2017_01_09 laVerdi da Camera, primo appuntamento

Lunedì 9 gennaio 2017 - ore 20.30
M.A.C. – piazza Tito Lucrezio Caro 1 - Milano
Stagione 2017/MUSICA DA CAMERA
Primo appuntamento
In collaborazione con CIDIM
Robert Schumann  Adagio&Allegro op.70
Johannes Brahms  Sonata per violoncello e pianoforte in re maggiore op.78  
César Franck  Sonata in la maggiore per violoncello e pianoforte  
  
Torna la Stagione di musica da camera, che ha ormai trovato stabile e felice collocazione nell’ambiente intimo e raccolto del M.A.C. in piazza Tito Lucrezio Caro 1. E torna con una formula completamente rinnovata, a partire dal giorno della settimana: il lunedì sera, sempre alle ore 20.30.
Cambiano anche i contenuti: 19 concerti, da gennaio a dicembre (esclusi luglio e agosto), in collaborazione con Universal e CIDIM. Saranno infatti protagonisti 10 grandi interpreti delle due prestigiose etichette Decca e Deutsche Grammophon (alcuni per la prima volta sul palco de laVerdi) e 8 artisti di riferimento del Comitato Italiano Nazionale Musica, che presenteranno i propri cd di recente pubblicazione. Per il pubblico, sarà la possibilità di partecipare a una lunga serie di appuntamenti di grande interesse, con un repertorio che spazia dalla musica romantica al Novecento fino alla contemporanea.
Primo ospite da Universal sarà il 23 gennaio il pianista Gianluca Cascioli, che ci condurrà in un viaggio da Beethoven a Prokof’ev e Šostakovič con brani tratti dai cd incisi per Deutsche Grammophon nell’ambito del Progetto ‘900: brani pianistici delle avanguardie del secolo scorso scelti per il grande pubblico. Secondo appuntamento Universal sarà il 20 febbraio con lo stile pianistico spontaneo e gentile della pluripremiata Maria Perrotta che propone un programma dedicato a Chopin e Schubert tratto da alcune recenti incisioni per Decca. Per il terzo appuntamento, il 20 marzo, ci spostiamo in Argentina con il bandoneon di Cesare Chiacchiaretta e la chitarra di Gianpaolo Bandini, un duo stabile che ci proporrà una serata interamente dedicata al tango di Astor Piazzolla e alle più belle colonne sonore di Luis Bacalov, composte anche per famose pellicole italiane come Il Postino. Il 10 aprile ci sarà il quarto appuntamento Universal col pianista Roberto Plano che ci regalerà un Liszt particolarmente poetico e mistico con l’Integrale delle Harmonies poétiques et religieuses. Il 22 maggio si rimane in pieno romanticismo tedesco con Maurizio Baglini che propone alcuni estratti dalla sua maratona discografica (maratoneta Baglini lo è anche nell’autentico senso sportivo) dedicata all’integrale per pianoforte di Schumann. Per il sesto appuntamento Universal del 19 giugno è la volta del violoncello con Mattia Zappa, accompagnato da Massimiliano Mainolfi al pianoforte, che ci proporranno brani da camera dal miglior repertorio romantico e post-romantico per violoncello, partendo dalla Sonata “L’Arpeggione” di Schubert e proseguendo con intriganti capolavori dei boemi Dvořák e Martinů. Nel successivo appuntamento il 18 settembre un altro recital pianistico con la prima al M.A.C. di Massimo Giuseppe Bianchi che eseguirà dal vivo il suo CD Around Bach, inciso per Decca, comprendente Bach e l’eredità di Bach raccolta da Liszt, Franck, Reger e Busoni. Ritroveremo Massimo Giuseppe Bianchi anche nell’appuntamento seguente del 16 ottobre, questa volta affiancando il violinista Guido Rimonda che suona uno dei più rinomati violini Stradivari, il “noir”, appartenuto al compositore Jean-Marie Leclair, denominato così per alcune macchie nere