2013_10_26 POLVERE DI STELLE * Arpa e Archi

Sabato 26 OTTOBRE 2013
CASA MILITARE UMBERTO I | MUSEO STORICO MILITARE – Piazza Volta, 27  TURATE (COMO)
 
 ore 18 visita al Museo |  ore 19.30 Concerto  
POLVERE DI STELLE *  Arpa e Archi
  • Sara Terzano, Arpa solista
  • Orchestra Cameristica di Varese
  • Fabio Bagatin, Direttore
G. F. Haendel 1685 – 1759   |  Concerto in SIb Op. 4 N.6 per Arpa e Archi
G. F. Haendel 1685 – 1759   |  Concerto Grosso Op. 6 N. 6 per Archi e Cembalo

F. Mendelssohn Bartholdy 1809 – 1847  |  Sinfonia X per Archi
G. Mahler 1860 – 1911   |  Adagietto dalla V sinfonia
C. Debussy 1862 – 1918   | Danses pour Harpe Chromatique avec d’instruments à Cordes  - Danse sacrée: Trés modéré   | Danse profane: Modéré

info e prenotazioni: cell. 392 – 2439667 tel. 02/9688083 | Concerto con cena a seguire EURO 20 oblazione a favore della Fondazione per la ristrutturazione del Museo

2013_10_27 Teatro Dal Verme I Piccoli Pomeriggi Musicali


Domenica 27 ottobre 2013_10_27 ore 11:00
Teatro Dal Verme - Milano

I Piccoli Pomeriggi Musicali 

Domenica 27 ottobre alle 11:00 al Teatro Dal Verme festa di Halloween con l'Orchestra dei Piccoli Pomeriggi Musicali al tradizionale debutto di Stagione.
In programma la spaventosa fiaba di Hansel e Gretel sulla musica della Famiglia Addams, di Frankenstein Junior, della Danse macabre di Saint-Saens e del Te Deum di Charpentier.
A interpretare tutti i ruoli della fiaba, Sara Dho, attrice della Scuola di Teatro Paolo Grassi di Milano con la quale è partita una nuova collaborazione.
L'Orchestra è diretta da Daniele Parziani e la regia dello spettacolo è di Manuel Renga, ma veri protagonisti della giornata saranno i bambini in platea chiamati a recitare brevi filastrocche e a interagire in palcoscenico.
Sulla pagina facebook dei Pomeriggi trovate la CartaFan con il prezzo speciale riservato ai nostri Amici.
Il 29 e 30 ottobre alle 20:30 al Teatro degli Arcimboldi andrà in scena Otello, opera in quattro atti di Giuseppe Verdi nel nuovo e potente allestimento del Circuito Lirico Lombardo.
Questo Otello ha debuttato al Teatro Sociale di Como lo scorso 26 settembre e in un mese di programmazione nei Teatri di Como, Cremona, Pavia ha riscosso critiche entusiaste e apprezzamenti unanimi da critica e pubblico, come raramente capita nel caso del melodramma.
Ad ogni rappresentazione il plauso è andato parimenti allo straordinario cast di voci, allo spettacolo per la messa in scena e la regia raffinata di Stefano de Luca, all'intensità dell'interpretazione della partitura da parte di Giampaolo Bisanti e dell'Orchestra I Pomeriggi Musicali.
Uno spettacolo che resterà nel cuore e nella memoria di chi verrà a vederlo.
(Vedi il fotoservizio di CONCERTODAUTUNNO)

2013_10_26 Nuovo Circo e la Musica Klezmer nello spettacolo in tournée italiana che arriva al Coccia di Novara

Teatro Coccia Novara
Carlo Coccia (14.4.1782 Napoli - 13.4.1873 Novara)
Stagione 2013/2014
Direzione Artistica Renata Rapetti

Sabato 26 ottobre 2013_10_26 ore 21.00 - Turno A
Domenica 27 ottobre 2013_10_27 ore 16.00 - Turno B


Circus Klezmer
Drammaturgia Irma Borges 
Scene Miri Yeffet, Tzabar Amit 
Luci Francis Baena - Costumi Paulette 
Charly Aparicio, tecnico luci 
Idea originale e regia Adrián Schvarzstein 


Produzione Ateneu Nou Barris (Barcellona)
Distribuito da T.O.C., Teatri di Origine Controllata 

Musicisti 
Rebeca Maccauley, violino 
Petra Rochau, fisarmonica
Quile Estevez, tecnico suono e percussionista
Nigel Haigwood, clarinetto


Attori 
Joan Catala, paesano, acrobata e giociliere
Alba Saraute, paesana, acrobata
Adrian Schvarzstein, matto del paese, comico
Emilano Sanchez, sposo, giociliere
Eva Schwrazer,sposa, acrobazia aerea

In un villaggio dell'Europa orientale, che non è ancora vicino, né lontano. In un'epoca che non è né ora né prima, né dopo, è l’inizio di una grande festa. I cittadini sono molto eccitati e vanno avanti e indietro facendo mille giocolerie, acrobazie e avventure, perché si tratta di un giorno molto speciale. 
Nel mercato, i musicisti stanno accordando i loro strumenti e la musica klezmer si comincia ad ascoltare in tutti gli angoli. Lo scemo del villaggio, lancia in cielo gli inviti. Gli inviti di cosa? Per il matrimonio! Ma, come per tutte le storie, ci sono sempre degli inconvenienti. E tutto questo avviene con grande umorismo, perché gli abitanti di questo luogo speciale avranno sempre un asso nella manica per questo giorno tanto atteso che restarà scolpito nella loro memoria, la sposa, lo sposo e tutti gli ospiti.
Incorniciato da anni, come ad esempio una foto che talvolta vediamo nei nostri ricordi, il grande matrimonio si terrà nel Circus Klezmer.
Da dove viene l’idea di Circus Klezmer?
L'idea di Cuscus Klezmer è venuta una giornata ammirando i dipinti di Marc Chagall e l'ascolto di musica ebraica dell'Europa orientale.
Dipinti di Marc Chagall contengono maschere e colori di forte intensità hanno la capacità di trasportarci in una realtà distorta e fantastica.
Inoltre, la musica klezmer è nata nelle piccole città in Europa orientale, dove si è sviluppata una intensa vita ebraica, prima della seconda guerra mondiale. E' musica per matrimoni e feste di grande profondità e forme esuberanti, happy music e nello stesso tempo malinconica. In breve, un circo e la musica stessa natura romantica e sognante che si sviluppa all'interno di un ambito molto popolare.
Inoltre, l'umorismo tipico della cultura yiddish è quella che ha ispirato gran parte dello spettacolo.
L'arte, il teatro basato sull'uso degli oggetti quotidiani (sedie, bottiglie, tavoli, piatti), ha contribuito spingere l'unico ambiente di un villaggio remoto.
Il risultato è uno spettacolo molto ricco e pieno di passione, come è stato il circo dalle sue origini. Completo degli istinti umani migliori, facilmente identificabile da parte del pubblico, come l'amore, l'odio, la gioia, le risate e la malinconia.
La Combinazione tra il Nuovo Circo e la Musica Klezmer
Il circo è stato per lungo tempo, uno spettacolo di intrattenimento popolare. Ma durante gli anni settanta in Europa arriva una nuova tendenza, il circo contemporaneo, o nuovo circo, è una forma di intrattenimento in cui i numeri di circo (acrobatica, giocoleria, ecc.) sono accompagnati da una storia e personaggi ben definiti e comprende, a volte, altre arti dello spettacolo, in questo caso, la musica klezmer. Dalle sue origini è stata una musica per le celebrazioni e in questo spettacolo accompagna un grande matrimonio. Si tratta di un tipo di musica, con molte sfumature e che, nel caso di Circus Klezmer accompagna momenti di carattere poetico e vivace, con una grande storia da spiegare.
ADRIÁN SCHVARZSTEIN, regista
Nato a Buenos Aires (Argentina) nel 1967, ha vissuto in Italia, Israele e Spagna dove ha la nazionalità.
Attualmente è residente a Barcellona.
Ha studiato teatro in Israele, mimo in Francia e commedia dell’arte in Italia con Antonio Fava.
Dal 1989 ad oggi ha partecipato a varie opere di teatro, opera (con Dario Fo), musica antica, danza contemporanea con Victor de Pina Bausch, cinema, pubblicità e televisione. Ha partecipato come attore allo spettacolo Fili del Circo Ronaldo, di origine belga. È professore di commedia dell’arte, teatro di strada e opera.
Oltre alla sua multidisciplinarietà è specializzato in teatro di strada. Con i suoi spettacoli The Bed, Greenman e Dans partecipa a festival di tutto il mondo.
Attualmente è regista della compagnia Kamchatka. Inoltre è attore e direttore del Circo Klezmer con il quale ha ottenuto notevole successo di critica e pubblico.


