2010_11_23 Edipo di Mendelssohn riscoperto a Torino dalla Stefano Tempia

Voci di stagione 2010-2011
Concerto d'inaugurazione
Martedì 23 novembre 2010
Conservatorio di Torino ore 21
TRA EDIPO E VALPURGA
In programma di Felix Mendelssohn Bartholdy (1809-1847)
Oedipus in Kolonos,
melologo su testo di Sofocle per basso, doppio coro maschile e orchestra op. 93
Die erste Walpurgisnacht,
cantata per soli, coro misto e orchestra dall'omonima ballata di Goethe op. 60
Traduzione del testo di Johann Jacob Donner a cura di Guido Maria Guida
Coro e Orchestra dell'Accademia Stefano Tempia
Schola Cantorum San Gregorio Magno di Trecate
Coro Polifonico di Lanzo
Guido Maria Guida direttore
Michele Frezza, Mauro Trombetta, Arcandelo Popolani, maestri dei cori
Julia Kunyavskaya, mezzosoprano
Filippo Pina Castiglioni, Fabrizio Nasali, tenori
Federico Longhi, baritono
Vladimir Jurlin, basso
Massimo Pezzutti, regia
Artisti di prosa
Mauro Avogadro, Edipo
Francesca Bracchino, Antigone
Elisa Galvagno, Ismene
Fabio Marchisio, Corifeo
Lorenzo Iacona, Teseo
Paola Giangrasso, Creonte
 
Jean Paul Carradori light design
Durante l'intervallo, nei foyer del Conservatorio, si terrà un brindisi con i vini di Bruno Ceretto e il cioccolato di Guido Gobino.
Servizio offerto da Daturi & Motta.
Note tratte dal programma di sala:
Per la scena e per l'immaginazione
La musica corale dell'Ottocento ha in Felix Mendelssohn- Bartholdy non solo un autorevole rappresentante, ma il creatore di uno stile nutrito dei modelli antichi, Bach in testa, e improntato a sensibilità romantica nelle scelte melodiche e timbriche. Musicista completo, e più in generale uomo colto e d'animo nobile, Mendelssohn praticò sia la composizione strumentale sia quella vocale, e all'interno di quella vocale spaziò tra diversi generi del repertorio per coro, sacro e profano. Da un lato stanno oratori poderosi come Paulus ed Elias, contornati da salmi di notevole fattura, dall'altro opere originali come la cantata Die erste Walpurgisnacht o le musiche di scena per famosi drammi. Queste ultime nacquero su specifica commissione del re di Prussia Federico Guglielmo IV , del quale Mendelssohn era maestro di cappella non senza fatica, poiché il dover fornire nuove composizioni s'intrecciava a molte altre attività, non solo legate a questo incarico. Il sovrano aveva una passione per la tragedia greca, e così vennero messi in scena a corte alcuni capolavori come Edipo a Colono di Sofocle, rappresentato in versione tedesca e con le musiche di Mendelssohn nel 1845. Questi suppliva in tal maniera alla scarsa fortuna avuta nel teatro in musica, ma su un piano differente: l'arte dei suoni si configurava quale ampliamento della parola recitata e riassunto in termini non verbali degli accadimenti interiori, come già felicemente praticato con il Sogno di Shakespeare. Edipo a Colono è tuttavia dissimile, già per via dell'impianto drammaturgico, poiché anche l'ultimo Sofocle rispetta la funzione di personaggio e di commento affidata al coro, nella scansione di strofe e antistrofe. Mendelssohn segue fedelmente questa struttura, innervandovi i numeri destinati a un doppio coro battente, e lo stile compositivo risulta mosso perché lo stesso coro è anche piegato alla declamazione in stile di recitativo musicale, in un contesto dove la musica sottolinea e potenzia il dramma parlato con i requisiti tecnici del melologo, ovvero della recitazione in prosa sovrapposta o alternata alla musica. In questo senso l'Edipo a Colono di Mendelssohn, benché frammentario all'aspetto, è un lavoro di forte unità drammatica di parola e suono, che segue la vicenda di Edipo cieco accompagnato a Colono dalla figlia Antigone, osteggiato dal popolo ma poi lì accolto dal re Teseo, fino al momento del trapasso. A tre anni prima, il 1842, risale la versione definitiva della Prima notte di Valpurga, intonazione della ballata che Goethe scrisse nel 1799 ispirandosi a una leggenda germanica, secondo la quale fra il 30 aprile e il 1° maggio, nella notte di Santa Valpurga, si compivano antichi riti pagani sul monte Brocken, in Sassonia, popolarmente noto come vetta abitata da spiriti e divinità. Il poeta volle ricrearvi una celebrazione druidica all'epoca dell'avvento del cristianesimo in quelle terre: il senso era opporre antiche usanze alla nuova religione, in chiave simbolica come resistenza del vecchio di fronte al nuovo. Goethe aveva creato un tipo di ballata drammatica concepita per l'intonazione musicale, in quanto organizzata come scena nella quale si avvicendano personaggi singoli e massa corale. Essa divenne un ulteriore capolavoro nell'intonazione di Mendelssohn, perché quel mondo di stregonerie poteva trovar suono unicamente attraverso una musica al tempo stesso classica e romantica. Egli articola la ballata in nove numeri preceduti dall'ouverture, unendoli senza soluzione di continuità e creando in tal modo la forma della ballata corale romantica con orchestra: d'altronde nel tono romantico e notturno della ballata introduce l'ouverture, descrivendo la tempesta sul Brocken che si stempera poi nell'arrivo della primavera. Cantando questa, un druida invita a recarsi in vetta per celebrare l'adorazione, ma una donna mette in guardia circa le repressioni dei cristiani. Tuttavia un arioso del Gran Sacerdote richiama al compimento del rito invitando a raccogliere legna per il sacro fuoco, mentre poi i cristiani vengono messi in fuga con la simulazione di una notte di sabba. Il rito da compiersi riporta l'ordine nella forma di un armonioso corale; in seguito la celebrazione della luce, nella quale culmina la ballata goethiana, diviene con Mendelssohn un inno solenne: esibito l'arsenale del compositore romantico, qui egli tutto riassorbe in un'esattezza classica. [Giangiorgio Satragni]
 