lasciate dal compositore francese che morì e rimase con il violino imbracciato per alcuni giorni. Dal virtuosismo di Paganini, Rimonda passerà a Grieg, che punta ad un equilibrio tra parte pianistica e violino, per poi riparare nel fluido ed elegante Mozart. Interamente dedicato a Mozart sarà il successivo concerto Universal del 20 novembre del pianista Roberto Prosseda che, dopo aver completato l’integrale per piano solo di Mendelssohn per Decca, parte con un altro grande progetto: l’incisione di tutte le sonate per pianoforte di Mozart (da cui farà una selezione per la serata) su un pianoforte accordato con il temperamento Vallotti, un sistema non equabile molto diffuso all'epoca di Mozart che enfatizza le differenze espressive creando un unicum reso ancora più speciale da un’attenta lettura filologica della partitura. Conclude la rassegna Universal il concerto del duo Michele Marelli (clarinetto) e Vanessa Benelli Mosell (pianoforte) dell’11 dicembre, due artisti che conobbero personalmente il controverso compositore Karlheinz Stockhausen a cui dedicheranno un poutpourri intitolato Stockhausen and Friends, sempre tratto da una incisione per Decca.
Questa prima serie di artisti, interpreti di Universal, si alternerà con i solisti promossi da CIDIM. Saranno proprio loro ad aprire la stagione con il concerto inaugurale del 9 gennaio con Roberto Trainini (violoncello) e Cristiano Burato (pianoforte), che eseguiranno due sonate per violoncello tra le più apprezzate: la sonata op. 78 di Brahms e quella in La maggiore di Franck, oltre all’Adagio e Allegro di Schumann. Davvero particolare il secondo appuntamento CIDIM del 6 febbraio con Tiziano Palladino, tutto dedicato al mandolino solista ed alla sua inedita versatilità: Palladino, mandolinista che da sempre promuove lo strumento come suono dell’Italia nel mondo, ci presenterà un repertorio vario che lo vede impegnato in trascrizioni e brani originali di compositori italiani e giapponesi. Il 6 marzo ci sarà invece la prima delle due jazz session CIDIM con ospite il Pescara Jazz Ensemble ed il suo particolare jazz elettrico. L’appuntamento CIDIM seguente sarà il 3 Aprile con Laura Bortolotto (violino) e Matteo Andri (pianoforte) che eseguiranno 3 sonate per violino di Beethoven e Schumann. L’8 Maggio sarà la volta dei Solisti del Corso di Canto da Camera del CIDIM per una serata in collaborazione con Edizioni Curci. Il 5 giugno ci sarà la seconda jazz session con il duo Bepi D’Amato (clarinetto) e Tony Pancella (pianoforte) che ci presentano il jazz virtuosistico di Duke Ellington, Thelonious Monk e Billy Strayhorn. Nel concerto seguente del 2 ottobre si ritorna in Italia con Alberto Mesirca, chitarrista e curatore di edizioni per chitarra che proporrà un programma tutto italiano dal ‘500 a oggi con brani tratti da un suo cd dedicato al compositore Claudio Ambrosini. L’ultimo concerto CIDIM sarà il 13 novembre con il duo pianistico di Paola Biondi e Debora Brunialti che si alterneranno su uno (a 4 mani) e due pianoforti con brani di Debussy, Ravel, Rachmaninov e con la brillante versione per 2 pianoforti della Rapsodia in blu di Gershwin.
Non è tutto. Martedì 21 marzo ci sarà un concerto da camera straordinario in occasione del 332° anniversario della nascita di J.S. Bach: Davide Pozzi al clavicembalo eseguirà le Variazioni Goldberg del genio di Eisenach.



(Biglietti: euro 20,00/10,00; Info e prenotazioni: Auditorium di Milano Fondazione Cariplo, largo Mahler; orari apertura: mar/dom, ore 14.30/ 19.00. Tel. 02.83389401/2/3, www.laverdi.org). 