2013_11_30 Teatro della Luna una serata dedicata al Gospel

Mercoledì 30 novembre 2013
Teatro della Luna, Assago (MI)
Gospel per Haiti

Una bella serata dall’avvolgente atmosfera natalizia, tra blues e gospel, per ricordare e aiutare concretamente i bambini di Haiti, colpiti dopo il terremoto di 3 anni fa, dal colera e da due uragani: il Teatro della Luna apre le sue porte alla Fondazione Francesca Rava – NPH Italia Onlus. La Bassano Bluespiritual Band, 60 voci maschili e femminili, 140 concerti eseguiti, 15 Strumenti (2 tastiere, chitarra, contrabbasso, batteria, sax tenore, sax contralto, tromba, trombone, 2 flauti, 4 violini, armonica), una delle realtà musicali più vive e promettenti nel panorama italiano nel genere blues e spiritual, porterà a Milano i gospel di ultima generazione attinti direttamente alle fonti Newyorkesi, i Rhytm & Blues, sino ai pezzi storici dei Blues Brothers e dei Queen. La serata, presentata da Martina Colombari, madrina della Fondazione Francesca Rava, vedrà come Special Guest Francesca Michielin che torna quindi a esibirsi sul palco del Teatro della Luna che l'ha vista vincitrice di X Factor edizione 2011.

Biglietti: donazione da 10 euro min.
Inizio serata ore 20; dalle 19 accoglienza e intrattenimento per le famiglie
Per informazioni e prenotazioni: 02/54122917, eventi@nph-italia.org www.nph-italia.org

2013_10_30 Pavia Barocca con canzoni di Francia e di Fiandra

PAVIA BAROCCA 2013
RASSEGNA INTERNAZIONALE DI MUSICA ANTICA DEL COLLEGIO GHISLIERI

  
PAVIA BAROCCA PER I GIOVANI ARTISTI 

In partenariato con il Centre Culturel de Rencontre d’Ambronay, il Collegio Ghislieri realizza un progetto artistico originale che ha per obiettivo la valorizzazione dei migliori giovani ensemble barocchi che si affacciano sulla scena internazionale.
Attraverso lo strumento della residenza, piuttosto raro in Italia ma molto diffuso all’estero, i gruppi selezionati hanno la possibilità di usufruire di spazi e strutture, per sviluppare il proprio progetto, beneficiando anche di incontri formativi sia sul piano del percorso artistico che sul fronte dell’organizzazione, dell’amministrazione e del management, aspetti non trascurabili per chi intende avviare un’attività di alto profilo nel dinamico ma complesso mercato internazionale della musica antica.
Gli esiti del lavoro svolto in residenza sono a disposizione del pubblico di Pavia Barocca, in occasione dei concerti che i singoli gruppi in residenza realizzano appositamente.

Tra questi il concertodell’Ensemble Epsilon
programmato per
mercoledì 30 ottobre 2013_10_30 alle ore 21.00
presso il Salone San Pio del Collegio Ghislieri
CANZONI DI FRANCIA E DI FIANDRA
Musiche di Desprez, Phinot, La Ssus, Costeley, Gombert
  
Progetto in residenza presso il Collegio Ghislieri, Ensemble Epsilon gode del sostegno del CCR di Ambronay nel quadro delle Residenze di Giovani Ensemble, un programma realizzato nell’ambito dell’Accademia Barocca Europea di Ambronay, progetto di inserimento professionale per giovani artisti riconosciuto quale Ambasciatore Culturale dell’Unione Europea. 
Josquin Desprez e Orlando di Lasso: due musicisti separati da un secolo hanno in comune la vocazione europea e la capacità di proiettare la musica franco–fiamminga al di fuori delle sue frontiere. Lo sviluppo della stampa favorisce la circolazione della musica; si sviluppa il gusto per le chanson in tutte le corti europee. L’amore - proibito, impossibile, malizioso o frivolo - diventa un tema inevitabile. A Lione, dove gli scambi economici e culturali vanno a gonfie vele, si stampano pagine di autori oggi caduti nell’oblio come Dominique Phinot, Francesco Layolle o Pierre de Villiers, che ci consegnano opere tanto raffinate quanto godibili. 

Biglietteria: settore unico euro 10 intero / euro 8 ridotto / under 30 euro 6

Per ulteriori informazioni:
Ghislierimusica
Piazza Ghislieri 5
27100 Pavia
+39 0382 3786266

2013_10_27 Concerto meditazione al Monastero di Ghiffa

Domenica 27 ottobre 2013_10_27  ore 16 
Chiesa del Monastero  
Monastero SS. Trinità 
Benedettine del SS. Sacramento  28823 GHIFFA  VB 

www.benedettineghiffa.org 
CONCERTO MEDITAZIONE MUSICALE  
Ricordando 
Madre Emmanuel Henry
monaca e musicista nel primo centenario del suo arrivo a Ghiffa 
Coro polifonico femminile 
“La Piana” di Verbania  
Coro delle Monache Benedettine  
Direttore e organista:  
M° Fausto Fenice 

La Comunità delle Monache Benedettine dell’adorazione perpetua del SS. Sacramento è presente a Ghiffa dal 1906. La preghiera liturgica, in cui predomina il canto gregoriano, ma è presente anche la polifonia, costituisce, insieme al lavoro, l’ossatura della vita delle monache. Il canto è quindi per loro il “respiro” attraverso il quale si esprime la preghiera elevata a Dio per tutta l’umanità.
Programma del concerto
Ogni brano sarà preceduto da un breve testo di autori cristiani di diverse epoche,  con lo scopo di far “entrare” nel clima spirituale dei pezzi eseguiti
1) Brani di madre Emmanuel Henry
Coro “La Piana”
- Omnes gentes
- Parvulus Filius
- Quam pulchra es
- Regina virginum
Coro Monastico
- Quemadmodum
- Credo in te
- Veni Creator Spiritus
- Spiritus Paraclitus
2) Brani di Fausto Fenice
Coro “La Piana”
- Regina coeli
- Victimae paschali laudes
(con strofe in gregoriano eseguite dal Coro monastico)
Coro Monastico
- Quid retribuam
- Bone Pastor
Brano finale
a cori riuniti
Panis Angelicus
di F. Fenice
Direttore e organista:
M° Fausto Fenice

