2018_12_05 Concerto speciale a Santa Maria delle Grazie, Milano

Mercoledì 5 dicembre 2018, ore 20:30
Basilica di Santa Maria delle Grazie,
Piazza di Santa Maria delle Grazie, Milano
Organizzato da Gioventù Musicale d'Italia


Concerto speciale 
per la fine dei lavori di restauro della copertura della basilica,
in collaborazione con Le Dimore del Quartetto.
INGRESSO GRATUITO

La serata si apre con une breve presentazione dei lavori, a cui seguirà un concerto con protagonisti il Quartetto Indaco, il Quartetto Cesar Franck e il soprano Serena Erba.

SERENA ERBA, soprano



QUARTETTO INDACO
Eleonora Matsuno, violino
Jamiang Santi, violino
Francesca Turcato, viola
Cosimo Carovani, violoncello


QUARTETTO CESAR FRANCK
Marco Mazzamuto, violino
Niccolò Musmeci, violino
Salvatore Randazzo, viola
Bruno Crinò, violoncello


PROGRAMMA:

LUIGI BOCCHERINI (1743 – 1805)
Stabat Mater in fa minore G. 532, per soprano e doppio quartetto d’archi

FELIX MENDELSSOHN (1809 – 1847)
Ottetto per archi in mi bemolle maggiore op. 20

CHARLES GOUNOD (1818 – 1893)
Ave Maria su Preludio di Johann Sebastian Bach, per soprano e doppio quartetto d’archi

Info su: http://www.jeunesse.it/2018/11/20/concerto-speciale-a-santa-maria-delle-grazie/

2018_11_25 Tre incontri sulla grande musica introdotti da Carlo Centemeri

Tre incontri sulla grande musica come (e dove) non l’avete mai sentita
introdotti da Carlo Centemeri, conduttore di AbendMusiken (Radio Marconi)

... senti questo 

Domenica 25 novembre 2018, ore 16
Casa Museo “Boschi - Di Stefano”
via Giorgio Jan 15 - 20129 Milano
Musica da camera
in un salotto del novecento
The Merry Wives Trio
Laura Faoro, flauto; Maria Calvo, violoncello; Firmina Adorno, pianoforte

Sabato 15 dicembre 2018_12_15, ore 16
Chiesa di San Giovanni in Laterano
Piazza Bernini - 20133 Milano
Dal punto di vista dell’organista:
il pubblico sale in cantoria
Paolo Negri, organo

Sabato 22 dicembre 2018_12_22, ore 11
Auditorium Stefano Cerri
Via Valvassori Peroni 56 -20133 Milano
Inediti dal passato
strumenti antichi, novità barocche
Astrarium Consort

Ingresso libero e gratuito

Domenica 25 novembre alle ore 16, presso la Casa Museo Boschi Di Stefano (Via Jan 15, a due passi da Piazza Lima) si terrà il primo appuntamento della rassegna di tre incontri "... senti questo!"
Sarà il  The Merry Wives Trio (Laura Faoro, flauto; Firmina Adorno, pianoforte; Maria Calvo, violoncello) ad esibirsi in un programma dedicato alla musica da camera del novecento, nell'ideale cornice del salotto di Casa Boschi con la sua invidiabile collezione d'arte.
L'incontro sará introdotto da Carlo Centemeri (conduttore e autore di AbendMusiken su Radio Marconi).

2018_11_22 Teatroincontro Cooperativa Sociale Spettacoli 22-24 Novembre 2018

Teatroincontro Cooperativa Sociale Spettacoli 22-24 Novembre 2018

Giovedì 22 novembre 2018_11_22 ore 21
Vigevano - Via del Popolo, 17bis
Le Corriere di Cesare Giardini
scritto e diretto da Mimmo Sorrentino
con Sonia Barbic, Monica De Vizio, Nicoletta Lodola e Ennio Sorrentino
cantante Clara Taroppi
Musiche di Andrea Taroppi
Ingresso 10 Euro










Sabato 24 novembre 2018_11_24 ore 21

Pavia - Teatro Cesare Volta
Benedetta
scritto e diretto da Mimmo Sorrentino
con Margherita Cau e Federica Ciminiello
Musiche di Andrea Taroppi
Ingresso gratuito

Per prenotazioni contatta teatroincontrocoopsoc@gmail.com e 351.8589448 (anche Whatsapp)

2018_12_01 NUOVO APPUNTAMENTO CON LA STAGIONE TEMPO MODERNO 11 IL FANTASMA DI CANTERVILLE

Sabato 01 Dicembre 2018_12_01 ore 21:00 
Domenica 02 Dicembre 2018_12_02 ore 16:00
TEATRO MODERNO DI VIGEVANO
Compagnia Teatrale Il Mosaico
STAGIONE TEMPO MODERNO 11 2018-2019
IL FANTASMA DI CANTERVILLE
da Oscar Wilde
regia: Corrado Gambi
con  Graziella Barbieri, Stefania Benassi, Massimo Boiocchi, Anna Corniani, Koty Diaby, Lucrezia Diehi, Guido Franceschilli, Gabriele Gandolfi, Matteo Gentini, Adamaris Holguin, Enzo Lastella, Gabriella Lazzari, Francesco Maestrone, Ina Mislinscaia, Piersilvio Santi, Fortuna Sarnacchiaro, Michela Sarnacchiaro, Stefania Stanganello, Marta Tedoldi, Pietro Temporin, Laura Tranchini

Una ricca famiglia americana, gli Otis, si trasferisce in Inghilterra e sceglie di abitare nell’antico castello di Canterville. Non si fa certo impressionare dalla leggenda che vuole il castello infestato dal fantasma dell’antico proprietario, Sir Simon, che uccise la moglie Lady Eleanore e scomparve nel nulla... Il fantasma di Canterville è una delle opere più conosciute e amate di Oscar Wilde, capolavoro di una scrittura al contempo raffinatissima e accessibile, intriso di ironia e di significati nascosti.
Questo allestimento della Compagnia Teatrale Il Mosaico, fedele al testo originale ma allestito nelle forme proprie del teatro contemporaneo, prosegue la strada della rivisitazione di classici della letteratura e del teatro, intrapresa da Il Mosaico e dal Teatro Moderno con successo nella scorsa stagione con il Canto di Natale di C. Dickens e Molto rumore per nulla di W. Shakespeare.
Uno spettacolo dai risvolti comici irresistibili che ben rappresentano gli stereotipi dell’incontro/scontro “senza tempo” tra la cultura europea e quella Americana.

