehàr LA VEDOVA ALLEGRA

Vedi 2015 Ardenti palpiti...la melodia dell'opera lirica da Rossini a Puccini

Vedi 2014 Rossini IL BARBIERE DI SIVIGLIA

Vedi 2013 Gala verdiano

Vedi 2012 Mascagni CAVALLERIA RUSTICANA

Vedi 2011 Verdi NABUCCO



2021_08_09 #EstateSforzesca SINDROME DA WEB otto danzatori alla prova sul nostro quotidiano

 Lunedì 9 agosto 2021 ore 21:00

Cortile delle Armi del Castello Sforzesco - Milano

#EstateSforzesca
SINDROME DA WEB

Interpreti:
Manuel William Rapicano Arianna Lenti

Kevin Bhoyroo Simona Chiancone

Alessia De Fazio
Alessia Gorini
Davide Fortin
Stefano Ledda


Ideazione, Regia e Coreografia : Tony Lofaro
Scene: Luigi Mormile
Costumi: Cicci Mura

Disegno Luci: Marco Caccialupi

Video Mapping: Mattia Inverni

Direzione di scena: Stefano Romeo

Realizzazione costumi: Marta Franzelli (Franzelli Sartoria Teatrale)
Video: Chatri - Daniele Chatrian
Grafica: Giulia Dimino Per Teatro Oscar Danzateatro
Segreteria Di Produzione : Paola Scarton

Nell’ambito della Rassegna Estate Sforzesca, lunedì 9 agosto 2021, alle ore 21:00, il suggestivo palco, nel Cortile delle Armi del Castello Sforzesco di Milano, ospiterà “Sindrome da Web”, ideato e realizzato dal coreografo Tony Lofaro, in collaborazione con Monica Cagnani, Direttrice dell’Ente di formazione Teatro Oscar DanzaTeatro.

Uno spettacolo di danza dalla struttura moderna e dinamica, specchio dei nostri tempi e del nostro vissuto quotidiano.

Sindrome da Web” racconta attraverso il linguaggio della danza moderna, la nascita di una relazione amorosa grazie ad una “app” di incontri, la stessa che si rivelerà la prima nemica della coppia; in un oblio di azioni quotidiane ripetute, nevrosi, dipendenze, ricerca della perfezione, per rivendicare, ostentare, essere vincenti.

Il cyberspazio tra gli individui è la grande lama a doppio taglio del tempo odierno e lo spettacolo, in un mix di ambientazioni, sentimenti, sfumature, accompagna lo spettatore, in un viaggio reale, contemporaneo, correndo veloce nell’atto unico della messa in scena con protagonisti gli 8 danzatori in palcoscenico.

Il web ha cambiato per sempre le nostre relazioni, voler comprendere le motivazioni che portano le persone, adolescenti ed oramai persone di tutte le età ad intrattenere maggiormente relazioni online è motivo di studio, approfondimento continuo e costante.

Una relazione faccia a faccia comporta un certo grado di difficoltà, in quanto si basa sulla condivisione sia di informazioni verbali, che non verbali, come la dimostrazione di emozioni, dubbio e preoccupazione. Al contrario, Internet concede l’anonimato e la distanza fisica, due attributi favorevoli che permettono alle persone di dire, fare e condividere cose e sentimenti che al di fuori dello spazio cibernetico non farebbero mai.

ESTATE SFORZESCA Cortile delle Armi del Castello Sforzesco - Piazza Castello 1 – Milano

BIGLIETTI:

https://www.mailticket.it/manifestazione/1631/SINDROME_DA_WEB

INGRESSO € 15 + € 1.22 d.p.

UNDER26/OVER65: € 12.00 + € 1.22 d.p.

INGRESSO-STAFF: € 8.00 + € 1.22 d.p.

Il programma completo e aggiornamenti pagina facebook https://www.facebook.com/events/627664924874222?ref=newsfee


Ente di Formazione TEATRO OSCAR DANZATEATRO

Ente di formazione Teatro Oscar DanzaTeatro è una realtà in Milano che offre formazione e produzione di spettacoli di Danza e di Teatro.

Nel percorso didattico, oltre ai regolari corsi delle diverse discipline, sono previsti corsi di Avviamento Professionale e la possibilità di inserimento nelle produzioni della Compagnia.

La Scuola del Teatro Oscar, nata nel 1999 sotto la direzione di Monica Cagnani, ha ricevuto nel 2009 il riconoscimento del valore del progetto educativo e dell’alta professionalità didattica con il conferimento dell’attestato di Civica Benemerenza “Ambrogino d’Oro”, e nel 2015 ha ottenuto la certificazione del sistema di qualità ISO 9001:2015 e l’accreditamento ai servizi della formazione di Regione Lombardia.

www.teatrooscardanzateatro.it - info@teatrooscardanzateatro.it

via Lattanzio, 60/B – 20137 Milano Tel/fax (+39) 02 54.55.511

TONY LOFARO - Biografia

Montaltese, nasce nel 1978 ad Ivrea (Torino).
La sua formazione comincia alla "The Bernstein School of Musical Theater", in seguito a Milano presso la Spid Dance Academy; si perfeziona negli anni a Miami, Londra e New York.
Danzatore forte e versatile, debutta al "Teatro Comunale di Bologna" diretto da Mauro Bolognini, è stato solista e coreografo ospite del "Jazz Ballet" di Adriana Cava, al Teatro Nuovo di Torino.

