2019_06_21 Giornata Europea della Musica al Festival Ultrapadum c

Festival Ultrapadum 2019
XXVII edizione
Per info: 345 427 2076, 335 668 0112
http://www.festivalultrapadum.com
Programma della 27esima edizione Festival Ultrapadum 
con la direzione artistica di Angiolina Sensale e l'organizzazione della società Accademia.


Venerdì 21 giugno 2019 - ore 21.15
GARBAGNA (AL) - Piazza Principe Doria
Giornata Europea della Musica
Chitarrorchestra Città di Voghera
Gianfranco Boffelli, direttore
In programma musiche di John Lennon, Paul Mc Cartney, Domenico Modugno, Nicola Piovani e Fabrizio De Andrè
Ingresso libero
In caso di maltempo il concerto si terrà presso la SOMS di Garbagna
Chitarrorchestra Città di Voghera è nata nel novembre 1977, per opera del M° Gianfranco Boffelli con l’intento di diffondere e far amare la musica e, al suo interno, in particolare la chitarra.
Per raggiungere queste sue finalità, l’Orchestra ha sviluppato un’intensa attività didattica (gestione di una scuola di musica che organizza corsi di chitarra, basso, mandolino, pianoforte, tastiere e strumenti a fiato), concertistica (presenza costante in ambito locale e partecipazione a numerose manifestazioni a livello nazionale) e culturale (organizzazione di concerti di chitarristi di fama internazionale e del Festival Chitarristico Città di Voghera e scambio di esperienze con altre realtà musicali).
L’Orchestra, diretta dal M° Gianfranco Boffelli, è  formata da chitarristi divisi in 4 sezioni, basso, batteria, tastiera, sax e voci.
Chitarrorchestra ha partecipato a vari festival e concorsi musicali ottenendo numerosi riconosci-
menti e classificandosi al 1° posto nel:
    • 1980 – 2a Rassegna Nazionale Musicale di Campomorone (GE)
    • 1981 – 7° Festival Nazionale di Torino
    • 1982 – 1° Concorso Internazionale di Lecco
    • 1982 – 2° Concorso Chitarristico P. Taraffo (GE)
    • 1986 – 8° Festival Internazionale Città di Bardolino
    • 1997 – XI Rassegna Nazionale Città di Massa
Ha inoltre realizzato vari lavori discografici del gruppo orchestrale e di canzoni dialettali

2019_12_14 Musica in Scena Stagione 2019-2020 al San Babila

Musica in Scena 
Stagione 2019-2020
presso il 
TEATRO SAN BABILA - Milano
Corso Venezia, 2/A 20121 Milano

Sabato 14 Dicembre 2019_12_14 
Giuseppe Verdi
RIGOLETTO

Sabato 01 Febbraio 2020_02_01  
Gioachino Rossini
II BARBIERE DI SIVIGLIA

Sabato 14 Marzo 2020_03_14 
Pietro Mascagni
CAVALLERIA RUSTICANA

Sabato 04 Aprile 2020_04_04 
Giacomo Puccini
TOSCA


Dopo avere lasciato la sede del Ecoteatro dove si è aperta la stagione 2018-2019 ed avere terminato la programmazione nel Teatro San Babila, l'Associazione Musica in Scena ha già presentato il calendario per l'edizione 2019-2020 che si svolgerà interamente al San Babila.
I titoli sono cavalli di battaglia di repertorio che sicuramente hanno sempre molta presa sul pubblico.

Le voci saranno scelte durante le audizioni e privilegeranno giovani artisti.
Nella edizione precedente al Ecoteatro sono stati proposti Domenica 14 Ottobre 2018_10_14 ore 16.00 I PAGLIACCI Opera Lirica di Buggero Leoncavallo; Domenica 11 Novembre 2018_11_11 ore 16.00 CAVALLERIA RUSTICANA Opera Lirica di Pietro Mascagni;  Domenica 02 Dicembre 2018_12_02 ore 16.00 IL BARBIERE DI SIVIGLIA Opera lirica dì Gioacchino Rossini.