Info e prenotazioni tramite la pagina FB “Teatro Moderno – Associazione Culturale Il Mosaico”, sul sito internet www.teatroilmosaico.it oppure al numero 348.1127776

ACQUISTO BIGLIETTI ED ABBONAMENTI:
Informazioni e prenotazioni: www.teatroilmosaico.it | 348.1127776
www.teatroilmosaico.it - Seguici su Facebook Teatro Moderno di Vigevano

2018_11_30 VITA E POESIA DI ANTONIA POZZI

Venerdì 30 Novembre 2018_11_30  20.30
Sabato 01 Dicembre 2018_12_01 19.30
Domenica 02 Dicembre 2018_12_02   16.30
Lunedì 03 Dicembre 2018_12_03  20.30
SPAZIO BANTERLE  (Centro Culturale di Milano) Largo Corsia dei Servi, 4 Milano
UNO SPETTACOLO, UN INCONTRO, UN LIBRO
L’INFINITA SPERANZA DI UN RITORNO
vita e poesia di Antonia Pozzi
drammaturgia e interpretazione Elisabetta Vergani
musiche originali dal vivo Filippo Fanò
immagini e oggetti scenici reali appartenuti ad Antonia Pozzi
organizzazione Marta Ceresoli
regia Maurizio Schmidt
produzione Farneto Teatro 
“... E soprattutto, siamo stufi di prepotenze, di soprusi, di aggressioni che sui giornali diventano “sacrosanti diritti”, degli urli della folla anonima ridotta allo stato di bestia cieca, della repressione barbara e retrograda di ogni voce umanitaria, del quotidiano capovolgimento delle realtà di fatto…  Porci! Scusa se mi sfogo così con te, ma in casa non posso perché mio padre fa ancora il benpensante e ha assolutamente perduto, con gli anni, il senso che domina invece noi giovani: quello della libertà di coscienza.” 
[Antonia Pozzi, a Dino Formaggio, 27 settembre 1938]
Il 3 dicembre del 1938, Antonia Pozzi moriva nella sua casa milanese di via Mascheroni. Erano trascorse poche settimane dalla promulgazione delle sciagurate leggi fasciste per la “difesa della razza”, che tanta parte hanno avuto nella scelta della poetessa di porre fine volontariamente alla sua vita, a soli 26 anni.
Oggi, a 80 anni dalla sua morte, torniamo in scena con lo spettacolo a lei dedicato, un percorso di parole, musica, memorie e suggestioni che interroga con pudore e rispetto la sua vicenda umana e poetica, alla luce anche dell’esasperato clima politico e culturale che si respirava in quegli anni bui. In scena una attrice ed un musicista, un percorso teatrale di assunzione ed attraversamento cronologico di una straordinaria vicenda umana e poetica, che viene messa a confronto con la propria epoca. 

3 DICEMBRE 18.30 A cuore scalzo
Lunedì 3 dicembre lo spettacolo sarà preceduto da un incontro pubblico per raccontare Antonia Pozzi in occasione dell'anniversario della sua morte. Ad accompagnare ELISABETTA VERGANI in questo racconto: FILIPPO DEL CORNO, Assessore alla Cultura del Comune di Milano; FABIO MINAZZI, Professore Ordinario dell’Università degli Studi dell’Insubria e custode dell’Archivio Antonia Pozzi; MARINA LAZZARI, collaboratrice per il Centro Internazionale Insubrico e studiosa della Pozzi; CARLO MEAZZA, fotografo che ha dedicato alla Pozzi vari libri di fotografia, in particolare "Luoghi di un’amicizia”, sul rapporto tra Antonia Pozzi e Vittorio Sereni.

IL LIBRO: ANTONIA POZZI, DESIDERIO DI COSE LEGGERE
a cura di Elisabetta Vergani
Salani Editore per la collana Poesie per giovani innamorati
Il libro sarà presentato:
17.11.2018 ore 16.00 Auditorium Edy Cremonesi via Longarone, 5 Milano / Bookcity Milano. Elisabetta Vergani con Gaia De Pascale 
29.11.2018 ore 18.30 Circolo dei Lettori, via Morone, 1 Milano
Elisabetta Vergani con Elisabetta Bucciarelli 
10.12.2018 ore 18.30 Libreria Colibrì via Laghetto 9/11 
Elisabetta Vergani con Fabio Minazzi, introduce Stefano Simonetta 
INFO: marta ceresoli | +39 3481886432 | martaceresoli@gmail.com

Quello di Antonia Pozzi è uno dei casi letterari più rilevanti degli ultimi decenni. La giovane poetessa milanese, nata a Milano il 13 febbraio 1912 e morta suicida a 26 anni, il 3 dicembre del 1938, senza aver mai pubblicato una sola poesia, è oggi ormai unanimemente riconosciuta una delle voci più alte della poesia lombarda ed italiana del ‘900. Ma la sua opera è solo recentemente uscita da un cono d’ombra grazie all’attenzione nel dopoguerra di Montale, Barile, Parronchi, poi con la progressiva pubblicazione degli inediti. Di Antonia Pozzi, nonostante la brevissima vita, si conoscono più di trecento composizioni e circa tremila immagini fotografiche, ormai oggetto di interesse nella loro autonomia. Negli ultimi anni, la sua alta, vibrante e appassionata voce poetica è stata conosciuta e riconosciuta anche grazie ai numerosi studi a lei dedicati, alle traduzioni in inglese, tedesco, francese, portoghese e russo della sua opera, ai film, alle mostre fotografiche e agli spettacoli teatrali ispirati alla sua figura, tra cui nel 2011 “Radici profonde nel grembo di un monte”, uno spettacolo itinerante realizzato nella casa della poetessa a Pasturo (Lc) e nel 2012, per il centenario dalla nascita,  “L’infinita speranza di un ritorno- vita e poesia di Antonia Pozzi”, prodotti da Farneto Teatro , scritti e interpretati da Elisabetta Vergani, con la regia di Maurizio Schmidt. 

ORARIO SPETTACOLO
Venerdì ore 20.30
Sabato ore 19.30
Domenica ore 16.30
Lunedì ore 20.30
PRENOTAZIONI
Preferibilmente scrivendo una mail a biglietteria@incamminati.it
Lasciando un messaggio telefonico o inviando un sms al numero 3482656879, cui seguirà conferma della prenotazione

2018_11_25 Mercatino di Natale a Torre in Festa

Data :25/11/2018
Mercatino di Natale a Torre in Festa
Sede Piazze e strade del Centro Storico
Città: Torre d'Isola (Pv)
Sezione #concertodautunnonews: altro
Descrizione: 25 Novembre, Torre d'Isola in festa…aspettando il Natale

Street food, balli popolari intorno al falò, un concerto di Natale a cura della Corale della Cattedrale di Pavia… e ancora mercatini di Natale e musica dal vivo per una giornata di festa che culminerà con la magica notte delle lanterne

Torre in Festa

25 Novembre 2018

Dalle 9 alle 20

Piazze e strade del centro storico, Torre d'Isola (Pv)

Agenzia Reclam 347 7264448

Torre d'Isola, Novembre 2018 – Torna a Torre d'Isola, nel cuore del Parco del Ticino, l'appuntamento con Torre in Festa, domenica di condivisione, socialità e mercatini organizzato dal Comune di Torre d'Isola e dall'Agenzia Reclam in collaborazione con la Provincia di Pavia. Un appuntamento ricco di eventi che si vestirà dell'attesa per l'imminente Natale con bancarelle natalizie di artigianato e idee regalo e una sezione food&wine a chilometro vero curata dal Mercatino Enogastronomico della Certosa di Pavia. L'appuntamento è per domenica 25 Novembre: musica dal vivo con gli i Tri Urluc e i Derivacustica, balli popolari intorno al fuoco, street food e un Concerto di Natale a cura della Corale della Cattedrale di Pavia… non mancherà inoltre il gran finale con la Notte Magica delle Lanterne e il lancio di centinaia di lanterne al tramonto ad illuminare il cielo di Torre d'Isola.

A partire dalle 9 e fino alle 19,30, il cortile del Comune si animerà di bancarelle e occasioni: il mercato contadino con il meglio del meglio della produzione agricola del Pavese, dell'Oltrepo, della Lomellina e del vicino Monferrato. Dal produttore al consumatore secondo la filosofia del MEC-Mercatino Enogastronomico della Certosa che propone il suo catalogo di genuinità fatto di pane nelle sue svariate e golose declinazioni dolci e salate (pane integrale, segale, con patate, con uvetta, con mozzarella e origano, cereali ), salumi e formaggi vaccini, caprini e ovini, olio pugliese, olive e taralli, verdura e frutta di stagione e per rappresentare il lato dolce della Lomellina, le premiatissime Offelle di Parona.