2016_12_28 NOVECENTO diretto ed interpretato da Corrado d'Elia debutta al TEATRO LITTA

Ultimi biglietti disponibili per Novecento di Alessandro Baricco diretto ed interpretato da Corrado d'Elia, al debutto domani fino al 31 dicembre e poi di nuovo in scena dal 10 al 15 gennaio.
Restano solo 100 posti per l'intero periodo, inclusa la serata speciale di Capodanno: per non perdervi lo spettacolo più atteso di queste feste, affrettatevi ad assicurarvi il vostro!!!
Dal 28 al 31 dicembre 2016 e dal 10 al 15 gennaio 2017
MANIFATTURE TEATRALI MILANESI - TEATRO LITTA
NOVECENTO
di Alessandro Baricco
diretto ed interpretato da Corrado d'Elia
scene Francesca Marsella - luci Marco Meola - fonica Gabriele Copes - grafica Chiara Salvucci - foto di scena Angelo Redaelli - produzione Compagnia Corrado d'Elia
Qualche voce dalla critica...
"Novecento 10 e lode" (La Repubblica)
"d'Elia porta in scena Baricco e Novecento ci guadagna" (Libero) 
"... uno spettacolo riuscito, una bella prova d'attore" (Corriere della Sera)
"Novecento un successo senza fine" (TuttoMilano)
"Un monologo poetico e struggente, elegiaco ed ovattato" (Gazzetta del Mezzogiorno)
"d'Elia riesce a suonare con sensibilità tutte le corde in uno spettacolo di efficace essenzialità scenica " (Vivimilano)
ACQUISTA SUBITO I TUOI BIGLIETTI!
MTM TEATRO LITTA - corso Magenta 24, Milano
da martedì a sabato ore 20:30 - domenica ore 16:30 - lunedì riposo serata speciale Capodanno 31 dicembre dalle 21:30 (info www.mtmteatro.it) matinée riservata al pubblico delle scuole 10 gennaio ore 10:30
Durata 1 ora e 40 minuti
Spettacolo inserito in Invito a Teatro - tagliando Compagnia Corrado d'Elia (maggiori info su www.invitoateatro.mi.it)
BIGLIETTERIA MTM 
02 45 45 45 45 - biglietteria@mtmteatro.it - www.mtmteatro.it

Compagnia Corrado d'Eliavia San Senatore 8 20122 Milano 
tel 3381620051 - 3701377849 info@corradodelia.it

2017_01_01 CONCERTO DI CAPODANNO a Nerviano

Domenica 1 GENNAIO 2017 ore 21.00
SALA BERGOGNONE – Comune di Nerviano
Comune di Nerviano
CONCERTO DI CAPODANNO
con l'Orchestra Sinfonica MusiCuMozart e le note di Rossini Tchaikovsky Beethoven e Strauss
Direttore CARLO ROMAN
INGRESSO LIBERO

In programma
G.Rossini
Gugliemo Tell, Galopp dalla Ouverture
P.I.Tchaichovsky
Lago dei cigni op.20, Valzer nr 2
D.Schostakovich
Suite per orchestra di varietà, Valzer nr 2
L.v.Beethoven
Sesta Sinfonia op.68, V movimento (Allegretto)
J.Strauss jr.
Unter donner und blitz, Polka op 324
Auf der jagd, Polka schnell op 373
Banditen Galopp, Polka schnell op 378
Eduard Strauss
Bahn frei! Polka schnell op 45
Hans Christian Lumbye
Champagne Galop, Op. 14

Sala Bergognone Nerviano
Domenica 1 gennaio 2017 – ore 21,00
Comune di Nerviano

Concerto di Capodanno
BUON 2017 !!!
Rossini Tchaikovsky Beethoven e StraussOrchestra Sinfonica MusiCuMozart
Direttore Carlo ROMAN
http://www.concertodautunno.it/170101-nerviano-roman/170101_nerviano-roman.htm