IL CORO “LA PIANA”
Il Coro Polifonico Femminile “La Piana” si è costituito nel 1982 come formazione di voci maschili, con un repertorio di canti popolari e di montagna. Nel 1985 nasce una sezione di voci femminili che si dedica allo studio del canto Gregoriano e alla polifonia. Nel 1995 le due sezioni si riuniscono, dando origine ad una formazione di voci miste, ampliando il repertorio. Dal 2002 continua la sua attività con le sole voci femminili, prediligendo le musiche di autori contemporanei. Ha partecipato a numerose manifestazioni in Italia e all’estero, incontrando favori e consensi di pubblico e di critica.
Vediamo come la musica  possa condurci alla preghiera:  essa ci invita  ad elevare la mente verso Dio per trovare in Lui le ragioni della nostra speranza e il sostegno nelle difficoltà della vita (Benedetto XVI) 

2013_10_27 Trecate percorsi della memoria

Percorsi della memoria 2013
Villa Cicogna - via Clerici, 1 trecate (NO)
domenica 27 Ottobre 2013_10_27 ore 15.30

nell'ambito della manifestazione "Per non dimenticare" in occasione dell'intitolazione del comprensivo a Bechy Behar, Stellerranti, Cinzia Bauci, contralto e Pier Gallesi, piano e fisarmonica, proporranno, a conclusione del concerto corale dei bambini e dei ragazzi della scuola, un recital di canti ebraici sacri e profani.
Sarà presente Rossana Ottolenghi figlia di Bechy Behar Ottolenghi.

2013_10_26 Secondo appuntamento della stagione di prosa Tempo Moderno "6" al Moderno di Vigevano

Dopo il primo appuntamento con Tempo Moderno 6, un musical divertente e toccante che ci ha concesso di partire con un successo immediato, eccoci al secondo spettacolo della stagione! Gli amici di Teatro Distillato sono pronti a mettere in scena per il nostro pubblico una divertentissima commedia firmata Lillo&Greg:
Sabato 26 Ottobre 2013_10_26 alle ore 21.00
Teatro Distillato di Reggio Emilia
IL MISTERO DELL'ASSASSINO MISTERIOSO
di Lillo&Greg
Puoi prenotare i biglietti come ti è più comodo:
online: www.teatroilmosaico.it
telefono: 348 1127776

Oppure, puoi acquistarli direttamente in prevendita senza sovrapprezzo presso il Teatro il sabato dello spettacolo dalle 17.30 alle 18.30.

Lo spettacolo
Cosa succede quando, durante uno spettacolo teatrale pieno di suspance, a causa di un imprevisto cade la famosa “quarta parete” e qualcuno che non avrebbe mai dovuto salire su un palco diventa la sola fonte di salvezza della compagnia in scena?
La risposta è semplice: si ride, e tanto!
Un incidente diventa l’anticamera della gloria per il “bibitaro”, che ha seguito tutte le repliche e ormai conosce a memoria – a suo dire – lo spettacolo. Il risultato del suo ingresso in scena sarà un inanellarsi di strafalcioni e figuracce, la perdita di ritmo di tutto il cast, nonchè l'affioramento di tensioni che aspettavano solo l’occasione buona per manifestarsi.
Gli attori daranno libero sfogo alla propria sete di protagonismo, alle singole idee su come andrebbero interpretati i propri personaggi, in un mix esilarante che vi porterà a spiarli anche dietro le quinte.
Note di regia
Una volta letto il titolo, è difficile giocare con le note di regia. Il mistero dell’assassinio misterioso. Una miscellanea tra Agatha Christie, Neil Simon e Achille Campanile. Un giallo che non riesce a schiarirsi. Un investigatore che non trova più il filo, un mistero che è sempre più misterioso. Una commedia che diventa scena dopo scena una perfetta macchina della risata improvvisa.
L’idea può non sembrare originale: il teatro nel teatro, ma Lillo & Greg sono originali, e per alcune cose, ai giorni nostri, anche unici. Un attore che non può continuare lo spettacolo viene sostituito dal “bibitaro”. Che accade? Di tutto. Allora via all’ego di ogni singolo attore. Via alla mescolanza tra palco e retro palco, ma tutto davanti al pubblico, quello vero.
Via a una commedia davvero ben scritta e, crediamo noi, anche ben recitata. La comicità di Lillo & Greg è precisa. Ottima per la nostra compagnia. Ottima per le qualità attoriali del nostro gruppo. La messa in scena segue fedelmente le note registiche e il risultato è quello di uno spettacolo leggero, coinvolgente e che, risata dopo risata, ti lascia un piccolo punto di domanda: chi era l’assassino?
La compagnia
Costituita nel Gennaio 2008, ma attiva come gruppo informale da un paio d'anni, l'Associazione riunisce un gruppo di giovani provenienti da esperienze teatrali diverse con la passione per la qualità in campo teatrale.
Inizialmente l'attività dell'Associazione si esplicita nella produzione di spettacoli principalmente di prosa, e da subito inizia a replicare nella provincia, in Emilia e in Toscana.
Con la stagione 2008/2009 l'Associazione decide di incrementare e diversificare l'attività con l'inaugurazione dell’attività di formazione teatrale.
Contemporaneamente, lavora con scuole di Reggio Emilia e provincia alla realizzazione di corsi di avvicinamento al teatro per gli studenti.
Dal 2008/2009, l'Associazione si fa carico della direzione della rassegna teatrale “Gocce di Prosa” presso il Piccolo Teatro S. Francesco da Paola. Le attività di didattica e di organizzazione eventi sono intrecciate al lavoro di produzione spettacoli. Tale attività vede nascere almeno una produzione nuova all’anno. Gli spettacoli proposti sono di diversa tipologia e variano dalla commedia più classica a una drammaturgia più impegnata, fino alla messinscena di testi inediti scritti da autori facenti parte dell'associazione.
Per la stagione 2012-2013 Teatro Distillato propone, affiancando gli spettacoli di prosa, spettacoli per le scuole e Teatro Ragazzi. La nuova stagione riprende il programma didattico degli anni precedenti, con insegnanti di livello nazionale (Dimitri Pasquali, Antonietta Centoducati, Andrea Menozzi) ai quali si affiancano altri professionisti.
www.teatrodistillato.it
Se vuoi scaricare la brochure completa clicca qui »

2013_10_27 A proposito di cibo ieri e oggi se ne parla al Museo Archeologico di Gambolò

DOMENICA 27 OTTOBRE 2013_10_27
Museo Archeologico Lomellino, Gambolò, Piazza Castello
FESTA DI GAMBOLO’ 2013
Ore 15.00-18.00 APERTURA E VISITE GUIDATE
ORE 15.30 IL CIBO DEGLI ANTICHI, visita guidata a tema
 ORE 16.30 IL CIBO DEL FUTURO
Incontro con il Distretto di Economia Solidale 
del Parco Agricolo Sud Milano, con assaggi dei prodotti
Il DES Rurale del PARCO Agricolo Sud Milano