E poi l'artigianato con ceramiche, tessuti, gioielli, oggettistica, manufatti per la casa, abbigliamento provenienti da tutto il mondo e a chilometro zero.

Dalle 12,30 e per tutto il giorno risotto, salamelle, patatine fritte, vin brulé e castagne. Alle 12,30 gli organizzatori hanno previsto anche un pranzo dal ricco menù a cura Torre d'Isola Solidale Onlus e Comitato Civico (prenotazioni ed informazioni al 3489159306 oppure 0382-407007).
Contatti:
Indirizzo e-mail :
Numero di cellulare:
Numero fisso:
Sito Web:

2018_11_30 TEATRO ALLA SCALA concerto straordinario di Teodor Currentzis

Venerdì 30 novembre 2018alle ore 20
Teatro alla Scala - Milano
Concerto straordinario
soprano Jeanine De Bique
mezzosoprano Paula Murrihy
baritono Florian Boesch)
Orchestra musicAeterna
direttore Teodor Currentzis 
unica tappa italiana del loro tour mahleriano (Lieder aus Des Knaben Wunderhorn e Sinfonia n.4) che oltre a Milano toccherà le maggiori capitali musicali: da San Pietroburgo a Vienna, da Berlino a Budapest, da Madrid a Monaco.

Il binomio Currentzis/musicAeterna è uno dei maggiori fenomeni degli ultimi anni nel mondo della musica classica. Il giovane ed estroso direttore greco-russo è emerso prepotentemente come talento rivoluzionario e controverso, capace di reinterpretare i classici in maniera radicale e originale. Alla base del progetto, iniziato nel 2004 nell'isolamento siberiano di Novosibirsk e oggi in residenza a Perm, ai piedi degli Urali, c’è un lavoro certosino e una simbiosi totale fra lui e i suoi musicisti, che vivono insieme in una “comune” di dedizione quasi monacale, alla ricerca della verità e dell’estasi musicale. La ribalta internazionale è arrivata nel 2014-16 dopo il successo delle incisioni della trilogia Mozart - Da Ponte, frutto di estenuanti sessioni di registrazione divenute leggendarie. Da allora sono iniziati i tour nei più prestigiosi teatri e festival internazionali, stupendo ovunque per l’intensità e l’originalità delle esecuzioni (spesso contraddistinte dal fatto che i musicisti suonino in piedi anziché seduti). Alla Scala sono stati autori di un concerto memorabile nell’aprile 2018, che ha suscitato reazioni straordinariamente accese di pubblico e critica.

Nel concerto del 30 novembre ascolteremo l’intero ciclo di 12 Lieder per orchestra e voci che Mahler ha musicato a partire dalla raccolta poetica popolare di Arnim e Brentano Des Knaben Wunderhorn(solisti il mezzosoprano Paula Murrihy e il baritono Florian Boesch). Nella seconda parte, in perfetta continuità, la quasi coeva Sinfonia n.4, forse la più “tradizionale” delle sinfonie mahleriane, che dopo l’ascesa mistica del movimento lento (Ruhevoll) culmina ironicamente proprio con un Lied, “Das himmlische Leben - La vita celeste”, ispirato a testi di Des Knaben Wunderhorn (solista il soprano Jeanine De Bique).
Biglietti da € 6,50 a 85 (esclusa prevendita).
www.teatroallascala.org

2018_12_02 Arriverà a Verbania la Bella addormentata de I Piccoli Pomeriggi Musicali

Domenica 2 dicembre 2018 alle ore 16.00
Centro eventi Il Maggiore Verbania
La Bella Addormentata.
Orchestra I Piccoli Pomeriggi Musicali Milano

Il Maggiore  - www.ilmaggioreverbania.it
Via San Bernardino 49, 28922 Verbania Pallanza
Facebook:  Il Maggiore Verbania
Per informazioni info@ilmaggioreverbania.it

Le scuole di danza del territorio con la guida del coreografo Raphael Bianco e l’Orchestra I Piccoli Pomeriggi Musicali Milano, presentano il balletto La Bella Addormentata. Domenica 2 dicembre alle ore 16.00, centro eventi Il Maggiore Verbania. Debutto a Milano il 25 novembre.

Nell’ambito di un progetto di formazione alla danza e alla musica rivolto ai giovani, il centro eventi Il Maggiore di Verbania propone una collaborazione tra l’Orchestra dei Piccoli Pomeriggi Musicali di Milano e le scuole di danza del territorio, con un percorso di preparazione allo spettacolo dei ragazzi coinvolti avvenuto sotto la guida del coreografo Raphael Bianco, direttore della compagnia EgriBiancoDanza, e che ha visto coinvolte le ragazze di A.S.D la Ritmica, A.S.D. Ecole De danse e Dance Studio.
Percorso che le porterà a danzare, accompagnati dall’Orchestra I Piccoli Pomeriggi Musicali Milano, in due giornate speciali: domenica 2 dicembre 2018 alle ore 16.00 al centro eventi Maggiore a Verbania (biglietto unico euro 10) con il debutto il 25 novembre alle ore 11.00 a Milano al Teatro Dal Verme, durante la 12° Stagione de “I Piccoli Pomeriggi Musicali”.
Lo spettacolo prevede la rappresentazione del balletto “La Bella Addormentata” con la musica di Pëtr Il'ič Čajkovskij.

ACCADEMIA "I PICCOLI POMERIGGI MUSICALI" di Milano-Teatro Dal Verme
L'Accademia di Formazione Orchestrale I Piccoli Pomeriggi Musicali è stata fortemente voluta dalla Fondazione I Pomeriggi Musicali. Nasce per promuovere la cultura orchestrale tra i giovanissimi avviati allo studio della musica preparandoli all'esecuzione dei concerti della Stagione di Musica per i Bambini, ma si pone anche lo scopo di appassionare le nuovissime generazioni al mondo della musica classica. L'esperienza degli ultimi anni ha infatti dimostrato che il pubblico di bambini si riconosce nei giovani esecutori sul palcoscenico e impara a sentire la musica come una esperienza alla sua portata e non riservata al mondo degli adulti. La programmazione mescola agilmente brani del repertorio classico con musiche da film, cartoni animati e le partiture appositamente commissionate dall'Accademia. Dell’Orchestra, che ha sede stabile presso il Teatro Dal Verme, fanno parte bambini e ragazzi in età compresa tra i 7 e i 17 anni provenienti dal Conservatorio di Milano e da varie Scuole ed Accademie Musicali milanesi. Il corso di formazione orchestrale è affidato al M° Daniele Parziani. L’orchestra fa parte della rete lombarda per la realizzazione del “Sistema” ispirato al progetto venezuelano di J. A. Abreu e partecipa in prima linea all’orchestra giovanile lombarda “FuturOrchestra”. La partecipazione alle orchestre è assolutamente gratuita

Raphael Bianco
Co-direttore e coreografo residente della Compagnia Egribiancodanza di Torino.
Nasce a Bombay il 1 ottobre 1969. Sin dall’età di 12 anni ha studiato danza classica e contemporanea con Susanna Egri, entrando nella sua compagnia nel 1988.
Nel 1991 si diploma a pieni voti all’ “Università della Danza” per la Formazione Coreografica. Dal 1992 al 1994 danza con la Compagnia Nazionale Norvegese di Danza Contemporanea “NYE Carte Blanche” a Bergen (coreografie di Rui Horta, I.C. Johanssen, Solvi Edvardsen, Arne Fogerholt).
In seguito collabora con “l’Ensemble”di Micha Van Hoecke (1994-1995), col “Ballet du Nord” in Francia (1995-1999), lavorando con coreografi come J.C. Gallotta, C.Brumachon, Niels Christe e danzando come solista in molte produzioni della coreografa e direttrice Maryse Delente.
Ha realizzato coreografie per la Compagnia “I Balletti di Susanna Egri”, per vari spettacoli di Gala, Festival Internazionali. Nel mese di gennaio ha ricevuto il Premio Roma in Danza 2013.
Dal 1999 ad oggi è co-direttore e coreografo residente della Compagnia EgriBiancoDanza con cui ha realizzato numerosi balletti commissionati da prestigiosi festival nazionali e internazionali (Festival dell’Infiorata a Genzano, Budapest Spring Festival , Festival TorinoDanza, Ohrid International Dance Festival Macedonia, Festival Internazionale di Danza Fintdanz Cile, E45 Napoli Fringe Festival Italia, Vignale Monferrato Festival Italia, Invito alla Danza Italia…).