2017_01_10 Nabucco in near live dal Metropolitan

Martedì 10 gennaio 2017 ore 20.00
Nabucco (Nabuccodonosor)
in near live dalla Metropolitan Opera House
Giuseppe Verdi
NABUCCO
su libretto Temistocle Solera  9 marzo 1842 Teatro alla Scala, Milano.
Personaggi ed interpreti:
Nabucco, re di Babilonia (baritono) Plácido Domingo;
Ismaele, nipote di Sedecia re di Gerusalemme (tenore) Russel Thomas;
Zaccaria, gran pontefice degli Ebrei (basso) Dmitry Belosselskiy;
Abigaille, schiava, creduta figlia primogenita di Nabucco (soprano) Liudmyla Monastyrska;
Fenena, figlia di Nabucco (mezzosoprano) Jamie Barton;
Il Gran Sacerdote di Belo (basso) Sava Vemic;
Abdallo, vecchio ufficiale del re di Babilonia (tenore) Eduardo Valdes;
Anna, sorella di Zaccaria (soprano) Danielle Talamantes;
Coro e Orchestra Metropolitan House;direttore d’Orchestra James Levine
regia Elijah Moshinsky
Atto I & II 75' INT.35' Atto III & IV 54 tot.2h44'

Martedì 10 gennaio 2017 arriva al Cineteatro Agorà di Robecco sul Naviglio una straordinaria produzione dell'opera Nabucco di Giuseppe Verdi che vede in scena per la 329a volta una coppia straordinaria quella del direttore americano James Levine e quella del tenore Placido Domingo che sarà il protagonista nel ruolo di titolo con la nuova voce di baritono.
Il leggendario Placido Domingo aggiunge un altro ruolo alla sua carriera baritonale sotto la guida di un direttore come James Levine che festeggia anche la sua 2500sima direzione d'orchestra al Teatro Metropolitan di New York. Il cast comprende nomi di altissimo livello: Liudmyla Monastyrska sarà Abigaille, la donna guerriera che vuole regnare sulla Assiria, e Jamie Barton la sorella Fenena. Il basso Dmitri Belosselskiy sarà l'antagonista di Nabucco, la voce di Dio e guida del popolo di Israele.

CineTeatroAgorà Piazza XXI luglio, 29 – 20087, Robecco sul Naviglio (MI)
direzione@cineteatroagora.it
tel.349 825 3070
WEB: www.cineteatroagora.it
MAIL: info@cineteatroagora.it
TEL: 02-94975021

2017_03_28 MA VOI...COME STAI al Coccia con Anna Maria Barbera

Martedì 28 marzo 2017 ore 21.00
Teatro Coccia - Novara
Anna Maria Barbera
in
MA VOI...COME STAI?! 
Produzione Tutto Acceso Spettacoli
In collaborazione con ShowBees S.r.l.
Con ” ..Ma Voi Come Stai? ” un’ attenzione allo spirito con spirito, per riprenderci il valore dell’incontro la forza che consegna. Emozioni, sentimenti, riflessioni, dubbi, paure, gridate o sussurrate ma in cui potersi riconoscere alle prese con un’esistenza che ci portiamo tutti dentro e addosso spesso soli e frastornati, spesso inascoltata la nostalgia di sentirsi Vivi, compresi nella nostra disorientata umanità.
PROMO EARLY-BIRD, dal 11/11 al 17/11
Settore giallo: € 21,00 più € 3,00 di prevendita
Settore azzurro: € 19,00 più € 2,00 di prevendita
Biglietteria Teatro Coccia
Da martedì a sabato, esclusi festivi, con orario continuato: 10.30 - 18.30;
nei giorni di spettacolo da un'ora prima dell'inizio delle rappresentazioni.
Fondazione Teatro Coccia Onlus
Via f.lli Rosselli, 47
28100 Novara (NO)
Tel. Biglietteria +39.0321.233201
Tel. +39.0321.233200
Fax +39.0321.233250

