2015_09_26 Dopo la prima per MITO a Torino arriva all'Auditorium di Milano "Il ragazzo del risciò"

Sabato 26 settembre (ore  20.00), all’Auditorium di Milano in largo Mahler: laVerdi ospita orchestra e coro di NCPA – National  Centre for the Performing Arts di Pechino, nell’ambito del loro tour italiano, con l’esecuzione in forma di concerto dell’opera Il ragazzo del risciò (che ieri e oggi al Teatro Regio di Torino ha fatto registrare il tutto esaurito) e di varie arie da opere italiane, interpretate da alcune tra le migliori voci soliste cinesi.

IL RAGAZZO DEL RISCIO’
NCPA
National Centre for the Performing Arts di Pechino
TOURNEE’ ITALIANA della PIU’ FAMOSA OPERA LIRICA CINESE


TORINO - Teatro Regio - 23 e 24 settembre 2015 (MITO SettembreMusica)
MILANO - Auditorium di Milano - 26 settembre 2015 (concerto)
PARMA - Auditorium Paganini - 27 settembre 2015 (concerto)
GENOVA - Teatro Carlo Felice - 30 settembre e 1 ottobre 2015
FIRENZE - Teatro dell’Opera - 4 e 5 ottobre 2015
Pagina FB ufficiale -- Video Trailer ufficiale: https://youtu.be/UdMEEYAzpXk

Programma del concerto a Milano del tour Italiano del NCPA 
"Milano Auditorium"
1. QingYin.! La ballata del canale!(opera commissionata dal NCPA)
“Fagioli, riso, nocciole” NCPA Chorus
2. G. Verdi I vespri siciliani
“O tu Palermo” " Liang Li
3. G. Donizetti DonPasquale
“Povero Ernesto. Cerchero lontana terra” " Yijie Shi
4. G. Puccini Tosca
“Vissi d'+arte, vissi d’amore” Hui He
5. G. Donizetti L’elisir d’amore
“Una furtiva lagrima” Yijie Shi
6. G. Rossini Il barbiere di siviglia
“La calunnia e un venticello” Liang Li
7. G. Verdi Il trovatore
“D'+amor sull'ali rosee” Hui He
8. G. Verdi Il Trovatore
“Vedi!Le fosche…” NCPA Chorus
9. Xiang Jin. Alba (Opera commissionata dal NCPA)
“Il sole è sorto”  NCPA Chorus

INTERVALLO

Wenjing Guo. Il Ragazzo del riscio'
(opera commissionata dal NCPA)
10. “Guarda questo risciò”  Xiangzi: Peng Han/ Erqiangzi: Li Sun 
Ragazzo A: Guangmeng Yang / Ragazzo B: Yang Liu
Ragazzo C: Ran Chen / Ragazzo D: Shuai Yang
11. “Guardate questi ragazzi di risciò miseri e puzzolenti” Liusiye:Haojiang Tian
12. “Se mi voglio sposare, nessuno me lo può impedire” Xiangzi: Peng Han/Huniu: Xiuwei Sun
13. “Panino al forno, torta di riso, frittella di grano, dolcetto di riso” : NCPA Chorus
14. “Mondo degli uomini o degli spiriti?” Xiaofuzi: Yuanming Song
15. “Xiangzi, sto morendo!” : Huniu: Xiuwei Sun
16. “Lasciala morire, accecalo, Huniu!” Xiangzi: Peng Han
17. “La città di Pechino” : NCPA Chorus

Guo Wenjing
Il ragazzo del risciò
Opera in due atti
Han Peng (Xiang Zi), tenore
Sun Xiuwei (Hu Niu), soprano
Song Yuanming (Xiao Fuzi), soprano
Tian Haojiang (Liu Siye), basso
Sun Li' (Er Qiangzi), baritono
Liang Yufeng (Sun Paizhang), tenore
Orchestra e Coro China National Centre for the Performing Arts
Zhang Guoyong, direttore
Yi Liming, regia e scene
A’kuan, costumi
Wang Qi, luci
Allestimento China National Centre for the Performing Arts
Versione originale in cinese con soprattitoli in italiano
Prima esecuzione europea a Torino il 23 settembre 2015

La tournée toccherà le città di Torino, Milano, Parma, Genova e Firenze. “Il Ragazzo del Risciò” è una delle opere commissionate dal NCPA ai migliori compositori cinesi contemporanei ed è stata presentata, in prima mondiale e con grandissimo successo, nel contesto del “NCPA Opera Festival" nel giugno 2014. L’opera è tratta dal romanzo omonimo di Lao She, uno dei massimi rappresentanti della letteratura cinese moderna. Lao She, nella sua opera, esplora abilmente gli strumenti con i quali una società iniqua premia coloro che sono astuti e forti a scapito di chi invece è laborioso e privo di malizia. Il romanzo è considerato una pietra miliare della letteratura cinese del XX secolo e viene spesso interpretato come un atto d'accusa del vecchio regime. Ancora oggi esso è antologizzato nei libri di testo ed è ampiamente letto dalla popolazione. La città di Pechino "sporca, bella, decadente, vivace, caotica…” è uno sfondo non casuale della narrazione e vibra di una vita che pare partecipare alle sofferenze degli umili: "L'unico amico che aveva era questa antica città." Il romanzo si riassume, in qualche misura, nel rapporto tra un tiratore di risciò (Xianzi) e il suo veicolo, con cui intrattiene un legame quasi viscerale: i due si muovono dentro un gigantesco affresco cupo e senza speranza. Il risciò è simbolo di anelata libertà ed è al contempo giogo crudele: il servo vuole affrancarsi dal proprio padrone ma, contemporaneamente, è in qualche modo vinto dall’oggetto del suo sogno, che si sposta sempre più lontano. Questo perché in una società dai rapporti così iniqui, ai miseri e deboli non è neanche consentito di sognare.