2018_11_29 Prima della prima, Adriano Bassi e Gino Vezzini raccontano Attila

Giovedì 29 Novembre 2018 - ore 17.30 
Gallerie d’Italia - Sala Didattica Piazza della Scala, 6 - Milano
SI TERRA’
PRIMA  DELLA  PRIMA - ATTILA
Presentazione dell’Opera “Attila” di Giuseppe Verdi - la tradizione della Prima alla Scala (con proiezioni di immagini e ascolti musicali) raccontata da:
Gino Vezzini, Presidente degli Amici del Loggione del Teatro alla Scala
Adriano Bassi, Direttore d’Orchestra
Seguiranno Auguri per la festività di Sant’Ambrogio con il tradizionale panettone offerto dalla pasticceria Panzera di Milano - Cioccolatini della Casa Odilla Chocolat di Torino e specialità distillate offerte dall’Associazione Donne della Grappa.
Ideazione e Organizzazione: Rosantonia Baroni
Ingresso libero sino a esaurimento dei posti
Con il patrocinio del Municipio Uno Comune di Milano
Centro Storico
comune.milano.it/municipio1

2018_11_24 Concerto Straordinario al Teatro Dal Verme della Xi'an Symphony Orchestra

Concerto Straordinario al Teatro Dal Verme - 1000 biglietti in omaggio per i Fan
Sabato 24 novembre 2018, ore 21
Teatro Dal Verme, Milano
La Via della Seta 
L'Auditorium Parco della Musica di Roma e il Teatro Dal Verme di Milano saranno le uniche tappe italiane del tour La Via della Seta della Xi'an Symphony Orchestra, prestigiosa formazione cinese impegnata in un progetto che vuole inaugurare una nuova era di scambi culturali tra Cina e Occidente.  L’Orchestra Sinfonica dell’antica Xi'an, la città del famoso Esercito di Terracotta, salirà sul palcoscenico del Teatro Dal Verme, il 24 novembre prossimo alle ore 21:00.

Donato Renzetti, tra i direttori italiani più noti a livello mondiale, dirigerà il programma musicale che lancia un ponte ideale tra oriente e occidente. Ascolteremo, infatti, il Concerto per Pipa del compositore e direttore Tan Dun affidato alla star indiscussa della pipa, lo strumento per eccellenza della musica cinese, Lan Weiwei, e l’attore Yang Yi reciterà il poema Guo Xiang Ji Si (Passa Accanto al Tempio Xiang Ji) di Wang Wei della dinastia Tang, accompagnato dall'orchestra che eseguirà i brani Ballata, Danza e Fantasia dal concerto per violoncello della compositrice Chen Yi. I due brani cinesi del cartellone saranno incastonati tra l’esecuzione dell’Ouverture da La gazza ladra di Rossini e della Sinfonia n. 5 di Čajkovskij.
È un’occasione speciale e di grande prestigio e I Pomeriggi sono lieti di riservare 1000 biglietti omaggio per i loro Fan. I biglietti saranno in distribuzione presso la biglietteria del Teatro Dal Verme dal 20 al 23 novembre 2018 e fino a esaurimento dei posti disponibili.
WWW.DALVERME.ORG

2018_11_23 CONCERTO DI SANTA CECILIA

CONCERTO DI SANTA CECILIA 2018
“DALL’EPOPEA DELLA GRANDE GUERRA AL NOVECENTO ITALIANO”
in commemorazione della fine del primo conflitto mondiale

Venerdì, 23 novembre 2018, ore 21.00
Teatro Dal Verme, Via San Giovanni sul Muro 2, Milano

Civica Orchestra di Fiati di Milano
Fanfara del Comando 1ª Regione Aerea
Fanfara del 3° Reggimento Carabinieri “Lombardia”
dirigono
Col. Leonardo Laserra Ingrosso, 1° Lgt. Orch. Antonio Macciomei, Mar. Ca. Andrea Bagnolo

ingresso libero fino a esaurimento posti

Un evento a cura di
Comune di Milano | Cultura, Area Spettacolo


Si rinnova il tradizionale appuntamento con la Civica Orchestra di Fiati di Milano e il Concerto di Santa Cecilia, festa della musica e dei musicisti, venerdì 23 novembre 2018, ore 21, al Teatro Dal Verme, via San Giovanni sul Muro, 2 Milano. Quest’anno all’evento si aggiunge un ulteriore motivo d’interesse. L’organico dell’orchestra sarà infatti arricchito dalla collaborazione con due prestigiosi corpi bandistici militari della città: la Fanfara dell’Aeronautica Militare Italiana e la Fanfara dei Carabinieri. Insieme daranno vita a un imponente organico orchestrale, prossimo agli 80 elementi. Anche il podio darà spettacolo. Si alterneranno infatti alla guida dell’orchestra, in qualità di direttori ospiti, il Colonnello Leonardo Laserra Ingrosso (direttore della Banda del Corpo della Guardia di Finanza di Roma), il 1° Luogotenente Orchestrale Antonio Macciomei e il Maresciallo Capo Andrea Bagnolo. Due i temi musicali portanti del concerto: le celebrazioni per il centenario della fine della Grande Guerra e il Novecento Italiano. Ancora una volta il programma si pone come una sorta di finestra sul repertorio originale e in trascrizione per ensemble di fiati, fra autori e capolavori consacrati e altri forse meno noti al grande pubblico, ma non per questo meno ricchi di spunti musicali di grande fascino e interesse. Il concerto, a ingresso libero fino a esaurimento posti, è inserito nel palinsesto Novecento Italiano.