L’appuntamento del 27 ottobre, in occasione della Festa di Gambolò, intende illustrare un’interessantissima esperienza di avvio di una agricoltura alternativa rispetto al trend corrente e di estrema qualità,di salvaguardia dell’ambiente e sostenibile. L’esperienza ha interessantissimi risvolti economici, sociali e culturali in senso lato e rappresenta un esempio di grande significato per la riqualificazione di un mondo produttivo che oggi più che mai necessita di “buoni usi” e nuove opportunità per aprire nuovi fronti contro la crisi economica e la globalizzazione della società.
Il pomeriggio museale, partendo da un confronto con l’alimentazione e l’agricoltura degli antichi vuole aprire uno sguardo verso una possibile e percorribile agricoltura del domani.
Il Distretto di Economia solidale del Parco Agricolo Sud Milano nasce il 13 dicembre del 2008, collegando diversi soggetti dell’economia solidale milanese, delle Associazioni ambientaliste e delle istituzioni locali coinvolti nell’evento.
L’obiettivo principale che si dà il Distretto è la salvaguardia e la riqualificazione del Parco e della sua agricoltura: 47.000 ettari, 61 comuni, quasi mille aziende agricole; per questo si dota del termine “rurale”, a significare la sua connotazione fondamentale. Poi comincia a tessersi la rete territoriale, costituita oggi da una ventina di GAS, una decina di aziende agricole, la finanza etica nei suoi tre canali (Mag2, Banca Etica e CAES - Assicurazioni Etiche), e poi gli altri soggetti interessati presenti nell'area del Parco: banche del tempo, botteghe del commercio equo, associazioni e comitati a difesa del territorio e due comuni 'virtuosi', S. Giuliano e Corsico, tramite progetti specifici.
Il coordinamento della rete e delle sue attività è in carico ad un 'Comitato verso il DESR', dal quale si snodano i Tavoli settoriali, in primo luogo dei Gas e degli agricoltori, e i Gruppi di lavoro tematici sui progetti federatori che il Comitato ha attivato (energia, paniere, orto collettivo, percorsi culturali e di conoscenza delle cascine, gestione del conflitto e della partecipazione democratica, comunicazione, frutteto biologico). L’assunto di fondo che muove il percorso del DESR è che sia possibile salvaguardare la vocazione del più grande Parco Agricolo d’Europa con iniziative a difesa delle Cascine e del loro reddito oltre che contro il consumo di suolo: qualificando domanda ed offerta, incentivando vendita diretta e cicli 'interni' di trasformazione dei prodotti, sostenendo la multifunzionalità (senza però prevaricare l’attività agricola), favorendo un’agrobiodiversità capace di intaccare le monocolture del Parco (riso e cereali) e gli allevamenti intensivi di bovini. L’orizzonte generale è la costruzione di una sovranità alimentare, che sappia anche ricostruire un rapporto città-campagna che è sempre appartenuto alla storia, e che la trasformazione agro-industriale postbellica ha progressivamente compromesso. La connotazione di fondo del Distretto si integra con gli obiettivi più generali delle reti solidali, capaci di testimoniare, con la concretezza delle pratiche, la possibilità di un’economia altra da quella dominante che rivalorizzi le relazioni non monetarie: ciò è avvenuto ad esempio con la mobilitazione pro-Forestina (45 adesioni da più GAS), che ha permesso di contribuire per alcuni mesi alla gestione della Cascina durante l'assenza del titolare per una grave operazione. 
Gli aspetti critici principali di questo percorso risiedono nel rapporto tra DESR e suoi soggetti costituenti, dovendo sperimentare percorsi partecipativi del tutto innovativi rispetto agli inefficaci modelli delle forme associative tradizionali. Una rete non è un semplice insieme di nodi tenuti insieme da ‘canali’ informativi, ma una struttura complessa in cui la parte più importante sono le valenze qualitative delle interazioni che collegano i nodi (per questo si parla di ‘economia delle relazioni’).
Il DESR ha avviato numerosi progetti e diverse filiere agroalimentari: pane, miele, frutta, formaggi e salumi

2013_10_29 Manuale dell'ospite perfetto presentato alla Libreria Cardano di Pavia

martedì 29 ottobre 2013_10_29 alle 18.30
Libreria Cardano via Cardano 48/52, Pavia
La Libreria Cardano ha il piacere di invitarvi 
alla presentazione del libro
Il Manuale dell'ospite perfetto
di Teresa Sdralevich
Edizioni La Grande Illusion, 2013

Non è un galateo quello di Teresa Sdralevich, ma un manuale di comunicazione visuale; un manifesto a favore dello scambio multiculturale e della comunicazione interpersonale; un decalogo da regalare ad amici e ospiti di tutte le età; un libro d'artista per (quasi) tutti: 1000 copie ordinarie e 100 numerate e firmate dall'autrice, con una serigrafia originale.
Sarà l'occasione di fare una chiacchierata con l'autrice e l'editore davanti a un bicchiere di vino.
Marta Sironi, "L'ospitato si specchia nell'ospite", Il Sole 24 Ore, domenica 13 ottobre 2013    

telefono 0382 23377 info@cardano.it www.lagrandeillusion.it

2013_10_26 Padova omaggio a Chopin per Gastone Belotti


SABATO 26 OTTOBRE 2013_10_26
Studio Teologico del Santo - Basilica di S. Antonio - Padova
XVIII Rassegna musicale “Città di Padova”
In collaborazione con Comune di Padova - Assessorato alla Cultura
 
GIORGIO AGAZZI, pianoforte
TUTTO CHOPIN
Omaggio al musicologo padovano Gastone Belotti
 
INIZIO CONCERTO ORE 17:00
Ingresso 4 Euro
Lo straordinario virtuosismo del pianista Giorgio Agazzi sarà di scena allo Studio Teologico del Santo sabato 26 ottobre alle ore 17 per il secondo appuntamento dellaRassegna Musicale “Città di Padova”. Un programma tutto dedicato a Chopin che sarà insieme tributo e omaggio al musicologo padovano Gastone Belotti, i cui saggi e revisione critiche sull’opera chopiniana sono stati riconosciuti a livello mondiale. Giorgio Agazzi, artista a tutto tondo ben conosciuto non solo per le qualità esecutive di straordinario livello, ma anche come curatore di testi su grandi della musica e già docente nei conservatori di Losanna e Venezia, ci propone un delizioso tuffo tra le pagine più celebri di Chopin. In questa esperienza monografica l’artista permetterà un’esplorazione delle forme compositive tra più care al grande polacco: attraverso l’esecuzione di scherzi, polacche e improvvisi, infatti, l’artista ci permetterà di sentire vicino il compositore, quasi di entrare con amore e rispetto nella sua intima sensibilità, spaziando da momenti di delizioso e fragile intimismo a esplosioni di passione roboante. Le polacche op.26 saranno eseguite seguendo l'edizione autografa su cui Gastone Belotti ha basato il suo studio. Questo manoscritto, rinvenuto casualmente in una biblioteca di New York, da nuova luce a queste polacche che Chopin compose durante il suo primo soggiorno a Parigi, sono chiamate anche "politiche" con una fierezza e cantabilità del tutto nuove. Lo scherzo n.1 nella sua drammaticità si apre nella parte centrale con uno squarcioche rievoca un canto natalizio udito da bambino: si narra che Chopin lo suonasse con grande foga che trovava pace solo nell'accordo finale. La polacca-fantasia è un affresco e Chopin stesso era indeciso sul nome da attribuire in quanto non era una polacca come le altre, con una scrittura-nuova piena di cromatismi. Le composizione dall'op.51 all'op.54 sono da considerare delle meraviglie: l'improvviso in sol bemolle l'ultimo con questo nome-con la sua parte centrale con la melodia affidata alla mano sinistra, la quarta ballata con la perorazione finale, la polacca "eroica" presa secondo Berlotti troppo veloce per sfoggiare ottave, e lo scherzo ultimo di questa serie nella tonalità di mi8 maggiore con una parte centrale in cui la melodia si sdoppia in un duetto incantevole. Inizio concerti ore 17, ingresso euro 4 (biglietti disponibili un’ora prima del concerto direttamente in Basilica). 
Infolive 327.6971855, email imusicipatavini@libero.it PROGRAMMA CHOPIN 2 Polacche op.26 (Rev Gastone Belotti) Scherzo n.1 in si minore op.20 Polacca-fantasia in la bemolle magg. op. 61 Improvviso n.3 in sol bemolle magg. op.51 Ballata n.4 in fa minore op.52 Polacca in la bemolle magg. op. 53 "Eroica" Scherzo n.4 in mi maggiore op. 54
Prossimi concerti della XVIII Rassegna musicale “Città di Padova” STUDIO TEOLOGICO DEL SANTO BASILICA DI SANT’ANTONIO Sabato 16 novembre 2013_11_16 ore 17 Duo Mignolli-Murari Matteo Mignolli flauto traverso, Maddalena Murari pianoforte Concerto spaziale - interferenze musicali Sabato 23 novembre 2013_11_23 ore 17 Francesca Venzo e Orchestra Venezia Concerto Concerto per pianoforte e orchestra Beethoven e il suo tempo Musica di Beethoven, Rossini, Tchaikovksy