Info artisti:

2010_11_25 Opera sul grande schermo a Robecco presenta Nozze di Figaro

Prossimo evento Lirico della Stagione Operistica in digitale al CineteatroAgorà di Robecco sul Naviglio, sarà un evento in differita quindi il prezzo del biglietto è fissato per 10,00 €.
GIOVEDI 25 NOVEMBRE 2010 ORE 20,30
LE NOZZE DI FIGARO
di Wolfgang Amadeus Mozart
Dalla Royal Opera House di Londra
Direzione: Antonio Pappano
Con Erwin Schrott, Miah Persson, Jonathan Veira, Graciela Araya
Inoltre vi comunico che il giorno 7 dicembre 2010, saremo presenti alla Prima della Scala Dopo il "prologo" di Das Rheingold, la "prima giornata" dell'Anello del Nibelungo. Die Walküre inizia la saga e il fatale intreccio fra il mondo degli dei, di Wotan e della ribelle valchiria Brünnhilde, e quello più drammaticamente umano degli eroi, di Siegmund e di Sieglinde.
In diretta dal Teatro alla Scala di Milano per cinque ore di spettacolo (è previsto buffet)

Richard Wagner

Die Walküre

MARTEDI 7 DICEMBRE ALLE ORE 17.00
Direttore Daniel Barenboim
Regia Guy Cassiers
Scene Guy Cassiers e Enrico Bagnoli
Costumi Tim van Steenbergen
Luci Enrico Bagnoli
Video design Arjen Klerkx e Kurt D'Haeseleer
Coreografia Csilla Lakatos


Essendo un'opera abbastanza complessa si è deciso di fare una serata propedeutica una guida all'ascolto che terremo sempre a Robecco sul Naviglio, da decidere se al Cineteatro Agora oppure nel salone dell'Oratorio per il giono 1 dicembre, saremo piu precisi in merito sia per l'orario che per il luogo, in funzione sopratutto del gradimento alla serata di preparazione .
A tale proposito Vi chiediamo di comunicarci una vostra preadesione in modo da quantificare in maniera preventiva il numero di spettatori che intendono partecipare alla guida d'ascolto, che sarà tenuta da Mario Mainino, il quale con l'ausilio di materiariale audio visivo introdurrà all'opera di Richard Wagner.


NB;per il giorno della rappresentazione (7 Dicembre ore17,00) non ci sarà la prevendita quindi si consiglia di recarsi alla biglietteria con ampio anticipo comunicandovi fin d'ora che la biglietteria del cineteatro sara' aperta un ora prima dello spettacolo.

2010_11_22 Raffinato concerto all'Ospedale di Magenta

IRIS – OSPEDALE APERTO
progetto associato alla rete regionale ed europea HPH
Ospedali per la Promozione della Salute
MUSICA IN OSPEDALE XXI Edizione
Lunedì 22 novembre 2010 ore 20.45
Sala della Rotonda (ex piano rialzato)
OSPEDALE "G. Fornaroli"-Magenta
SALOTTO
Margherita Tomasi, soprano
Alberto Malazzi, pianoforte
 
Programma
 
Gabriel Fauré (1845-1924)
Aprés un rêve op. 7 n° 1
Le Secret op. 23 n°3
Clair de lune op. 46 n° 2
 
Charles Gounod (1818-1893)
L'absent
 
Reynaldo Hahn (1875-1947)
Chansons grises:
Chanson d'automne
Tous deux
L'allée est sans fin
En sourdine
L'heure exquise
Paysage triste
La bonne chanson
 
Giacomo Puccini (1858-1924)
E l'uccellino
Sogno d'or
Sole e amore
 
Francesco Paolo Tosti (1846-1916)
Non t'amo più
Sogno
L'ultimo bacio
Ideale
 
Mario Castelnuovo-Tedesco (1895-1968)
‹‹Pan ed Eco››, Vocalizzo
 
Arturo Buzzi-Peccia (1854-1943)
"Two Poems by Dorothy Caruso":
Gloria's lullaby
Spring
 
IRIS – OSPEDALE APERTO
PER INFORMAZIONI Tel. 02/97963463 www.ao-legnano.it
 
info artisti:
 
 
 
 

2010_11_20 Brera aperto gratuitamente e concerto barocco

Pinacoteca di Brera - apertura straordinaria ad ingresso gratuito
dalle 19.30 di sabato 20 Novembre 2010_11_20 alla 1.00 di domenica 21 Novembre
 
Musei in Musica
sabato 20 novembre 2010_11_20 alle ore 21.30
sala VIII della Pinacoteca di Brera - Milano
Il Barocco Lombardo
Iniziativa indetta a livello nazionale da parte del Ministero per i Beni e le Attività Culturali
L'ingresso al concerto "Il Barocco lombardo" è gratuito sino ad esaurimento posti.