Programma

Alberto Di Miniello, Marcia d’ordinanza dell’Aeronautica Militare Italiana
Giuseppe Verdi, Va’ pensiero da “Nabucco”
Michele Mangani, La Grande Guerra
1° Lgt. Orch. Antonio Macciomei, direttore

Luigi Cirenei, La Fedelissima, Marcia d’ordinanza dell’Arma dei Carabinieri
Aniello Califano / Enrico Cannio, ‘O surdato ‘nnamurato
Fulvio Creux, Il silenzio
M.llo Andrea Bagnolo, direttore

* * *

Antonio D’Elia, Marcia d’ordinanza del Corpo della Guardia di Finanza
Ottorino Respighi, Feste Romane (arr. Luca Valenti)
Circenses
Giubileo
L’Ottobrata
La Befana
Nino Rota, Amarcord Fellini (arr. Loreto Maria Ruggieri)
Col. Leonardo Laserra Ingrosso, direttore


INFO
Comune di Milano | Cultura, Area Spettacolo, Ufficio Musica
Civica Orchestra di Fiati di Milano
Gianfranco Scafidi
T. +39 02 884 62320 – 62330
c.musica@comune.milano.it - gianfranco.scafidi@comune.milano.it
www.comune.milano.it

2018_11_25 Giornata Internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne

In occasione della
Giornata Internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne
l’associazione culturale L’Officina delle buone idee
in collaborazione con la civica biblioteca di Cigognola
con il patrocinio del Comune di Cigognola
presenta
domenica, 25 novembre 2018, ore 16,00
PoloCivicoCulturale di ValleCima
Piazza d’Europa Unita 27040 Cigognola
Le R/Esistenti in
¡Ni una màs!
¡Ni una màs! è il progetto di un gruppo di donne, Le R/Esistenti, che racconta, attraverso letture tratte da episodi di cronaca narrati in forma romanzata, storie di donne vittime della violenza di genere: una sorta di modesta Antologia di Spoon River tutta al femminile.
Le letture sono state pensate per sensibilizzare uomini e donne sul tema del femminicidio, fenomeno trasversale che interessa cioè tutte le classi sociali e tutti i Paesi.
A livello mondiale – dice Rashida Manjoo, relatrice speciale dell’ONU contro la violenza sulle donne – la diffusione degli omicidi basati sul genere ha assunto proporzioni allarmanti. Culturalmente e socialmente radicati, questi fenomeni continuano ad essere accettati, tollerati e giustificati, e l’impunità costituisce la norma.
Michelle Bachelet, Alto Commissario per i diritti umani dell’ONU, ha dichiarato: la violenza contro le donne ed i bambini è un crimine contro l’umanità. Le vittime vogliono giustizia. Basta con le impunità. Bisogna insistere sulla giustizia. Unitevi a me nel dire no alla violenza sessuale contro le donne ed i bambini.
Con il nostro spettacolo, conclude la portavoce de Le (donne) R/Esistenti, ci proponiamo l’obiettivo di dare voce a chi, in vita, è stata poco ascoltata, con la speranza che anche il nostro contributo possa infondere coraggio a denunciare la violenza e aiuti a portare questo straziante tema all’attenzione del maggior numero possibile di persone.
Intervengono: l’On. Chiara Scuvera; Marco Fabio Musselli, Sindaco di Cigognola, Martina Draghi, Vice-Sindaco di Cigognola; Francesca Lanati, Consigliere del Comune di Cigognola con delega alle pari opportunità.

2018_10_27 Teatro della Luna Grandi musical, family show, danza, concerti ed molto altro

Teatro della Luna
STAGIONE 2018/2019
TI PORTIAMO SULLA LUNA!
Grandi musical, family show, danza, concerti, le stelle del Circo Contemporaneo e gli imperdibili Legnanesi!
70 ANNI DI RISATE CON I LEGNANESI, ANCHE A CAPODANNO!
I biglietti per gli spettacoli della stagione sono in vendita in tutti i punti vendita TicketOne, on line su www.ticketone.it e telefonicamente al numero unico nazionale 892.101 (numero a pagamento).
Teatro della Luna via G. di Vittorio, 6 20090 Assago (MI)
http://www.teatrodellaluna.com

Sabato 27 Ottobre 2018_10_27
Domenica 28 Ottobre 2018_10_28
Stage Entertainment Italy in collaborazione con Vivo Concerti
FLASHDANCE Il Musical - Anteprime tour 2018/2019
Stage Adaptation by Tom Hedley & Robert Cary
Music by Robbie Roth
Lyrics by Robert Cary & RobbIe Roth
Regia Chiara Noschese
Tratto dal celebre film che ha fatto ballare intere generazioni

Mercoledì 31 Ottobre 2018_10_31
All Crazy - C'era una volta le favole
WELCOME TO TRANSYLVANIA
regia Michele Visone
Una stramba avventura nella notte più mostruosa della stagione

Giovedì 08 Novembre 2018_11_08
Venerdì 09 Novembre 2018_11_09
Sabato 10 Novembre 2018_11_10
Domenica 11 Novembre 2018_11_11
Lunedì 12 Novembre 2018_11_12
Martedì 13 Novembre 2018_11_13
Mercoledì 14 Novembre 2018_11_14
Giovedì 15 Novembre 2018_11_15
Venerdì 16 Novembre 2018_11_16
Sabato 17 Novembre 2018_11_17
Domenica 18 Novembre 2018_11_18
Lunedì 19 Novembre 2018_11_19
Compagnia della Rancia
GREASE
di Jim Jacobs e Warren Casey
regia Saverio Marconi
con Giulio Corso Danny Zuko
Tutti pazzi per la #greasemania! Una festa travolgente e coloratissima che conquista tutti

Martedì 20 Novembre 2018_11_20
WE4SHOW
DSL DIRE STRAITS LEGACY - European Tour 2018
con Alan Clark (tastiere), Phil Palmer (chitarre), Danny Cummings (percussioni), Trevor Horn (basso), Steve Ferrone (batteria), Marco Caviglia (voce e chitarra), Primiano Dibiase (tastiere)
Rivivere la magia della musica dei Dire Straits suonata dai membri che hanno fatto parte della storica band e leggendari musicisti
Si parte martedì 20 novembre, quando, dopo il successo negli Usa, arriva a Milano una tappa del tour mondiale dei DSL - Dire Straits Legacy con la nuova line-up che vede, per una straordinaria sezione ritmica, al basso il leggendario Trevor Horn accanto al batterista Steve Ferrone, in cui la magia dell’indimenticabile repertorio dei Dire Straits rivive con i membri della storica band. Gradito ritorno come special guest di Jack Sonni, storico chitarrista dei Dire Straits nell’album “Brother in arms”. Completano la line-up Alan Clark (tastiere, hammond e cori), che lo scorso aprile si è recato a Cleveland per ritirare l’ambito riconoscimento della Rock and Roll Hall of Fame come storico membro dei Dire Straits, Danny Cummings (percussioni e cori), Phil Palmer
Poltronissima Luna € 79
Poltronissima € 65
Prima Poltrona € 55
Seconda Poltrona € 37

Mercoledì 21 Novembre 2018_11_21
Giovedì 22 Novembre 2018_11_22
Venerdì 23 Novembre 2018_11_23
Sabato 24 Novembre 2018_11_24
Domenica 25 Novembre 2018_11_25
Compagnia della Rancia
GREASE
di Jim Jacobs e Warren Casey
regia Saverio Marconi
con Giulio Corso Danny Zuko
Tutti pazzi per la #greasemania! Una festa travolgente e coloratissima che conquista tutti

Lunedì 26 Novembre 2018_11_26
Jam for Live
QUEEN MANIA
Un grande show che ripercorre la straordinaria carriera di uno dei più grandi gruppi della storia della musica. Uno spettacolare tributo ai QUEEN e a Freddie Mercury, in occasione dell’anniversario della sua scompara e dell’ imminente uscita nei cinema del biopic Bohemian Rhapsody. Ospite d’eccezione Katia Ricciarelli, soprano d'eccellenza della musica lirica italiana, che duetterà in “Barcelona”, “Who wants to live forever” e altri successi. Introdotto dalla voce narrante di Enrico Ruggeri, che ripercorre la straordinaria carriera di uno dei più grandi gruppi della storia della musica, è uno show arricchito da costumi, scenografie e proiezioni video, per riascoltare e ricantare grandi successi e chicche da vero intenditore. Un concerto per far rivivere la leggenda di Freddie Mercury, che ancora oggi, a 20 anni dalla scomparsa, è ricordato come uno dei più grandi, se non il più grande, show man della storia. Il gruppo è capitanato da Sonny Ensabella, performer di grande abilità ed esperienza, che per l’occasione veste i panni di un redivivo Freddie Mercury con risultati impressionanti, tale è la somiglianza fisica e, soprattutto, vocale con l’originale.
Poltronissima Luna € 40
Poltronissima € 34
Prima Poltrona € 28
Seconda Poltrona € 23

