ATTENZIONE pubblicazioni su questo BLOG



Devolvi il 2x1000 alla Associazione CONCERTODAUTUNNO

Codice Fiscale 940 266 20180 
Una scelta che non costa nulla ma un prezioso contributo per la promozione della cultura.




Cari lettori,
tengo a specificare che questa NON E' UNA TESTATA EDITORIALE, il sottoscritto e CONCERTODAUTUNNO vogliono solo promuovere la diffusione di notizie relative ad EVENTI CULTURALI.
Pertanto verranno pubblicati solo:
- contributi originali di nostra creazione;
- contributi originali ricevuti da singole persone che vogliano collaborare;
- comunicati ricevuti da artisti od organizzatori;
- comunicati originali ricevuti con "preghiera di pubblicazione";
- curricula e proposte artistiche al fine di favorire le possibilità di lavoro a tutti coloro che operano in campo culturale nel parallelo Blog concertodautunno-cur.blogspot.com
Non verranno pubblicati puzzle taglia-e-incolla provenienti da soggetti diversi dagli organizzatori o diretti interessati.
Tutte le informazioni pubblicate devono essere verificate sul sito originario,
non ci assumiamo responsabilità per eventuali cambi di date, interpreti o costi di accesso,
Grazie a tutti,
Mario, Presidente della Associazione
Questo sito/e-zine non rappresenta una testata giornalistica in quanto non viene aggiornato con cadenza periodica né è da considerarsi un mezzo di informazione o un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62/2001.

2017_04_07 Pietari Inkinen gradito ritorno a laVerdi

Venerdì 07 Aprile 2017_04_07 ore 20.00
Domenica 09 Aprile 2017_04_09 ore 16:00
Auditorium di Milano - largo Mahler
Nel segno del Nord tra Beethoven e Sibelius  
Orchestra Sinfonica di Milano Giuseppe Verdi
Pianoforte Saleem Ashkar
Direttore Pietari Inkinen
Debutto all’Auditorium di Milano per il pianista Saleem Ashkar, impegnato nel Concerto n. 4 del Genio di Bonn. Dirige il finnico Pietari Inkinen, gradito ritorno a laVerdi.

Continua l’esecuzione del ciclo integrale dei concerti per pianoforte e orchestra di Beethoven. In questo 15° programma della stagione principale de laVerdi, protagonista è il “Numero 4”: il più proposto in assoluto nelle sale di tutto il mondo. Sarà affidato allo specialista Saleem Ashkar, pianista israelo-palestinese nato a Nazareth nel 1976, al debutto all’Auditorium di Milano, il cui talento è universalmente riconosciuto ed apprezzato.
Gradito ritorno invece per la “bacchetta” che dirigerà Ashkar e l’Orchestra Sinfonica di Milano Giuseppe Verdi: sul podio di largo Mahler torna infatti il finlandese Pietari Inkinen, che vanta una lunga e proficua collaborazione con laVerdi e che dal 2015 è direttore principale dell’Orchestra Sinfonica di Praga. A Inkinen il gradito compito di dirigere la Sinfonia n. 2 del connazionale Jean Sibelius: opera che – come già per il concerto beethoveniano di apertura – è la più conosciuta e interpretata sulla scena internazionale. 
Doppio appuntamento venerdì 7 (ore 20.00) e domenica 9 (ore 16.00) aprile, all’Auditorium di Milano Fondazione Cariplo, in largo Mahler. 
Programma  
In apertura di questo 15° programma della stagione principale de laVerdi vi presentiamo il secondo appuntamento con i concerti per pianoforte e orchestra di Beethoven: il n. 4. Dedicato all’arciduca Rodolfo d’Austria, il Concerto - composto tra il 1805 e la fine del 1806 - inaugura un nuovo tipo di “formato” solista: il pianoforte entra infatti subito al centro della scena, mentre l’orchestra appare separata, a volte di rinforzo, altre volte completamente distaccata e contrastante, specialmente nel secondo movimento che sviluppa un conflitto aperto con solista. Il rondò finale riporta a un ordine ristabilito, dopo due movimenti in cui il compositore riversa nella propria opera una volontà esplicita di innovazione e di fantasia. 
Dopo la strada tracciata dall’esuberanza di Beethoven, molti compositori romantici sentirono il bisogno di viaggiare per arricchire ulteriormente la propria creatività, mossi anche da un riscoperto senso della natura: così fecero ad esempio Liszt e più tardi altri, come il finlandese Jean Sibelius.
E veniamo alla seconda parte della locandina, con il “contributo” completamente orchestrale. Protagonista proprio Sibelius, con la Sinfonia n. 2, opera composta nel 1901 durante il suo il primo soggiorno all’estero, sulle colline di Rapallo, in Liguria. Per un compositore così sensibile alla natura come il finlandese, si può immaginare l’effetto estatico che il sole e i giardini liguri provocarono su di lui e dei quali lo stesso Sibelius scrisse in varie lettere. Si avverte dunque nello sviluppo musicale della sinfonia una malinconia tutta nordica, unita alle note emozionali ispirate dai colori e dalle atmosfere mediterranei, in un tenue cambiamento continuo di luci e ombre. 
(Biglietti: euro 36,00/16,00; Info e prenotazioni: Auditorium di Milano Fondazione Cariplo, largo Mahler; orari apertura: mar/dom, ore 10.00/ 19.00. Tel. 02.83389401/2/3, www.laverdi.org).

2017_03_24 CONCERTO SINFONICO in omaggio ad Arturo Toscanini

13° programma della Stagione sinfonica de laVerdi
Venerdì 24 Marzo 2017_03_24 ore 20.00
Domenica 26 Marzo 2017_03_26 ore 16.00
Auditorium di Milano in largo Mahler
CONCERTO SINFONICO
in omaggio ad Arturo Toscanini
Giovanni Andrea Zanon, violino
Orchestra Sinfonica di Milano Giuseppe Verdi
Direttore Jader Bignamini

Il Concerto per violino di Beethoven, scritto nel 1806, è il compimento di un processo di innovazione che porta lo stile del concerto per violino all’italiana verso una forma più ampia e con un ruolo del solista più marcato. Questo unico concerto per violino del Genio di Bonn, composto in una fase estremamente creativa ed esuberante, è uno dei più famosi brani solistici per questo strumento ed è pervaso da una estroversa gioia decorativa della parte solistica, che pur nel suo virtuosismo regala momenti di delizioso canto.
Nella seconda parte del programma, la Sinfonia n. 8 di Schubert, universalmente conosciuta come Incompiuta. È l’ultima scritta dal compositore viennese: alla sua morte, nel 1828, risultavano completati solo i primi due movimenti, Allegro moderato e Andante con moto, mentre di un terzo movimento (Scherzo) rimane lo spartito per pianoforte quasi completo, ma con sole due pagine già orchestrate. E apparentemente è anche la più misteriosa; si può infatti pensare alla compiutezza intrinseca dell’opera, con i due movimenti completi entrambi stranamente in ritmo ternario: questa analogia crea un’intima relazione ritmica che li rende legati, inscindibili e complementari, come le due fasi di un respiro.
(Biglietti: euro 42,00/16,00; Info e prenotazioni: Auditorium di Milano Fondazione Cariplo, largo Mahler; orari apertura: mar/dom, ore 14.30/ 19.00. Tel. 02.83389401/2/3, www.laverdi.org).