Successivamente si è trasferita al Teatro San Babila di Milano Sabato 19 gennaio 2019 – ore 21,00  con L’ELISIR D’AMORE di Gaetano Donizetti e si è chiusa Sabato 18 maggio 2019 ore 20:30 con  AIDA di Giuseppe Verdi.

el. 02 798010
info@teatrosanbabilamilano.it
www.teatrosanbabilamilano.it

2019_06_12 Concerti al Chiostro del Conservatorio di Milano

Anteprima dei Concerti al Chiostro che partiranno domani sera, il calendario è a fondo pagina.
Mercoledì 12 giugno 2019 ore 18:30
Sala Puccini - Conservatorio Giuseppe Verdi - Milano
SAX IN THE CITY
Concerto dell’Orchestra di sax del Conservatorio di Milano
Classi di sax di Marco Bontempo, Daniele Comoglio, Mario Marzi
C. Monteverdi
Ouverture dall'Orfeo
S. Prokof'ev
Pierino e il lupo
Debora Mancini voce recitante
A. Glazounov
Concerto in mi bemolle
Alessandro Fontanella sax solista
G. Gershwin
Rhapsody in blue
Elia Tagliavia pianoforte

Orchestra di sax del Conservatorio di Milano
Sax sopranino: Marco Russo
Sax soprano I: Alessandro Fontanella, Mattia Quirico
Sax soprano II: Francesco Rainò, Alberto Cavallaro, Antonio Milesi
Sax alto I: Francesco Facca, Giampaolo Etturi, Gabriel Faccialà
Sax alto II: Francesca Fantoni, Lorenzo Gallo, Luca De Filippis
Sax alto III: Luca Magnani, Enrica Cazzaniga, Francesco Peviani, Luis Angel Uribe, M. Andreana Pinna
Sax tenore I: Tsimur Shved, Nicola Parolari
Sax tenore II: Federico Lessio, Filippo Conti
Sax tenore III: Iris Galibariggi
Sax baritono I: Mauro Donadini
Sax baritono II: Manuel Bonetti
Sax basso: Riccardo Savioli
Percussioni: Marcello Repola, Ettore Marcolini
Mario Marzi direttore
Ingresso libero
VEDI FOTOSERVIZIO CONCERTODAUTUNNO

Giovedì 13 Giugno 2019_06_13 ore 21:00
Chiostro
A NIGHT IN TUNISIA ed altre storie
(quando il Jazz incontra la musica latina)
Organizzazione e coordinamento a cura di
Attilio Zanchi e Francesco D’Auria
Con la partecipazione del Percussion Ensemble diretto da Francesco D’Auria

Martedì 18 Giugno 2019_06_18 ore 21:00
Chiostro
Prima parte
CIAK SI SUONA!
Musiche di Nino Rota
Youth Orchestra del Conservatorio
Fabrizio Dorsi direttore
Seconda parte
Musiche da film per Brass Band
(R. Folk, R.J.Barry, J. Williams, N.Rota)                 
Brassband del Conservatorio
Gianmario Bonino direttore

Giovedì 20 Giugno 2019_06_20 ore 21:00
Chiostro
In occasione della Festa della Musica 2019
Concerto delle classi di Pop Rock del Conservatorio

Venerdì 21 Giugno 2019_06_21 ore 21:00
Chiostro
In occasione della Festa della Musica 2019
Concerto delle classi di Pop Rock del Conservatorio

Lunedì 24 Giugno 2019_06_24 ore 21:00
Chiostro
Rio de Janeiro, Berlino, San Pietroburgo
Musiche di Milhaud, Weill, Sostakovic
Orchestra del Conservatorio
Marco Pace direttore