Martedì 27 Novembre 2018_11_27
Stage11
PINK FLOYD HISTORY
Un viaggio unico attraverso 50 anni di arte e sperimentazione per un’immersione completa nella vera “Pink Floyd Experience”. PINK FLOYD HISTORY, uno show antologico, un viaggio unico attraverso 50 anni di arte e sperimentazione. Opera completa sui Pink Floyd - dal sound psichedelico degli esordi alle sonorità più recenti – è uno show spettacolare che riproporrà le tappe della carriera della band britannica attraverso un’esecuzione rigorosa, un impressionante light show e proiezioni video originali, per un’immersione completa nella vera “Pink Floyd Experience
Poltronissima Luna € 40
Poltronissima € 34
Prima Poltrona € 28
Seconda Poltrona € 23

Mercoledì 28 Novembre 2018_11_28
Giovedì 29 Novembre 2018_11_29
Venerdì 30 Novembre 2018_11_30
Sabato 01 Dicembre 2018_12_01
Domenica 02 Dicembre 2018_12_02
Compagnia della Rancia
GREASE
di Jim Jacobs e Warren Casey
regia Saverio Marconi
con Giulio Corso Danny Zuko
Tutti pazzi per la #greasemania! Una festa travolgente e coloratissima che conquista tutti

Venerdì 07 Dicembre 2018_12_07
IL LAGO DEI CIGNI
Sabato 08 Dicembre 2018_12_08
LO SCHIACCIANOCI
Moscow | Classical Russian Ballet
musiche Petr Ilich Tchaikovsky
coreografia Marius Petipa
direttore artistico Hassan Usmanov
I titoli più amati del repertorio classico, emblema della magia sulle punte e dell'atmosfera natalizia per eccellenza

Domenica 09 Dicembre 2018_12_09
SDT Eventi- Luna di Miele Produzioni
IL LIBRO DELLA GIUNGLA Il viaggio di Mowgli
musiche Tony Labriola e Stefano Govoni
coreografie Sebastiano Lo Casto
regia Ilaria Deangelis
con Juliana Moreira Bagheera
La storia che ha appassionato intere generazioni di famiglie

Martedì 11 Dicembre 2018_12_11
2Mondi
MI RITORNA IN MENTE… LUCIO
Un tributo al più grande artista di musica leggera italiana, con le canzoni che hanno segnato un’epoca. MI RITORNA IN MENTE… LUCIO dedicato a Lucio Battisti, con le canzoni che hanno segnato un’epoca, colonna sonora della vita di molti. Un concerto che torna ogni anno al Teatro della Luna “a grande richiesta”, presentato da 2Mondi e New Strings Orchestra, con orchestra d’archi di 18 elementi. L’impatto sonoro di questo tributo è straordinario, grazie all’estrema professionalità e ricerca sonora dei componenti della band, e tiene fede alle partiture scritte e autografe del Maestro Gianpiero Reverberi che accompagnò Lucio Battisti in sala di incisione; la voce è quella di Massimo Numa, anche alla chitarra.
Poltronissima Luna € 40
Poltronissima € 34
Prima Poltrona € 28
Seconda Poltrona € 23

Venerdì 14 Dicembre 2018_12_14
All Crazy - C'era una volta le favole
IL VOLO DI LEONARDO
regia Michele Visone
Lo spettacolo musicale per tutta la famiglia sul genio italiano

Sabato 15 Dicembre 2018_12_15
All Crazy - C'era una volta le favole
MERRY CHRISTMAS SHOW
regia Michele Visone
Emozioni e divertimento per la festa più magica dell’anno

Giovedì 20 Dicembre 2018_12_20
Venerdì 21 Dicembre 2018_12_21
Sabato 22 Dicembre 2018_12_22
Domenica 23 Dicembre 2018_12_23
Lunedì 24 Dicembre 2018_12_24
Martedì 25 Dicembre 2018_12_25
Mercoledì 26 Dicembre 2018_12_26
A-Group
Le Cirque World's Top Performers - ALIS
direzione artistica Onofrio Colucci
Christmas Gala con le stelle mondiali del Circo

Sabato 29 Dicembre 2018_12_29
Domenica 03 Marzo 2019_03_03
[evento ospitato]
Chi.te.ma.
I LEGNANESI – 70 VOGLIA DI RIDERE C'È
con Antonio Provasio, Enrico Dalceri, Luigi Campisi
musiche di Arnaldo Ciato, Enrico Dalceri
coreografie di Sofia Fusco
direttore artistico Sandra Musazzi
direttore di produzione Enrico Barlocco
regia di Antonio Provasio
Lunedì 31 Dicembre 2018_12_31
*Speciale San Silvestro - show
Teresa, Mabilia e Giovanni nel nuovo spettacolo da non perdere per festeggiare 70 anni di tradizione e risate!

Mercoledì 06 Marzo 2019_03_06
Giovedì 07 Marzo 2019_03_07
Venerdì 08 Marzo 2019_03_08
Sabato 09 Marzo 2019_03_09
Domenica 10 Marzo 2019_03_10
Lunedì 11 Marzo 2019_03_11
Martedì 12 Marzo 2019_03_12
Mercoledì 13 Marzo 2019_03_13
Giovedì 14 Marzo 2019_03_14
Venerdì 15 Marzo 2019_03_15
Sabato 16 Marzo 2019_03_16
Domenica 17 Marzo 2019_03_17
Lunedì 18 Marzo 2019_03_18
Martedì 19 Marzo 2019_03_19
Mercoledì 20 Marzo 2019_03_20
Giovedì 21 Marzo 2019_03_21
Venerdì 22 Marzo 2019_03_22
Sabato 23 Marzo 2019_03_23
Domenica 24 Marzo 2019_03_24
Lunedì 25 Marzo 2019_03_25
Martedì 26 Marzo 2019_03_26
Mercoledì 27 Marzo 2019_03_27
Giovedì 28 Marzo 2019_03_28
Venerdì 29 Marzo 2019_03_29
Sabato 30 Marzo 2019_03_30
Domenica 31 Marzo 2019_03_31
Alessandro Longobardi per OTI Officine del Teatro Italiano
in collaborazione con Viola Produzioni
GIANLUCA GUIDI
AGGIUNGI UN POSTO A TAVOLA
commedia musicale di Garinei e Giovannini, scritta con Jaja Fiastri
musiche di Armando Trovajoli
coreografie di Gino Landi
regia originale di Pietro Garinei e Sandro Giovannini ripresa da Gianluca Guidi
la “voce di lassù” è di ENZO GARINEI
Un successo planetario che non conosce età

Lunedì 08 Aprile 2019_04_08
LA MUSICA DI ALAN PARSONS & ERIC WOOLFSON: LENNY ZAKATEK & SKEYE
con Gavezzeni Symphony Orchestra & Opera choir
Un omaggio alla grande musica del compositore britannico

Martedì 09 Aprile 2019_04_09
Jam for Live
BEATLES STORY
Due ore intense con oltre 40 successi della band che rivoluzionò il mondo!