2017_04_01 Rossini STABAT MATER nella Basilica di Sant'Eustorgio a Milano

Basilica di Sant'Eustorgio
Piazza Sant'Eustorgio, 3, 20123 Milano
SEGNI DI BELLEZZA - 2017
SABATO 1 APRILE 2017 ore 21,00
In programma
Gioachino Rossini
STABAT MATER
per soli, coro e orchestra

Francesca Pacileo soprano
Lucia Bini mezzosoprano
Enrico Iviglia tenore
Marco Bussi basso

Coro Bach di Milano
Orchestra Sinfonica Carlo Coccia
Michele Brescia direttore

Ingresso libero

Concerto per la Quaresima presenta la partecipazione al progetto internazionale Coristi d'Europa con l'esecuzione dello Stabat Mater di Gioachino Rossini e con la partecipazione del Coro  Europeo;


2017_03_29 Medicina e Musica al Teatro Lirico di Magenta


2017_03_25 Milano Chamber Orchestra direttore Michele Spotti

Sabato 25 marzo 2017 - ore 21
Teatro Lirico - Magenta
Concerto Stagione Musicale - Quarto Concerto
Sarà la Milano Chamber Orchestra la protagonista del nuovo appuntamento con un programma incentrato principalmente sul repertorio d’archi.

Direttore Michele Spotti, maestro ventitreenne considerato uno dei talenti più promettenti del mondo della musica. Solisti il violinista magentino Marcello Miramonti e il violista Matteo Del Soldà.

Il programma prevede tre magnifici brani di W. A. Mozart e Anton Webern all’insegna del virtuosismo viaggiando dal classicismo più consolidato fino ad arrivare alle porte dell’atonalità.

Il primo capolavoro presentato è la Sinfonia Concertante in mi bemolle Maggiore per violino e viola K364 di W. A. Mozart. Il secondo brano è intitolato Langsamer Satz (tempo lento) scritto Anton Webern a Vienna nel 1905. La sinfonia n. 25 in sol minore K183 che chiude il programma è uno dei più grandi capolavori Mozartiani.

Il concerto di sabato 25 marzo rientra nell’abbonamento alla stagione 2017.

TOTEM la Tribù delle Arti
Via Novara,2 (casella postale n.33)
Magenta (MI) 20013 Italia
Email: info@totemagenta.org
Telefono e Fax: +39 02.97001455 

2017_06_12 Concorso chitarristico e pianistico "Villa Oliva"

Il Comune di Cassano Magnago  e l'Associazione Più che suono
sono lieti di comunicare l'apertura delle iscrizioni
3° Concorso chitarristico nazionale "Villa Oliva"
3-4-5 luglio 2017
4° Concorso pianistico nazionale "Villa Oliva"
6-7-8-9 luglio 2017
  
 Direzione artistica: Sabrina Dente
Sezioni: pianoforte solo, pianoforte a quattro mani, chitarra classica, musica d'insieme, chitarra moderna
Montepremi borse di studio: oltre €5000,00
Iscrizioni entro il 12 giugno 2017

Villa Oliva - Via Volta - Cassano Magnago (VA)

info: dentesabrina@libero.it - 328.6628605

2017_03_26 ANNA KARENINA AL TEATRO DI MILANO

Domenica 26/03/17 dalle 16:00
TEATRO DI MILANO
Via Fezzan 11, Milano
Teet Kask & Balletto di Milano
Presidente e Direttore Artistico CARLO PESTA
presenta da LEV TOLSTOJ
ANNA KARENINA
Nuova produzione
Balletto in due atti liberamente ispirato alla novella di Lev Tolstoi
Musiche: Pètr Ilic Caikovskij
Libretto, coreografia e regia: Teet Kask
Scenografia: Marco Pesta
Costumi: Federico Veratti
Proiezioni: Marco Triaca
Light Designer: Dario Rossi
Assistente alla coreografia: Elena Lobetti
Reduce da una tournée di successo, il balletto in due atti su musiche di Ciaikovskij ispirato all’omonimo romanzo di Tolstoj ideato e coreografato da Teet Kask per il Balletto di Milano e torna al Teatro di Milano domenica 26 marzo interpretato da Alessia Campidori, Giulia Simontacchi, Alessandro Torrielli e Alessandro Orlando.
Anna Karenina è sicuramente una delle più grandi storie mai scritte, il tratteggio secondo Tolstoi delle verità sull'amore nella storia appassionata di due donne, Anna e Kitty, nell'intreccio della vicenda con gli altri protagonisti, Vronsky, Levin e Karenin.
Nonostante siano decine gli adattamenti di Anna Karenina per il cinema e la televisione, per il teatro e il balletto, il coreografo estone Teet Kask approfondisce aspetti spesso trascurati della figura di Anna per restituire un afFresco della vicenda assolutamente personale.

VEDI FOTOSERVIZIO DI CONCERTODAUTUNNO

2017_06_24 PREMIO SPIROS ARGIRIS 2017 scadono iscrizioni

Il Comitato Amici del Loggiato e la Città di Sarzana,
nella loro attività di formazione e di promozione artistica rivolta ai giovani,
 
bandiscono
 
La diciottesima edizione del
 
Il concorso è aperto a soprani, mezzosoprani/contralti, tenori, baritoni e bassi di qualsiasi nazionalità che alla data del 31 dicembre 2016 non abbiano superato l'età di 35 anni.
 
Il concorso inizierà il 27 giugno e terminerà il 30 giugno 2017.
 Termine iscrizioni: 24 giugno 2017
 
 PRIMO PREMIO: 5.000 EURO
 

QUI TUTTE LE INFO

2017_03_26 MARCO DETTO, pianoforte al Circolo Filologico Milanese

Abbazie Arte Musica 2017
III appuntamento 

Domenica 26 marzo 2017 Ore 16 
Circolo Filologico MilaneseVia Clerici 10, Milano
MM1 Duomo, Cordusio, MM3 Duomo
ATM 1, 2, 12, 14, 16, 27, 61

Ingresso: Posto unico € 10


"ALMA - Piano solo"

MARCO DETTO, pianoforte

Un concerto tra standard jazz e improvvisazioni

Ingresso: posto unico €10
Biglietti in vendita da 30 minuti prima del concerto 

maggiori informazioni su
http://www.canoneinverso.org/event/marco-detto-piano-solo/

2017_03_26 Pagliacci di Ruggero Leoncavallo

Data :26/03/2017
Pagliacci di Ruggero Leoncavallo
Sede Teatro don Bosco
Città: Pavia
Sezione #concertodautunnonews: opera
Descrizione: Domenica 26 marzo alle ore 16, Teatro don Bosco di Pavia
Ruggero Leoncavallo
Pagliacci
allestimento completo di corso, costumi e orchestra.
Nel ruolo di Canio, Simone Frediani, in quello di Nedda, Nina Zazijants, vincitrice della prima edizione del Concorso Lirico Internazionale Teatro Besostri di Mede
Biglietti in vendita alla Libreria Clu di corso Carlo Alberto a Pavia
prenotazioni al 333 6136152
Acquisto anche in Teatro il giorno dello spettacolo dalle ore 143
Contatti:
Indirizzo e-mail :
Numero di cellulare: 333 6136152
Numero fisso:
Sito Web:

2017_03_24 LA CITTA' DEI MILLE CANESTRI

Data :24/03/2017
LA CITTA' DEI MILLE CANESTRI
Sede Teatro Comunale San Teodoro (Via Corbetta 7, Cantù)
Città: Cantù
Sezione #concertodautunnonews: teatro
Descrizione: venerdì 24 marzo, ore 21
Teatro Comunale San Teodoro (Via Corbetta 7, Cantù)
LA CITTÀ DEI MILLE CANESTRI
drammaturgia Maddalena Massafra
regia Christian Poggioni
con Davide Marranchelli, Alice Pavan, Simone Mauri
scenografia e costumi Dino Serra

Correva l'anno 1936 quando due giovani falegnami, venuti dalla Brianza, recatisi a Berlino per assistere alle Olimpiadi, trovarono un libricino che riportava le regole di un gioco importato in Europa dall'America, il basket. Tornati a casa, i giovani, iniziarono a praticare quello strano sport, costruendosi da sé i canestri, ricavati appendendo alle pareti delle proprie botteghe delle sedie di legno, forate nel mezzo…
Inizia così, con un libro tradotto dall'inglese, una cadrega inchiodata al muro ed una palla di cuoio tenuta insieme da una stringa, la vicenda della leggendaria Pallacanestro Cantù, una squadra che ha fatto la storia di un pezzetto di Brianza e dei suoi abitanti. Attraverso un metaforico viaggio dal legno lavorato nelle botteghe dei falegnami, a quello del pavimento del palazzetto dello sport, fino alle assi del palcoscenico, lo spettacolo prodotto dal Teatro Comunale San Teodoro intende celebrare il patrimonio storico e culturale del proprio territorio, raccontandone il tessuto sociale e le evoluzioni in quasi un secolo di storia, creando l'occasione per far incontrare innovazione e tradizione, cultura e società. Protagonista attiva del progetto sarà la cittadinanza, che verrà coinvolta concretamente nella realizzazione dello spettacolo: la produzione teatrale sarà infatti realizzata attraverso la stesura di una drammaturgia collettiva, costruita attraverso le testimonianze e il ricordo degli abitanti, così come le scenografie, che saranno in parte realizzate dagli studenti del liceo Artistico Statale F. Melotti di Cantù. Parallelamente, verrà sviluppato un "museo diffuso" in tema con tutto il progetto e allestito all'interno del teatro, nel quale saranno esposti oggetti e cimeli che i cittadini stessi potranno prestare o donare per l'occasione.
Contatti: *** Promo speciale a 7,50 euro ***
Indirizzo e-mail : maddalena.massafra@mondovisione.org
Numero di cellulare: 331 9780855
Numero fisso:
Sito Web:

2017_03_24 David Garrett al Fraschini di Pavia

Venerdì 24 Marzo 2017_03_24 – 21:00
Teatro Fraschini - Pavia
CONCERTO SINFONICO
violinista DAVID GARRETT
Orchestra Sinfonica di Basilea
Direttore Dennis Russell Davies
Musiche di P. I. Tchaikovsky

Concerto per violino e orchestra in Re maggiore op. 35
I Allegro moderato–Moderato assai
II Canzonetta. Andante
III Finale. Allegro vivacissimo

Sinfonia n. 4 in fa minore, op. 36
Andante sostenuto - Moderato con anima
Andantino in modo di canzona
Scherzo. Pizzicato ostinato - Allegro
Finale. Allegro con fuoco

Dopo il successo straordinario della sua apparizione in piazza Duomo a Milano, arriva a Pavia sul seicentesco palcoscenico uno degli strumentisti più affascinanti della scena contemporanea che offre la sua immagine di per se stessa carismatica in accoppiata con una strabiliante tecnica strumentale.
30 MAGGIO 2015 Piazza del Duomo Milano
David Garrett: la superstar mondiale del violino a piazza Duomo con la Filarmonica della Scala
Czardas Vittorio Monti



Il Concerto per violino e orchestra in re maggiore op. 35 è l’unico concerto per violino del compositore russo Pëtr Il’ič Čajkovskij (ultima composizione di rilievo prima di una lunga e sofferta crisi creativa). Nacque alla fine di uno dei periodi più fecondi della creatività di Čajkovskij, quello che aveva visto il compositore concludere, nell’ arco di un triennio, il Concerto per pianoforte in si bemolle minore, il balletto Il lago dei cigni, la Quarta Sinfonia e l’opera Evgenij Onegin.



Teatro Fraschini di Pavia
Stagione 2016/2017

Calendario completo degli spettacoli, le date, il calendario di vendita su www.teatrofraschini.it 
Controllare sempre DATE, ORARI e PREZZI sul sito ufficiale!


2017_03_26 Don Giovanni al Nuovo di Milano

Promozioni teatrali per la stagione 2016/2017!
Associazione Culturale San Babila di Gennaro D'Avanzo

Ricordiamo che la promozione costituisce un'eccezionale opportunita' rispetto alla normale gestione di cassa.
l'associazione san babila non ha alcuna possibilita' di scelta sui posti,
i quali si trovano in un settore dedicato alle riduzioni.
i posti in promozione sono assegnati d'ufficio dal teatro, a seconda della disponibilita' in sala.
chiunque desideri le prime file in poltronissima prestige potra' usufruirne
esclusivamente a prezzo intero

MARTEDI 21 MARZO, ORE 20.30   
FAMILY SHOW
PER SEMPRE STELLE
LA STORIA DEL FESTIVAL DI NERVI, IL BALLETTO IN UNO SPLENDIDO GALA OMAGGIO
adulto € 20 anziché € 31
under 26 € 16,50
Il Festival internazionale del balletto di nervi di Genova è stata la prima manifestazione interamente dedicata alla danza
nata in Italia nel dopoguerra.
A Genova nel 1953 Mario Porcile aprì una scuola di danza classica, coadiuvato dall'amico, nonché primo ballerino della Scala di Milano, Ugo Dell'Ara.
I due divennero promotori e creatori del Festival internazionale del balletto di Nervi.
Luogo scelto per allestire gli spettacoli fu l'ampia area dei parchi di Nervi, dove si svolse il primo festival dall'8 luglio all'8 agosto del 1955.
Da allora, e sino al 2004, la manifestazione ha avuto 34 edizioni, allestite sino al 1992 esclusivamente all'aperto nei Parchi di Nervi;
dal 1995 al 1999 gli spettacoli si svolsero tra Teatro ai Parchi e Teatro Carlo Felice,
dal 2000 esclusivamente al Carlo Felice e in altri teatri del centro della città.