Giovedì 27 Giugno 2019_06_27 ore 21:00
Chiostro
Heart Jazz Rock Suites
Matt Renzi saxofono
Contemporary Ensemble del Conservatorio
Oscar del Barba direttore

Martedì 02 Luglio 2019_07_02 ore 21:30
Sala Verdi
In collaborazione con Area M
La Norma in Jazz
Paolo Fresu tromba
Orchestra Nazionale Jazz dei Conservatori
Paolo Silvestri direttore
Ingresso 7 euro

Mercoledì 03 Luglio 2019_07_03 ore 21:30
Sala Verdi
In collaborazione con Area M
La Norma in Jazz
Paolo Fresu tromba
Orchestra Nazionale Jazz dei Conservatori
Paolo Silvestri direttore
Posto unico euro 27,50

Lunedì 08 Luglio 2019_07_08 ore 21:30
Chiostro
In collaborazione con Area M
Journey through the secret life of plants di Stevie Wonder
Area M Orchestra
Direzione ed arrangiamenti Pino Jodice
Solisti Walter Ricci (Voce) e Max De Aloe (Armonica a Bocca)
Biglietto unico euro 12.00

Mercoledì 10 Luglio 2019_07_10 ore 21:30
Chiostro
In collaborazione con Area M
Carlito’s Way – Una vita a modo mio
Area M Orchestra
Giovanni Agostino Frassetto direttore
Solisti: Simona Severini (voce), Emanuele Arrigazzi (voce recitante)
Drammaturgia e regia: Paolo Bandini, Emilio Sioli e Mattia Sofo
Biglietto unico euro 7.00

2019_06_18 I MASNADIERI ALLA SCALA

Dal 18 Giugno al 7 Luglio 2019
TEATRO ALLA SCALA - Milano
Giuseppe Verdi
I MASNADIERI
Personaggi ed interpreti:
Massimiliano, Conte di Moor, (basso) Michele Pertusi
Carlo, figlio di Massimiliano (tenore) Fabio Sartori
Francesco, altro figlio di Massimiliano (baritono) Massimo Cavalletti
Amalia, nipote del Conte (soprano) Lisette Oropesa
Moser, pastore (basso) Alessandro Spina
Arminio, aiutante del Conte (tenore)Francesco Pittari
Rolla, compagno di Carlo Moor (tenore) Matteo Desole
Giovani, banditi, donne, bambini, servitori.
Coro e Orchestra del Teatro alla Scala
Direttore  Michele Mariotti
Regia  David McVicar
Scene  Charles Edwards
Costumi Brigitte Reiffenstuel
Movimenti coreografici Jo Meredith
Luci Adam Silverman

Durata spettacolo: 2 ore e 39 minuti incluso intervallo
Nuova produzione Teatro alla Scala 

L'OPERA IN POCHE RIGHE

La ricognizione del teatro musicale del giovane Verdi prosegue con una nuova produzione de I masnadieri, su libretto di Andrea Maffei da Schiller, presentata per la prima volta a Londra nel 1847. Firma l’allestimento David McVicar, uno dei registi più prestigiosi a livello mondiale, che torna dopo la fortunata coproduzione con il Covent Garden de Les Troyens nel 2014, mentre la direzione è affidata a Michele Mariotti che torna alla Scala dopo il successo di Orphée et Eurydice di Gluck nel 2018, ma soprattutto forte di importanti affermazioni nel repertorio verdiano, da I Lombardi alla prima crociata a Torino a Don Carlo a Bologna, e di un fitto calendario internazionale. Nel cast voci molto apprezzate dal pubblico scaligero, da Fabio Sartori già impegnato nell’inaugurazione di Stagione a Massimo Cavalletti e al grande Michele Pertusi. L’ultima rappresentazione de I masnadieri alla Scala risale al 1978 e segnò il debutto operistico di un venticinquenne Riccardo Chailly che fu chiamato a sostituire l’indisposto Gianandrea Gavazzeni.