SINOSSI
Pechino all'inizio del XX secolo: migliaia di tiratori di risciò sono alle prese con la vita e la morte. Il lavoro è competitivo e duro. Xiangzi sogna soltanto di essere in grado di acquistare un bel risciò proprio e di essere un "tiratore di risciò libero", non al soldo di un padrone come Liu Siye. La sorte si accanisce però duramente contro il giovane, che è destinato a rimanere tra i vinti senza speranza. 
La figlia del padrone, Huniu, donna ancora non maritata e in là con gli anni, secondo i criteri del tempo, essendo oramai trentasettenne, dai costumi facili e dal carattere arrogante e volitivo, ha messo gli occhi sul giovane Xiangzi. Lo seduce dopo averlo invitato a bere, contando sull’inesperienza e sulla timidezza del ragazzo. L’incidente lascia il giovane assai sconvolto, tanto da convincerlo a lasciare il suo lavoro. Verrà così accolto come tiratore dai Cao, una famiglia di intellettuali che lo tratta con affetto. 
Il suo sogno di acquistare il risciò pare più vicino, ma viene bruscamente interrotto da Huniu, che millanta di essere incinta. Il giovane non può che sposarla. Liu Siye, il padre della donna, accusa Xiangzi di mirare al patrimonio e invano tenta di dissuadere la figlia, definitivamente incapricciata del giovane. Quando i due si sposano, il padre di lei scompare nel nulla, lasciandoli in profonda miseria. 
Xiangzi e Huniu vivono quindi in uno squallido appartamento: la loro è un’esistenza senza affetto e senza futuro. La donna conduce una vita oziosa e disprezza profondamente il marito che si danna l’esistenza per riuscire a sopravvivere. Il vicino di casa, Erqiangzi, è a sua volta un tiratore di risciò che non riesce a sbarcare lunario e sta meditando di indurre alla prostituzione la propria figlia, Xiaofuzi. Xiangzi inizia così a provare una profonda compassione per la ragazza. 
Nel frattempo Huniu, poco abituata agli stenti, muore e Xiangzi si affeziona ancora più profondamente a Xiaofuzi. La povertà è tuttavia la loro nemica ed il padre di lei non consente al matrimonio. "Aspettami fino a quando ci riesco!" chiede Xiangzi alla giovane donna prima di partire per l’ennesimo tentativo di mettere insieme i soldi per comprare un proprio risciò. 
Ma la situazione della donna precipita e ormai disperata sceglie il suicidio. Quando Xiangzi tornerà per prenderla con sé, non potrà che constatarne la morte, avvenuta pochi istanti prima. Le ambizioni del giovane si frantumano definitivamente: passerà il resto dell’esistenza tra l’alcol ed il gioco d’azzardo.




2015_09_27 Rassegna San Gottardo in Corte

Rassegna San Gottardo in Corte
Un trio per un tris
Domenica 27 Settembre  (ore 11.00) a San Gottardo in Corte, nell’omonima chiesa recentemente restaurata in via Francesco Pecorari 2, dietro l’Arcivescovado, il 21° appuntamento con la rassegna di musica da camera vede protagonista il trio composto da Alessandro Ruggeri (clarinetto), Enrico De Angelis (viola) e Chiara Sarchini (pianoforte), impegnato in un programma di forte impronta mitteleuropea, tra Sette e Ottocento. In locandina i tedeschi Max Bruch (due + due pezzi dagli 8 Pezzi), Carl Reinecke (Trio in La maggiore op. 264 per clarinetto, viola e pianoforte), infine l’austriaco Wolfgang Amadeus Mozart (Trio Kegelstatt in Mi bemolle maggiore per clarinetto, viola e pianoforte K. 498).
L’ingresso al concerto (biglietto euro 15,00) vale anche per la visita del Grande Museo del Duomo.

La rassegna San Gottardo in Corte, organizzata da laVerdi nell’ambito della programmazione per Expo 2015, in collaborazione con la Veneranda Fabbrica del Duomo, ha in cartellone 26 concerti di musica da camera, fino all’1 novembre 2015.

2015_09_27 I Solisti de laVerdi al M.A.C. con Brahms e Mozart

Musica da Camera
I Solisti de laVerdi al M.A.C. con Brahms e Mozart



Nuovo appuntamento (34° della stagione) con la Musica da Camera de laVerdi: domenica 27 settembre (ore 11.30), al M.A.C. di piazza Tito Lucrezio Caro,  I Solisti de laVerdi, ensemble composto dalle prime parti dell’Orchestra Sinfonica di Milano Giuseppe Verdi (Luca Santaniello e Lycia Viganò violini, Gabriele Mugnai viola, Mario Shirai Grigolato violoncello), insieme al clarinetto solista di Raffaella Ciapponi (primo clarinetto de laVerdi), saranno protagonisti di un programma dedicato a Brahms e Mozart. La locandina si apre con il Quintetto in Si minore per clarinetto e archi op.115 del compositore amburghese per  proseguire con il Quintetto in La maggiore per clarinetto e archi K.581 del genio di Salisburgo.

2015_09_27 BANDE, CORI E HARMONY ENSEMBLE PER IL BORGHI&VALLI

BANDE, CORI E HARMONY ENSEMBLE PER IL BORGHI&VALLI
Il Festival chiude il mese di Settembre con tre grandi eventi, a Porana, Vigevano e Casteggio