2017_01_08 Prove Aperte della Filarmonica della Scala

Prove Aperte della Filarmonica della Scala, al viall'ottava edizione
In vendita i biglietti per le quattro serate a sostegno del non profit milanese
Dopo il successo delle scorse stagioni, torna l'appuntamento con "Filarmonica della Scala Prove Aperte", un'occasione unica per assistere alle prove di quattro concerti che l'Orchestra ha in programma per il 2017 al Teatro alla Scala e al tempo stesso sostenere quattro enti non profit radicati sul territorio milanese.
Grazie al contributo di UniCredit Foundation e al Main Partner UniCredit, l'intero ricavato di questa edizione delle Prove Aperte sarà destinato a sostenere i progetti di quattro associazioni milanesi che si occupano di giovani.
L'iniziativa è resa possibile anche grazie alla collaborazione con il Teatro alla Scala e i media partner ViviMilano e Radio Popolare. Dopo l'anteprima gratuita aperta alla città del 15 ottobre, che ha visto salire sul palco del Piermarini il maestro Christoph Eschenbach accompagnato dal violoncello Sol Gabetta, domenica 8 gennaio il Maestro Andrés Orozco-Estrada, accompagnato dal violino Patricia Kopatchinskaja, guiderà la Filarmonica della Scala a favore dell'associazione La Strada.
La Laterna Onlus saranno devoluti i fondi raccolti durante la prova di domenica 19 febbraio, diretta dal Maestro Fabio Luisi accompagnato dal pianoforte Alessandro Taverna. Il maestro Riccardo Chailly accompagnato dal pianoforte Maurizio Pollini guiderà invece la Filarmonica domenica 5 marzo a sostegno dell'Associazione Amici di Edoardo Onlus.
Chiuderà l'edizione 2017 la prova di domenica 21 maggio diretta dal maestro Myung-Whun Chung, il cui ricavato andrà a favore della Cooperativa Sociale Azione Solidale Onlus.
Tutte le prove si terranno alle ore 19.30

2017_06_01 Concerti gennaio Orchestra Filarmonica Europea

Orchestra Filarmonica Europea
1989-2014: venticinque anni d'orchestra
www.orchestrafilarmonicaeuropea.it
Concerti gennaio 2017
Venerdì 06 Gennaio 2017_01_06 
Teatro Tirinnanzi - Legnano
ORCHESTRA GIOVANI
Programma
1^ Parte
J S. Bach dalla Suite BWV 1067: Rondeau, Bourre'e 1 e 2, Badinerie
Flauto: Chiara Imbasciati J S. Bach dal Concerto per 2 violini e orchestra BWV 1043: 1° movimento
Solisti: Elena Mauri e Lorenzo J.D.Heinichen Concerto per 4 flauti Flauti: Francesca Raimondi, Anna Alessia Binda(2), Chiara Imbasciati (17)
W.A. Mozart da Flauto Magico: "Der Vogelfanger" Baritono: Fabrizio 2^ Parte
W.A. Mozart da Nozze di Figaro : “Voi che sapete” soprano: Anna W.A.Mozart dalla Sinfonia in re magg. K 297 “Pariser”: 1° movimento
L. van Beethoven dal Concerto n. 3 in do min. op.37 per pianoforte e orchestra
(1° movimento) (cadenza di Beethoven)
Pianista: Marcello Direttore: Daniele F. Chopin Andante spianato e grande polacca brillante op. 22
Pianista: Marcello Direttore: Daniele Orchestra
Violini primi Ivan Zarrilli (docente - responsabile sezione archi), Niccolo' Minonzio (6), Elena Mauri (6), Irene Silva(6), Chiara Cappuccio (6), Andrea Potenza (8)
Violini secondi Lorenzo Barbato (6), Lucrezia Colciago (6), Angelo Ficara (7), Alice Chirico (7), Anna Scanu (14),Carola Marazzi (7), Sofia Marazzi (7)
Viole: Giovanni Mirolli (docente - membro dell'orchestra principale)
Violoncelli: Francesco Dessì (docente – primo violoncello dell'orchestra principale), docente – violoncello dell'orchestra principale), Elisabetta Colombo , Martina Iacometti Contrabbasso Stefano Poli (12)
Flauti Mirko Agosti, Alice Romanatti (3), Micòl Fogagnolo-Hermanstein(18), Chiara Imbasciati (17), Anna
Besseghini, Alessia Binda, Francesca Raimondi (2)
Oboi : Alessandro Nardi ( docente - altro primo oboe dell'orchestra principale)
Clarinetti: Arianna Prestera (13), Riccardo Lentini, Davide Sgarra (15)
Fagotto: Massimo Mitrio ( docente – fagotto dell'orchestra principale)
Corno: Diego Donati – Veronica Romano (16 )
Tromba : Antonino Rocco ( docente Tromba dell'orchestra principale)
Timpani: Jahir Macias (10)
(1) Classe di canto della Prof . Zefi Jesu ( Liceo Musicale Bausch di Busto Arsizio )
(2) Classe di Flauto del Prof. Fiorenzo Filippini ( Liceo Musicale Manzoni di Varese)
(3) Classe di Flauto del Prof. Luca Crespi ( Albero Musicale Saronnno)
(5) Corso di direzione M.Pennuto
(6) Classe di violino del Prof. Ivan Zarrilli
(7) Classe di violino della Prof.ssa Sylvie Vignoni (Albero musicale Saronno)
(8) Classe di violino della Prof.ssa Francesca Monego (Conservatorio Novara)
(9) Classe di violoncello della Prof.ssa Christine Cullen
(10) Classe di Percussioni del Prof. Nicolas Di Saverio (Liceo Bausch di Busto)
(11) Allievo Triennio accademico Conservatorio Vittadini di Pavia (Classe Prof.Luca Torciani)
(12) neo diplomato Conservatorio Novara (Classe di contrabbasso Prof. Panetta)
(13) Classe di Clarinetto Prof. Franco Conetta ( Liceo Musicale Bausch di Busto Arsizio)
(14) Classe di violino Prof. Chiara del Turco (Civica Scuola di Musica "Isabella Pellegrini" di Besozzo )
(15) Classe di Clarinetto del Prof. Edoardo Piazzoli (Liceo Manzoni Varese)
(16) Classe di Corno del Prof. Brunello Gorla ( Conservatorio Verdi di Milano)
(17) Classe di Flauto del Prof. Maurizio Saletti ( Conservatorio di Como
(18) Classe di Flauto prof. Casetta (Smim “Da Vinci” Saronno)