L'Estravagante
Stefano Montanari, violino
Stefano Rossi, violino
Francesco Galligioni, violoncello
Maurizio Salerno, clavicembalo
 
PROGRAMMA DEL CONCERTO 
Tarquinio Merula (Busseto 1590/95-Cremona 1665)
Da Canzoni overo Sonate Concertate op 12
La Caravaggia Canzone a 2 violini e b.c
La Treccha Canzone a 2 violini e b.c
 
 
Giovanni Legrenzi (Clusone 1626-Venezia 1690)
Sonata Prima a 2 violini e b.c. op.10
(Senza indicazione di tempo-Adagio-Presto-Adagio-Allegro)
 
 
Giovanni Battista Mazzaferrata(Pavia sec.XVII-Ferrara 1691)
Dal primo di Sonate op.5 per due violini e b.c.
Sonata Nona (Largo-Adagio-Presto-Presto)
Sonata Quarta (Senza indicazione di tempo-Allegro-Adagio-Presto)
 
Alcune note sul concerto:
Di Tarquinio Merula, compositore violinista e organista, verranno eseguiti due brani  dalle Sonate Concertate: La Caravaggia e La Treccha sono due brani a 2 violini e basso continuo in stile di canzone.
Dalla fine del  Cinquecento la canzone polistrumentale raggiunse i suoi vertici grazie anche a  Tarquinio Merula, con una serie di sezioni alternate in libertà e contrastanti, tendenti sempre più, di fatto, alla sonata.
Di Giovanni Legrenzi , che fu organista in Santa Maria Maggiore a Bergamo dal 1645 al 1656 verrà eseguita la Sonata prima a 2 violini e b.c tratta dall'op 10 detta la "La Cetra". Anche se meglio conosciuto come compositore di sonate strumentali, è stato prevalentemente un compositore di musica liturgica con un carattere spiccatamente drammatico.
Infine, di Giovanni Battista Mazzafferrata, verranno eseguite due Sonate dal primo libro di sonate op.5. Mazzaferrata è sicuramente uno dei più singolari compositori del suo tempo, scrisse cantate sacre e madrigali oltre ad una serie di sonate la cui luce, prefigura lo stile fluente del primo periodo classico.

La realizzazione del concerto "Il Barocco Lombardo" è resa possibile grazie ai finanziamenti del MiBAC e al contributo dell'Assessorato al Turismo, Marketing Territoriale, Identità del Comune di Milano. Nella sala VIII il noto quartetto "L'Estravagante" proporrà al pubblico il concerto dal titolo "Il Barocco lombardo", con l'esecuzione di brani di Tarquinio Merula (Busseto 1590/95 – Cremona 1665), Giovanni Legrenzi (Clusone 1626 – Venezia 1690) e Giovanni Battista Mazzaferrata (Pavia sec. XVII – Ferrara 1691) il  programma  musicale è curato dal Maestro Maurizio Salerno. Il concerto rappresenta in pieno il filone musicale del Seicento lombardo.
La Pinacoteca di Brera che già da anni offre, con la rassegna "Quartetto per Brera", pomeriggi di musica e arte, ha aderito con viva soddisfazione alla proposta "Musei in musica", confermando così la volontà di accostare il piacere dell'ascolto di musica classica e da camera alla visione dei capolavori della propria collezione.

"Una manifestazione che coniuga l'alto valore culturale dei concerti proposti con la riscoperta dell'importante patrimonio artistico custodito in uno dei luoghi simbolo della città, Brera."- così commetta l'Assessore al Turismo, Marketing Territoriale, Identità Alessandro Morelli. - Un plauso  particolare – conclude Morelli – va all'organizzazione per aver messo il loro talento e la loro professionalità a disposizione di questa iniziativa che contribuirà a rafforzare l'immagine di Milano come città d'arte e di cultura."
Per l'occasione i musei statali rimarranno aperti gratuitamente in via del tutto eccezionale la notte tra sabato 20 e domenica 21 Novembre 2010. In queste ore i visitatori avranno la possibilità di accedere ai musei, di conoscere l'importante patrimonio artistico e culturale della nostra nazione e di partecipare a concerti ed eventi musicali.
Nell'organizzazione e nella promozione, la Soprintendenza ha collaborato con la Società Ilaria Niccolini Production, impegnata anche nell'organizzazione della mostra americana "Baroque painting in Lombardia from the Pinacoteca di Brera" che si terrà a Tallahassee (Florida) da marzo a luglio 2011. Questa importante iniziativa vedrà esposte 50 opere realizzate dal Cinquecento al Settecento in Lombardia, oggi custodite nei depositi della Pinacoteca braidense.

2010_11_27 Circolo della Stampa Milano ospita un concerto di beneficienza

SABATO 27 NOVEMBRE 2010 ALLE ORE 21.00
MILANO-CIRCOLO DELLA STAMPA IN CORSO VENEZIA 16 A
CONCERTO SINFONICO
ORCHESTRA E CORO BEETHOVEN
DIRETTI DAL M°ADRIANO BASSI
BRANI DI L.MOZART ( SINFONIA DEI GIOCATTOLI), BRITTEN, BACH, VIVALDI, WADE.
Ingresso libero
Per informazioni: 348-3836051
 
Organizzato dall'associazione MONGINI in collaborazione ed in favore dell'associazione DIABETICI DELLA PROVINCIA DI MILANO

2010_11_19 Coppi ricordato a Pontecurone


Venerdì  19 novembre 2010_11_19 alle ore 21.15
Biblioteca "Sandro Castelli" di Pontecurone - Oratorio di San Francesco

L'altro Coppi
ricorda  il grande indimenticato Fausto Coppi con un originale  spettacolo di teatro e musica. 