Venerdì 12 Aprile 2019_04_12
Sabato 13 Aprile 2019_04_13
Compagnia Operà Populaire
WELCOME TO “BURLESQUE”
a crazy musical concert
regia di Stefano Mapelli
Ballerine, cantanti, acrobati e un’orchestra dal vivo in una coloratissima ed eccentrica notte al “Burlesque”

Inoltre da novembre 2018 ad aprile 2019 gli spettacoli de
LA CASA DELLE STORIE
di Elisabetta Milani e Giovanni Lucini
(consultare sul sito originale il calendario delle rappresentazioni)



Fiabe da SpettAttori per bambini e adulti da 6 a 96 anni nel foyer del teatro
Teatro della Luna, Mediolanum Forum e PalaLottomatica sono strutture Forumnet
Teatro della Luna via G. di Vittorio, 6 20090 Assago (MI)
http://www.teatrodellaluna.com Infotel 02 4885 77 516

2018_11_20 IL PIANOFORTE, L'ARTE E LA STORIA

Data :20/11/2018
IL PIANOFORTE, L'ARTE E LA STORIA
Sede Politeama 1945
Città: Seveso
Sezione #concertodautunnonews: concerto
Descrizione: Il Polo dell Arti del Politeama 1945 di Seveso
presenta un nuovo imperdibile appuntamento con
Martedì 20 Novembre alle ore Ore 21
IL PIANOFORTE, L'ARTE E LA STORIA
CHOPIN

Una serata speciale dedicata a Fryderyk Chopin
con la giovane pianista di grande talento Gaia Sokoli

Frederik Chopin
Sonata N. 2
Scherzo N.3
Ballata N.4

Un viaggio tra le note del pianoforte e i segreti, le storie e i misteri del grande compositore polacco svelati da Andrea Scarduelli

Biglietti
Intero Euro 15
Ridotto Euro 12
Studenti di ogni grado Euro 5


Per tutti gli amanti del Grande Schermo
il Politeama propone una serie di appuntamenti imperdibili

Animali Fantastici 2
da venerdì 16 novembre

Ti presento Sofia
da venerdì 16 novembre

Lo schiaccianoci e i 4 Regni
Sabato 17 Novembre ore 16:00
Domenica 18 Novembre ore 15:15

Il mistero della casa del tempo
da Mercoledì 31 Ottobre

Gli Incredibili 2
Sabato 17 Novembre ore 16:00

Tutti in piedi
Mercoledì 21 Novembre ore 21:00

e per gli appassionati della musica pop un gradito ritorno

Il colore dei pensieri | Pooh Tribute Band
Venerdì 14 Dicembre ore 21:00

La programmazione completa è disponibile sul sito ufficiale
Contatti:
Indirizzo e-mail : prenotazioni@politeama45.it
Numero di cellulare:
Numero fisso: 0362 500429
Sito Web: www.politeama45.it

2018_11_25 LIEDERIADI Brahms e Rihm

FESTIVAL LIEDERIADI – XIII EDIZIONE
Domenica 25 novembre 2018, ore 15
Palazzina Liberty Dario Fo e Franca Rame
DANZE
J. Brahms
Neueliebesliederwalzer op. 65
Liebesliederwalzer op. 52
W. Rihm
Mehrere kurze Walzer

Il Festival Liederìadi, diretto da Mirko Guadagnini, domenica 25 novembre 2018 alle ore 15 presenta il secondo appuntamento della sua XIII edizione, patrocinata dal Comune di Milano e dalla Regione Lombardia, con sede nella Palazzina Liberty Dario Fo e Franca Rame di Milano, Largo Marinai d’Italia, nell’ambito della stagione 2018/19 di “Palazzina Liberty in Musica”,
un progetto Comune di Milano | Cultura, Area Spettacolo.
Il programma, dal titolo “DANZE”, prevede un viaggio nei valzer per soprano, contralto, tenore, basso e pianoforte a 4 mani composti da Johannes Brahms: si comincia con i Neueliebesliederwalzer op.65 per continuare con i Liebesliederwalzer op. 52, trentatré miniature attraverso cui il compositore parla, al ritmo di valzer,
di tramonti, stelle, usignoli, ruscelli usati come sfondo di scene amorose o come metafora di sentimenti appassionati e emozioni sempre diverse affidati alle voci di Marcella Orsatti (soprano), Alessandra Visentin (contralto), Mirko Guadagnini (tenore) e Sergio Foresti (basso) accompagnati al pianoforte dalle quattro mani di Davide Cabassi e Tatiana Larionova.
Estremamente duttile è il modo con cui Brahms tratta le quattro voci, con effetti timbrici diversificati e momentanee emersioni solistiche, specie nei Neueliebeslieder il cui ultimo brano è un appello alle Muse, le sole in grado di lenire le sofferenze d’amore, lasciando trasparire quella funzione consolatoria dell’arte che tanta parte riveste nella poetica di Brahms.
Saranno poi le mani di Davide Cabassi e Tatiana Larionova a eseguire al pianoforte i Mehrere kurze Walzer di Wolfgang Rihm, compositore tra i più influenti della scena contemporanea. Sono diciannove brevissimi omaggi al valzer, scritti in un arco di tempo vastissimo: quasi dieci anni, dal 1979 al 1988.

BIGLIETTERIA VIVATICKET
Ingresso 15 euro
https://www.vivaticket.it/…/festival-liederiadi-danze/122301
CONTATTI
Direzione artistica – Mirko Guadagnini
liederiadi@libero.it - +39 347 4413955
Management - Ilaria Molinari
Tel. +39 347 4202137

COMUNE DI MILANO | CULTURA, Area Spettacolo
Palazzina Liberty in Musica
T. +39 02 884 62330

2018_12_01 Incontro con Paolo Fresu ore 17,00

Aggiungi didascalia
Data :01/12/2018
Incontro con Paolo Fresu ore 17,00
Sede Ridotto del Teatro Cagnoni
Città: Vigevano
Sezione #concertodautunnonews: conferenza
Descrizione: Gli Amici del Teatro Cagnoni organizzano un incontro con PAOLO FRESU per la presentazione del suo nuovo spettacolo. Sarà l'occasione di incontrare con Paolo Fresu, protagonista dello spettacolo Tempo di Chet. La versione di Chet Baker.
L'incontro sarà condotto da Grazia Sampietro.
L'evento si terrà presso il Ridotto del teatro Cagnoni, sabato 1 dicembre alle ore 17.00.

2018_11_23 SENZA FRANCOBOLLO

Data :23/11/2018
SENZA FRANCOBOLLO
Sede Centro Culturale di Milano - Largo Corsia dei Servi, 4
Città: Milano
Sezione #concertodautunnonews: concerto
Descrizione: Venerdì 23 Novembre 2018_11_23
Sabato 24 Novembre 2018_11_24
Domenica 25 Novembre 2018_11_25
Allo Spazio Banterle andrà in scena Senza francobollo, segnalo inoltre che a seguito della replica di sabato 24 novembre è stato organizzato un importante incontro con l'associazione clinicaMENTE.
SENZA FRANCOBOLLO
Liberamente ispirato a "Oscar e la dama in rosa" di Eric Emmanuel Schmitt
con Valerio Bongiorno, Sara Cicenia
testo e regia Riccardo Colombini
spettacolo vincitore di Tagad'Off 2015 – Festival di Nuova Drammaturgia Lombarda di
Residenza Teatrale Ilinxarium/Ilinx Teatro
in collaborazione con clinicaMENTE
In occasione della Giornata internazionale per i diritti dell'infanzia e dell'adolescenza, Senza francobollo torna allo Spazio Banterle. Uno luogo sospeso, sommerso di lettere, e due personaggi: postini o custodi di sogni e dilemmi. Una strana lettera: "Da Mario a Dio". Mario è un bambino, sta morendo e scrive a Dio per porre domande innocenti e disarmanti: di che colore è la morte? che profumo ha? che musica si sente? Ai due postini non resta che rispondere. Ma come si può fingersi Dio? E chi è davvero Dio? Ne nasce un sottile dialogo che si fa gioco per Mario e i due postini: narrare la vita, immaginando di vivere ciascun giorno come se fossero dieci anni. Gioie, sconfitte, amori, dolori: il mosaico di un'esistenza forse non straordinaria ma di certo unica, come ogni vita in questo mondo.