LUNEDi' 12 MARZO, ORE 19.30
SEMIFINALE 
DERBY CABARET 
PREZZO SPECIALE € 23 ANZICHE' € 29
(cena + degustazione + spettacolo)


dopo il grande successo della Bohème torna l'opera. In scena:
MERCOLEDI 22 MARZO 2017_03_22, ORE 20.45
AL TEATRO MANZONI
MADAMA BUTTERFLY

DOMENICA 26 MARZO 2017_03_26, ORE 15.30
AL TEATRO NUOVO
DON GIOVANNI

PRENOTAZIONI ANCHE TRAMITE SMS AL NUMERO Cell. 346.03.40.469, Violetta Serreli
ASSOCIAZIONE SAN BABILA

2017_03_25 Il pifferaio magico per Crescendo in musica

Auditorium di Milano Fondazione Cariplo
Stagione Sinfonica 2017
laVerdi  Crescendo in musica
Sabato 25 marzo 2017 ore 16.00
Il pifferaio magico
Simone De Franceschi,flauto
Rossana Gay e Tommaso Taddei, attori
Ensemble dell'ORCHESTRA
SINFONICA GIUSEPPE VERDI MILANO
Direttore Kirill Vishnyakov
Programma:
Un pifferaio magico davvero speciale, che suona Bach e Vivaldi! Quarto appuntamento con Crescendo in musica, la rassegna de laVerdi per i più piccoli e le famiglie, sabato 25 marzo (ore 16.00), all’Auditorium di Milano in largo Mahler. Protagonista di questo nuovo sabato pomeriggio in musica, un personaggio che ha accompagnato i sogni di generazioni di bambini: il pifferaio magico. Lo spettacolo, ispirato alla famosa fiaba del pifferaio di Hameln, nasce da una leggenda popolare tedesca del secolo XIII. La storia si svolge nel 1284: si racconta di un suonatore di piffero che, su richiesta del borgomastro, allontana dal villaggio di Hameln, nella regione della Bassa Sassonia in Germania, i topi al suono del suo strumento. Quando la cittadinanza rifiuta di pagarlo per l'opera, il pifferaio si vendica, ammaliando i bambini del borgo al suono del piffero e portandoli via con sé per sempre. La favola, nota in varie versioni, dall' Ottocento a oggi ha acquisito dignità letteraria grazie alle rielaborazioni di vari scrittori tra cui l'inglese Robert Browing, Goethe, i fratelli Grimm, Michael Ende. Un’attrice ed un attore – Rossana Gay e Tommaso Taddei –accompagnati dall’Orchestra Sinfonica di Milano Giuseppe Verdi, diretta per l’occasione da Kirill Vishnyakov, e dal flauto di Simone De Franceschi, raccontano la storia attraverso una messa in scena divertente e ricca di spunti musicali. E…, perché no? Con un lieto fine! Accompagnati dalla musica di J.S. Bach e di Vivaldi, i due strampalati e clowneschi protagonisti, nel tentativo di svelare il mistero della sparizione dei bambini, racchiuso nella leggenda, ripercorrono, destrutturandola, la favola del Pifferaio di Hameln, con un approccio che sfocia in esilaranti equivoci ed irresistibili gag, coinvolgendo naturalmente il giovane pubblico dell’Auditorium.
Lo spettacolo accompagna i piccoli spettatori alla scoperta della musica sinfonica strumentale, attraverso i vari linguaggi scenici utilizzati. 

Info artisti:
Rossana Gay e Tommaso Taddei, attori
Simone De Franceschi, flauto
Kirill Vishnyakov, direttore

Il Progetto Educational, di cui la rassegna Crescendo in Musica fa parte, è patrocinato dal Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, e sostenuto da Regione Lombardia – Settore Cultura, Intesa San Paolo, con il sostegno di Fondazione Cariplo, di CIDIM, Comitato Nazionale Italiano Musica, e di Donna Kendall Foundation (Corona del Mar, California). 
Il Progetto Educational intende incentivare l’arte dell’ascolto: arte che è alla base non solo della comprensione del linguaggio musicale ma di qualsiasi processo educativo.

(Info e prenotazioni: Auditorium di Milano fondazione Cariplo, orari apertura: mar – dom, ore 14.30 – 19.00. Tel. 02.83389401/2/3).

2017_03_27 OPERETTA MON AMOUR con il Terzetto PRINTEMPS

Lunedì 27 marzo 2017 alle ore 21:15
Teatro Rosetum via Pisanello, 1 – 20146 MILANO
organizzata dal Lion Club di Milano
OPERETTA MON AMOUR
a favore dell'Associazione Pane quotidiano
Terzetto PRINTEMPS
Paola Cacciatori, mezzosoprano
Allan Rizzetti,baritono
Fabio Silvestro, pianoforte
Ingresso €20
Va in scena al teatro Rosetum Milano uno spettacolo dedicato alla operetta, per una serata benefica a favore della Associazione PANE QUOTIDIANO presentata dal Terzetto PRINTEMPS con la partecipazione di Giovanni Dragano
Info e prenotazioni presso Cecilia De Gregori telefono 339 67 69 475 oppure Pasquale Cammino telefono 348 31 19 906
In programma celebri pagine da “Cin Ci La“, “Salome“, “La vedova allegra“, “Il Cavallino bianco“, “La duchessa del bal tabarin“.


GIOVANNI DRAGANO, caratterista
Ha iniziato gli studi di canto lirico e solfeggio con il soprano Giuseppina Cortesi. Partecipa a diverse masterclass di perfezionamento con il soprano Yva Bartélémy.
Ha partecipato a numerosi concerti solistici a Varese, Bergamo etc. nell’ambito di prestigiose stagioni cameristiche e manifestazioni operistiche. Collabora con l’Associazione TheatrEvents in qualità di attore. E’ vincitore del Concorso organizzato dall’Associazione “Musica in Lemine” di Almè (Bg).
Tra i ruoli già debuttati : Il Conte di Almaviva (Il Barbiere di Siviglia), Nemorino (Elisir d’amore), Ernesto (L’ajo nell’imbarazzo), Beppe (Rita), Gianni (Gianni di Parigi).
E’ ospite fisso del Terzetto Printemps quale caratterista e interprete nello spettacolo “Operetta mon amour” in diverse città italiane. Prossimi impegni : Diverse serate “OperaBuffaNight” con pagine scelte operistiche e selezioni da opere.

Il TERZETTO PRINTEMPS si è costituito nel 2013;  nasce dall’incontro di giovani talenti italiani accomunati dalla passione per la musica. I suoi componenti – Paola Cacciatori, mezzosoprano –  Allan Rizzetti, baritono  e  Fabio Silvestro, pianoforte –  hanno maturato una vasta esperienza personale e si sono prodotti in opere e concerti di musica lirica e di musica sacra in Italia, Francia, Spagna, Austria, Belgio, Paesi Bassi, Turchia, Canada, Brasile, e U.S.A, perfezionandosi con importanti maestri di tecnica vocale e di interpretazione quali Leyla Gencer, Franco Corelli, Virginia Zeani, Rockwell Blake,  Teresa Berganza, Giuseppe Taddei e altri.  Il repertorio spazia da Cimarosa a Verdi, da Rossini a Lehàr. Lo scopo del TERZETTO PRINTEMPS è di riportare nelle sale da concerto, nelle scuole e nei teatri l’opera italiana con esecuzioni rare di arie, duetti e pagine pianistiche. Il TERZETTO PRINTEMPS è regolarmente invitato a concerti e a progetti di varia natura: lezione/concerto per le scuole in Italia e all’estero, concerti di musica sacra, opere liriche, Gala di rappresentanza presso Ambasciate italiane all’estero.
Il TERZETTO PRINTEMPS si è già prodotto in alcune produzioni di opera quali L’AMICO FRITZ di Mascagni (con il patrocinio dell’Associazione Maestro Pietro Mascagni), LA CENERENTOLA e IL BARBIERE DI SIVIGLIA in diverse produzioni in Italia. Nell’ambito delle celebrazioni Mascagnane hanno cantato nell’opera CAVALLERIA RUSTICANA a Lavagna (Ge) e al prestigioso Teatro Dal Verme a Milano, affiancando il famoso soprano Giovanna Casolla, cui ha fatto seguito la pubblicazione di un CD live in edizione limitata. Alcuni impegni recenti del TERZETTO PRINTEMPS : Serata di concerti presso il Museo Napoleonico di Roma nell’ambito della rassegna “Musei in musica”, Serata di Gala per l’Associazione “Vincenzo Bellini” di Moltrasio presso Villa d’Este, Gala per i 140 anni del Mandarin Oriental e inaugurazione della Settimana Italiana presso il Central World a Bangkok, nell’ambito del XIII Festival Pianistico di Roma si sono prodotti presso la Biblioteca dell’Angelica di Roma, Serata Rossiniana presso il Teatro Nuovo di Milano, Concerti lirici e opera NORMA con il soprano Denia Mazzola Gavazzeni presso i teatri di Astino e Bottanuco (Bg), concerto lirico a Lavagna (Ge), concerto presso il Museo Glauco Lombardi (Pr) Concerto di Capodanno presso il Teatro della Concordia di Montecastello di Vibio (Pg), Gala “Royal Celebration” a Bangkok, etc.