E’ arrivato l’Autunno ma il Festival Borghi&Valli regala ancora alcuni concerti di rilievo. Domenica 27 Settembre il borgo di Porana di Pizzale risuonerà a festa con le note della banda di Vittuone (MI), protagonista della sagra patronale. Alle 15 il gruppo diretto dal maestro Ivano Dell’Acqua guiderà la processione di S. Crispino dalla stazione ferroviaria fino al parco di Villa Meroni (aperto per l’occasione, insieme al museo contadino): poi, dopo il raduno in piazza della Chiesa, l’esecuzione degli inni italiano ed europeo, quello dei Borghi più Belli d’Italia (di cui Porana fa parte) e del Festival Borghi&Valli, composto dal maestro Ennio Poggi, direttore artistico della rassegna che da 22 anni abbraccia musicalmente l’Oltrepò e l’intera provincia di Pavia. Al termine verranno proposte degustazioni di prodotti tipici come i “Poranelli”, i dolci del borgo, oltre alla schita della nonna ed altre specialità, mentre si potrà salire su cavallo e carrozza e visitare il borgo. Il tutto mentre la banda eseguirà un medley di brani anni 80 e 90.   Organizza Associazione Porana Eventi, info 389.2566296.
In serata, sempre Domenica 27 Settembre, dalle ore 21, l’appuntamento è al Teatro Cagnoni di Vigevano, per “Ricordando la Grande Guerra”, un evento che vede riproporre i canti anni ’20 e ’30 per ricordare la Prima Guerra Mondiale in note e aneddoti. Si tratta dei canti e gli stili musicali nati e sviluppatisi nei primi trent’anni del Novecento; un viaggio tra arie liriche di Puccini, motivi gospel, blues, jazz e musica leggera dell’epoca. Durante la serata si esibiranno tre corali: il Coro “I Maestri Cantori” di Vigevano, il “Ticinum Gospels Choir” e il gruppo vocale “Gli Ottomisti” di Pavia. Organizza Usci Provincia di Pavia, ingresso ad offerta. Per informazioni 338.8262880.
Si arriva a Mercoledì 30 Settembre e si ritorna in Certosa Cantù a Casteggio per “Di gioia..in gioia”, serata a ricordo di Mario e Vittore con la Harmony Ensemble composta da Laura Beltrametti al pianoforte, Giuseppe Lo Preiato all’oboe, Raffaele Bertolini al clarinetto ed il soprano Daniela Stigliano. Un programma vario e particolarmente brillante, che spazia dalla “Casta diva” di Bellini a “Una voce poco fa”, dal Barbiere di Siviglia di Rossini, fino a “Je veux vivre” da Romeo e Giulietta di Gounod a a “Lady be good” di Gershwin. L’Harmony Ensemble è costituito da quattro musicisti di grido, sia come solisti che in formazioni cameristici: sono uniti dalla medesima passione per la musica e sono amici affiatati nella vita. Spesso si uniscono in questa formazione per proporre un programma vario e brillante, per trasmettere agli spettatori un messaggio positivo.  Ingresso 10 euro, per informazioni Amici della musica di Casteggio 329.9861644.
Il mese di Ottobre, invece, inizia Sabato 3 ancora a Porana, ma all’interno della chiesa di S. Crispino, con “Un aiuto per Bukavu”: artisti pavesi si esibiscono in una serata a favore dell’associazione S.O.S. Ospedale Bukavu, che festeggia i tredici anni di vita e raccoglie fondi in ogni periodo dell’anno da destinare ai bimbi del Centro Nutrizionale San Giuseppe in Congo. Si spazierà dalla lirica all’operetta, fino ad arrivare ad arie da musical e agli autori della grande tradizione italiana. Ingresso ad offerta, info 389.2566296.
Domenica 4 Ottobre si va al Teatro Fraschini di Pavia per un altro evento benefico a partire dalle ore 18: “Buon compleanno Anffas!”, per i 50 anni della sezione pavese. Per l’occasione si esibiranno la corale Note in Blu di Bassano ed il Ticinum Gospel Choir. Anffas Pavia è nato nel 1965 ad opera di un piccolo gruppo di genitori di ragazzi disabili, come sezione locale dell’Associazione nazionale. Ingresso da 5 euro del loggione ai 20 euro della platea. Organizza Anffas Pavia, info 0382.539147.
Martedì 6 Ottobre c’è l’ultimo appuntamento in Certosa Cantù a Casteggio e questa volta vede protagonista Martin Munch al pianoforte per un “Omaggio ad Alexander Scriabin” nel centenario della sua morte. Martin Munch è conosciuto in tutto il mondo, ha suonato in ben 27 paesi: le sue doti eccezionali lo portano ad eseguire l’integrale delle sonate di Scriabin in un unico concerto in forma di maratona. Ingresso libero, info Amici della musica di Casteggio 329.9861644.
Si torna in Duomo a Voghera Venerdì 9 Ottobre per il percorso “Sulle orme di Bach” e questa volta con Vincenzo Martiradonna all’organo. Diplomato in organo al Conservatorio di Musica Niccolò Piccinni di Bari, Martiradonna dirige anche alcune corali in Puglia.  Ingresso ad offerta libera per i restauri del Duomo, organizza la Parrocchia di S. Lorenzo, info 0383.41207.
Il gran finale del Borghi&Valli è come sempre con i direttori artistici, Ennio Poggi e Laura Beltrametti, in arte il Duo Bechstein, Domenica 18 Ottobre alle 16,30 presso l’auditorium Gallini del Centro Riccagioia di Torrazza Coste con “Due pianoforti in festa”. Il duo, dotato di straordinaria intesa, è reduce da una serie di concerti in Normandia, Germania e centro-Italia, dove ha riscosso grandi consensi. In programma Andante con variazioni op. 46 di Schumann, il Rondò in do maggiore op. 76 di Chopin, Capriccio italiano di Ciaikowskij, Rapsodia spagnola di Liszt e la Danza delle spade di Kachaturian. Ingresso 10 euro, per info Amici della musica di Casteggio 329.9861644.

CONCORSO FOTOGRAFICO – In sinergia con Amministrazione Provinciale, Festival Borghi&Valli e Agenzia CreativaMente, in questa edizione 2015 c’è un concorso fotografico che mette in vetrina gli angoli più belli della provincia pavese e dei luoghi toccati dal Festival. Ogni spettatore del Festival potrà scattare le tre foto più rappresentative di ogni serata, legate sia agli artisti che agli strumenti in scena, ma anche alla location che ospita il concerto e a qualche particolare inedito e curioso: le foto vanno inviate a info@agenziacreativamente.it corredate da due righe di descrizione oppure postate sulle pagine facebook del Festival Borghi&Valli e di Feste&Patroni. Ogni mese verranno scelte le foto più belle che verranno pubblicate sul giornale e il vincitore avrà un buono omaggio per una seduta relax da effettuarsi entro le festività natalizie presso le Terme di Salice.

LIBRETTI E INFORMAZIONI – I libretti del Festival sono disponibili presso gli Iat di Pavia (Broletto e Infopoint Castello), Voghera (Urp via Emilia 7, e Iat ex pesa pubblica via Garibaldi), Vigevano (via C. Battisti 6 e Infopoint Castello), Broni (Comune, via Garibaldi), Stradella (Infopoint presso Stazione Ferroviaria), Varzi (Infopoint in piazza della Fiera presso Casa dei Servizi delle Alte Terre).
Tutto il programma aggiornato è a disposizione sui siti festivalborghievalli.it e festepatroni.it e su facebook alle pagine dedicate. Per informazioni chiamare Amici della Musica Casteggio (329.9861644) o Agenzia CreativaMente (389.2566296).


I PROSSIMI APPUNTAMENTI DEL BORGHI&VALLI 2015 

Domenica 27 Settembre, dalle ore 15
PORANA di PIZZALE, vie del Borgo
Borghi&Bande in allegria
Dalle 16 concerto nel giardino adiacente la Chiesa
Org. e info Ass. Porana Eventi 389.2566296, www.porana.it

Domenica 27 Settembre, ore 21
VIGEVANO, Teatro Cagnoni
Ricordando la Grande Guerra
Canti anni ‘20 e ‘30
Con Il Giardino delle muse, Ticinum Gospel Choir, Ottomisti
Org. e info USCI Provincia Pavia 338.8262880

Mercoledì 30 Settembre, ore 21.15
CASTEGGIO, Auditorium Certosa Cantù
Di gioia… in gioia
Harmony Ensemble: Daniela Stigliano soprano, Giuseppe Lo Preiato oboe, Raffaele Bertolini clarinetto, Laura Beltrametti pianoforte
Org. e info Amici della Musica di Casteggio 329.9861644

Sabato 3 Ottobre, ore 21.15
PORANA DI PIZZALE, Chiesa di S. Crispino
Un aiuto per Bukavu
Artisti pavesi in concerto pro Centro Nutrizionale S. Giuseppe a Bukavu – Congo
Org. e info Ass. Porana Eventi 389.2566296, www.porana.it