2013_11_16 Due giorni a Torre Degli Alberi con saperi e memorie dell'Oltrepò Pavese

Sabato 16 e domenica 17 novembre 2013_11_17

Torre degli Alberi  - Valverde - Zavattarello (Pv)
IL SEGRETO DELLA VITA

Omaggio ai 100 anni di Luchino Dal Verme
ai saperi e e memorie dell'Oltrepò Pavese
Concerti - Docu-film - Dialoghi Visite guidate
Pertecipano
Appennino string quartet
Baraban
Core ingrato
Camillo Dal Verme
Pierangelo Lombardi
Tullio Montagna
Donata Pinti
Marco Savini
IL SEGRETO DELLA VITA, dedicato ai prossimi 100 anni di Luchino dal Verme “Maino”, già comandante della Divisione “Gramsci” in Oltrepò pavese.
Barabàn Informazioni tel. 338 7189841 www.baraban.it  info@baraban.it

2013_11_02 Parma Accroche Note per Traiettorie

Accroche Note
Sabato 2 novembre 2013
Casa della Musica di Parma, ore 20:30
 
Torna a Traiettorie uno dei gruppi più presenti alla Rassegna Internazionale di Musica Moderna e Contemporanea promossa dalla Fondazione Prometeo e giunta alla XXIII edizione, Accroche Note, nell’organico di soprano, flauto, clarinetto, violoncello e pianoforte. Il duttile ensemble francese ormai da trentadue anni protagonista delle stagioni musicali contemporanee europee offre un programma nel quale, fra Debussy, Ravel, tre compositori diversissimi fra loro e di due generazioni differenti come l’ungherese Peter Eötvös (nato nel 1944), il franco-argentino Ricardo Nillni (nato nel 1960) e Marco Di Bari (classe 1958), spicca la presenza del nome di Elliott Carter, scomparso a 103 anni nel novembre 2012; l’esecuzione del suo Esprit rude/Esprit doux del 1985 rappresenta un omaggio e allo stesso tempo un ponte significativo fra passato e presente. Q uando Debussy e Ravel scrissero le composizioni che Accroche Note eseguirà alla Casa della Musica il 2 novembre alle ore 20:30, Carter era infatti già nato: le Chansons madécasses di Ravel, così discusse alla loro apparizione per il loro testo anticolonialista, sono infatti del 1926, la Sonata per violoncello e pianoforte di Debussy è del 1915. Entrambe hanno qualcosa di nuovo rispetto al linguaggio dei loro autori: le Chansons di Ravel risentivano dell’atmosfera sospesa del Pierrot lunaire di Schönberg, la Sonata di Debussy è una sterzata lontana dalle atmosfere debussiane tipiche e sorprendentemente legata a linee classicheggianti; entrambe si rifanno a suggestioni settecentesche, ai testi del poeta Évariste Parny il pezzo di Ravel, al mondo di Rameau quello di Debussy. Allo stesso modo i ritmi multipli e differenti che caratterizzano Esprit rude/Esprit doux hanno qua lcosa del mondo visivo di Ravel, qualcosa della ricerca di ordine di Debussy e qualcosa del mondo contrappuntistico settecentesco: un messaggio di collaborazione e convivenza civile. Completano il programma Psy, un pezzo del 1996 di Eötvös dai nobili contorni accentuati dalle percussioni del piano e dai pizzicati del violoncello, e il visivo Trío errático di Nillni, a cui si aggiungono due pezzi di Marco Di Bari: Sea’s Widows, appena terminato e in prima esecuzione assoluta, e (Un)heavenly Lullaby, compiuto nel 2001, una raffinata frammentazione di suoni che ricompone un mondo visivo quasi in forme rabdomantiche.
 
 
Per visualizzare il programma completo della rassegna collegarsi all'indirizzo:
http://www.traiettorie.it/2013/BrochureT23.pdf
 
 
INFO
 
Biglietteria
 
Biglietteria presso la reception della Casa della Musica (P.le San Francesco, 1) a partire dalle ore 10:00, con possibilità di prenotazione telefonica ai recapiti della Fondazione Prometeo: i biglietti prenotati telefonicamente si potranno ritirare la sera stessa presentandosi con utile anticipo.
 
Fondazione Prometeo: tel. 0521 708899 - 348 1410292
info@fondazioneprometeo.org
Casa della Musica: tel. 0521 031170
 
Costi dei biglietti
 
- Intero: €15
- Ridotto generico: €10 (over 60, titolari Family Card, abbonati alla rassegna "I Concerti della Casa della Musica" e iscritti ai corsi "Parlare di musica")
- Ridotto studenti: €5 (studenti universitari e del Conservatorio)
- Omaggio: under 18 e studenti scuola superiore
I biglietti di Traiettorie danno diritto all'ingresso gratuito alla Casa del Suono.
 
Link utili
 
http://www.traiettorie.it
http://www.fondazioneprometeo.org
http://www.lacasadellamusica.it
 

2013_09_25 SOI Settimana Organistica Internazionale

Soi - 45ª Settimana Organistica Internazionale 2013
16ª Rassegna Conteporanea "Giuseppe Zanaboni"
60ª edizione organistica curata dal Gruppo Ciampi (1953-2013)
organizzazione:
Gruppo Strumentale Ciampi
promotori:
Comune di Piacenza
Banca di Piacenza
sostenitori:
Ministero per i Beni e le Attività Culturali
Regione Emilia-Romagna
Provincia di Piacenza
Fondazione di Piacenza e Vigevano
Camera di Commercio di Piacenza


La rassegna, come al solito di grande interesse e valore artistico propone una serie di 7 diversi eventi musicali che vedranno esibirsi il fior fiore del concertismo per organo internazionale con solisti fra i più prestigiosi al mondo che, con programmi sempre accattivanti e nuovi, si cimenteranno di volta in volta con le particolari sonorità di 3 organi piacentini. Degli eventi programmati fanno parte anche un concerto dedicato al fortepiano, nonché un evento culturale collegato: una personale di pittura. 