Sabato 14 Gennaio 2017_01_14 
Chiesa S.Maria Assunta
CONCERTO DI SANT'ILARIO
Programma
1^ Parte
J.S.Bach: Toccata BWV 913 ( 2^ Parte)
A.Vivaldi: da Gloria Rv 589:
I Gloria
II Et in terra pax hominibus
IV Gratias agiumus tibi
V Propter magnam gloriam
VII Domine Fili Unigenite
IX Qui tollis peccata mundi
XI Quoniam tu solus Sanctus
XII Cum Sancto Spirtu
Direttore: Luca Biasio

W.A.Mozart Concerto in si b magg. per piano e orchestra K 39
(Allegro spiritoso - Andante staccato - Molto allegro) (Cadenze : M. Pennuto)
Pianista: Marcello Pennuto
Direttore: Daniele Pennuto

2^ Parte
W.A.Mozart Concerto in re magg. per piano e orchestra K 40
( Allegro maestoso – Andante – Presto) (Cadenza : Mozart)
Pianista: Marcello Pennuto
Direttore: Daniele Pennuto

W.A.Mozart dalla Messa K 167 "Trinitatis":
Kyrie
Gloria
Sanctus
Benedictus
G.F. Handel da Messiah: Halleluia
Direttore: Luca Biasio

Prossimi appuntamenti
REQUIEM di MOZART a MILANO
Con la CORALE POLIFONICA CITTA' STUDI
17 Marzo 2017_03_17 ore 21.00 Chiesa di S.Croce
20 Marzo 2017_03_20 ore 21.00 Chiesa di S.Gregorio
direttore ospite: Andre Thomas Gambetti