2017_04_07 Dell'Arte Contagiosa a Belforte Monferrato

Venerdì 07 Aprile 2017_04_07 – ore 20,00
Sabato 08 Aprile 2017_04_08 – ore 20,00
Dell'Arte Contagiosa
Incontri casuali sulle tracce dell’Arte, della Cultura e dell’Enogastronomia
Serata dedicata a
Wolfgang Amadeus Mozart
e alla sua opera “DON GIOVANNI"
La vita del grande musicista e la storia di una delle sue opere più affascinanti e controverse, raccontate tra aneddoti, curiosità e arie liriche cantante dal vivo da un’idea di e con: Marina Mariotti
a fine serata i gentili ospiti potranno degustare:
Flan di verdure con fonduta e semi di papavero
Risotto primavera e cubetti di pollo
Bavarese alla frutta
Buon vino e acqua di fonte
Serata (tutto compreso): Euro 20,00
Solo su prenotazione al 347 2517702; 335 5982249
per info: arte@marinamariotti.it
Organizzazione:
Le serate si svolgono presso la sede dell’Associazione a Belforte Monferrato, Via Setteventi, 2

2017_03_26 Torre d'Isola in Festa, bentornata Primavera!

Data :26/03/2017
Torre d'Isola in Festa, bentornata Primavera!
Sede Campo di Basket e altri luoghi
Città: Torre d'Isola (Pavia)
Sezione #concertodautunnonews: altro
Descrizione: Torre in Festa, bentornata Primavera!
Arriva la bella stagione e a Torre d'Isola è festa: appuntamento il 26 Marzo con eccellenze food&wine, Vintage Market, Mercato Artigianale e degli Hobbisti.
E ancora specialità lombarde da degustare, laboratori per grandi e piccini,
una speciale cooking lesson per imparare a fare lo gnocco fritto

Torre d'Isola, Marzo 2017 – Torna a Torre d'Isola Torre in Festa! la festa che riempie il comune del Pavese di bancarelle, di eccellenze enogastronomiche e di artigianato di qualità. L'Amministrazione Comunale e l'agenzia Reclam danno appuntamento domenica 26 Marzo per celebrare tutti insieme l'arrivo della primavera e godere di una giornata all'insegna del divertimento e dello stare insieme.

Dalle 9 alle 18 il Mercato del Contadino (a cura del Mercatino Enogastronomico della Certosa di Pavia) proporrà convenienza, qualità e prodotti stagionali a filiera corta. Il catalogo prevede solo prelibate eccellenze enogastronomiche del territorio come è nella filosofia del MEC: da Mornico Losana (Pavia) zafferano a km vero, salame di Varzi, vini DOC dell'Oltrepo Pavese, formaggi vaccini e caprini, riso del Pavese, miele. Non mancheranno inoltre birra artigianale con miele di castagne, offelle di Parona, succhi di frutta, salse, miele, confetture, mostarde, cioccolato, verdura di stagione. In degustazione e vendita anche pane firmato Marco Bernini nelle sue varie declinazioni: con farro, oppure integrale, con 14 cereali e l'aggiunta di semi di zucca, sesamo con sale bretone in superficie, con grano saraceno e con le noci.
E, tra le eccellenze extra regionali, olio pugliese e dolcezze siciliane (pasta di mandorle, torrone, biscotti). E per una bellezza naturale da fare invidia a Cleopatra e, cosmetici e prodotti per l'igiene personale derivati dal latte d'asina.
Dalle 12,30 risottata, panini con il cotechino, schitta con salame di Varzi o pancetta per tutti i convenuti. Per tutta la giornata altre prelibatezze a cura delle associazioni e dei banchi del mercato agricolo. L'organizzazione ha inoltre in programma a partire dalle 14,30 laboratori per bambini dai 5 ai 12 anni (prenotazioni al 339.4748519 – Associazione Genitori per la Scuola) che potranno imparare a creare il proprio orto in cassetta insieme all'Associazione Decumano Est Pavia o ancora "Ci facciamo il pane" insieme a Marco Bernini. Marco Bernini, panificatore alchimista da Pozzol Groppo (Al), proporrà anche una speciale cooking lesson per apprendere i segreti dello gnocco fritto che i bambini impasteranno e poi friggeranno per mangiarlo nella versione salata con salumi e formaggi, tipici dell'Oltrepo Pavese, o nella versione dolce con il cioccolato.
Oltre alle tipicità a filiera corta, vera tentazione per golosi e foodies in trasferta, la manifestazione prevede anche uno spazio dedicato al vintage: dalle 9 alle 18 Svuota la Cantina! ovvero come diventare commerciante per un giorno, liberandosi degli oggetti che non si usano più e dando loro una nuova vita a casa d'altri. E poi il Mercato del Fatto a Mano, prodotti di artigianato vicino e lontano, a chilometro zero e etnico.


Bentornata Primavera!
26 Marzo 2017
Dalle 9 alle 18
Campo di Basket di Torre d'Isola e altri luoghi
Per info: 333. 7679621 oppure Agenzia Reclam 347 7264448; www.agenziareclam.it
In caso di maltempo la manifestazione si terrà comunque

Contatti: Agenzia Reclam 347 7264448; www.agenziareclam.it
Indirizzo e-mail : info@agenziareclam.it
Numero di cellulare: 347 7264448
Numero fisso:
Sito Web: http://www.agenziareclam.it

2017_03_30 Eloquenza delle Forti Passioni al Filologico di Milano

Giovedì 30 marzo 2017 ore 20:30
Circolo Filologico Milanese
Via Clerici 11, 20121 Milano
Ingresso gratuito (con accesso dalle ore 19:45)
 CONCERTO
ELOQUENZA DELLE FORTI PASSIONI
Fierezza e profondità nelle arie per basso di Haendel


Direttore: Riccardo Doni

Musiche di G. F. Handel

Un percorso tutto Haendeliano: questo il programma scelto da Andrea Mastroni per i recital barocchi che il basso terrà alla fine del mese di Marzo con l’Accademia dell’Annunciata, sotto la direzione di Riccardo Doni.
Il concerto si svolgerà il prossimo 30 marzo presso la sala Liberty del Circolo Filologico Milanese, uno dei simboli della cultura della città, seguendo a breve il recente debutto del presente programma ad Abbiategrasso, in occasione della quinta giornata europea della Musica antica organizzata dal R.E.M.A. (Reseau Europeene de la Musique Ancienne).
Il basso milanese Andrea Mastroni ha recentemente debuttato al MET nel ruolo di Sparafucile e inaugurato la stagione della Fenice nella prima assoluta dell’Aquagranda di Perocco. Dotato di una vocalità propria del basso profondo, ma al tempo stesso con un’ampia tessitura e grande padronanza delle agilità, ha scelto per questa occasione una serie di arie estremamente esemplificative delle diversità di scrittura, in termini tecnici ed espressivi, che Haendel concepì per i maggiori solisti della scena operistica settecentesca, primo tra tutti Antonio Montagnana.