Calendario recite:
Martedì 18 Giugno 2019_06_18
Venerdì 21 Giugno 2019_06_21
Lunedì 24 Giugno 2019_06_24
Venerdì 28 Giugno 2019_06_28
Lunedì 01 Luglio 2019_07_01
Giovedì 04 Luglio 2019_07_04
Domenica 07 Luglio 2019_07_07

Tratto da WikiPedia


Giuseppe Verdi
I MASNADIERI
Opera in quattro atti su libretto del conte Andrea Maffei
Fonti letterarie Die Räuber di Friedrich Schiller
Prima rappr. 22 luglio 1847
Teatro Her Majesty's Theatre di Londra

Personaggi
Massimiliano, Conte di Moor, (basso)
Carlo, figlio di Massimiliano (tenore)
Francesco, altro figlio di Massimiliano (baritono)
Amalia, nipote del Conte (soprano)
Arminio, aiutante del Conte (tenore)
Moser, pastore (basso)
Rolla, compagno di Carlo Moor (tenore)
Giovani, banditi, donne, bambini, servitori.
Autografo Archivio Storico Ricordi, Milano
Modifica dati su Wikidata · Manuale
I masnadieri è un'opera lirica di Giuseppe Verdi tratta dalla tragedia omonima Die Räuber di Friedrich Schiller.
L'opera venne rappresentata la prima volta all'Her Majesty's Theatre di Londra il 22 luglio 1847. Giuseppe Verdi diresse personalmente questa prima rappresentazione.
L'opera fu subito accolta con successo dal pubblico, anche se oggi non è molto rappresentata. Un'importante ripresa è l'edizione discografica con Franco Bonisolli (Carlo), Matteo Manuguerra (Francesco), Samuel Ramey (Massimiliano) e Joan Sutherland (Amalia) diretta da Richard Bonynge.

Trama
L'opera è ambientata in Germania tra il 1755 e il 1757.

Atto I
Preludio Carlo ha abbandonato la casa paterna ma desidera ritornarvi Scena e Aria di Carlo Scena Quando io leggo in Plutarco (Carlo, Voci) Scena I Aria O mio castel paterno (Carlo) quando viene a sapere tramite una lettera Scena I Tempo di mezzo Ecco un foglio a te diretto... (Coro, Carlo)  firmata dal padre che egli lo ha bandito da casa e ha intenzione di imprigionarlo. Allora decide di mettersi a capo di una banda di masnadieri Scena II Cabaletta Nell'argilla maledetta (Carlo, Coro) Scena II).
In realtà la lettera è stata scritta dall'invidioso e perfido fratello, Francesco, che intende impossessarsi dei territori del padre Massimiliano, il reggente di Moor. Francesco chiama il servo Arminio e gli ordina di vestirsi da soldato e di andare dal padre recandogli la falsa notizia che Carlo è morto (Tremate o miseri).
Recitativo e Aria di Francesco Scena Vecchio! spiccai da te quell'abborrito (Francesco) Scena III Aria La sua lampada vitale (Francesco) Scena III Tempo di mezzo Trionfo, trionfo! colpito ho nel segno... (Francesco, Arminio) Scena III-IV-V Cabaletta Tremate, o miseri, - voi mi vedrete (Francesco) 
Intanto Massimiliano dorme placidamente, e Amalia, un'orfana adottata da lui ed innamorata di Carlo, lo contempla e ricorda l'amato (Lo sguardo avea degli angeli). 
Scena V Scena e Cavatina di Amalia Scena Venerabile, o padre, è il tuo sembiante (Amalia) Scena V Cavatina Lo sguardo avea degli angeli (Amalia) 
Il vecchio si sveglia ed esprime ad Amalia la sua preoccupazione per la lontananza di Carlo; entra Francesco che annuncia l'arrivo di Arminio travestito, il quale riferisce la falsa notizia. Massimiliano non regge al dolore e sviene; Amalia, credutolo morto, fugge, e Francesco già gioisce all'idea di possedere i territori del padre Scena V  Duettino, Quartetto Finale I Scena Mio Carlo!... - Ei sogna. (Massimiliano, Amalia) Scena VI Duettino Carlo! io muoio... ed, ahi! lontano (Massimiliano, Amalia) Scena VI Scena Un messaggero di trista novella! (Francesco, Massimiliano, Arminio, Amalia) Scena VII Quartetto Sul capo mio colpevole (Massimiliano, Amalia, Francesco, Arminio) Scena VII.