2016_12_29 Capodanno con laVerdi la Nona di Beethoven del M°FLOR

Auditorium di Milano, largo Mahler
Stagione Sinfonica 2017
Giovedì 29 dicembre 2016_12_29 ore 20:00
Venerdì 30 dicembre 2016_12_30 ore 20:00
Sabato 31 dicembre 2016_12_31 ore 20:00
Domenica 1 gennaio 2017_01_01 ore 16:00
Capodanno con laVerdi:
la Nona di Beethoven
inaugura la nuova stagione
(e diventa maggiorenne)
Orchestra Sinfonica di Milano Giuseppe Verdi
Coro Sinfonico di Milano Giuseppe Verdi
Maestro del Coro Erina Gambarini
Direttore Claus Peter Flor

La Nona de laVerdi diventa maggiorenne: per la diciottesima volta consecutiva laVerdi brinderà al nuovo anno con il suo pubblico e con i milanesi tutti, intonando le note immortali del prodigioso Inno alla Gioia - esaltante finale della Nona Sinfonia di Beethoven - che risuoneranno all’Auditorium di Milano per quattro appuntamenti consecutivi, ormai diventati conclamata tradizione anche a Milano, assieme a Berlino, Vienna e New York: giovedì 29, venerdì 30, sabato 31 dicembre 2016 (sempre alle ore 20.00) e domenica 1 gennaio 2017 (ore 16.00), Auditorium di Milano Fondazione Cariplo in largo Mahler.
L’Orchestra Sinfonica di Milano Giuseppe Verdi ritrova la prestigiosa bacchetta di Claus Peter Flor, che aveva diretto la prima edizione del capolavoro beethoveniano nel 1999, in occasione dell’inaugurazione dell’Auditorium di Milano: dopo 18 anni, il conductor di Stoccarda torna a dirigere la Nona, per inaugurare la Stagione sinfonica 2017 de laVerdi, che coinciderà con l’anno solare, per 12 mesi di musica senza soluzione di continuità.  
Sul palco, naturalmente, anche il Coro Sinfonico diretto Erina Gambarini. A completare uno scenario d’impatto inimitabile - con circa 200 persone in scena tra musicisti e orchestrali - un parterre di solisti di rango internazionale, formato da Karen Vourc’h (soprano), Christina Daletska (contralto), Carlo Allemano (tenore), Daniel Borowski (basso).
Giovedì 29, sempre in Auditorium (Foyer della balconata, ore 18.30, ingresso libero), la tradizionale conferenza di introduzione all’ascolto dal titolo: Beethoven, il grande precursore, relatori Erina Gambarini e Fausto Malcovati.

(Biglietti: euro 52,00/20,00; info e prenotazioni: Auditorium di Milano Fondazione Cariplo, largo Mahler, orari apertura: mar/dom, ore 14.30/19.00, tel. 02.83389401/2/3; on line: www.laverdi.org o www.vivaticket.it ).  


La Nona Sinfonia di Beethoven
Quando la Nona fu eseguita per la prima volta a Vienna (al Teatro di Porta Carinzia, il 7 maggio del 1824), la Capitale degli Asburgo venne piacevolmente coinvolta in un appuntamento di cui si era persa da tempo la consuetudine. In effetti, Ludwig van Beethoven non regalava ai viennesi una nuova sinfonia da tempo immemorabile. L’ultimo lavoro di questo genere uscito dalla sua penna era stato messo in cartellone ormai una decina d’anni prima - esattamente il 27 febbraio 1814 - quando l’Ottava aveva ottenuto un buon consenso di pubblico e qualche segno d’incomprensione da parte della critica.
La parziale incomprensione dell’Ottava non aveva certo impedito a Beethoven di progettare nuove sinfonie, anche se il compositore parve dedicarsi, per gli anni a seguire, con maggiore dedizione alla cameristica, e in particolare all’amato pianoforte, consegnando alla storia senza sosta una serie impressionante di capolavori.