"ELOQUENZA DELLE FORTI PASSIONI"
FIEREZZA E PROFONDITÀ NELLE ARIE PER BASSO DI HAENDEL

Georg F. Haendel               
OUVERTURE Riccardo Primo, Re d'Inghilterra HWV 23
NEL MONDO E NELL'ABISSO Riccardo Primo, Re d'Inghilterra HWV 23
CONCERTO GROSSO in Sol Maggiore Op 6 n.1 Per archi e b.c. A tempo giusto, Allegro, Adagio, Allegro, Allegro
INVIDA SORTE AVARA   da Ariodante HWV 33           
O VOI DEL MIO POTER MINISTRI ELETTI da Orlando HWV 31
FRA L'OMBRE E GLI ORRORI da Aci Galatea e Polifemo  HWV 72
SUITE  "DER BEGLUKTE FLORINDO" HWV 354 per archi e b.c. Minuetto, Coro, Sarabanda, Gavotta                               
OUVERTURE dal MESSIAH HWV 56
WHY DO THE NATIONS ?  Da Messiah HWV 56
OUVERTURE da  "Orlando" HWV 31
LASCIA AMOR  da  "Orlando" HWV 31
  Andrea Mastroni, basso
ACCADEMIA DELL'ANNUNCIATA
Direttore,  Riccardo Doni

Suoi partner in questa avventura barocca sono i musicisti dell’Accademia dell’Annunciata, diretta da Riccardo Doni. Mastroni e Doni proporranno un excursus che si snoderà dagli anni romani di Haendel (con l’aria Tra l’ombre e gl’orrori), estratta da Aci Galatea e Polifemo e nota per richiedere al solista un’estensione di ben due ottave e mezza), al periodo del successo operistico londinese (con estratti da Riccardo Primo, Orlando, Ariodante) per arrivare agli anni della maturità artistica e al perfezionamento dell’oratorio in lingua inglese (Messiah).  A corredo, l’Accademia e Doni proporranno un excursus altrettanto interessante che vede la presenza di alcune ouverture correlate alle arie, ma altrettanto una rarita’ come la suite dal Florindo, la prima opera che il giovane Händel scrisse per l’opera di Amburgo e di cui, purtroppo, sopravvivono solo poche pagine strumentali.

La collaborazione dell’Accademia dell’Annunciata con Mastroni continuera’ a breve anche in sala di incisione: infatti, l’orchestra sarà partner dell’artista, nei prossimi mesi, nella registrazione di un cd monografico sempre dedicato ad Händel. Questa nuova pubblicazione andrà ad affiancare l’imminente uscita dei concerti per violino di Felice Giardini, che l’Accademia ha inciso con un solista del calibro di Giuliano Carmignola: due collaborazioni che evidenziano il livello esecutivo raggiunto in questi anni dai ragazzi dell’orchestra.

2017_03_21 Eloquenza delle Forti Passioni alla Annunciata - Abbiategrasso

Martedì 21 marzo 2017_03_21 ore 21.00 
ex Convento dell’Annunciata - Abbiategrasso
STAGIONE 2016 -2017 ACCADEMIA DELL’ANNUNCIATA – III CONCERTO
GIORNATA EUROPEA DELLA MUSICA ANTICA
L’Eloquenza delle Forti Passioni
Fierezza e profondità nelle arie per basso di Händel
Accademia dell’Annunciata
Basso Solo Andrea Mastroni
Direzione e cembalo Riccardo Doni
In programma:
G.F. Handel
Concerti Grossi, Overture
Arie per basso tratte da Riccardo Primo, Alcina, Orlando, Ariodante, Aci Galatea e Polifemo e Messiah
Ingresso: Posto unico € 12

"ELOQUENZA DELLE FORTI PASSIONI"
FIEREZZA E PROFONDITÀ NELLE ARIE PER BASSO DI HAENDEL

Georg F. Händel                    
OUVERTURE Riccardo Primo, Re d'Inghilterra HWV 23
NEL MONDO E NELL'ABISSO Riccardo Primo, Re d'Inghilterra HWV 23
CONCERTO GROSSO in Sol Maggiore Op 6 n.1 Per archi e b.c. A tempo giusto, Allegro, Adagio, Allegro, Allegro
INVIDA SORTE AVARA   da Ariodante HWV 33           
O VOI DEL MIO POTER MINISTRI ELETTI da Orlando HWV 31
FRA L'OMBRE E GLI ORRORI da Aci Galatea e Polifemo  HWV 72
SUITE  "DER BEGLUKTE FLORINDO" HWV 354 per archi e b.c. Minuetto, Coro, Sarabanda, Gavotta                               
OUVERTURE dal MESSIAH HWV 56
WHY DO THE NATIONS ?  Da Messiah HWV 56
OUVERTURE da  "Orlando" HWV 31
LASCIA AMOR  da  "Orlando" HWV 31
  Andrea Mastroni, basso
ACCADEMIA DELL'ANNUNCIATA
Direttore,  Riccardo Doni