Domenica 4 Ottobre, ore 18
PAVIA, Teatro Fraschini
Buon compleanno Anffas!
Con Corale Note in Blu di Bassano e Ticinum Gospel Choir
Org. e info Anffas Pavia 0382.539147

Martedì 6 Ottobre, ore 21.15
CASTEGGIO, Auditorium Certosa Cantù
Omaggio ad Alexander Scriabin
Martin Münch – Pianoforte
Org. e info Amici della Musica di Casteggio 329.9861644

Venerdì 9 Ottobre, ore 21.15
VOGHERA, Duomo
Sulle orme di Bach
Concerto d’organo con Vincenzo Martiradonna
Org. e info Parrocchia S. Lorenzo Voghera 0383.41207, duomovoghera@libero.it

Domenica 18 Ottobre, ore 16.30
TORRAZZA COSTE, Centro Riccagioia – Auditorium Gallini
Due pianoforti in festa
Duo Bechstein: Ennio Poggi e Laura Beltrametti
Org. e info Amici della Musica di Casteggio 329.9861644


Altre date sono in corso di aggiornamento: il calendario viene continuamente aggiornato su www.festivalborghievalli.it e su www.festepatroni.it , oltre alle pagine dedicate su fb

2015_11_29 Quei due Signori al Teatro Pime di Milano (zona Lotto)

Domenica 29 novembre 2015 ore 16,00
Teatro PIME – Via Mosé Bianchi 94
20149 Milano – Tel. 02 438201
Quei due Signori
Un incontro aldilà del tempo con la musica e la poesia
di Giorgio Gaber ed Enzo Jannacci
Lorenzo Castelluccio, baritono e voce recitante
GianPietro Marazza, fisarmonica
Carlo Zerri, pianoforte

2015_10_09 Infinite Voci del Cuore - Busto Arsizio

Venerdì 9 ottobre 2015 ore 21
Sala del Centro Olistico – Via Ca’Bianca 34/bis
21052 Busto Arsizio (VA) – Tel. 0331 6221170
Concerto Evento
“Le Infinite Voci del Cuore”
info stradali su www.ilcentroolistico.com
Intrattenimento poetico-musicale con
Lorenzo Castelluccio – attore/baritono
Carlo Zerri – pianoforte
Viaggio spirituale fra i colori delle parole e le infinite prospettive delle armonie musicali, accompagnati dalla voce dei poeti e dalla musica di grandi compositori, alla ricerca di quella mai sopita “melodia del cuore”.

Ingresso 12 Euro.

2015_10_17 QUADRIFOGLIO SONORO, rassegna musicale a Cilavegna e Garlasco

Rassegna Musicale-Quarta Edizione
QUADRIFOGLIO SONORO
Organizzato da Associazione Culturale Due Spade
in collaborazione con Proloco di Garlasco
con il Patrocinio di:
Comune di Cilavegna
Comune di Garlasco

Sabato 17 ottobre 2015 - Ore 21
CILAVEGNA – TEATRO POLIFUNZIONALE
CONCERTO DI CANTO E PIANOFORTE
Opera Extravaganza
Venerdì 30 ottobre 2015 - Ore 21
GARLASCO – TEATRO MARTINETTI
CLASSIC JAZZ PARTY

In dettaglio:

Sabato 17 ottobre 2015_10_17 - Ore 21
CILAVEGNA – TEATRO POLIFUNZIONALE
CONCERTO DI CANTO E PIANOFORTE
Opera Extravaganza
Straviarte Phora Duo
Pianoforte :Denis Biancucci
Le melodie più amate dell'Opera si sposano con la canzone napoletana, la Musica da Film diventa una Favola dove il Barocco incontra lo Standard Jazz: uno Spettacolo Musicale elegante disinvolto, proposto da un Tenore Lirico carismatico e da un pianista d'eccezione del panorama classico-jazz

Programma:
Quella fiamma – B. Marcello
Anema E Core – D'Esposito
Questa o quella – G.Verdi (Rigoletto)
Granada – A. Lara
Amaramente – R. Carosone
My way – F. Sinatra
Intermezzo da Cavalleria Rusticana P. Torna a Surriento - De Curtis
Caruso - Lucio Dalla
La donna è mobile - Verdi (Rigoletto)
Fantasia al pianoforte - autori vari
Brindisi - Verdi (Traviata)
Marechiare – FP Tosti
O sole mio - Capurro - Di Capua


Venerdì 30 ottobre 2015 - Ore 21
GARLASCO – TEATRO MARTINETTI
CLASSIC JAZZ PARTY
PAOLO ALDERIGHI & STEPHANIE TRICK
DOUBLE TRIO
special guest ALFREDO FERRARIO
PAOLO ALDERIGHI - pianoforte
STEPHANIE TRICK - pianoforte (USA)
ROBERTO PICCOLO - contrabbasso
NICOLA STRANIERI - batteria
ALFREDO FERRARIO – clarinetto