La manifestazione è realizzata sotto l’alto patronato dell’UNESCO e della Commissione Europea che ne ha riconosciuto – come da anni accade – l’alto valore culturale ed artistico, nonché il respiro europeo.

1° CONCERTO
Mercoledì 25 settembre 2013_09_25
Piacenza, Basilica di S. Savino, ore 21
Omaggio a Sergej V. Rachmaninov (1873-1943)
FRANCESCO FINOTTI (Italia)
Musiche di: R. Schumann, C. Franck, S. Rachmaninov, F. Liszt 

2° CONCERTO
Domenica 29 settembre 2013_09_29
Piacenza, Chiesa di S. Cristoforo, ore 16
Ricorrendo il bicentenario della nascita di G. Verdi
RENATA CAMPANELLA, soprano (Italia)
LUCA FANFONI, violino (Italia)
DINO RIZZO, fortepiano (Italia)
Musiche di: F. Provesi, G. Verdi, V. Lavigna 

EVENTO CULTURALE COLLEGATO
Da giovedì 3 a domenica 20 ottobre 2013_10_03
Piacenza, Chiesa di S. Cristoforo
Personale di pittura di LUCIA MERLI
Visitabile ogni giorno dalle ore 15,30 alle ore 19
Inaugurazione giovedì 3 ottobre ore 17,30

3° CONCERTO
Domenica 6 ottobre 2013_10_06
Piacenza, Basilica di S. Antonino, ore 16
JEREMY JOSEPH (Sud Africa)
Musiche di: J. S. Bach


4° CONCERTO
Domenica 13 ottobre 2013_10_13
Piacenza, Basilica di S. Savino, ore 21
SARAH KIM (Germania)
Musiche di: J. S. Bach, J. Brahms, F. Liszt, L. Vierne,
M. Duruflé, R. Wagner


5° CONCERTO
Domenica 20 ottobre 2013_10_20
Piacenza, Basilica di S. Antonino, ore 21,30
STEPHEN THARP (America)
Musiche di: J. S. Bach, J. Brahms, E. M. Fagiani,
J. Alain, P. Dukas 


6° CONCERTO
Domenica 27 ottobre 2013_10_27
Piacenza, Basilica di S. Savino, ore 21

VINCENT CROSNIER, organo (Francia)

PIERRE CHARIAL, orgue de barbarie (Francia)
Musiche di: F. J. Haydn, G. S. Ligeti, W. A. Mozart, G. F. Haendel,
O. Messiaen, J. Guillou, Divertissement surprise


7° CONCERTO
Domenica 3 novembre 2013_11_03
Piacenza, Basilica di S. M. di Campagna, ore 21
VERA NIKITINE (Francia)
Musiche di: W. A. Mozart, R. Wagner, V. Nikitine, S. Prokofiev, Ch.-M. Widor

2013_10_23 Mozart 12enne in scena al Fraschini

mercoledì 23 ottobre 2013_10_23
giovedì 24 ottobre 2013_10_24
alle ore 20.30.
TEATRO FRASCHINI di PAVIA 
Wolfgang Amadeus Mozart 
Solisti di canto / Personaggi
SALOME JICIA
Rosina, Baronessa unghera, sorella di Fracasso, la quale si finge semplice (soprano)
ANDREA CONCETTI
Don Cassandro, ricco terrazzano cremonese, gentiluomo sciocco ed avaro (basso)
RAOUL d'ERAMO
Don Polidoro, suo fratello minore, gentiluomo sciocco (tenore)
ELENA BELFIORE
Giacinta', loro sorella (soprano)
BIANCA TOGNOCCHI
Ninetta, loro cameriera (soprano)
MATTEO MEZZARO
Fracasso, capitano nelle truppe unghere acquartierate sul Cremonese, e fratello di Rosina (tenore)
GABRIELE NANI
Simone, suo sergente (basso)
Orchestra I Pomeriggi Musicali di Milano
SALVATORE PERCACCIOLO
Direttore d'orchestra

Coproduzione dei Teatri del Circuito Lirico Lombardo
Teatro Fraschini di Pavia, Teatro Grande di Brescia, Teatro Ponchielli di Cremona, Teatro Sociale di Como – As.Li.Co.

La seconda opera in cartellone è un dramma giocoso che il genio musicale compose a 12 anni. In questa edizione è firmata da Elisabetta Courir. La direzione musicale è affidata a Salvatore Percacciolo.
Nel cast  Andrea Concetti (Don Cassandro)  i tenori Raoul Deramo e Matteo Mezzano (rispettivamente Don Polidoro e Fracasso),  Salome Jicia (Rosina) e Bianca Tognocchi (Ninetta), Elena Belfiore (Giacinta) e Gabriele Nani (Simone).
Salvatore Percacciolo si è formato nei conservatori di Messina e Palermo, in direzione d’orchestra a Firenze, è vincitore del Premio Carlo Maria Giulini (2005).
Elisabetta Curir, regista bolognese di formazione classica,  ha collaborato, tra gli altri,  con Dario Fo e Federico Tiezzi.
Il Circuito Lirico Lombardo è un progetto promosso, sostenuto e coordinato da Regione Lombardia, con il quale si è voluta valorizzare la ricca tradizione operistica dei Teatri di Tradizione lombardi. Il circuito regionale ha permesso di realizzare e promuovere programmazioni liriche di grande qualità attraverso la formazione di un sistema strutturato di coproduzione, distribuzione e promozione.
Opera rappresentata con sovratitoli
BIGLIETTERIA C.so Strada Nuova 136 - Pavia
Aperta dal lunedì al sabato dalle ore 11 alle 13 e dalle 17 alle 19
Aperta un’ora prima di ogni spettacolo tel. 0382-371214
PREZZI
Da 55 euro (platea e palchi centrali) a 14 euro (posti in piedi non numerati).
ACQUISTO ON LINE www.teatrofraschini.org
Call center Vivaticket by Charta 899.666.805
Call center 89.24.24 Pronto PagineGialle

2013_10_26 Libro della Giungla raccontato da Bustric

sabato 26 ottobre 2013 – ore 15.30
Auditorium di Milano - largo Mahler
Il ritorno di CRESCENDO IN MUSICA
I sabati per i ragazzi, i bambini e le famiglie
QUINDICESIMA EDIZIONE
Primo appuntamento
IL LIBRO DELLA GIUNGLA
Orchestra Sinfonica di Milano Giuseppe Verdi
Fantasista Bustric