Atto II
Massimiliano è creduto morto, e viene organizzato un banchetto in onore di Francesco. Amalia si sottrae alla festa, e ricorda l'amato Carlo che crede morto (Tu che del mio Carlo);  Scena e Aria di Amalia Scena Dall'infame banchetto io m'involai (Amalia) Scena I Coro Godiam, ché fugaci (Coro interno) Scena I Aria Tu del mio Carlo al seno (Amalia) Scena I Tempo di mezzo Ah, signora! - Che vuoi? (Arminio, Amalia) Scena II Cabaletta Carlo vive?... Oh caro accento, (Amalia) Scena II in quel momento entra Arminio, che, pentito, le svela la verità, e Amalia gioisce nel sapere che Carlo e Massimiliano sono ancora vivi (Carlo vive!). Entra Francesco, che cerca di convincere la fanciulla a dimenticare l'amato morto, ma lei lo disprezza. Recitativo e Duetto Scena Perché fuggisti al canto (Francesco, Amalia) Scena III Duetto Io t'amo, Amalia! io t'amo (Francesco, Amalia) Scena III Tempo di mezzo Tracotante! or ben sapranno (Francesco, Amalia) Scena III Cabaletta Ti scosta, o malnato (Amalia, Francesco) Scena III
Nel frattempo Carlo, diventato capo dei masnadieri, si rende colpevole dei più atroci delitti, pur rimpiangendo la sua vita precedente e l'amata Amalia. Finale II Scena Le mani in mano fin dall'aurora (Masnadieri, Rolla) Scena IV-V Coro I cittadini correano alla festa (Masnadieri) Scena V Recitativo Come splendido e grande il sol tramonta! (Carlo) Scena VI Romanza Di ladroni attorniato (Carlo) Scena VI Tempo di mezzo Capitano! noi siamo cerchiati... (Masnadieri, Carlo) Scena VII Stretta del Finale II Su, fratelli! corriamo alla pugna (Masnadieri, Carlo) Scena VII

Atto III
Amalia è riuscita a fuggire dal castello di Francesco, ma è terrorizzata dalle voci dei masnadieri che sente nella foresta. Scena e Duetto Scena Dio, ti ringrazio! (Amalia, Carlo, Voci) Scena I-II Duetto Qual mare, qual terra da me t'ha diviso? (Amalia, Carlo) Scena II Tempo di mezzo Qui nel bosco? solinga? smarrita? (Carlo, Amalia) Scena II Cabaletta Lassù risplendere (Carlo, Amalia) Scena II Incontra Carlo, e i due si riabbracciano dopo tanto tempo. Amalia lo informa che Francesco è diventato signore dopo la morte di Massimiliano, e che ha tentato di usare violenza su di lei; Carlo giura di vendicarla, ma prima si rinnovano le promesse d'amore (Lassù, lassù risplendere).
I masnadieri intanto hanno scelto come base le rovine diroccate di una torre. Coro di Masnadieri Coro Le rube, gli stupri, gl'incendi, le morti (Masnadieri) Scena III Carlo veglia, insonne, e scorge un'ombra avvicinarsi a un pozzo con una grata, da cui esce una voce. È Arminio che porta da mangiare a un prigioniero, ma fugge spaventato appena vede Carlo. Carlo toglie la grata e scopre che l'uomo nel pozzo è il vecchio padre, il quale gli racconta di essere stato gettato lì a morire di fame dal figlio Francesco (Un ignoto, tre lune or saranno) e sviene. Carlo giura vendetta, e sveglia i masnadieri: insieme attaccheranno il castello di Francesco. Finale III Scena e Recitativo Ben giunto, o Capitano! (Coro, Carlo, Arminio, Massimiliano) Scena IV-V-VI Racconto di Massimiliano Un ignoto, tre lune or saranno (Massimiliano) Scena VI Scena Destatevi, o pietre! (Carlo, Coro) Scena VI Giuramento Giuri ognun questo canuto (Carlo, Coro) Scena VI