Da circa cinque anni il pianista italiano Paolo Alderighi e la pianista americana Stephanie Trick lavorano ad un progetto a quattro mani dedicato al jazz classico. La formula del quattro-mani su una tastiera è molto utilizzata nella musica classica ma è alquanto rara nel jazz, forse a causa dell’elevato grado di improvvisazione che la musica jazz richiede. La collaborazione Alderighi-Trick (che sono tra l’altro sposati da due anni) ha prodotto diversi lavori discografici, l’ultimo dei quali presenta la formula del classico trio jazz, pianoforte-contrabbasso e batteria, ma con il pianoforte a quattro-mani. 
Questa combinazione da la possibilità ai due pianisti di costruire arrangiamenti dei brani che includano momenti in trio di ciascun pianista (da cui emergono le differenze stilistiche nello stile improvvisativo dei due) fino al cosiddetto “Double Trio” in cui il pianoforte a quattro-mani è sostenuto dalla base ritmica di Roberto Piccolo al contrabbasso e Nicola Stranieri alla batteria. Per questo concerto è previsto un ospite d’eccezione, il clarinettista Alfredo Ferrario, da anni considerato uno dei migliori clarinettisti di jazz classico a livello internazionale.
Il programma musicale prevede un repertorio molto diversificato che comprende brani della Swing Era (doverosi gli omaggi al grande clarinettista Benny Goodman), brani in stile Stride Piano (dedicati a Fats Waller e Jelly Roll Morton), Ragtime, Blues e Boogie Woogie. Un concerto all’insegna della vivacità e freschezza del jazz tradizionale senza rinunciare ad arrangiamenti e sonorità più sofisticate di derivazione classica.
Stephanie Trick - pianoforte (USA)
27enne americana di Saint Louis, è considerata la rising star del pianismo Stride a livello internazionale. Inizia a studiare il pianoforte all'età di 5 anni. Durante la formazione classica ha modo di avvicinarsi ed appassionarsi agli stili tradizionali del pianoforte jazz approfondendo lo studio del repertorio americano dei primi decenni del Novecento: Ragtime, Stride Piano, Boogie Woogie, Swing e Blues. Attualmente è considerata una delle più interessanti interpreti di questo repertorio ed è invitata nei più importanti festival di jazz classico in USA, Europa e Asia. Laureata in Musica alla University of Chicago, Stephanie ha vinto numerosi premi, registrato 5 CD e 1 DVD a proprio nome e due CD a quattro mani con Paolo Alderighi, Two for One e Sentimental Journey.
Roberto Piccolo - contrabbasso 
Dopo studi classici comincia a frequentare i jazz club dell'area milanese dove ha l’opportunità di suonare con musicisti di fama, quali Paolo Tomelleri, Emilio Soana, Gianni Basso, Nando De Luca, Antonio Faraò. In seguito partecipa a numerosi festival del jazz e tournée collaborando anche con grandi talenti americani come Don Friedman, Lee Konitz, Paul Jeffrey, Tom Kirkpatrick. Attualmente partecipa a numerosi progetti, tra i quali il trio di Paolo Alderighi, il quartetto di Alfredo Ferrario, il sestetto di Gianni Cazzola e il sestetto di Paul Jeffrey con il quale ha realizzato un CD e una tourné negli Stati Uniti.
Nicola Stranieri - batteria 
Nicola Stranieri ha studiato a Novara con Angelo Visconti ed Enrico Lucchini, in seguito a Milano con Tullio De Piscopo. Prosegue poi da autodidatta, facendo tesoro da un lato dall'assiduo ascolto dei dischi e dall'altro della frequentazione dei tanti musicisti con i quali ha avuto il piacere di suonare. Svolge un’intensa attività partecipando a diverse rassegne e festivals, tra cui: UDIN&JAZZ, MITO Settembre Musica, Padova Jazz, Roccella Jazz Festival, Musica sulle Bocche, Ascona Jazz (Svizzera), Iseo Jazz, TanJazz Tangeri/Marocco), Shkodra Festival (Albania), Fano Jazz On The Sea, La Casa del Jazz (Roma), Blue Note Milano, Torino Jazz Club, Ferrara Jazz Club, Conservatorio di Parigi, etc. Ha inciso in questi anni 40 cd con varie formazioni di cui 3 come co-leader. Concerti in Francia, Svizzera, Albania, Marocco, Kenya, Malta, Croazia. Annovera prestigiose collaborazioni in concerto ed in sala di registrazione con numerosi musicisti jazz, di fama internazionale ed italiani: Ralph Alessi, Bill Carrothers, Mat Maneri, Gianni Basso, Enrico Rava, Chris Collins, Franco Cerri, Garrison Fewell, Arrigo Cappelletti, Claudio Fasoli, Carlo Actis Dato, Bruno De Filippi, Ares Tavolazzi, Andrea Dulbecco, Roberto Cecchetto, Giulio Visibelli, Alberto Mandarini, Paolo Alderighi, Alfredo Ferrario, Engelbert Wrobel, Nicki Parrott, Billy Lester, Michael Rosen, Paolo Dalla Porta e molti altri.
Alfredo Ferrario - clarinetto 
Nasce a Como nel 1964 e intraprende giovanissimo gli studi classici al conservatorio di Milano rimanendo tuttavia affascinato dal mondo musicale dello Swing e tutto il Jazz classico. Nel corso degli anni, grazie al talento strumentale, viene apprezzato e richiesto nel circuito del jazz milanese e a partire dalla metà degli anni ‘80 sotto la guida di Paolo Tomelleriperfeziona le sue doti tecniche e professionali. Inizia a frequentare così le "piazze" più prestigiose del jazz tradizionale sparse in tutto il mondo, tra le quali vale la pena citare il festival americano di Sacramento, il "Caveau de la Huchette" e lo "Slow Club" di Parigi, il festival di Barcellona, in diverse e ripetute occasioni in Finlandia, Norvegia, Danimarca, Svezia, Olanda e Belgio oltre naturalmente ai numerosi festivals italiani. In queste occasioni a modo di collaborare con artisti storici come Sammy Price e Ralph Sutton.Dotato di grande sensibilità, tecnica strumentale ed eccellente gusto jazzistico, è considerato da alcuni anni tra i migliori clarinettisti swing in circolazione in Italia. Tra le formazioni stabili di cui fa parte da tempo citiamo: "Carlo Bagnoli&Born to swing 4tet" (con Rossano Sportiello e Stefano Bagnoli), "Louis Armstrong tribute allstars" di Luciano Milanese, "Stringology" di Roberto Colombo, "Clarinet Summit" di Bruno Longhi e due gloriose bands tradizionali la "Ticinum Jazz Band" ed i "RiverboatStompers".Ha costituito nel 2001, come doveroso omaggio ad un indiscusso padre storico del clarinetto swing: Benny Goodman, un proprio quintetto il "Benny ridesagain" con Andrea Dulbecco, Rossano Sportiello, Luciano Milanese e Stefano Bagnoli. Nel 2005 vince il Premio come miglior solista del Festival Internazionale di Breda (Olanda). Inoltre è è invitato d'onore al Festival di Kobe (Giappone). Partecipa a trasmissioni Rai per Renzo Arbore e per Lino Patruno. E' in formazione stabile sia nel "Duccio Swingers", che nel progetto "Jazzpo" (jazz e Poesia), entrambi di Duccio Castelli. Collabora inoltre con artisti come Riccardo Zegna, Gianni Sanjust, Andrea Pozza, Enzo Randisi, Riccardo Fioravanti, Piero Leveratto, Giampaolo Casati, Luciano Invernizzi, Rudy Migliardi, Marco Ratti, Aldo Zunino, Danilo Moccia, Hengel Gualdi, Paolo Tomelleri, Sante Palumbo, Roy Williams, Don Barret, Arry Allen, Isla Ekinger, Gianni Basso, Franco Cerri, Alessio Menconi, Gianni Cazzola, Sandro Gibellini, Sante Palumbo, Bobby Durham.Le incisioni discografiche più recenti a cui Ferrario ha partecipato sono: "A Jazz Story" di Stefano Bagnoli in compagnia di Mauro Negri, Fabrizio Bosso, Carlo Bagnoli, Dado Moroni, Massimo Moriconi e Giampiero Prina; "Stringology" di Roberto Colombo con Aldo Zunino ed Egidio Colombo; "Blu Napoli" con Rossano Sportiello, Sandro Gibellini, Daniele Scannapieco, Dario Rosciglione, Gegè Munari, Fabrizio Bosso ed ElladeBandini; "Made in Italy" di Luciano Milanese.