Fra tutte le sue esperienze, nel 2004, con le coreografie di Daniel Ezralow, è nel corpo di ballo di "Tosca Amore Disperato" di Lucio Dalla, prodotto da David Zard e nel 2005 è il solista di "Metropolis Il Musical", opera rock per la regia di Ivan Stefanutti.

Dal 2010 dedica la sua carriera alla coreografia, fra teatro, eventi ed alla docenza di danza modern.
Ha firmato, per il regista Maurizio Colombi, prodotti dal Teatro Nuovo di Milano, "I Promessi Sposi " e "La Divina Commedia" e, per il Teatro Brancaccio di Roma, la commedia musicale "Vorrei la pelle nera".
Con Giorgio Pasotti protagonista, cura le coreografie di uno stravagante "Don Chisciotte" e per la regia di Wayne Fowkes (Notre Dame de Paris ndr) firma l'opera musical "Otello, L'ultimo Bacio".
È ideatore e coreografo di un inedito Piccolo Principe di Saint-Exupéry in prosa e danza, in tour nazionale dal 2013 e dell'intenso omaggio al celebre diario di Anna Frank, "Anna, Diario figlio della Shoah - La Tempesta Devastante" nel 2020, prodotto da Colisseum Dimensione Movimento (Como).


2021_07_30 Rocca Borromea di Arona ospita le CELTIC NIGHTS

 CELTIC NIGHTS

Venerdì 30 e sabato 31 luglio 2021

Rocca Borromea di Arona (NO)
Un cielo stellato, una rocca, una vista mozzafiato e una musica antica


CELTIC NIGHTS due notti magiche (30 e 31 luglio 2021) alla Rocca Borromea di Arona (Via alla Rocca, 22, 28041 Arona - NO) organizzate dall’Accademia danze irlandesi Gens d’Ys.

Prima edizione di una manifestazione che celebra la passione per le musiche e le danze celtiche, il ritorno allo spettacolo live e l'occasione  per il pubblico, presente nell’anfiteatro naturale del parco della Rocca, di godere di una vista strepitosa sul lago e sulla Città.

Inaugureranno la prima serata l’Ensemble Sangineto, i due gemelli Adriano e Caterina, ovvero la suggestione dell’arpa celtica e del salterio,  una delle formazioni più eclettiche della penisola (ore 20:30). 

A seguire, GADAN, quartetto celebre nella scena irish e irish-rock italiana, trascinerà tutti nell'incredibile mondo della musica celtica. (ore 22.00)

Sabato 31 luglio, alle ore 20:30 risuoneranno, nell’anfiteatro, le note dell’arpista francese Anne Gaëlle Cuif, tra le più conosciute del panorama moderno, internazionale.

Alle 22.00 l’esibizione della Compagnia Spettacoli dell’Accademia Danze Irlandesi Gens d’Ys coinvolgerà i presenti in uno show di musica e danze dai ritmi incalzanti, In un crescendo di sonorità e di passi sostenuti che faranno emozionare non solo gli appassionati di “Lord of the Dance”.

Un piccolo mercato artigianale sarà presente durante la manifestazione.
Il servizio ristorazione sarà garantito dal birrificio artigianale "Due Tocchi" e dalla "Corte della Rocchetta".

 

INFO E PRENOTAZIONI:

PARCO DELLA ROCCA BORROMEA

Via alla Rocca, 22, 28041 Arona - NO


I posti sono limitati, in osservanza delle disposizioni anti-covid, saranno disponibili fino ad esaurimento.

E’ necessario acquistare direttamente biglietti su www.celticnights.it 

Costo: 10 euro la singola serata - 15 euro entrambi i giorni

info@gensdys.it

 

IMPORTANTE:

La via della Rocca sarà chiusa al traffico.

Sarà attivo un servizio navetta gratuito (trenino turistico), con partenze dalle ore 19.00 dal posteggio di Piazzale Aldo Moro (in fronte alla stazione) e dall’imbarcadero di Arona, permettendo il rientro fino alle 01.00.

Si consiglia di non provare a raggiungere la Rocca Borromea in macchina, ma di andare direttamente nel posteggio indicato.


I concerti si terranno nella suggestiva cornice di un anfiteatro naturale con le sedute a prato, che si affaccia sul panorama del Lago Maggiore. Si consiglia quindi di portare un plaid o una coperta per sedersi nei posti assegnati alla prenotazione. Non ci saranno sedie a disposizione, se non per comprovati motivi di salute da comunicare all'atto della prenotazione.