Forte di un successo di tre lustri consecutivi, torna Crescendo in Musica, la rassegna de laVerdi del sabato pomeriggio per i ragazzi, i bambini e le loro famiglie, giunta alla quindicesima edizione.
Crescendo in Musica propone dieci incontri, da ottobre a maggio, tra musica e spettacolo, lezione e concerto, che coinvolgono in modo diretto, appassionato, appassionante e “interattivo” migliaia di piccoli fan – più che semplici spettatori – insieme con genitori e nonni. Una rassegna che, attorno ai Professori de laVerdi, strutturati in formazioni, ensemble, organici diversi, a seconda del programma proposto, vede la partecipazione – ormai consolidata - di ospiti di prestigio internazionale, sia in ambito musicale sia teatrale.
Per festeggiare nel modo migliore il quindicesimo compleanno, sarà un grande classico ad aprire la rassegna edizione 2013/14: Il libro della giungla.
Sabato 26 ottobre 2013 (ore 15.30), all’Auditorium di Milano in largo Mahler andranno in scena le avventure del piccolo Mowgli, reso celebre in tutto il mondo da un indimenticabile cartoon di casa Disney del 1967.
A raccontare questa meravigliosa favola per bambini e non solo ci sarà Sergio Bini, in arte Bustric, vera guest star di questa giornata speciale, che torna a laVerdi a grande richiesta,
Il libro della Giungla, libero adattamento scenico dall’opera di Kipling, è la storia di Mowgli che Bustric, attore, mago, clown e fantasista dalla vena poetica e surreale, mette in scena come narratore e interprete. Lo vedremo nei panni di un viaggiatore indiano con turbante e scarpe verdi che, sopra una vecchia bicicletta, attraverserà il palco dell’Auditorium: Bustric comincia così la storia di Mowgli, piccolo trovatello allevato da un lupo. Il racconto del comico sarà punteggiato da trucchi da prestigiatore, travestimenti, acrobazie: dal suo turbante usciranno bolle di sapone, dalle sue mani  fazzoletti e fiori che scompariranno e ricompariranno, e ancora…fuochi fatui e innocenti esplosioni.
Alle sue spalle l’Orchestra Verdi, per l’occasione diretta dal maestro Marcello Bufalini, suonerà le musiche composte dall’ungherese Miklos Rosza e dagli americani Robert e Richard Sherman.
Biglietti: euro 15,00/7,50; info e prenotazioni: 02.83389401/2/3, www.laverdi.org 

Prossimo appuntamento:
Sabato 23 novembre 2013_11_23 ore 15.30
LE PERCUSSIONI COME NON LE AVETE MAI VISTE
Un viaggio nel mondo del ritmo
Sestetto di Percussioni de laVerdi - Voce narrante Ivan Fossati

Il Progetto Educational, di cui la rassegna Crescendo in Musica fa parte, è patrocinato dal Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca,  e sostenuto da Regione Lombardia – Settore Cultura, Intesa San Paolo, con il sostegno di Fondazione Cariplo, di CIDIM, Comitato Nazionale Italiano Musica, e di Donna Kendall Foundation (Corona del Mar, California).
Giunto alla quindicesima edizione, il Progetto Educational intende incentivare l’arte dell’ascolto: arte che è alla base non solo della comprensione del linguaggio musicale ma di qualsiasi processo educativo. 
Fondazione Orchestra Sinfonica e Coro Sinfonico di Milano Giuseppe Verdi www.laverdi.org

2013_10_26 Rassegna musicale a Cilavegna, seconda edizione

COMUNE DI CILAVEGNA
QUADRIFOGLIO SONORO
Seconda Edizione della Rassegna musicale presso
Teatro Polifunzionale 
Via Papa Giovanni XXIII  27024 Cilavegna  

Ore 21,00-Ingresso libero  
Disponibile servizio Happy Hour alle ore 20,00 
( costo 10 € con buffet ) Per informazioni tel 0381 668042  
Organizzato da Associazione Culturale Due Spade, con il Patrocinio di: 
REGIONE LOMBARDIA PROVINCIA DI PAVIA e ASSESSORATO ALLA CULTURA E BIBLIOTECA COMUNE DI CILAVEGNAP

Programma della rassegna:

Sabato 26 Ottobre 2013_10_26 ore 21 
La scuola del bel canto
G.Devastato Parafrasi sui temi della Vedova Allegra di Franz Lehár 
G. B. Pergolesi  Largo 
Bach/Busoni Ichrufzu dir, Herr Jesu Christ BWV 639
F. Liszt Ballata in Si minore  
G.Devastato Romanza “Homagè a Mozart”  - Notturno “La gondola”  
T.Leschetizky Andante Finale dalla Lucia di Lammermoor, Op.13 (lefthand) 
S. Rachmaninov Vocalise 
S.Thalberg Grande Fantasia di bravura sulla Traviata di G. Verdi  
Presentazione a cura di Marco Clerici
Sarà presente TELEPAVIA

Nato nella seconda metà dell'Ottocento e sviluppatosi nel Novecento il musical di Broadway può essere senz'altro considerato uno dei prodotti più caratteristici della cultura musicale americana. Figure come George Gershwin, Cole Porter, Jerome Kern, Richard Rodgersed Irving Berlin hanno scritto le musiche per importanti musical di Broadway. I brani più famosi di queste commedie musicali sono entrati a far parte del Great American Songbook e tutti i grandi jazzisti hanno realizzato ed inciso versioni di questi brani, anche molto diverse tra loro: Louis Armstrong, Ella Fitzgerald, Sarah Vaughan, Benny Goodman, Billie Holiday, Oscar Peterson, Miles Davis, … per citarne alcuni. Il pianista milanese Paolo Alderighi racconta con musica e parole la storia del teatro musicale di Broadway, dagli inizi del Novecento al musical cinematografico di Hollywood degli anni Trenta con il suo trio con il contrabbassista Roberto Piccolo e il batterista Nicola Stranieri. Ospiti speciali del trio il clarinettista swing Alfredo Ferrario e la cantante Lara Luppi. In programma alcuni dei brani più noti tratti dai musical di Broadway, dai musical cinematografici di Hollywood e dal Great American Songbook (Night and Day e It's All Right with Me di Cole Porter, Ain'tMisbehavin e Honeysuckle Rose di Fats Waller, Strike Up the Band, The Man I Love, Embraceable You e I Got Rhythm di George Gershwin, Alexander's Ragtime Band e Cheek to Cheek di Irving Berlin, My Romance di Richard Rodgers, Tea for Two di Vincent Youmans, ...).


Sabato 2 Novembre 2013_11_02 ore 21
Concerto Jazz con musica Swing
AROUND BROADWAY 
Paolo Alderighi Trio 
Ospiti, eccellenze del Jazz Italiano di estrazione tradizionale : Lara Luppi, voce
Alfredo Ferrario, clarinetto 

Venerdì 8 Novembre 2013_11_08 ore 21  
L’arte del Violino
J.Brahms Danza Ungherese N°2  
C.Gounod  Ave Maria  
J.S.Bach Aria sulla quarta corda  
J.Brahms Danza Ungherese N°3  
G.Tartini Trillo del Diavolo 
L.Anderson Blue Tango  
E.Morricone Nuovo cinema Paradiso  
E.Morricone Love Affair  
H. Mancini Moon River  
N.Piovani La vita è bella  

Sabato 16 Novembre 2013_11_16 ore 21
Acoustic Rock
Complesso
Phoenix Rising 
Gruppo emergente Europeo composto da: 
Riccardo Lorenzini,voce
Marco Savoini e Alessio Allevi, chitarra 
Andrea Mina, basso
Simone Fellini, batteria 

Phoenix Rising
La genesi del gruppo risale al 2008 quando il chitarrista Alessio Allevi decide di realizzare questo nuovo progetto spinto dalla passione per l’hard rock. Dalla semplice formazione iniziale ( composta da voce e due chitarre),passando attraverso vari cambi dei componenti e qualche live, la band si ampia con musicisti provenienti da vari progetti. 
Prima con l’arrivo di Simone Fellini ( batteria) e successivamente a fine 2011 con l’avvento di Marco Savoini (chitarra), Andrea Mina ( basso) e Riccardo”Flo” Lorenzini (voce) la fenice risorge dalle sue ceneri ( da qui il nome del gruppo) con questa line-up definitiva. 
Lo scopo della band è di riproporre in chiave acustica, con alcuni inserimenti elettrici, i grandi successi rock degli anni 80 e inizio 90 dandogli nuova vita e cercando di far emozionare i nostalgici di quei fantastici anni e non solo con un repertorio che spazia dai Guns’n’Roses a Bon Jovi passando per Scorpions, Queen, Iron Maiden, Bryan Adams e molti altri. 
Nel primo anno del gruppo incidono un cd e si esibiscono in più di venti concerti tra il Piemonte e la Svizzera. 
I Phoenix Rising sono 5 amici con un immenso amore per la buona musica live che vogliono divertirsi e divertire chiunque li ascolti. 