Andrea Alberini, pianoforte
Livia Hagiu, violino
Emanuele Arrigazzi, attore
Claudia Pastorino, voce
Faustino Coppi, la voce della memoria
Adattamento drammaturgico di Allegra De Mandato

Nel bellissimo Oratorio di San Francesco rivivremo la magica atmosfera delle sue imprese anche attraverso  le canzoni degli anni 50-60 interpretati dalla bella voce solista di Claudia Pastorino.
Fausto Coppi verrà raccontato non attraverso la sua biografia cronologica ma attraverso stralci, flashback, memorie: un modo di raccontare la storia d'Italia e quella di Coppi a cavallo tra la seconda guerra mondiale e gli anni sessanta, attraverso le vittorie e le sconfitte di un campione e i cambiamenti di un paese. Immagini originali in video della terra di Coppi, facce, luoghi, momenti di oggi legati con un filo invisibile a un passato pieno di storia… non nostalgia ma continuità.
La drammaturgia è originale, fatta non solo di eventi e parole ma anche di musica, una drammaturgia unica perché nel ricreare l'atmosfera usa i sensi della vista e dell'udito in una sorta di ibrido visionario.
La presenza di Faustino Coppi permetterà di raccontare, inoltre, un Coppi inedito, più intimo, un "altro Coppi", appunto…rivivremo direttamente dalla voce del figlio la sua umanità, i ritagli della sua vita di padre e di uomo, di ciclista non sempre in bicicletta, nell'idea che un ciclista resta ciclista anche quando è a piedi…
Fausto Coppi e la sua bicicletta, quel corpo che Brera (dai cui testi è liberamente tratto lo spettacolo) descriveva come un proseguimento della bicicletta stessa, ma anche della sua terra. La sua terra … le sue colline, il vino, il pane, il salame, il sudore, la bicicletta che pesta una terra verde e piena di nebbia .
Un uomo tutto nervi e muscoli, naso e orecchie, amore per lo sport e la fatica, il risultato e la vita, le imprese e le emozioni, i momenti epici e quelli comici, la leggerezza e il sangue.
Un viaggio fatto di tappe, continue salite e discese, non quindi  un racconto omogeneo ma  sbalzi continui, rincorse, fughe e volate per dare il ritmo di una gara in bicicletta e raccontare a flash un pezzo di storia d'Italia e di geografia del cuore.

2010_11_18 LaVerdi appuntamenti in calendario

Milano Auditorium Verdi
ABBONATALE
Torna anche quest'anno l'atteso abbonamento a 5 concerti che ti permette di costruire il tuo personale regalo... per te o per chi vuoi tu!
STAGIONE SINFONICA
giovedì 18 novembre 2010_11_18 ore 20.30
venerdì 19 novembre 2010_11_19 ore 20
domenica 21 novembre 2010_11_21 ore 16

Auditorium di Milano Fondazione Cariplo
Musica ricca e variegata quella di questa settimana: accanto al poema L'infinito di Aldo Finzi e alla Sinfonia n. 3 di Rachmaninov, il Concerto n.1 di  Šostakovič con la violinista Natasha Korsakova e la direzione di Damian Iorio.   

vai alla scheda;
acquista ora;
ascolta la presentazione audio;
scarica il podcast da iTunest;


laVERDI PER I GIOVANI
Il venerdì dei giovani
laVerdi invita, venerdì 19 novembre 2010_11_19,
tutti i giovani sotto i 35 anni a partecipare all'Happy Hour
che si tiene prima del concerto,
a partire dalle ore 18.30, al bar dell'Auditorium.
Scopri come>>




NINO ROTA "la leggerezza dell'ascolto"
domenica 21 novembre 2010_11_21 ore 11
Auditorium di Milano Fondazione Cariplo
Secondo appuntamento del ciclo dedicato a Nino Rota diretto dal Maestro Giuseppe Grazioli.
Tra gli altri brani, la prima esecuzione assoluta del concerto per violoncello (1925) con Mario Shirai Grigolato, primo violoncello dell'Orchestra Verdi.
CONCERTO STRAORDINARIO CON IL CIRCOLO ITALO-POLACCO IN LOMBARDIA
martedì 16 novembre 2010_11_16 ore 21

Auditorium di Milano Fondazione Cariplo

laVerdi e il Circolo Culturale Italo Polacco in Lombardia (con l'Alto Patronato del Senato della Repubblica di Polonia e con il contributo dell'Associazione Comunità Polacca) hanno organizzato un concerto dedicato a Chopin in occasione del Bicentenario dalla sua nascita.

vai alla scheda
leggi il comunicato stampa
acquista ora
 
INIZIATIVE CULTURALI
Auditorium di Milano Fondazione Cariplo, foyer
Ingresso libero
martedì 16 novembre 2010_11_16 ore 18
Quirino Principe e Giacomo Di Vittorio
presentano con l'Autore il libro di Mario Bortolotto

Corrispondenze
(Adelphi Edizioni)

vai alla pagina
leggi il comunicato stampa

EVENTI IN AUDITORIUM
mercoledì 17 novembre 2010_11_17 ore 21.00
Auditorium Milano Fondazione Cariplo
THE CIRCUS di Charlie Chaplin
Orchestra Nuova Sinfonica Italiana
Direttore Alessandro Calcagnile