GLI ARTISTI CHE SI ESIBIRANNO: 

ENSEMBLE SANGINETO
Sfavillante energia e grande abilità dei due gemelli, Adriano e Caterina Sangineto, nati da un padre liutaio e cresciuti in un ambiente pervaso dalla musica di grandi artisti (come Alan Stivell, The Chieftains e Carlos Núnez). La performance coniuga sonorità e armonie antiche con ritmi moderni e trasporta il pubblico in un tripudio di colpi di scena, alternando melodiche suggestioni della tradizione celtica a generi musicali più moderni e inaspettati: un’arpa celtica e un salterio ad arco (creati dalle mani sapienti del padre, Michele Sangineto) che muovono le corde più intense dell’anima, lasciando libertà al magistrale timbro delle due voci. Un mix esplosivo per una performance che ha stupito il pubblico russo, belga, olandese, spagnolo, francese e anglosassone.
Caterina Sangineto: Voce, Salterio, Flauto
Adriano Sangineto: Arpa, Effettistica, Voce

GADAN
Creata da 4 musicisti esperti e già largamente conosciuti nella scena irish e irish-rock italiana, la formazione vive dell’esperienza accumulata negli scambi musicali che i suoi fondatori hanno acquisito in anni di frequentazioni dei maggiori festival europei e americani di folk tradizionale e contaminato, sia in veste di musicisti che di ascoltatori.
Joan Gatti: Violino
Lorenzo Testa: Mandolino, Banjo tenore, Voce
Jacopo Ventura: Chitarra, Bouzouki, Voce
Andrea Verga: Banjo 5 strings, Mandolino, Kick, Voce

ANNE-GAËLLE CUIF
Arpista, cantante, compositrice e Dottore in Lettere e Storia antica e medievale, Anne-Gaëlle Cuif è nata a Reims, l’effervescente « ville des Sacres », dove studia arpa classica, prima di specializzarsi in arpa celtica e antica con i più grandi maestri europei. Dal 2010 si esibisce e insegna l’arpa celtica a livello internazionale dall’India al Brasile, dall’Italia all’Irlanda in festival internazionali e per l’Ambasciata d’Italia, Portogallo, Brasile e Consolato di Francia. La sua formazione solista per arpe antiche e voce lirica propone un viaggio nel tempo e nello spazio: dalla Scozia all’Irlanda, dalla Bretagna a New Orleans, passando per i rilievi medievali, barocchi e contemporanei della Francia e dell’Italia. Un canto che nasce dal cuore e dalla mente e che rallegra i gioielli del patrimonio culturale, materiale e immateriale, esprimendo ciò che risuona in noi di intimo e più dolce.
Un soave viaggio.

ACCADEMIA GENS D’YS
Fin dal 1993 l’a.s.d. Gens d’Ys è sinonimo di danza irlandese in Italia.
Gens d’Ys è ora una realtà ramificata con 34 sedi attive in 30 città italiane, da Milano a Palermo, da Padova a Torino!
L’Accademia gode da molti anni del patrocinio dell’Ambasciata Irlandese in Italia, di diversi Ministeri succedutisi negli anni e, dal 2011, di quello dell’Ente Nazionale del Turismo Irlandese, di cui è Testimonial Ufficiale.
“An Irish Night”, show sempre innovativo, viaggia da oltre 25 anni in tutta Italia ma anche in Francia, Svizzera e Germania con centinaia di esibizioni.
Sulla scia degli entusiasmanti Riverdance e Lord of the Dance, i Gens d’Ys vogliono offrirvi un’esibizione avvincente in cui lo studio delle danze tradizionali irlandesi è oggi solida base per il dinamismo di ritmi più sostenuti.
www.gensdys.it

2021_07_31 ANNA FOGLIETTA con lo spettacolo LA BIMBA COL MEGAFONO al Maggiore di Vernania

 Continuano gli appuntamenti dell’estate culturale IL MAGGIORE di Verbania

 SABATO 31 LUGLIO 2021 ore 21.00

ANNA FOGLIETTA con lo spettacolo

LA BIMBA COL MEGAFONO (Istruzioni per farsi ascoltare)



A causa delle incerte condizioni climatiche, lo spettacolo si svolgerà nella Sala Teatrale interna 

 Biglietti disponibili al link

https://toptix1.mioticket.it/fondazioneilmaggiore/

Continua il grande successo degli spettacoli dell’ESTATE CULTURALE del CENTRO EVENTI IL MAGGIORE che, dopo quasi un anno di chiusura, è pronto a “riaprirsi alla vita” e riaccendere i riflettori sul meglio della prosa, della musica, dell’opera, della danza e una serie di appuntamenti dedicati al 700° anniversario della morte di Dante Alighieri.Questo l'ultimo appuntamento del mese di luglio che, a causa delle incerte condizioni metereologiche, si svolgerà nella Sala Teatrale interna:

SABATO 31 LUGLIO (ore 21.00 - Arena) LA BIMBA COL MEGAFONO (Istruzioni per farsi ascoltare) di Marco Bonini e Anna Foglietta, con ANNA FOGLIETTA.

Uno spettacolo confessione. Un monologo tragicomico recitato e cantato. In poco più di un’ora sarete trasportati sulle montagne russe della vita di una donna che fin da bambina si ostina ad arrampicarsi fino a vette altissime, si getta a tutta velocità in euforiche discese, per poi piombare nel profondo sconforto del senso di colpa per il terrore che ha seminato intorno. Come si fa a difendere gli altri senza invadere le loro vite? Come si fa a dar voce ai muti senza rovinare la propria esistenza? Attraverso ricordi, canzoni e suggestioni, il pubblico potrà ridere e riflettere sulla vita, la libertà, la rivoluzione. Una storia che racconta di una ostinata convinzione: non si può vivere in una società facendosi solo i fatti propri.