Ma certamente l’estrema sinfonia beethoveniana appare come apportatrice di un’urgenza espressiva capace di trasferirsi in musica con una forza inaudita. Attraverso l’uso del coro, infatti, la partitura può trasmettere con maggiore energia un concetto filosofico, un “programma” che diviene evidente e definitivamente riconoscibile nell’Inno alla Gioia, testo amatissimo che il compositore tedesco aveva progettato di mettere in musica verso per verso addirittura dal 1793. E così, alla “prima” viennese, accompagnata da un successo enorme, il pubblico comprese appieno la portata del messaggio di Beethoven, di quell’uomo burbero e scontroso che senza arrendersi alle avversità aveva concepito in musica la rappresentazione di una tensione illuministica finalizzata al raggiungimento della felicità universale, condizione perseguibile nell’esaltazione della fratellanza e nel sincero convincimento della presenza di una Bontà Celeste, di un Essere Supremo che dal caos primordiale fonda un ordine morale a cui ogni uomo è chiamato a contribuire, esercitando la virtù. Da quel 7 maggio del 1824 la Nona, pubblicata nel 1826 da Schott e dedicata A Sua Maestà il Re di Prussia Federico Guglielmo III, non smetterà più di circolare, di essere eseguita e di continuare a commuoverci, simboleggiando con forza il testamento spirituale e la forza morale di un uomo con pochi termini di paragone nell’intera storia della nostra cultura.
Auditorium di Milano Fondazione Cariplo
Stagione Sinfonica 2017
Organizzato da LaVerdi Milano
Giovedì 29 dicembre 2016 ore 20:30
Maria-Pierre Roy (soprano),
Christina Daletska (contralto),
Carlo Allemano (tenore),
Daniel Borowski (basso).
ORCHESTRA SINFONICA GIUSEPPE VERDI MILANO
Direttore Claus Peter Flor

2016_12_26 Concerto di Santo Stefano al Teatro S. Domenico, Crema

lunedì 26 Dicembre 2016 Ore 16.30
Teatro S. Domenico, Crema
Grande  Concerto di Santo Stefano 
XXa edizione
Leonardo Marzagalia
presenta
“VENT’ANNI DI MUSICA INSIEME”
con la partecipazione di
Claudia Pavone  -  soprano
Giuseppe Distefano –  tenore  
Ayako Suemori – soprano
Renato Cazzaniga    - tenore 
diretta da Maurizio Tambara
e con la partecipazione di Sara Colagreco al pianoforte
Coro femminile giovanile  “InCANTOcrescit” 
diretto dal Maestro Mauro Bolzoni
commento a cura di: LUCIANA STRINGO
Programma:

Giuseppe VERDI: dalla Traviata
De miei bollenti spiriti     (ten.Giuseppe Distefano)
E' strano,  sempre libera  (sop.Claudia Pavone)
Parigi o cara   duetto (soprano e tenore) accompagna al pianoforte la Maestra Sara Colagreco
intervento  del Presidente della BCC ing.Francesco Giroletti
P. MASCAGNI : dalla  Cavalleria rusticana: Intermezzo (orchestra)
G.PUCCINI:   “Gianni Schicchi”  -  O mio babbino caro (soprano,orch.)
W.A. MOZART: Ouverture da "Le Nozze di Figaro” (orchestra)
G.VERDI : “Rigoletto”- La donna è mobile (tenore,orch.)
J. BRAHMS:   Danza Ungherese n. 5  (orchestra)
******** INTERVALLO ********
G. VERDI:  Preludio da “Attila” 
G. VERDI   Preludio da “La Traviata”
L. MARZAGALIA: “Preghiera” 
Renato Cazzaniga , tenore - Ayako Suemori soprano. Coro, Orchestra
AA VV:  Natale insieme a  noi Coro “InCANTOcrescit” diretto  dal M° Mauro Bolzoni
G.Verdi:  Traviata –“Brindisi”  Orchestra,Coro, solisti tutti
Per informazioni  rivolgersi:
Segreteria Tel. +39.333.7535029 - Tel. 02.713676
e-mail: csmz@hotmail.it
Presidenza e Direzione Generale gianluigi.moro@live.it

Contatore visite e album degli ospiti (se volete lasciare un commento, grazie)