INGRESSO GRATUITO

Nasce il Gran Festival del Cinema Muto, per celebrare i capolavori di un'epoca straordinaria.
A partire dall'inaugurazione il 17 novembre  presso l'Auditorium di Milano Fondazione Cariplo, il Festival si svilupperà per circa un mese in un'ampia serie di eventi, a Milano e provincia, organizzati in otto sezioni: Chaplin in Grande, Masterworks, Chaplin Rarities, Charlot il  vagabondo - Corti live, Chaplin in mostra, Conferenze e presentazioni, Progetto Ragazzi, Workshop.
EVENTI IN AUDITORIUM 

sabato 20 novembre 2010_11_20 ore 21.00
Auditorium di Milano Fondazione Cariplo

MASSIMO PRIVIERO & Band 

Un grande recital rock
apertura cancelli 19.30
inizio concerto gruppo di supporto 20.30

L'artista presenterà alcuni tra i tanti brani che l'hanno reso famoso, a partire da "San Valentino", che lo fece conoscere, alla fine degli anni '80, al grande pubblico, per arrivare alla produzione musicale più recente come "Fragole a Milano", una vera e propria dichiarazione d'amore alla sua città piena di emozione e "Lettera al Figlio" ispirata alla celebre poesia di Kipling ("If"). Il concerto sarà aperto dal gruppo rock italiano "Io?Drama" che proporranno al pubblico un particolare set acustico, sul palcoscenico insieme a Priviero.



 


   


 

DIVENTARE SOCIO DELLA FONDAZIONE 

Aderire alla Fondazione Verdi significa sostenere la diffusione della cultura musicale sia in ambito nazionale che internazionale salvaguardando tale patrimonio anche nel futuro.
Per altre informazioni consultare la sezione dedicata del sito de laVerdi oppure chiamare l'ufficio soci al
n. 02 83389238/331



QUANDO I MATTONI COSTRUISCONO CULTURA

L'Auditorium di Milano Fondazione Cariplo diventa  proprietà dei cittadini e delle aziende milanesi e lombarde. 
Un'iniziativa unica in Italia.    




VANTAGGI PER LA COMMUNITY DE laVERDI
Dal 22 settembre al 17 novembre

Milano - Fondazione Forma per la Fotografia, Piazza Tito Lucrezio Caro 1

ROBERT DOISNEAU 
DAL MESTIERE ALL'OPERA 
PALM SPRINGS 1960

La Fondazione Forma per la Fotografia riconosce un ingresso ridotto pari a € 6.00 a tutti i possessori di un biglietto acquistato per un concerto de laVerdi che si tenga nel periodo della mostra. Il biglietto andrà presentato presso la biglietteria della Fondazione Forma dal 22 settembre al 17 novembre 2010; oltre questa data la promozione non sarà più valida.  



laVERDI SEGNALA
venerdì 15 novembre 2010_11_15 ore 21.30
Bollate - Teatro Splendor, Piazza San Martino 1
CONCERTO AUTUNNALE STRAORDINARIO con TOM HARRELL QUINTET
Tom Harrell, tromba  flicorno
Wayne Escoffery, sax tenore
Danny Grissett piano Fender Rhodes
Ugonna Okegwo, contrabbasso
Johnathan Blake, batteria

Oltre a essere uno dei più grandi solisti di jazz viventi, dotato di tecnica ed espressività con pochi paragoni, Harrell e' compositore di altissima qualità e leader di un gruppo tra i più affiatati della scena attuale; fa sempre centro grazie a uno straripante talento musicale che gli ha permesso in pochi anni di essere riconosciuto come una delle menti più stimolanti della scena musicale. Carlo Boccadoro 

Ingresso 15 euro posto unico
Teatro Splendor Tel 02.3502379

2010_11_01 Amadeus di Novembre

A novembre Amadeus si presenta con due cd allegati alla rivista. Nel primo cd viene presentata l'arte del contrabbasso di Giovanni Bottesini. Affiancato dal clarinetto di Fabrizio Meloni e dai Virtuosi del Teatro alla Scala diretti da Ezio Rojatti, il contrabbassista Francesco Siragusa interpreta alcuni capolavori del geniale compositore e virtuoso apprezzato anche da Verdi. Mentre nel secondo cd il Quintetto Bottesini interpreta due
composizioni cameristiche dell'800: il celeberrimo Quintetto D 667 "Forelle" di Franz Schubert e il poco conosciuto Quintetto op. 16 del compositore tedesco Hermann Gustav Goetz.
IN EDICOLA IL NUMERO 252 (NOVEMBRE 2010)
Amadeus è anche sul web all'indirizzo
www.amadeusonline.net
Per abbonarsi  www.amadeusonline.net/abbonamento.php
NELLA RIVISTA
agorà
di Danilo Prefumo
Il normale paradossodell'Istituto Tostiano di Ortona: cospicui lasciti culturali, gravi problemi finanziari
il lettore
a cura di Gaetano Santangelo
in scena
a cura di Nicoletta Lucatelli
Aix-en-Provence, Masada, Ponzano di Fermo, La Roque d'Anthéron, Cortona, Stresa, Londra, Taormina, Val d'Orcia, Beaune  
calendario
appunti
FONDAZIONE AMADEUS
il cd - compositore
GIOVANNI BOTTESINI
di Cesare Fertonani
Straordinario contrabbassista, compositore, direttore d'orchestra che girò il mondo intero, contribuì profondamente al rinnovamento della musica strumentale italiana del secondo '800. Solo oggi però il suo articolato apporto comincia a essere davvero riconosciuto e valorizzato
il cd-i?luoghi
VIAGGIO NEL TEMPO
di Carlo Vitali
Mentre l'era del vapore rimpicciolisce il mondo, anche il concertismo si globalizza
il cd - interpreti
FRANCESCO SIRAGUSA E EZIO ROJATTI
di Nicoletta Sguben
A colloquio con il contrabbassista e il direttore, protagonisti di un progetto realizzato nel segno dell'incontro tra solisti di straordinaria qualità
il cd bis - interpreti
QUINTETTO BOTTESINI
di Edoardo Tomaselli
Pianoforte, violino, viola, violoncello e... contrabbasso. Storia e progetti di una formazione cameristica unica nel suo genere in Italia, nata studiando «Die Forelle»
PHILIP GOSSETT
di Valerio Cappelli
Una vita spesa nel segno dell'opera italiana. Il musicologo rossiniano per eccellenza, statunitense innamorato del Bel paese, si racconta
ELLA ADAIEWSKY
di Umberto Berti
Dalla corte dello zar ai concerti di Parigi, da Venezia al Friuli: gli itinerari poliedrici di una pianista, compositrice ed etnomusicologa ante litteram
MUSICAL
di Carlo Piccardi
Da Gershwin a Sondheim e Bernstein: riflessioni su un genere che al suo comparire ha segnato una rivoluzione estetica e sociale
ORCHESTRA CARISCH
di Viola Lagorai
A Milano un nuovo ensemble amatoriale va a infoltire le file dei musicisti per passione e non per professione