In un’estate in cui ci dedicheremo prevalentemente al turismo in Italia, gli appuntamenti proposti da Il Maggiore di Verbania si arricchiscono così di ulteriore valore: non solo il consentire di tornare, finalmente, alle attività che più ci sono mancate in questi mesi, ma anche il permettere di scoprire e riscoprire, proprio grazie alla cultura, a visitatori e viaggiatori provenienti da tutta Italia, le meraviglie del territorio del Verbano.

È possibile acquistare i biglietti per gli spettacoli che compongono un ricchissimo cartellone in grado di dare vita a una stagione che, dopo mesi di chiusura, permetterà di ritrovarsi in platea, tornando a condividere emozioni assistendo fisicamente agli spettacoli nel pieno rispetto delle normative attualmente in vigore, secondo le seguenti modalità:

       Online dal sito www.ilmaggioreverbania.it al link https://toptix1.mioticket.it/fondazioneilmaggiore/

       Presso l’Ufficio Relazioni con il Pubblico (URP) del Comune di Verbania, sede di Piazza Garibaldi 15 a Verbania Pallanza, nei giorni dal lunedì al venerdì dalle ore 8,30 alle ore 12,30

       Presso la biglietteria del Teatro la sera degli spettacoli, dalle ore 18,00

Diritti di prevendita 1,50 euro (fino a 2 ore prima di ogni evento)

Informazioni generali

I posti nella sala Teatrale sono numerati rispettando il distanziamento imposto dell’emergenza COVID 19 - la mascherina è obbligatoria per tutta la durata dello spettacolo (il distanziamento va rispettato anche per congiunti e familiari).

Nell’Arena i posti non sono numerati, la disposizione rispetta il distanziamento imposto dell’emergenza COVID 19, raggiunto il posto a sedere si può togliere la mascherina (il distanziamento va rispettato anche per congiunti e familiari)

Per ulteriori informazioni consultare il sito www.ilmaggioreverbania.it  

2021_08_01 Officina della Buone Idee a Cigognola non chiude in agosto

L'Officina delle Buone Idee
Piazza d'Europa Unita 1 - Valle Cima 27040 Cigognola



Il primo incontro della rassegna letteraria Agosto: l’Officina rimane aperta, organizzata dall’associazione culturale L’Officina delle Buone Idee di Cigognola – Valle Cima, Piazza d’Europa Unita –, si terrà domenica prossima, 1° agosto 2021, inizio ore 18,00.

Ad aprire la rassegna Viviana E. Gabrini che presenterà ben due raccolte di racconti: Peccato che sia un vizio (Prospero Editore, 2020) e Trenta racconti indecenti e una storia d’amore (Prospero Editore, 2021).

Complessivamente cinquanta racconti che si aggiungono ai ventidue che componevano una una prima raccolta dal titolo I fili di Arianna, pubblicata nel 2015 per i tipi di Primula Editore.

A cui dobbiamo aggiungere i racconti presenti in varie antologie, quali In viaggio e Di mari e tempeste (Edizioni del Gattaccio, rispettivamente 2017 e 2018); Con-tatto, antologia di risposta collettiva al Covid-19, a cura di Anna Martinenghi; Anch’io. Storie di donne al limite, a cura di Heiko H. Caimi (Prospero Editore, 2021)

Con un totale di – poco più, poco meno – cento racconti alle spalle possiamo etichettare Viviana E. Gabrini come scrittrice?

Sì, ma Gabrini è anche altro.

È blogger. Racconta magistralmente le tradizioni della colomba pasquale e della sere delle sette cene all’interno del raffinatissimo Seven blog (https://www.sevenblog.it/author/viviana-gabrini/); si è raccontata sul blog de L’Espresso Viaggi in carrozzina, curato da Gianfranco Falcone (http://viaggi-in-carrozzina.blogautore.espresso.repubblica.it/2021/05/21/con-gli-occhi-degli-artisti-viviana-gabrini-la-scrittura-come-gioco-e-dalla-parte-degli-ultimi/) ; numerosi suoi racconti sono presenti sul blog Sdiario curato dalla scrittrice Barbara Garlaschelli.

È attrice. Con la regia di Luciana Littizzetto ha portato sulle scene Sex and disabled People, spettacolo che, come recita il titolo, racconta di sessualità e disabilità.

È docente di lettura espressiva, con all’attivo diversi corsi, alcuni dei quali tenuti presso L’Officina delle Buone Idee. Attualmente sta collaborando con la regista Novella Limite per il reading Storie oltre il cancello, ove vengono rappresentate alcune delle storie dei numerosi pazienti dell’Ospedale psichiatrico di Voghera.