2015_09_25 Appuntamenti con la Bottega dei Suoni

Venerdì 25 settembre 2015_09_25, ore 21.00

SERATA MUSICA E MATEMATICA Prenota subito
Mercoledì 30 settembre 2015_09_30,ore 21.00
SERATA MUSICA E MATEMATICA  (Replica) Prenota subito

Dopo il successo della prima stagione, riprende la programmazione delle serate musicali presso Palazzo Roncalli con un primo appuntamento dedicato al rapporto tra la musica e la matematica. In programma musiche di J. S. Bach e di altri autori.
Le serate musicali a Palazzo Roncalli hanno orientamento didattico e prevedono per la stagione 2015 - 2016 un calendario dedicato ai principali autori della Grande Musica. Gli incontri, a cura di Antonio Bologna, vedono la partecipazione di Agnieszka Jurkowska e Federica Casella. Essi si tengono presso il Salone di Palazzo Roncalli, a Vigevano, in via del Popolo 17.
La partecipazione per ogni singola serata prevede un contributo associativo di € 5 a persona.

Dato il numero limitato di posti è raccomandata la prenotazione.

2015_09_25 EXPO Condividere Haendel Messiah

Venerdì 25 settembre 2015 alle ore 21.00
Chiesa di San Nicola Vescovo, via Livigno 21 (MM3 Dergano-Milano)
Georg Friedrich Handel
Condividere Haendel Messiah
mezzosoprano Marta Fumagalli
coro Canti Corum
preparato dal maestro Vincenzo Simmarano
voce recitante Beppe Soggetti
Ensemble II Demetrio
diretti dal maestro Maurizio Schiavo

La potenza della grande musica per sostenere la Fondazione CondiVivere onlus e la cooperativa Sì, Si Può Fare
Venerdì 25 settembre, alle ore 21, presso la Chiesa di San Nicola Vescovo, via Livigno 21 (MM3 Dergano), verrà eseguito il Messiah di Georg Friedrich Handel, oratorio, composto nel 1741 su libretto di Charles Jennens, che racconta la "storia" di Cristo dalla profezia di Isaia alla sua glorificazione. Ingresso con offerta libera.
Gli interpreti saranno il mezzosoprano Marta Fumagalli, il coro Canti Corum preparato dal maestro Vincenzo Simmarano, la voce recitante Beppe Soggetti, l'Ensemble II Demetrio, diretti dal maestro Maurizio Schiavo. Il concerto, con il patrocinio di Expo 2015, è nel palinsesto delle manifestazioni in programma per Expoincittà.
Il programma offre una ricca e significativa selezione di cori e arie solistiche, preceduti dalle letture dei testi biblici, un'ampia riflessione sulla figura del Cristo come Messiah. Per il grande pubblico il Messiah si identifica con il celeberrimo Halleluja che sin dalla prima esecuzione del 1742 ha incantato gli appassionati di musica, e non solo, di tutto il mondo. Una predilezione che coglie l'autentica natura della partitura di Handel, dove il coro, simbolo dell'umanità, è il protagonista assoluto e, ad ogni latitudine, il pubblico è travolto da una commozione partecipata.
Il suggestivo e prezioso concerto di musica barocca è a favore di Fondazione CondiVivere onlus e Cooperativa Sì, Si Può Fare in occasione dell'apertura, in Via Tartini 14, del primo "Laboratorio pedagogico-punto vendita" a Milano e Lombardia, sede di iniziative culturali e serate di degustazione di prodotti di qualità del territorio, gestito da ragazzi con deficit cognitivi. Questa iniziativa si inserisce nel più ampio progetto sostenuto dalla Fondazione CondiVivere onlus e dalla Cooperativa Sì, Si Può Fare con lo scopo di favorire una vita autonoma per le persone disabili, proponendo i modelli pedagogici alternativi previsti dal metodo "Emozione di conoscere", messo a punto dal professor Nicola Cuomo dell'Università di Bologna e riconosciuto a livello nazionale e internazionale. Il modello prevede la realizzazione di strutture abitative e lavorative distribuite sul territorio dove i giovani, accompagnati da operatori qualificati e formati sul metodo, seguono un percorso di vita autonoma e indipendente. Da "peso sociale" a "operatori per il sociale": un progetto ambizioso che intende evitare i rischi di ghettizzazione e di istituzionalizzazione creando luoghi decentrati di aggregazione e utilità anche per il quartiere.
Per ulteriori informazioni
Ufficio stampa Associazione culturale Canti Corum
Edes Rovis, celi. 3409627741 edes.edes@gmail.com
www.sisipuofare.com  www.condivivere-onlus.orq

2015_09_30 Cinque giovani talenti della lirica e una folk band al TEATRO MANZONI

Mercoledì 30 settembre 2015_09_30 ore 21.00
TEATRO MANZONI - MILANO
Belcanto
Italian Experience 100%
Italian & Opera voices
In occasione dì Expo 2015, All Entertainment presenta un appuntamento unico nel suo genere presso il TEATRO MANZONI, una location di prestigio nel cuore di Milano.
Cinque giovani talenti della lirica e una folk band reinterpretano i più grandi successi della musica italiana nel mondo.
O' Sole Mio, Malafemmena, Reginetta, Parlami d'Amore Mariu, Torna a Surriento e tante altre...
Prezzi speciali per gruppi:
PLATEA A - € 31,00
PLATEA B - € 27,00
PLATEA C - €19,00
BARCACCE - € 27,00
PALCHI POSIZIONE CENTRALE (singolo posto) - € 31,00
PALCHI POSIZIONE LATERALE (singolo posto) - € 27,00
Per informazioni e prenotazioni: f.oppizzi@sognarmusica.it - tel. 331.2073361

2015_09_25 MAMU propone musica della tradizione meridionale italiana

 MAGAZZINO MUSICA è lieto di invitarvi

venerdì 25 settembre, ore 19.00: dialogo tra Franco Brera e Lorenzo Di Palma sulla musica della tradizione meridionale italiana. Con la partecipazione del gruppo C'amma Fa. Di Palma e Brera ci accompagneranno attraverso un viaggio nell'Italia del meridione presentando brani che vanno dal '500 al '900: villanelle, tarantelle, tarosconi, ma anche brani celebri del repertorio napoletano del '900 come "voce 'e notte" o la "serenata 'e pulecenella". Gli interventi musicali saranno eseguiti dal gruppo C'amma Fa con strumentazione tradizionale popolare (nacchere, tamburelli, tammorre, colascione...), ma anche, per i brani di musica antica, con copie di strumenti originali dell'epoca come la chitarra barocca, i flauti dolci, l'arpa, il liuto, la ribecca, la dulciana. Il gruppo C'amma Fa viene fondato nel 2011 da sei musicisti specializzati nel repertorio musicale che va dal Rinascimento al Settecento.
Inoltre, dal 22 al 30 settembre, la serie completa dei flauti Yamaha sarà disponibile per il pubblico di MaMu. I modelli sono: 577, 617, 677H, 687H, 717, 777, 777H, 787H, 877H, 897H.
Magazzino Musica è a Milano in via Francesco Soave 3: vi aspettiamo!