ANNA PROCLEMER
di Rosario Vigliotti
La Signora del teatro italiano racconta la sua passione per la musica, coltivata con slancio e competenza nella vita e sulla scena
EMANUELE CASALE
di Marilena Laterza
Per il compositore catanese esordi da autodidatta, poi premi internazionali e committenti prestigiosi. E una sfida costante tra sperimentazione e comunicazione
THEATRE DE L'ATHENEE
di Guy Cherqui
Incontro con Patrice Martinet, direttore dell' Athénée, il teatro pariginoindissolubilmente legato al nome del grande Louis Jouvet
Nei CD di AMADEUS di Novembre:

CD1
Giovanni Bottesini

Concertino in si minore per contrabbasso e archi
Allegro di Concerto "alla Mendelssohn"
Gran Duo per clarinetto, contrabbasso e archi
Andante sostenuto per archi

Francesco Siragusa contrabbasso
Fabrizio Meloni
clarinetto
I Virtuosi del Teatro alla Scala

Ezio Rojatti
direttore

CD2
Franz Schubert  

Quintetto per pianoforte e archi D 667 "La trota"
Hermann Gustav Goetz
Quintetto per pianoforte e archi op. 16
Quintetto Bottesini
Alessandro Cervo
violino

Federico Stassi
viola
Giacomo Grandi
violoncello
Roberto Della Vecchia
contrabbasso

Linda Di Carlo pianoforte

2011_02_25 Concorso lirico a Lecco

Associazione culturale
IL CENACOLO FRANCESCANO
Piazza Cappuccini, 3
23900 Lecco (LC)
CONCORSO INTERNAZIONALE VOCI LIRICHE "CITTÀ DI LECCO"
Iscrizioni entro e non oltre il 25 febbraio 2011.
Il Concorso si svolgerà tra il 3 e il 6 marzo 2011, Il Concorso Internazionale voci liriche "Città di Lecco" è riservato ai cantanti lirici di ambo i sessi: limite di età 33 anni
Il Concorso Internazionale voci liriche "Città di Lecco" nasce come impegno per la valorizzazione di giovani talenti nel campo dell'opera lirica. Il Concorso si articolerà nell'arco di 4 giornate di audizioni/selezioni, con gli artisti sottoposti al vaglio di una Commissione giudicante, formata da eminenti personalità del mondo lirico e da una Giuria Popolare comprendente esperti, critici musicali e frequentatori dei teatri di opera.
La Direzione artistica del Concorso è affidata a Daniele Rubboli, regista, presentatore, giornalista professionista ed operatore teatrale di chiara fama.

Piazza Cappuccini, 3 - 23900 LECCO
E:Mail leccolirica@libero.it
Telefono organizzazione: 0341360669 – Cellulare: 347 1404544
Informazioni sul concorso:

2010_11_20 Mostra d'arte

Sabato  20 novembre  2010_11_20 ore 17,30
Inaugurazione
orario da Martedi al Sabato 17-19
domenica 10-12       17-19  
SPAZIO  ROCCO SCOTELLARO
Via  CESAREA 49-VIGEVANO
MOSTRA D'ARTE
OGGETTOQUASI
Dal 20 al 30 novembre 2010
Opere di MICHELE PROTTI

Info artista:
Michele Protti è nato a Mortara il 26 giungo 1948. Si avvicina alla pittura come autodidatta, e la sua indole anarchica lo accompagna in un viaggio inquieto e onesto, alla ricerca di una forma espressiva da considerare solo sua, esclusiva, senza pagare conti e senza scendere a compromessi. I suoi oggettoquasi, ritraggono la realtà attraverso pensieri misteriosi e profondi, sfiorando limiti e certezze della quotidianità che si consuma in un deterioramento naturale di cose abbandonate morenti, ormai giunte alla fine.
Le opere in mostra allo spazio Rocco Scotellaro sono il frutto di una sperimentazione consapevole che ormai da più di quindici anni permea la vita dell'artista e che non è certamente giunta al termine: quando Michele Protti si ritira nella sua officina creativa, ne esce solo dopo aver dato vita a opere straordinariamente nuove.  
Numerose sono le mostre a cui ha partecipato, sia personali, sia collettive.                                        
 