Tutto questo e molto altro racchiude la multiforme personalità di Viviana E. Gabrini che, domenica prossima, 1° agosto 2021, ore 18:00, PoloCivicoCulturale di Cigognola, Valle Cima, Piazza d’Europa Unita, presenterà, sollecitata da Italo Maroni, le sue due ultime raccolte di racconti: Peccato che sia un vizio e Trenta racconti indecenti e una storia d’amore.

2021_07_27 Intermezzo nell'opera lirica, chi vince la gara nell'averne scritti di più?

GRADUATORIA DEGLI INTERMEZZI
La forma operistica dell'intermezzo, tipica del melodramma del secondo '800 e del '900, deriva dall'analoga forma francese dell'entr'acte, di cui accoglie il carattere descrittivo. È talvolta abbinata a un programma, descritto nel libretto. Si tratta di fatto di un preludio che, anziché precedere il primo atto, si colloca subito prima di uno degli atti successivi o addirittura nel corso di un atto. Normalmente gli intermezzi sinfonici sono pensati per essere eseguiti a sipario chiuso, ma con alcune eccezioni.
tratto da https://it.wikipedia.org/wiki/Intermezzo

5) Puccini
Le Villi di Giacomo Puccini (1884 - atto II: in due parti intitolate "L'abbandono" e "La tregenda")
Edgar di Giacomo Puccini (1889 - atti III e IV)
Manon Lescaut di Giacomo Puccini (1893 - atto III)
Madama Butterfly di Giacomo Puccini (1904 - atto III - originariamente a sipario aperto a metà dell'atto II)
Suor Angelica di Giacomo Puccini (1918 - prima del finale, a sipario aperto)

4)Mascagni
Cavalleria rusticana di Pietro Mascagni (1890 - nel corso dell'atto unico)
L'amico Fritz di Pietro Mascagni (1891 - atto III)
I Rantzau di Pietro Mascagni (1892 - atto IV)
Guglielmo Ratcliff di Pietro Mascagni (1895 - atti III e IV)

2) Ponchielli
Il figliuol prodigo di Amilcare Ponchielli (1880 - atto IV)
Marion Delorme di Amilcare Ponchielli (1885 - atto IV)

2) Massenet
Werther di Jules Massenet (1892 - atto IV)
Thaïs di Jules Massenet (1894 - atto II - noto come Meditation)

1) ALTRI A PARI MERITO
Lohengrin di Richard Wagner (1850 - atto III)
Carmen di Georges Bizet (1875 - atti II, III, IV - entr'acte)
Pagliacci di Ruggero Leoncavallo (1892 - atto II)
Hänsel und Gretel di Engelbert Humperdinck (1893 - atto III)
Adriana Lecouvreur di Francesco Cilea (1902 - atto IV)
Billy Budd di Benjamin Britten (1951 - tra il secondo e il terzo quadro dell'atto III)

2021_07_26 Elenco arie richiesta per la prova ad un Concorso di Canto

Dagli archivi di #Concertodautunno ho trovato questo interessante elenco di arie richieste ad un concorso lirico nel lontano 2009.
Mi sembra interessante proporvelo perchè può essere uno spunto per tanti giovani cantanti lirici che non sanno che brani preparare. Ma attenzione non tutte le voci sono uguali, per ciascuna occorre vedere in che tipo di (ad esempio) soprano ci troviamo di fronte, chi canta Regina della Notte forse meglio non canti Ecco l’orrido campo

Elenco arie per

 

SOPRANO

W. A. MOZART
1. Da “Il Flauto Magico “ -  “Der Hoelle Rache” – Regina della Notte
2. Da “Il Flauto Magico” – “Ach, ich fuehl’s” – Pamina
3. Da “Il Ratto dal Serraglio” -  “Durch Zaertlichkeit” – Blonde
4. Da “Don Giovanni” – “Crudele”… “Non mi dir, bell’idol mio” – Donna Anna

V. BELLINI
5. Da “La Sonnambula” – “Care compagne”… “Come per me sereno” con cabaletta - Amina
6. Da “Norma” – “Casta diva” - Norma

G. DONIZETTI
7. Da “Lucia di Lamermoor” – “Regnava nel silenzio” - Lucia
8. Da “Don Pasquale” – “Quel guardo il cavaliere” - Norina

G. ROSSINI
9. Da “Guglielmo Tell” –  “Selva opaca” con recitativo – Matilde

C. M. von WEBER
10. Da “Der Freischutz” –“Wie nahte mir der Schlummer“... “Leise,leise” – Agathe

G. VERDI
11. Da “Rigoletto“ – “Caro nome“ – Gilda
12. Da “La Traviata“ – “E strano“ – Violetta
13. Da “Ernani” -  “Surta e la notte”… “Ernani,involami” con cabaletta – Elvira
14. Da “Macbeth” – “Ambizioso spirto”…”Vieni, t’affretta” con cabaletta – Lady Macbeth
15. Da “Il Trovatore” – “Timor di me”…”D’amor sull’ali rosee” – Leonora
16. Da “Un Ballo in Maschera” – Ecco l’orrido campo” – Amelia
17. Da “La Forza del Destino – “Son giunta”…”Madre pietosa, vergine” – Leonora
18. Da “Aida” – “Cieli azzurri” – Aida
19. Da “Otello” – “Salce”…”Ave Maria” – Desdemona