Atto IV
Francesco, intanto, è colto dai rimorsi e dagli incubi: racconta ad Arminio un incubo in cui gli sembrava di essere Caino maledetto da Dio (Pareami che sorto da un lauto convito). Sogno di Francesco Scena Tradimento!... Risorgono i defunti!... (Francesco, Arminio) Scena I-II Sogno Pareami che sorto da lauto convito (Francesco) Scena II Arminio esce e arriva il pastore Moser, che gli comunica che Dio lo sta punendo per i suoi crimini; Arminio rientra e li avverte che i masnadieri stanno invadendo il castello, e Francesco, pur sapendo che presto morirà, lancia l'ultima bestemmia contro Dio. Scena e Duetto Scena M'hai chiamato in quest'ora a farti giuoco (Moser, Francesco) Scena III-IV Duetto Trema, iniquo! il lampo, il tuono (Moser, Francesco)
Nel covo dei masnadieri, Massimiliano continua a invocare invano Francesco, e a chiedere il perdono di Carlo. Non sa ancora che il capo dei masnadieri è suo figlio; Carlo lo rassicura dicendo che il figlio lo perdonerà. Scena IV 14 Scena e Duetto Scena Francesco! figlio mio! (Massimiliano, Carlo) Scena V Duetto Come il bacio d'un padre amoroso (Massimiliano, Carlo) Scena V  In quel momento entrano i masnadieri, di ritorno dal castello, conducendo Amalia come prigioniera. Carlo, allora non può più tenere nascosta la verità al padre e all'amata: è lui il capo di quella masnada di ladri e assassini (Caduto è il reprobo!). Amalia giura di amarlo anche se è un criminale, ma Carlo, piuttosto che trascinarla nella polvere, la uccide e si appresta a consegnarsi alla giustizia. Finale ultimo Gran scena Qui son essi! (Carlo, Massimiliano, Amalia, Masnadieri) Scena VI-VII Terzetto Caduto è il reprobo! l'ha côlto Iddio (Carlo, Massimiliano, Amalia, Coro) Scena VII

2019_06_18 A spasso con Woody

Dal 18 giugno al 9 luglio 2019
Torre Scenica del Teatro degli Arcimboldi
Teatro degli Arcimboldi
A spasso con Woody
concerto di Woody Allen & The Eddy Davis New Orleans Jazz Band