2015_10_03 Vivaldi Le Quattro Stagioni - Violino ed organo - a- Robecco Sul Naviglio

Sabato 3 Ottobre 2015 ore 21.00
Robecco Sul Naviglio
Chiesa Parrocchiale San Giovanni Battista
Antonio Vivaldi
LE QUATTRO STAGIONI
Nella versione per ORGANO E VIOLINO
dei Maestri
Marco Ruggeri (Organista ed autore della trascrizione)
Lina Uinskyte (violino)
Protagonista della serata lo storico organo Cesare e Giovanni
Bernasconi del 1902.
Ingresso Libero

2015_09_25 ASCONA MUSIC FESTIVAL

JOHANNES BRAHMS
La Forza dell’Ispirazione
Con il patrocinio della JOHANNES BRAHMS GESELLSCHAFT – HAMBURG
6ª Edizione: 25 settembre – 10 ottobre 2015


Quest’anno l'Ascona Music Festival 2015, nella sua 6ª edizione, è dedicato al cuore del repertorio cameristico da Brahms affidato al violino, al violoncello, al clarinetto ed al pianoforte.
Wilhelm Furtwängler scrive “la sua arte è rimasta sobria e umana. Riuscì a tanto in modo del tutto semplice e naturale, rimanendo però completamente se stesso. La sua arte, quella dell’ultimo musicista tedesco accanto a Wagner, ottenne fama mondiale, sebbene fosse interamente tedesca e per di più aliena da compromessi, o forse proprio per questo.”

Tre fantastici appuntamenti con il violinista Robert Zimansky, Stephan Rieckhoff al violoncello, Dmitry Rasul-Kareyev al clarinetto e il pianista Daniel Levy. Sonate, Trii ed opere per pianoforte, costituiscono un programma scelto per la sua bellezza e profondità, un programma che svela il filo conduttore dell'Ispirazione elevata, capace di commuovere e di trasformare a chi ascolta.

Venerdì 25 settembre alle ore 20.30 il concerto d’apertura con il violinista Robert Zimansky, Stephan Rieckhoffl al violoncello e Daniel Levy al pianoforte.

Domenica 27 settembre alle ore 16.00 “La Forza dell’Ispirazione. Il Genio di Brahms” presso la Fondazione Monte Verità, un incontro illustrato a cura del direttore artistico dell’AMF, il maestro Daniel Levy, con documenti unici del grande compositore amburghese.

Sabato 3 ottobre alle ore 20.30 il secondo concerto con il clarinettista Dmitry Rasul-Kareyev, Stephan Rieckhoffl al violoncello e Daniel Levy al pianoforte.

Sabato 10 ottobre sempre alle 20.30 Daniel Levy in un recital dedicato a Brahms.

Un invito a condividere un’esperienza di pura MUSICA DA CAMERA, di uno dei più amati e suonati musicisti al mondo, che ci ha lasciato parole precise e chiare sul misterioso tema dell'ispirazione:  JOHANNES BRAHMS.

Informazioni
__________________________________________________________________________________________________________________________________________

Chiesa dei Santi Pietro e Paolo, ore 20.30

Il Festival è organizzato dall’Accademia Internazionale di Eufonia.                           



Prevendita Biglietti
__________________________________________________________________________________________________________________________________________

I biglietti sono disponibili nei punti di vendita di Ticketcorner www.ticketcorner.ch
Una speciale promozione è in corso

__________________________________________________________________________________________________________________________________________

* Acquistando due biglietti si beneficia di uno sconto


Cassa Serale alla Chiesa dei Santi Pietro e Paolo dalle ore 19.30


Ufficio Comunicazione:   
Manuela Morandini  +41(0)76 334 69 00   

2015_09_20 MITO2015 SettembreMusica appuntamenti a Milano

MITO2015 SettembreMusica

Milano Torino
Dal 5 al 24 settembre 2015 MITO il festival che riempie di musica Milano e Torino
Ultimi eventi del Festival, il 20 e il 21 settembre per salutare assieme la nona edizione di MITO.  

Fotoservizio di WWW.CONCERTODAUTUNNO.IT
Concerto MITO -1 alla fine dell'edizione 2015, con l'Orchestra Amatoriale Mondiale Conservatorio Giuseppe Verdi domenica 20 settembre 2015

Domenica 20 settembre 2015_09_20
Ore 11 / Basilica di Sant’Ambrogio
Antoine Brumel
Missa de beata Virgine
Vox Libera
Dario Tabbia, direttore 
Celebra la Santa Messa
Monsignor Erminio Descalzi 
ingresso libero 

Ore 17 / Teatro Litta
Johannes Brahms Die schöne Magelone 
Joo Cho, soprano
Quirino Principe, voce recitante
Marino Nahon, pianoforte 
ingresso libero 

Ore 17 / Teatro Sala Fontana
Inferno da Camera
«in taverna coi ghiottoni»
di e con Luigi Maio “il Musicattore”®

Trio Malebranche
Roberto Piga, violino
Gabriele Fioritti, violoncello
Luigi Maio, Enrico Grillotti, pianoforte 
In collaborazione con Elsinor - Teatro Sala Fontana
Si ringrazia Bolton Group 
posto unico numerato  € 8 under 18 € 5 

Ore 18 / Teatro Ringhiera
Le nostre tradizioni: l’ocarina
Musiche di Wolfgang Amadeus Mozart, Giuseppe Verdi, Gioachino Rossini, Ernesto Nazareth, Gian Piero Lucchini, Alfredo Barattoni, Paul Desmond, Giuseppe Grossi e musica tradizionale cinese 
Il Gruppo Ocarinistico Budriese
Fulvio Carpanelli
Fabio Galliani
Marco Venturuzzo
Emiliano Bernagozzi
Piero Callegari
Gianni Grossi
Giulio Bondanelli 
In collaborazione con ATIR Teatro Ringhiera posto unico numerato € 5 