R. WAGNER
20. Da “Tannhauser” – “Dich, teure Halle” – Elisabeth

J. OFFENBACH
21. Da “Les Contes d’Hoffmann” – “Les Oiseaux” –aria di Olimpia

G. PUCCINI
22. Da “La Boheme” – “Mi chiamano Mimi” – Mimi
23. Da “Tosca” – “Vissi d’arte” – Tosca
24. Da “Turandot” – “Signore, ascolta” – Liu

G. BIZET
25. Da “Carmen” – “C’est des contrebandiers” – Micaela



MEZZOSOPRANO

W. A. MOZART
1. Da “La Clemenza di Tito“ – “Parto, parto” –Sesto
2. Da “Cosi fan tutte” –  “Smanie implacabili” con recitativo - Dorabella

G. ROSSINI
3. Da “Il Barbiere di Siviglia” – “Una voce poco fa” – Rosina
4. Da “L’Italiana in Algeri” –  “Cruda sorte” - Isabella
5. Da “La Cenerentola” –  “Nacqui all’affanno” con cabaletta – Angelina (Cenerentola)

V. BELLINI
6. Da”I Capuleti e Montecchi”-“Se Romeo t’uccise un figlio”con recitativo e cabaletta-Romeo

G. DONIZETTI
7. Da “La Favorita” – “Fia dunque vero”…”O mio Fernando” con cabaletta - Leonora

G. VERDI
8. Da “Il Trovatore” – “Condotta ell’era in ceppi “- Azucena
9. Da “Un Ballo in Maschera” – “Re dell’abisso affrettati”…”E lui, e lui” – Ulrica
10. Da “Don Carlos” – “Oh don fatale” – Principessa Eboli

A. PONCHIELLI
11. Da “La Gioconda” – “Voce di donna” – La Cieca
12. Da “La Gioconda” – “Stella del marinar” – Laura

G. BIZET
13. Da “Carmen” – Habanera – Carmen
14. Da “Carmen” – Seguidille – Carmen

C. SAINT-SAENS
15. Da “Samson e Dalila” – “Mon coeur s’ouvre a ta voix” – Dalila

F. CILEA
16. Da “Adriana Lecouvreur” – “Acerba volutta” – Principessa de Bouillon



TENORE

W. A. MOZART
1. Da “Cosi fan tutte” – “Un’aura amorosa” - Ferrando
2. Da “Don Giovanni” – “Il mio tesoro intanto” – Don Ottavio
3. Da “Il Flauto Magico” – “Dies Bildnis ist bezaubernd schoen” - Tamino

G. ROSSINI
4. Da “L’Italiana in Algeri” – “Languir per una bella” - Lindoro
5. Da “Guglielmo Tell” – “O muto asil del pianto” con recitativo - Arnoldo

G. DONIZETTI
6. Da “La Figlia del Reggimento” – “Oh, mes amis” – Tonio ( in francese )
7. Da “L’Elisir d’Amore” – “Una furtiva lagrima” – Nemorino
8. Da “Don Pasquale” – “Povero Ernesto”...”Cerchero lontana terra”con cabaletta-Ernesto

V. BELLINI
9. Da “Norma” – “Meco all’altar di Venere” con cabaletta – Pollione
10. Da “I Puritani” – “A te, o cara” - Arturo

C. M. von WEBER
11. Da “Der Freischuetz“ – “Nein, laenger trag ich nicht die Qualen“ - Max

G. VERDI
12. Da “Rigoletto“ –  “Ella mi fu rapita” … “Parmi veder la lagrime” –  Duca di Mantova”
13. Da “Ernani” – “Merce diletti amici” … “Come rugiada al cespite” con cabaletta - Ernani
14. Da “Macbeth” – “O figli, o figli miei”… “Ah, la paterna mano” – Macduff
15. Da “Il Trovatore” – “Ah si ben mio”… “Di quella pira” – Manrico
16. Da “Un Ballo in Maschera”-“Forse la soglia attinse”..”Ma se m’e forza perderti”-Riccardo
17. Da “La Forza del Destino” – “La vita e inferno all’infelice” – Alvaro
18. Da “Aida” – “Celeste Aida” – Radames

R. WANER
19. Da “Lohengrin” – “In fernem Land“ – Lohengrin

G. BIZET
20. Da “Carmen“ – “La fleur que tu m’avais jetee“ – Don Jose

G. PUCCINI
21. Da “La Boheme” – “Che gelida manina” – Rodolfo
22. Da “Tosca” – “Recondita armonia” – Cavaradossi
23. Da “La Fanciulla del West” – “Ch’ella mi creda” – Dick Johnson
24. Da “Turandot” – “Nessun dorma” – Calaf

P. MASCAGNI
25. Da “Cavalleria Rusticana” – “Mamma, quel vino e generoso” – Turiddu



BARITONO

W. A. MOZART
1. Da “Le nozze di Figaro” – “Hai gia vinto la causa” – Conte
2. Da “Cosi fan tutte” – “Donne mie la fate a tanti” – Guglielmo