Martedì 18 giugno inaugura la mostra A spasso con Woody, realizzata e curata da Ivano Cetta. In occasione del concerto di Woody Allen & The Eddy Davis New Orleans Jazz Band, in programma il 28 giugno alle ore 21:00 presso il Teatro degli ArcimboldiI Pomeriggi Musicali hanno deciso di omaggiare il poliedrico genio newyorkese con un allestimento studiato in una location tanto insolita quanto affascinante: la Torre Scenica del Teatro degli Arcimboldi. Fotografo di origini romane e Milanese d’adozione, negli scorsi mesi Ivano Cetta ha proposto il suo affascinante progetto ai Pomeriggi, i quali, cogliendone subito il valore, hanno deciso di sostenere l’iniziativa, farsene promotori e ospitarla nel teatro che vedrà il ritorno in Europa di Mr. Allen come clarinettista jazz. Le fotografie realizzate a New York da Ivano Cetta catturano scorci urbani, angoli di strade, istantanee di vita quotidiana in costante confronto con i fotogrammi e i dialoghi che hanno animato i capolavori di Mr. Allen. La mostra è composta da ben 64 scatti, esposti sotto il cielo di stanghe della monumentale torre scenica del teatro, spazio solitamente chiuso al pubblico, che avrà così la possibilità di visitare un luogo segreto e vivere la mostra in un’atmosfera esclusiva e vivere un’esperienza privilegiata. Grazie al sostegno di Aubai, main sponsor dell’iniziativa, e dei partner T Gas e Musa, la mostra sarà visitabile nelle giornate di 18, 19, 20, 21, 24 e 25 giugno e 1, 2, 3, 4, 5, 8 e 9 luglio 2019. Le aperture giornaliere saranno tre: alle 13:00, alle 16:00 e alle 17:30 e basterà prenotarsi via mail o via telefono per poter “passeggiare” nella New York di Woody Allen.

2019_06_13 THE BOYS IN THE BAND ovvero Harold e i suoi amici allo Spazio 89

Giovedì 13 giugno 2019, ore 20.30
Spazio Teatro 89 Via F.lli Zoia 89 20153 Milano
Debutto nazionale di
THE BOYS IN THE BAND
(Festa per il compleanno del caro amico Harold)
 opera teatrale del commediografo americano Mart Crowley
Regia di Giorgio Bozzo
Traduzione di Costantino della Gherardesca
Biglietti intero: € 25 - ridotto € 20 (Over65 - under25 - Convenzioni)

VEDI FOTOSERVIZIO CONCERTODAUTUNNO

THE BOYS IN THE BAND è una andata in scena per la prima volta al Theatre Four di New York il 14 aprile 1968, rimanendo in cartellone per 1.001 repliche sino al 6 settembre 1970. Robert Moore curava la regia, mentre il cast comprendeva Kenneth Nelson (Michael), Peter White (Alan McCarthy), Leonard Frey (Harold), Cliff Gorman (Emory), Frederick Combs (Donald), Laurence Luckinbill (Hank), Keith Prentice (Larry), Robert La Tourneaux (Cowboy) e Reuben Greene (Bernard). Per il cast dell'allestimento per il cinquantesimo anniversario della commedia (1968-2018) lo sceneggiatore e regista americano Ryan Murphy (Nip/Tuck, Glee, American Horror Story) ha portato nuovamente in scena The Boys con la regia di Joe Mantello e un cast di vere star delle serie televisive americane, tra cui Jim Parsons (Michael), Zachary Quinto (Harold), Andrew Rannells (Larry), Charlie Carver (Cowboy), Tuc Watkins (Hank) e Matt Bomer (Donald).

THE BOYS IN THE BAND
Festa per il compleanno del caro amico Harold
Cast italiano 
Harold - Paolo Garghentino
Michael - Francesco Aricò
Donald - Gabrio Gentilini
Alan - Samuele Cavallo
Larry - Federico Antonello
Hank - Ettore Nicoletti
Cowboy - Yuri Pascale Langer 
Emory - Angelo Di Figlia
Bernard - Michael Habibi Ndiaye

Calendario recite :
Giovedì 13 Giugno 2019_06_13 ore 20:30
Venerdì 14 Giugno 2019_06_14 ore 24:00 non è un errore!
Sabato 15 Giugno 2019_06_15 ore 21:00
Domenica 16 Giugno 2019_06_16  ore 21:00
Martedì 18 Giugno 2019_06_18  ore 21:00
Mercoledì 19 Giugno 2019_06_19  ore 21:00


The Boys in the Band è prodotto da:
THE SINGING FAMILY S.r.l.s.
Via Ferrante Aporti, 18 20125 Milano Tel. 02 84242324 

Contatore visite e album degli ospiti (se volete lasciare un commento, grazie)