dicono di lui
Non è vero che gli oggetti siano indifferenti e sempre uguali a sé stessi, algide entità mute e sorde, insensibili ad ogni alterazione del contesto che li circonda. Ad onta della loro natura, essi a volte sanno trasformarsi: è sufficiente mutarne l'uso e l'ambientazione, per condurne a termine il miracolo.
E l'arte rigorosa di Michele Protti ne risulta prova inconfutabile, nel momento in cui la fantasia dell'artista si accende di fronte ad una forma, ad un volume o alla storia segreta e misteriosa, che intuisce dietro ad ogni oggetto. Protti, nuovo demiurgo, costruisce la sua personale visione del mondo, legandosi alle piccole cose di uso quotidiano o a quelle inopinatamente finite tra i rifiuti, che diventano da un momento all'altro i saldi pilastri sui quali l'artista intende ordinare morandianamente il suo universo.
Da questo momento gli elementi più strani ed eterogenei riprendono a vivere un'altra esistenza toccati dal miracolo dell'Arte. E' allora che nasce un'estetica tutta nuova o troppo antica per essere "à la page". L' "homo faber" torna a piegare al suo volere le cose che lo attorniano, anche le più insignificanti, con l'opera delle sue mani e della sua intelligenza, trasferendo in esse la forza delle sue emozioni e dei simboli che le serrano e consegnando loro un'altra storia da vivere.
Questo è il segreto dell'arte senza tempo, che anima le creazioni di Michele Protti e la sua inesausta ricerca di forme pure, liberate da ogni orpello intellettualistico, in un ritorno sempre più convinto alle radici dell'arte e della spiritualità umana. [Giuseppe Castelli]
 

2010_11_20 Parabiago celebra il 400esimo della chiesa dei SS. Gervaso e Protaso


Sabato 20 novembre 2010_11_20 ore 21.00
Chiesa dei SS. Gervaso e Protaso
Come luce viva
Concerto sinfonico-corale
Celebrazione dei 400 anni della chiesa dei SS. Gervaso e Protaso
PARABIAGO
A. Dvorák
Sinfonia n.9 in mi minore op. 95 (Nuovo Mondo)
L.v. Beethoven
Sinfonia n.9 in re minore op.125 (Inno alla Gioia)
Corale S.Cecilia di Parabiago, Coro Amici Cantori di Milano
Coro Haendel di Milano, Coro e Orchestra Sinfonica
MusiCuMozart di Nerviano
Soprano: Clara Bertella - Mezzosoprano: Simona Forni
Tenore: Davide Galassi - Baritono: Lorenzo Battagion
Direttore Carlo Roman
"Non si accende una lucerna
per metterla sotto il moggio…
Così risplenda la vostra luce
davanti agli uomini..."
(Mt. 5, 15 -16).

http:www.santigervasoeprotaso.it
Con il patrocinio di Con il contributo di
Città di Parabiago
Lions CLub Parabiago Host

2010_11_29 Donizetti, anniversario della nascita e Scoperte di navigazione

Oggi cercavo una sinopsys dell'Elisir d'amore e mi sono imbattuto in un sito dove si trovano in formato .PDF quasi tutti i libretti di Gaetano Donizetti (Bergamo, 29 Novembre 1797 - Bergamo, 8 Aprile 1848)
Se vi interessa questo è il link per trovare tutti i lilbretti di Gaetano Donizetti.
 

2011_11_18 Concerti Duo Maclé dei prossimi mesi

Proseguono gli appuntamenti del Du Maclè che troveremo impegnato nelle seguenti date:
Domenica 14 novembre 2010_11_14- ore 18.00
X edizione del Festival "Gli Anniversari della Musica"
Associazione Igor Stravinsky - Avellino
Sala delle Arti
Via Provinciale 89
Manocalzati (AVELLINO)
Un sogno romantico
le altre date saranno



Giovedì 18 novembre 2010_11_18 - ore 21.00
TEATRO CRAL ENI - LIVORNO
Viale Ippolito Nievo, 38
 IV STAGIONE di MUSICA da CAMERA 2010 – 2011
5 concerti sui diversi linguaggi e modi espressivi della musica da camera
Dal “Ragtime” al “Tango Nuevo”
Concerto per pianoforte a quattro mani
Info 0586 401308, www.cralenilivorno.it
Biglietti a partire dal giovedì precedente il concerto: intero € 8, soci CralEni e Coop € 6, studenti € 2
Abbonamenti dall'8 al 18 novembre: intero € 35, soci CralEni e Coop € 25
Acquisto presso Cral Eni Livorno in orario 8-12, 15-19

Venerdì 19 novembre 2010_11_19 - ore 21.15
salone Don Giuseppe Rossi
Oratorio Sacro Cuore
via Parrocchia, 9 - VARALLO POMBIA (NOVARA)
"Pianoforte classico"
Sabrina Dente - pianoforte jazz: Annamaria Garibaldi
contrabbasso: Luca Garlaschelli, batteria: Ferdinando Faraò
musiche di C. Bolling

ingresso gratuito
programma in allegato

Sabato 20 novembre 2010_11_20 - ore 21.00
Cinema Teatro Nuovo
Via Bellotti, 22 - OLGIATE OLONA (VARESE)
"A passo di tango"
Concerto per pianoforte a quattro mani e due pianoforti
con la partecipazione dei ballerini e coreografi argentini: Margarita Klurfan e Walter Cardozo

ingresso gratuito

FESTIVAL TANGO Y MAS 2009 - A. Piazzolla: "Muerte del Angel"
Duo Maclé - Ballerini e coreografi argentini: Margarita Klurfan e Walter Cardozo
http://www.youtube.com/watch?v=vejAa_U8nvM&p=73C3B86294549FB4
www.duomacle.it