Il 3° concerto dell’attuale stagione è inserito nel circuito internazionale della “Giornata Europea della Musica Antica” alla quale l’Accademia dell’Annunciata ha proposto la propria adesione che è stata accolta per la sua specificità nel campo della musica antica. La data del 21 marzo è stata scelta dagli organizzatori europei per un importante motivo; corrisponde infatti al giorno di nascita (21 marzo 1685) di uno dei più grandi compositori della storia ed in particolare della musica barocca: Johann Sebastian Bach. Per celebrare questa importante giornata si è scelto un altro grande della musica: G.F. Handel proponendo un’alternanza di Concerti Grossi, Overture ed Arie per basso tratte da importanti opere e da un famosissimo oratorio. Le opere in questione sono: Riccardo Primo, Alcina, Orlando, Ariodante, Aci Galatea e Polifemo e Messiah. Riccardo Primo fu eseguito per la prima volta a Londra nel 1727 ma, cosa assai incredibile vista la grandiosità dell’opera e dell’ingegno, cadde nel dimenticatoio fino al 1964! Opera in 3 atti narra di un aspetto della vita di Riccardo  Re d’Inghilterra alle prese con vicende amorose. Alcina, opera di rara ed assoluta bellezza e raffinatezza, è tratta invece dall’Orlando Furioso dell’Ariosto dal quale è tratta a sua volta l’opera Orlando. Alcina vide la sua prima rappresentazione nel 1735 mentre Orlando debutto due anni prima nel 1733 al King’s Theater di Londra. Sono delle vere icone nel panorama operistico del compositore sassone ed a oggi sono forse le più rappresentate nei teatri e nei festival che ospitano la musica barocca. Sempre nel 1735 si colloca il debutto, Covent Garden di Londra, dell’Ariodante opera seria in tre atti costruita su un episodio sempre tratto dall’Orlando Furioso. Non ebbe un grande successo e già nel 1736 conobbe un lento declino malgrado fosse un lavoro di grande valore, solo nel 1926 ebbe una rinascita che la porta ancora oggi ad essere amata e seguita con attenzione dal grande pubblico. Del 1708 è invece Aci, Galatea e Polifemo. Più che opera si colloca o meglio definisce come una “serenata a 3 voci”. Assolutamente di rilievo il ruolo di Polifemo cioè del basso che interpreta questo personaggio, al quale è richiesta una estensione vocale assolutamente incredibile. Il Messiah è l’unico oratorio presente nella serata.
Famosissimo ed eseguito in ogni parte del mondo grazie alle sue meravigliose e notissime arie e corali venne composto nel 1741 e fu proposto al pubblico per la prima volta l’anno seguente. Accolto non con molto entusiasmo col tempo ha acquisito sempre una maggior fama fino a diventare in assoluto forse la composizione di Handel più proposta al mondo. Ospite d’eccezione della serata sarà il Basso Andrea Mastroni. Nato a Milano vanta, seppur ancor giovane, una carriera di assoluto valore e rispetto che lo ha portato a esibirsi nei più grandi teatri italiani e mondiali in ruoli da solista di primissimo piano. Personaggi quali Sarastro (Flauto Magico), Don Basilio (Barbiere di Siviglia), Sparafucile (Rigoletto), Figaro e Bartolo (Nozza di Figaro) sono solo un piccolo esempio dei ruoli ricoperti da Mastroni centinaia di volte, ai quali potremmo aggiungerne altri altrettanto famosi.
Come detto vanta presenze nei più grandi teatri del mondo tra i quali vanno segnalati: L’Arena di Verona, La Fenice di Venezia, La Scala di Milano, il Regio di Parma, Il Comunale di Piacenza, il Massimo di Palermo, il Petruzzelli di Bari, il Teatro dell’Opera di Amburgo, di Madrid, di Montecarlo, de Champs Elysee di Parigi, di Amsterdam, Malmoe, Valencia. Ha tenuto una lunga tournèe in Giappone e di recente ha debuttato al Metropolitan di New York. Poter ospitare un artista del calibro di Andrea Mastroni, dopo il violinista Giuliano Carmignola, rappresenta un grande vanto per l’Accademia. Questo a testimonianza della serietà e professionalità del lavoro compiuto in questo anni con e per dei giovani seguendo un percorso ben preciso.

https://earlymusicday.eu/
https://earlymusicday.eu/events/

2017_03_18 VERDI AIDA presentata dalla CORALE MONZESE


CORALE MONZESE

Diretta dal M. Aldo RUGGIANO
presenta
Sabato 18 marzo 2017-ore 15.00
Teatro Manzoni di Monza 
Via Alessandro Manzoni, 23, 20900 Monza MB
Giuseppe VERDI - AIDA
Opera in quattro atti su Libretto di Antonio Ghislanzoni

Posti numerati PLATA 25€ GALLERIA 20€ + prevendita.
INFO 333 648 7476

Personaggi ed Interpreti:
Re Alessandro RAVASIO
Amneris Alessandra NOTARNICOLA
Aida Rossana CARDIA
Radamès Diego CAVAZZIN
Ramfìs Carlo MALINVERNO
Amonasro Mauro BONFANTI
Messaggero Riccardo BENLODI
Sacerdotessa Chiara CIURLIA
Coro Corale Monzese - Monza
Coro «Mario Braggio» - Torino
Orchestra Incanto in Musica (30 orchestrali)
diretta dal M° Gianluca RASANO  
Coreografia: Franca Larizza in collaborazione con Asd Koreos
Allestimento e Costumi: GRANDI SPETTACOLI
Luci: Ricardo GALIMBERTI
Trucco e Acconciature: Accademia Professionale PBS Monza - Academia BSI Milano
Regia e Costumi Elena d'Angelo
Coordinamento e realizzazione: Piera DE LUCA - Aldo RUGGIANO

La Sezione Provinciale A.I.D.O. di Monza e Brianza, in collaborazione con altri sponsor e con il contributo del Comune di Monza, invita tutti gli appassionati melomani ad assistere alla rappresentazione di una delle opere liriche più famose al mondo:AIDA di Giuseppe Verdi L’opera in quattro atti, eseguita per la prima volta il 24 dicembre 1871 al Cairo in occasione dell’inaugurazione del canale di Suez, verrà portata in scena sabato 18 marzo 2017 alle ore 15.00 al teatro Manzoni di Monza dalla Corale Monzese diretta dal maestro Aldo Ruggiano.
La prevendita dei biglietti è presso l’associazione Pro Monza in Piazza Carducci; il costo dei posti numerati in platea è di Euro 25,00 ed in galleria di Euro 20,00.
Volontari dell’A.I.D.O. Provinciale di Monza e Brianza distribuiranno al termine agli spettatori materiale informativo dell’Associazione sui prelievi ed i trapianti di organi nel nostro Paese e raccoglieranno le Dichiarazioni di volontà a donare organi e tessuti post mortem di chi vorrà farlo al tavolino A.I.D.O. posto all’ingresso.

Un bel commento su Aida di Verdi :
".. una delle opere di Giuseppe Verdi più belle e più rappresentate in tutti i teatri del mondo, capolavoro in quattro atti su libretto di A. Ghislanzoni, commissionata dal vicerè d’Egitto Ismail Pascià per festeggiare l’apertura del canale di Suez nel 1870, rappresentata per ragioni varie il 24 dicembre 1871 a Il Cairo, continua ad appassionare gli amanti della lirica per la bellezza tutta “umana” della trama, per la profondità della musica e per quell’insieme che si chiama “messinscena” così peculiare, così stupenda, così affascinante. Sorprendono poi le raffinate sottolineature psicologiche, la partecipazione del coro, i cui squarci di rara bellezza coinvolgono emotivamente ancor oggi, nonché l’elegante, ma determinante “colore”, l’esotismo e la calibratissima misura nel determinare gli interventi vocali dei vari personaggi." di Angelo Bellisario

2017_03_28 OPERA DOMANI 2017 ovvero BARBIERE by ROSSINI

OPERA DOMANI
edizione 2017 di Opera Education
Teatro Cagnoni - Vigevano
Martedì 28 marzo 2017
ore 9.00 – 11.00 – 14.30
Recite riservate alle Scuole

Il barbiere di Siviglia
ossia
un vulcano è la mia mente
musica Gioachino Rossini
libretto Cesare Sterbini
regia Danilo Rubeca
scene Emanuele Sinisi
riduzione Daniele Carnini
Light designer Fiammetta Baldiserri
Collaborazione alla drammaturgia Roberto Covatta
Cantanti AsLiCo| Elaborazione cori ragazzi Giuseppe Califano
Nuova Orchestra 1813
Direttore Michele Spotti
Calendario recite nella nostra provincia
Pavia Teatro Fraschini  martedì 7 marzo 2017 9.00 – 11.00 – 14.30 no Recite aperte al pubblico
Vigevano Teatro Cagnoni martedì 28 marzo 2017 9.00 – 11.00 – 14.30 no Recite aperte al pubblico