G. ROSSINI
3. Da “Il Barbiere di Siviglia” – “Largo al factotum” – Figaro
4. Da “Guglielmo Tell” – “Resta  immobile” – Guglielmo Tell

G. DONIZETTI
5. Da “La Favorita” – “Vien Leonora” con recitativo e cabaletta – Alfonso
6. Da “Don Pasquale” – “Bella siccome un angelo” – Malatesta

V. BELLINI
7. Da “I Puritani” -  “Or dove fuggo io mai”…”Ah per sempre io ti perdei” – Riccardo

G. VERDI
8. Da “Nabucco” – “Dio di Giuda” con recitativo – Nabucco
9. Da “Macbeth” – “Perfidi”…”Pieta, rispetto, amore” – Macbeth
10. Da “Rigoletto” – “Cortigiani, vil razza dannata” – Rigoletto
11. Da  “Il Trovatore” – “Tutto e deserto”… “Il balen del suo sorriso” – Conte di Luna
12. Da “La Traviata” – “Di Provenza il mar, il suol” – Germont
13. Da “La Forza del Destino” – “Morir tremenda cosa”..”Urna fatale”-Don Carlo di Vargas
14. Da “Un Ballo in Maschera “ – “Alzati” … “Eri tu” – Renato
15. Da “Otello” – “Credo in un Dio crudel” – Jago

R. WAGNER
16. Da “Tannhauser” – “Wie Todesahnung”…”O du, mein holder” - Wolfram

A. PONCHIELLI
17. Da “La Gioconda” – “ O monumento” – Barnaba

R. LEONCAVALLO
18. Da  “I Pagliacci” – “Si può” - Tonio



BASSO

W. A. MOZART
1. Da “Don Giovanni” – “Fin ch’han dal vino” – Don Giovanni
2. Da “Don Giovanni” – “Madamina, il catalogo e questo” – Leporello
3. Da “Il Ratto dal Serraglio” – “O wie will ich triumphieren” - Osmin
4. Da “Le nozze di Figaro” – “Aprite un po’ quegli occhi” con recitativo - Figaro
5. Da “Il Flauto Magico” – “In diesen heil’gen hallen” – Sarastro

G. ROSSINI
6. Da “Il Barbiere di Siviglia” – “La calunnia” – Don Basilio

G. DONIZETTI
7. Da “Lucia di Lamermoor” – “Dalle stanze ove Lucia” - Raimondo
8. Da “L’Elisir d’Amore” – “Udite! Udite! O rustici“ - Dulcamara

V. BELLINI
9. Da “La Sonnambula” –  “Vi ravviso, o luoghi ameni” - Rodolfo

C. M. von WEBER
10. Da “Der Freischutz” –  “Schweig, damit dich niemand warnt“ - Kaspar

G. VERDI
11. Da “Nabucco“ – “Vieni, o levita“ – Zaccaria
12. Da “Attila” – “ Quando gonfiarsi l’anima” con recitativo e cabaletta - Attila
13. Da “Macbeth” – “Studia il passo mio figlio”… “Come dal ciel precipita” – Banco
14. Da “Luisa Miller” – “Il mio sangue, la vita darei” - Walter
15. Da “Simon Boccanegra” – “A te l’estremo addio”… “Il lacerato spirito” – Fiesco
16. Da “Don Carlos” – “Ella giammai m’amo” – Filippo II

P. I. TCHAJKOVSKIJ
17. Da “Eugenio Onieghin”  - aria del Principe Gremin dal terzo atto

CH. GOUNOD
18. Da “Faust” – “Vous qui faites l’endormie“ – Mefistofele

A. BOITO
19. Da “Mefistofele“ – “Son lo spirito che nega“ - Mefistofele

G. PUCCINI
20. Da “La Boheme“ – “Vecchia zimarra” - Colline



Fine

Introduzione all'armonica cromatica

Introduzione all'armonica cromatica
di Max De Aloe
info@maxdealoe.it


021_07_27 Ravenna Festival 2021 LUMINA IN TENEBRIS

Ravenna Festival 2021
martedì 27 luglio ore 21.30, Teatro Alighieri, Ravenna
LUMINA IN TENEBRIS
Luci dalla Divina Commedia prima e dopo Dante
elaborazione drammaturgica, regia e interpretazione
Elena Bucci e Chiara Muti
ricerca drammaturgica Chiara Muti
disegno luci Vincent Longuemare
cura e drammaturgia del suono Raffaele Bassetti
costumi Manuela Monti
direzione di scena Giovanni Macis
una produzione Ravenna Festival
in collaborazione con Le belle bandiere