Ore 20.30 / Expo Gate
Corrado Pasquale, Insequenza
Alberto Carretero, De semillas y raices
Omar Dodaro, Nexus
Ofer Pelz, Marchons, marchons
Michele Sanna, In carne ed ossa 
Sentieri selvaggi
Paola Fre, flauto
Mirco Ghirardini, clarinetto
Andrea Rebaudengo, pianoforte
Fabio Giannotti, percussioni
Daniele Richiedei, violino
Paolo Fumagalli, viola
Aya Shimura, violoncello
Carlo Boccadoro, direttore 
Ingresso libero 

Ore 21 / Basilica di San Marco
Tomaso Albinoni
Sinfonia a quattro in si bemolle maggiore
Michele Mascitti
Concerto grosso n. 2 in mi minore op. 7
Giovanni Battista Sammartini
Sinfonia n. 3 in re maggiore JC 15
Arcangelo Corelli
Concerto grosso n. 4 in re maggiore op. 6
Antonio Vivaldi
Le quattro stagioni 
Concerto Italiano
Rinaldo Alessandrini, direttore
Rachel Podger, violino 
Con il sostegno di FNM ingressi  € 20

Ore 21 / Conservatorio di Milano Sala Verdi
Giacomo Puccini Capriccio Sinfonico
Arie
“Un bel dì vedremo” da Madama Butterfly
“Vissi d’arte” da Tosca
“Mi chiamano Mimì” da Bohème
Jan Sibelius Il cigno di Tuonela
Carl Nielsen Sinfonia n. 3 op. 27 “Espansiva” 
Orchestra della WFAO World Federation of Amateur Orchestras
Mario Gioventù e Joe Yamaji, direttori
Federica Vitali, soprano 
In collaborazione con AIMA Associazione Italiana Musicisti Amatori
Conservatorio di Musica “G. Verdi” di Milano
WFAO World Federation of Amateur Orchestras 
posto unico numerato  € 10 

Ore 21.30 / Teatro Out Off
Voci dello Spirito
Il Suono nelle comunità
religiose di Milano 
Tradizione induista
Monaci induisti, samnyasin, monastero Math Gitananda Ashram, canti di preghiera
Danzatrici della Talavidya Academy, performance di danza classica indiana stile kuchipudi
Ashanka Sen,  sitar, musicista e compositore, musica classica stile hindusthani
Puja Devi, attrice, letture di brani dalle scritture indù
Atmananda, danzatrice e coreografa, danza classica indiana stile kuchipudi
Marianna Biadene, danzatrice e coreografa, danza classica indiana stile bharatanatyam
 
In collaborazione con Teatro Out Off
Unione Induista Milano Dharma Seva posto unico numerato € 15

MITO SettembreMusica
Lunedì 21 settembre 2015_09_21 a Milano 

Lunedì 21 settembre 2015
Ore 15 e ore 17 / Chiesa di Sant’Alessandro
Tutte frottole!
Polifonia profana italiana per voci e strumenti
Musiche di Rossino Mantovano, Giacomo Fogliano, Adrian Willaert, Sebastiano Festa, Bartolomeo Tromboncino, Francesco Patavino, Marchetto Cara, Ioannes Baptista Zesso 
Ring Around Quartet & Consort 
In collaborazione con FAI - Fondo Ambiente Italiano Delegazione di Milano 
ingressi € 5

Ore 17 / Expo Gate
Jouni Hirvelä, Deformations I-II
Daniel Alvarad, While the Earth
Pasquale Corrado, Insequenza
Alberto Carretero, De semillas y raices 
Sentieri selvaggi
Paola Fre, flauto
Mirco Ghirardini, clarinetto
Andrea Rebaudengo, pianoforte
Fabio Giannotti, percussioni
Daniele Richiedei, violino
Paolo Fumagalli, viola
Aya Shimura, violoncello
Carlo Boccadoro, direttore 
Ingresso libero 

Ore 20 / Conservatorio di Milano Sala Verdi
Johann Sebastian Bach
Passione secondo Matteo per soli, coro e orchestra BWV 244 
Akademie für Alte Musik Berlin
Rias Kammerchor 
René Jacobs, direttore
Sunhae Im, soprano
Kristina Hammarström, mezzosoprano
Werner Güra, tenore
Sebastian Kohlhepp, tenore
Konstantin Wolff, basso
André Schuen, basso 
In collaborazione con Conservatorio di Musica “G. Verdi” di Milano 
posti numerati € 30, € 40 

Ore 20 / Teatro Dal Verme
Quai de scènes
di Dominique Lemonnier
su musiche di Alexandre Desplat
(Premio Oscar 2015 per
la miglior colonna sonora)
Tratte dai film Il discorso del re, Il profeta, La ragazza con l’orecchino di perla, The Tree of Life, Chéri, Coco avant Chanel 
Traffic Quintet
Dominique Lemonnier, Thibault Vieux, violino
Estelle Villotte, viola
Raphael Perraud, violoncello 
Alain Planès, pianoforte
Alexandre Desplat, flauti e percussioni 
In collaborazione con Fondazione I Pomeriggi Musicali
In coproduzione con Ponderosa Music & Arts 
posto unico numerato € 30


Ore 20.30 / Expo Gate
Nina C. Young, Rising Tide
Caterina Di Cecca, Und wie Fruchte sind wir
Stefano Bulfon, Nachleben
Richard Whalley, Wonderland
Fredy Vallejos, Fragmentos de una Ciudad imaginaria 
Divertimento Ensemble
Lorenzo Gorli, violino
Daniel Palmizio, viola
Martina Rudic, violoncello
Lorenzo Missaglia, flauto
Maurizio Longoni, clarinetto
Lorenzo Colombo, percussioni
Maria Grazie Bellocchio, pianoforte
Sandro Gorli, direttore 
Ingresso libero


Dalle ore 22 / Teatro Franco Parenti
Hollywood Night
Dance Closing Party
Atmosfere e musiche Hollywoodiane
Progetto di MITO SettembreMusica e Teatro Franco Parenti 
Big Band Jazz Company
Gabriele Comeglio, direttore
Special Guest Massimo Lopez 
Addictive TV, dj set 
Regia di Andrée Ruth Shammah
Interventi musicali, Festival MITO
Coreografie, Susanna Beltrami
Interventi volanti, Mymoon
Allestimento, Barbara Petrecca 
ingressi € 10
In coproduzione con Teatro Franco Parenti

PER INFORMAZIONI E VENDITA BIGLIETTI: 
Biglietteria MITO in Expo Gate
Via Luca Beltrami, Milano
telefono  02.88464725
Acquista i biglietti on-line su:
mito.vivaticket.it

Se ancora disponibili i biglietti saranno posti in vendita 45 minuti prima dell’inizio dei concerti presso la biglietteria della relativa sede.

Contatore visite e album degli ospiti (se volete lasciare un commento, grazie)