Personaggi ed interpreti dell'opera:
Il Conte d'Almaviva, innamorato della giovane Rosina, (tenore)
Massimo Montanari (9.00, 11.00) - Francesco Tuppo (14.30)
Don Bartolo, dottore in medicina, tutore di Rosina e suo pretendente (basso buffo)
Filippo Rotondo (9.00, 11.00) - Filippo Rotondo (14.30)
Rosina, sua pupilla (contralto)
Beatrice Mezzanotte (9.00, 11.00) - Olesya Berman (14.30)
Figaro, barbiere tuttofare (baritono)
Francesco Solinas (9.00, 11.00) - Oganes Avakyan (14.30)
Don Basilio, maestro di musica di Rosina (basso)
Victor Sporyshev (9.00, 11.00) - Victor Sporyshev (14.30)
Berta, vecchia governante in casa di Bartolo (soprano)
Ilenia Tosatto (9.00, 11.00) - Beatrice Mezzanotte (14.30)
un ufficiale Oganes Avakyan (9.00, 11.00) - Francesco Solinas (14.30)
Ambrogio, servitore di Bartolo, un alcalde, o Magistrato; un notaro; Alguazils, o siano Agenti di polizia; soldati; suonatori di istromenti

Le precedenti edizioni:
2016 Il barbiere di Siviglia
2015 Turandot, principessa falena
2014 Aida
2013 L'olandese volante di R.Wagner
2012 Flauto magico di Mozart
2011 Nabucco di Verdi
2010 Lupus in fabula di Raffaele Sargenti
2009 Hansel e Gretel di Humperdick
2008 Così fan tutte di Mozart
2007 The Fairy Queen di Purcell
2006 Don Giovanni di Mozart
2005 L'amore delle tre melarance di S.Prokofiev
2004 L'elisir d'amore di Donizetti
2003 Orfeo ed Euridice di Gluck
2002 Guglielmo Tell di Rossini
2001 Falstaff di Verdi
2000 Don Chisciotte di Massenet
1999 La Cenerentola di Rossini
1998 Il Flauto Magico di Mozart
1997 Isola di Merlino di Gluck

Opera Domani è il progetto italiano di educazione all’opera lirica per il pubblico di bambini e ragazzi dai 7 ai 15 anni. Il percorso dell’edizione 2017 conduce gli studenti alla scoperta della celebre opera di Gioachino Rossini Il barbiere di Siviglia con attività scolastiche divertenti per imparare a cantare alcune arie e costruire piccoli oggetti di scena con cui giocare dal proprio posto in platea e diventare ‘co-protagonisti’ di un vero e proprio spettacolo di opera lirica. Risvegliare la passione per la musica e accendere l’entusiasmo dei bambini nei confronti dell’opera lirica, troppo spesso considerata difficile, ‘noiosa’ o nel migliore dei casi, riservata ad una ristretta élite di appassionati; questa è la missione di AsLiCo (Associazione Lirica e Concertistica Italiana) da oltre vent’anni. ‘L’opera lirica è un genere adatto ai bambini, perché è uno spettacolo completo, affascinante e innovativo che fonde la magia della musica dal vivo e del canto con i colori delle scene, dei costumi e i contenuti importanti che ogni storia può trasmettere’ dice Barbara Mighetti, presidente di AsLiCo e ideatrice dei progetti ‘education’. Il percorso che prepara i bambini (e prima i loro insegnanti) è un cammino didattico che, dall’approccio al  mondo dell’opera lirica, arriva all’opera specifica dell’edizione in corso. Quest’anno Il barbiere di Siviglia. 
Le scuole che partecipano ad OPERA DOMANI, oltre al libretto didattico sull’opera, creato ad hoc, ricevono le ‘visite’ nel corso dell’anno scolastico di docenti AsLiCo che introducono gli elementi per comprendere l’opera lirica a tutto tondo, insegnando le principiali arie liriche che i bambini canteranno dalla platea e fornendo alcuni elementi pratici per la costruzione degli oggetti di scena che useranno durante lo spettacolo. Tutto si svolge in un clima di gioco e coinvolgimento interdisciplinare, Il barbiere di Siviglia, oltre ad una trama frizzante e ad una musica ricca di spunti propone diversi collegamenti con tutte le materie scolastiche. 
Il percorso finisce a teatro con la visione ‘partecipata’ di una vera e propria opera lirica adatta, nei tempi e nelle soluzioni sceniche, per essere fruibile da un pubblico di giovanissimi, già preparati ad assistere come piccoli coprotagonisti. 
Altre info su www.operadomani.org 

2017_04_18 Rossini LA GAZZA LADRA in scena alla Scala, in Tv e nei cinema

Da mercoledì 12 Aprile 2017_04_12 al 7 Maggio 2017
Teatro alla Scala - Milano
Gioachino Rossini
LA GAZZA LADRA
Melodramma in due atti
Libretto di Giovanni Gherardini
(Edizione critica della Fondazione Rossini di Pesaro in collaborazione con Casa Ricordi, Milano a cura di A. Zedda)
  200 anni dalla prima rappresentazione - Teatro alla Scala 1817
Coro e Orchestra del Teatro alla Scala
Nuova produzione Teatro alla Scala
Durata spettacolo: 03 ore e 40 minuti incluso intervallo
CAST
Ninetta Rosa Feola
Pippo Serena Malfi
Lucia Teresa Iervolino
Fabrizio Vingradito Paolo Bordogna
Giannetto Edgardo Rocha
Fernando Villabella Alex Esposito
Gottardo Michele Pertusi
Ernesto Giovanni Romeo
Giorgio Claudio Levantino
Antonio Matteo Mezzaro
Isacco Matteo Macchioni
La gazza (acrobata) Francesca Alberti
Il Pretore Daniele Macciantelli

Direttore Riccardo Chailly
Regia Gabriele Salvatores
Scene e costumi Gian Maurizio Fercioni
Luci Marco Filibeck
Marionette, costumi e animazione a cura di Compagnia Marionettistica Carlo Colla e Figli
Calendario recite:
Mercoledì 12 Aprile 2017_04_12
Sabato 15 Aprile 2017_04_15
Martedì 18 Aprile 2017_04_18
Sabato 22 Aprile 2017_04_22
Mercoledì 26 Aprile 2017_04_26
Sabato 29 Aprile 2017_04_29
Martedì 02 Maggio 2017_05_02
Venerdì 05 Maggio 2017_05_05
Domenica 07 Maggio 2017_05_07

La gazza ladra di Gioachino Rossini sarà trasmessa in diretta televisiva su RAI 5 e cinematografica il 18 aprile. 

L'OPERA IN POCHE RIGHE

“Il successo fu talmente enorme, il lavoro suscitò un tale furore che ad ogni momento il pubblico inmassa s’alzava in piedi per coprire Rossini d’acclamazioni”. Stendhal, spettatore della prima alla Scala nel 1817, descrive come “Rossini fu prima stanco di salutare che il pubblico d’applaudire”. Duecento anni dopo un rossiniano di rango come Riccardo Chailly riporta questa celeberrima opera semiseria sul palcoscenico dove ha visto la luce. Un capolavoro di grazia e brillantezza capace anche di descrivere senza perifrasi gli eccessi del potere.
Per l’occasione debutta alla Scala Gabriele Salvatores: il regista, cofondatore del Teatro dell’Elfo e premio Oscar 1991 per “Mediterraneo”, torna al teatro per raccontare la storia della serva Ninetta, ingiustamente accusata di furto. Il cast raccoglie il meglio della nuova generazione del canto rossiniano: con Rosa Feola al debutto ascolteremo il tenore Edgardo Rocha, i bassi Alex Esposito e Paolo Bordogna oltre a Teresa Iervolino e al canto esperto di Michele Pertusi.
Con il sostegno di rolex
Vedi sito Scala

Contatore visite e album degli ospiti (se volete lasciare un commento, grazie)