Quale magia rende così presente e viva l’opera di Dante? La forza della poesia? E cosa è la poesia? Come luce e suono impalpabile viaggia veloce, seguendo vie imprevedibili, passa attraverso il tempo e la storia, resiste tenace ad ogni censura, esilio, dittatura, cecità, rimbalza attraverso voci diverse, maestre le une alle altre. Dall’antichità al presente affronta le domande senza risposta che ci rendono sorelle e fratelli: chi siamo, dove andiamo, da dove veniamo? Da dove nasce la capacità visionaria dei poeti che sa esprimere tutto quello che vorremmo e non sappiamo? La ricerca della conoscenza passa attraverso lo smarrirsi per ritrovarsi poi, trasformati. Le parole poetiche brillano nel buio dello sperdimento, lumina in tenebris, quando ci si ritrova “per una selva oscura che la diritta via era smarrita” e non si può fare altro che intraprendere il viaggio che dall’inferno ci porta alla luce. Dante non si è perso anche perché guidato dai poeti che lo hanno preceduto come lui stesso è stato cibo per chi lo ha seguito. Di poesia forse ha bisogno il nostro pianeta smarrito per trovare cura e coraggio? In questo anno dedicato a Dante, abbiamo cercato le parole di chi a lui è stato maestro e di chi ha avuto in lui una guida nell’ispirazione, a partire dalla Bibbia passiamo dall’archetipico viaggio di Enea immaginato dal maestro Virgilio a Boezio imprigionato e consolato dalla filosofia, da Milton che racconta della perdita del Paradiso a Primo Levi che nel lager si aggrappa alla memoria del viaggio di Ulisse dantesco, dal Pasolini dell’incompiuta Divina Mimesis che si confronta con paure e dubbi del primo canto della Commedia alle domande di Pascal, passando attraverso i versi d’amore di Byron, le visioni ultraterrene di Balzac, la perdita di Euridice narrata da Rilke, le apparizioni dello spirito femminile che crea e rigenera incarnato da Beatrice. Insieme ci mettiamo al servizio di questa potenza immaginando un contemporaneo viaggio incantate dalla bellezza di tanti talenti diversi uniti in un coro che illumina il mistero del vivere. 
Elena Bucci e Chiara Muti
Informazioni e prenotazioni ravennafestival.org
Evento in streaming dal 27 luglio, ore 21.30 su ravennafestival.live
Lo spettacolo sarà replicato sabato 31 luglio alle ore 21 al Belvedere di Villa Rufolo di Ravello (Sa) nell'ambito della 69a edizione di Ravello Festival

le belle bandiere

associazione culturale, compagnia di teatro

 

via Faentina Nord 4|1, Russi (Ra)

info@lebellebandiere.it  +39 393 9535376

www.lebellebandiere.it

www.archiviovivo.weebly.com

1982_09_14 La VIA della SETA approda trionfalmente al Teatro alla Scala

Teatro alla Scala
martedì 14, mercoledì 15, giovedì 16, venerdì 17 settembre 1982 - ore 20 
sabato 18 settembre - ore 14.30 e ore 20
UN GRANDE SUCCESSO DA PECHINO
LA VIA DELLA SETA
pantomima in due atti e otto quadri
danzata dal complesso di canti e danze del Gansu
compagnia ufficiale della Repubblica popolare cinese
150 danzatori, acrobati, mimi e musicisti

PREZZI
- serali: platea 15.000/13.000 - palco 52.000/13.000/6.500 
I galleria 11.000/7.500 - II galleria 9.000/4.500 
- diurna: platea 10.000/8.000 - palco 32.000/8.000/4.000
I galleria 6.000/4.000 - II galleria 5.000/2.500
Biglietteria Scala (orario: 10-13/15.30-17.30, sabato e domenica chiuso) fino al 23 luglio e dal 30 agosto 1982

Alla Scala va in scena questo spettacolo di giovane vita, dopo solo pochi anni dalla sua realizzazione nel '79 viene proposto come compagnia ufficiale della Cina, ed ecco che l'unico teatro che in Italia può essere di rango tale da accogliere questa compagnia è per forza di cose la Scala, poi quando si vede questo lavoro ci si trova di fronte ad un balletto non molto dal Sherazade ripreso da Beriozoff in questa stagione, pari tanto nei costumi sgargianti quanto nella esile trama. 
Come tutti devo sottolineare lo splendido inizio che presenta le figure volanti delle due giovani e la catena di figure in controluce che si muove in sequenze indiane ma che ricorda le delicate statuette di giada, però tutto finisce poche battute dopo per lasciare il posto ad un Ballo Excelsior alla orientale con tanta musica dove aleggiano richiami a Dvorak, Korsakoff e a certe antiche musiche provenzali del 1300.
La musica pentatonica cinese è scomparsa a favore della riconoscibile musica occidentale a sette note, si pensi che il supervisore dei conservatori cinesi è Isaac Stern, e che la maggioranza degli insegnanti sono di origine americana, per spiegare tanta disinvoltura, per altro si dovrebbe non assistere a questo spettacolo sperando di trovarci quella antica e sapiente tradizione che non e mai stata del 'POPOLO cinese ma è sempre stata prerogativa di una classe aristocratica, di quei malvagi(o saggi?) mandarini che scomparendo non l'hanno lasciata certo in eredità al popolo rimasto in balia della fame e della ribellione. 
Perciò trovo molto bello questo sogno di 'seta che rallegra il popolo cinese, ma mi piacerebbe vedere nella vera produzione che forse a poca distanza dalla rivoluzione, già viene messa a tacere dalla nuova classe dirigente, che metteva in scena pure con moduli molto occidentali gli ideali della rivoluzione nella Opera di Pechino.







Contatore visite e album degli ospiti (se volete lasciare un commento, grazie)