2010_11_20 Canzoni che raccontano un paese

CENTRO CULTURALE Insieme
San Michele Arcangelo e Santa Rita
Via dei Cinquecento , 1 Milano
http://www.psmsr.it/ccinsieme
 
Sabato 20 novembre 2010_11_20 ore 21
Salone bar dell'oratorio
IL GIRO D'ITALIA IN 20 CANZONI
Quando le canzoni diventano costume
con
Tiziana Scaciga Della Silva, soprano
Elena Serra, mezzosoprano
Walter Bubboli, cantante attore
Daniele Rubboli, narrazione
e la partecipazione di Paolo Angelini
al pianoforte Paolo Marconi
 
Ingresso libero fino ad esaurimento dei posti
 
Dopo il grandissimo successo  dello scorso anno con la rappresentazione  dell'operetta  "La  vedova  allegra"  torna il gruppo di  Walter e Daniele Rubboli con la partecipazione di Paolo Angelini per una serata di grande divertimento.

2010_11_17 Duo violino e pianoforte all'Alfieri di Torino

I CONCERTI DEL POMERIGGIO AL TEATRO ALFIERI DI TORINO Stagione 2010 - 2011 Edizione XXI
ISTITUTO NAZIONALE D'ARTE CONTEMPORANEA "Autunno Musicale 2010 VII Edizione"
Dal 27 ottobre al 15 dicembre 2010
Teatro Alfieri - Torino
Mercoledì 17 novembre 2010_11_17 ore 16
Giovani interpreti in concerto
 
IRENE ABRIGO violino
Vincitore Master Talenti Musicali Progetto Fondazione CRT
PATRIZIA SALVINI pianoforte
 
W. A. Mozart Sonata in mi minore K. 304
Allegro - Tempo di minuetto
 
L. v. Beethoven Sonata n. 9 in la magg. op. 47 "a Kreutzer"
Adagio sostenuto - Presto - Adagio
Andante con variazioni - Presto
A. Bazzini Elegia
A. Bazzini La Ridda dei Folletti op. 25
G. Tartini Il Trillo del diavolo
AUTUNNO MUSICALE organizzazione
ISTITUTO NAZIONALE D'ARTE CONTEMPORANEA
Biglietto posto unico numerato 8 euro, ridotto 7 euro
Info 011.562.3800
 
info artisti su

2010_12_24 Ricerca di organista disponibile

L'Associazione Ticinese Organisti rivolge un APPELLO agli eventuamente
organisti disponibili, a prestarsi per suonare la vigilia di Natale
(24/12/2010 a mezzanotte) a Verscio (Svizzera) e ad accompagnare la
violinista Catherine De Carli in alcuni brani.
SI ricerca inoltre chi potrebbe suonare e accompagnare i canti domenica 9
gennaio 2011 alla Chiesa Evangelica di Muralto?
Chi potesse e fosse interessato è cortesemente invitato contattare al più
presto. Gian Pietro Milani (segretario ATO)
091 745 38 02 gianpietro.milani@bluewin.ch

2011_11_18 Dino Ciani a Milano

I Concerti gratuiti dell'Associazione Musicale

Dino Ciani a Milano

Settimana dal 23 al 27 novembre 2010

 

Milano

Residenza Arzaga - via Arzaga 1

giovedì 18 novembre 2010_11_18 ore 16.30 ingresso libero

GIULIA ROSSINI pianista

musiche di F. Mendelssohn, L. v. Beethoven e F. Chopin

info 335 6083581 – www.dinociani.com

 

Milano

Pio Albergo Trivulzio - via Trivulzio 2

martedì 23 novembre 2010_11_23 ore 15.00 ingresso libero

ELENA PICCIONE pianista

GIOVANNI ALVINO pianista

musiche di F. Haydn, E. Satie, A. Piazzolla, S. Rachmaninov e M. Ravel

info 335 6083581 – www.dinociani.com

Milano

Palazzo Cusani - via del Carmine 8

martedì 23 novembre 2010_11_23 ore 20.00

prenotazione obbligatoria ingresso gratuito

GIOVANNI ALVINO pianista

ELENA PICCIONE pianista

musiche di W. A. Mozart, E. Leccona, A. Ginastera e A. Piazzolla

info 335 6083581 – www.dinociani.com

Milano

Circolo A. Volta - via G. Giusti 16

sabato 27 novembre 2010_11_27 ore 17.00 ingresso libero

LUCA LAVURI pianista

musiche di J. S. Bach, W. A. Mozart, R. Schumann, L. Janacek e I. Stravinskij

info 335 6083581 – www.dinociani.com

 

Per altre informazioni:

I Concerti Ciani al Pio Albergo Trivulzio – clicca qui

I Concerti Ciani a Residenza Arzaga – clicca qui

I Concerti Ciani al Circolo Volta – clicca qui

I Concerti Ciani 2010 – clicca qui

www.dinociani.com

Tel. 0324 243046 - 041 528 60 92

Cell: 335 6083581

E-Mail: concerti@dinociani.com

 

 

Associazione Musicale Dino Ciani

Tel. 0324 243046 - 041 528 60 92

Cell: 335 6083581

E-Mail: concerti@dinociani.com

www.dinociani.com

Contatore visite e album degli ospiti (se volete lasciare un commento, grazie)