Teatro Polifunzionale 
Via Papa Giovanni XXIII  27024 Cilavegna  
Ore 21,00-Ingresso libero  
Disponibile servizio Happy Hour alle ore 20,00 
( costo 10 € con buffet ) Per informazioni tel 0381 668042  

2013_11_02 Queen un musical a loro dedicato con la Compagnia La Goccia al Coccia di Novara

Sabato 2 novembre 2013_11_02 ore 21.00
Teatro Coccia di Novara
Compagnia la Goccia 

WE ARE THE CHAMPIONSQueen, il Musical
lo spettacolo, come sempre, è per beneficenza, il costo è 15€ posto unico,
e il ricavato va all'UrSla di Novara.
Dal musical originale creato su musiche dei QUEEN
Arrangiamenti di questa versione di Francesco Romussi.

La “Compagnia La Goccia” di Novara nasce nel 1984 per aiutare persone e organizzazioni che operano nel terzo mondo e in Italia.
Attualmente è composta da circa 50 persone, musicisti, solisti, comparse, coro e tecnici, quasi tutti non professionisti che si esibiscono gratuitamente per scopi benefici.
La Compagnia è specializzata in Musicals, eseguiti sempre dal vivo e, grazie al suo numeroso organico, essa è in grado di proporre uno spettacolo a livello professionale con costi molto contenuti.
Gli spettacoli rispettano la versione originale e sono di solito eseguiti in versione integrale.
Attualmente la Compagnia propone: “Jesus Christ Superstar”, "Forza venite gente", "Hair", "Joseph and The Amazing Technicolor Dreamcoat" (messo in scena in prima nazionale il 5 dicembre 1996 a Novara).
“Jesus Christ Superstar” e “Joseph” sono realizzati su licenza della “Two Knights Rights ltd. – The Really Useful Group” di Londra.
Nei più di venti anni di attività della Compagnia, in numerose città di tutta Italia, sono stati raccolti molti fondi destinati a Microrealizzazioni in Africa e Brasile, associazioni caritatevoli quali ANFFASS, Centri Missionari, Centri di Assistenza. Con l’allestimento del nuovo spettacolo "We are the Campion", -un musical jukebox- la Compagnia prosegue la sua avventura.
www.lagoccia.net goccia@lagoccia.net

PROGRAMMA
INNUENDO (OUVERTURE) Pop
RADIO GA GA Teacher, Ga Ga
I WANT TO BREAK FREE Galileo 
SOMEBODY TO LOVE Scaramouche, Ga Ga, Kashoggi
KILLER QUEEN Queen, Yes men
PLAY THE GAME Queen, Yes men
UNDER PRESSURE Galileo, Scaramouche
A KIND OF MAGIC Queen, Ga Ga, Kashoggi
I WANT IT ALL Brit, Meat
HEADLONG Galileo, Scaramouche, Brit, Meat, Macca, Madonna
NO ONE BUT YOU Meat, Bohemiens
CRAZY LITLE THINGS Bohemiens
OGRE BATLE Kashoggi, Minions, Bohemiens
ONE VISION Ga Ga, Minions, Galileo, Scaramouche 
WHO WANTS TO LIVE Galileo, Scaramouche
FOREVER FLASH SEVEN SEAS OF RHYE Kashoggi, Minions, Bohemians Kashoggi, Queen
FAT BOTTOMED GIRLS DON'T STOP ME NOW Kashoggi, Queen
ANOTHER ONE BITES THE DUST Queen, YesWomen,Kashoggi
THESE ARE THE DAYS Big Macca, Brit, Pop

Nel futuro, in un luogo una volta chiamato Terra! La Globalizzazione è completa.Ovunque i ragazzi guardano gli stessi film,indossano gli stessi abiti,pensano gli stessi pensieri.
È un mondo sicuro, felice: il mondo dei GaGa.
A meno che tu sia un ribelle.
A meno che tu ami il Rock!
Su tutto il pianeta, ormai, gli strumenti musicali sono proibiti.
I Computer compongono le canzoni,e tutti le scaricano dal web. Nulla è lasciato al caso: in anticipo di anni si decidechi deve essere ai primi posti della hit parade.
CAUGHT IN A LANDSLIDE,
NO ESCAPE FROM REALITY
Ma la Resistenza cresce.Sotto le scintillanti città, in profondità, vivono i Bohemians: ribelli che credono in un Età dell’Oro passata, quando i ragazzi formavano le proprie Bande scrivevano da sé le canzoni.
L’Era della Rapsodia!
OPEN YOUR EYES,
LOOK UP TO THE SKIES AND SEE
La Leggenda racconta che da qualche parte sul pianeta ci sono ancora dei veri strumenti, nascosti.
C’è solo bisogno di un Eroe che venga a togliere la spada dalla roccia.
Può essere quel ragazzo che si fa chiamare Galileo?
HE’S JUST A POOR BOY,
FROM A POOR FAMILY
Ma i GaGa e i Minions lo cercano, e, se lo troveranno, lo porteranno davanti alla Killer Queen, e lo consegneranno all’oblio dei Seven Seas of Rhye.
Chi è Galileo? Dov’è la spada nella roccia?
Dov’è il luogo della “roccia viva”, del “Living Rock”?
ANYWHERE THE WIND BLOWS…
Ma naturalmente non è una storia vera  J !!
Vero?
O forse… tra poco…. 

CAST (in order of appearance)
Pop   Paolo Pampuri
Kashoggi  Stefano Barbaglia
Teacher   Eliana Paglia
Galileo   Daniele Lagrasta
Scaramouche   Daniela Frangelli
Ga ga girls & boys  Giulia Zanellato, Irene Stangalini, Beatrice Bonacossa, Mirco Cattani
Killer Queen  Viviana Bognetti
Yes men  Chicco Romussi, Fabio Caldi, Paolo Pampuri
Yes women  Sara Marangon, Cristina Mercatanti, Lorena Pivaro,
Chiara Fossella, Elisa Zara, Irene Stangalini, Chiara Giordani,
Paola Ferrari, Daniela Loprevite
Minions  Loretta Pezzuto, Veruska Besozzi, Stefano Provera
Brit   Claudio Morganti
Meat   Agnese Jurkowska
Big Macca   Matteo Ossola
Madonna   Eliana Paglia
Electric guitar  Fabio Consonni
Keyboards   Giovanni Maria Fumagalli
Drums   Luca Germiniani
Electric bass   Marco Spunton
Tecnici video-luci  Franco Calzighetti, Livia Pirola, Marco Signorelli, Dante Noale,
Graziano Tuci
Coreografie   Cristina Mercatanti
Regia    Chicco Romussi

Contatore visite e album degli ospiti (se volete lasciare un commento, grazie)