Sabato 24 novembre dopo lo spettacolo
INCONTRO: LE PAROLE CHE NON CI SIAMO DETTI
Uso del tempo, un tempo che non torna più. Dire la verità, ingaggiarsi nel ruolo del genitore forte, speciale, negando insicurezze, fragilità e emozioni.
"[…] darei, farei qualsiasi cosa per avere un ora, un giorno per poterci dire quanta paura avevamo della tua malattia e della morte. Della rabbia, ingiustizia e impotenza che sentivamo perché eri un bambino che voleva fare: l'attore, gli spettacolini, il dottore, il cantante rock e raccontare le barzellette. Perdonami per tutte le parole, emozioni che non ti ho permesso e non mi sono permessa. (Dalla lettera aperta al figlio di Elisabetta Ciaccia)

Incontro con Elisabetta Ciaccia, responsabile del progetto "PSICOLOGO IN HOSPITAL KIDS" dell'Associazione clinicaMENTE presso la Clinica pediatrica De Marchi, Fondazione IRCCS Ca' Granda Ospedale Maggiore Policlinico di Milano. Il progetto, nato a luglio 2016, ha l'obiettivo di creare uno spazio psicologico con professionisti all'interno della Clinica rivolto ai genitori, ai piccoli pazienti e agli operatori. L'aiuto psicologico servirà a sostenere i genitori nei momenti critici della malattia, cercando di mitigare paura, smarrimento e allo stesso tempo favorire l'accettazione e comprensione della diagnosi e la cooperazione durante la terapia. Gli operatori potranno avvalersi dello spazio psicologico per essere supportati in situazioni di stress e fatica emotiva come la perdita di un bambino chiedendo incontri individuali e di gruppo.
Contatti: INFO SPAZIO BANTERLE

ORARIO SPETTACOLO
Venerdì ore 20.30
Sabato ore 19.30
Domenica ore 16.30

PREZZI BIGLIETTI
Intero 12,00 euro
Ridotto 7,00 euro (under 35, over 65, convenzionati e studenti di teatro)
Info convenzioni su www.incamminati.it

DOVE ACQUISTARE
Online su www.vivaticket.it
In tutti i punti vendita Vivaticket
Presso Spazio Banterle negli orari di biglietteria (nei giorni di spettacolo): venerdì 18.00-20.30 / sabato 17.00-19.30 / domenica 14.30-16.30.

PRENOTAZIONI
Preferibilmente scrivendo una mail a biglietteria@incamminati.it
Lasciando un messaggio telefonico o inviando un sms al numero 3482656879, cui seguirà conferma della prenotazione
I biglietti prenotati e non ancora pagati devono essere ritirati entro mezz'ora prima dell'inizio dello spettacolo.

CONTATTI
Spazio Banterle (Centro Culturale di Milano - Largo Corsia dei Servi, 4)
M1 (San Babila) - M1, M3 (Duomo)
Bus 54, 60, 61, 73, 84
Tram 15, 23
Indirizzo e-mail :
Numero di cellulare:
Numero fisso:
Sito Web: www.incamminati.it

2018_11_26 INNER_SPACES 50° anniversario di 2001 Odissea nello spazio

San Fedele Musica e Plunge presentano
INNER_SPACES identità sonore elettroniche
Cin'Acusmonium
Lunedì 26 novembre 2018
Auditorium San Fedele – Milano
Proiezione acusmatica per il 50° anniversario di 
2001: Odissea nello spazio di Stanley Kubrick
ore 19 - Lezione - La musica elettronica
Musica del suono, Denis Dufour
a cura di Giovanni Cospito – Conservatorio di Milano
Ingresso Libero
Ore 20.30 - Proiezione acusmantica
San Fedele Musica e San Fedele Cinema, nell’ambito della rassegna INNER_SPACES, sono lieti di presentare "2001: Odissea nello spazio" di Stanley Kubrick. Ritorna a grande richiesta la proiezione spazializzata con i 50 altoparlanti dell’Acusmonium SATOR di San Fedele questa volta con la nuova copia restaurata in occasione del 50° anniversario del grande classico del cinema di fantascienza.
In collaborazione con San Fedele Cinema
Ingressi: € 4 studenti / € 7 intero

venerdì 23 novembre ore 18:30
Luigi Nono e l’avventura di "Musica Manifesto N.1"
L'Archivio Storico Ricordi e San Fedele Musica presentano un incontro di approfondimento dedicato a Musica Manifesto N.1 di Luigi Nono, in occasione del lancio della prima ristampa del disco a cura di Die Schachtel.
Ingresso libero fino a esaurimento posti.
Nell'ambito di Milano Music Week.

info e prevendite:
Biglietteria Auditorium lun-ven 10 / 12.30 – 14 / 18
tel.0286352231- Auditorium San Fedele Milano, Via Hoepli 3 /b

2018_11_20 Alessandro Taverna pianoforte alla Società del Quartetto di Milano

Data :20/11/2018
Alessandro Taverna pianoforte alla Società del Quartetto di Milano
Sede SALA VERDI DEL CONSERVATORIO
Città: Milano
Sezione #concertodautunnonews: concerto
Descrizione: martedì 20 novembre 2018, ore 20,30
Alessandro Taverna pianoforte

Chopin - Barcarola in fa diesis maggiore op. 60
- Grande valse brillante in la bemolle maggiore op. 34 n. 1
- Valzer in do diesis minore op. 64 n. 2
- Grande valse brillante in la bemolle maggiore op. 42
- Valzer in re bemolle maggiore op. 64 n. 1
- Ballata n. 4 in fa minore op. 52
- Scherzo n. 3 in do diesis minore op. 39
Brahms - Danze ungheresi n. 1, 7, 4, 6, 8 e 5
- Variazioni su un tema di Paganini op. 35
Contatti: Società del Quartetto di Milano
Indirizzo e-mail : info@quartettomilano.it
Numero di cellulare:
Numero fisso: +39 02 795393
Sito Web:

2018_11_24 MARIPOSAS

Data :24/11/2018
MARIPOSAS
Sede Sala Civica - via Verri
Città: BIASSONO
Sezione #concertodautunnonews: concerto
Descrizione: SABATO 24 NOVEMBRE 2018 - ore 21.00
COMUNE di BIASSONO - Sala Civica - via Verri
COMUNE DI BIASSONO Assessorato alla Cultura
presenta
Teatro dell'Aleph e Compagnia Teatrale "Le Chimere"
MARIPOSAS
- Regia di Giovanni Moleri -
Giornata internazionale contro la violenza sulle donne
INGRESSO GRATUITO
Info: Ufficio Cultura Biblioteca Museo - Biassono

Contatti:
Indirizzo e-mail : teatro.aleph@teatroaleph.it
Numero di cellulare: 0396 020270
Numero fisso: 039 2201043
Sito Web:

2018_11_22 Mendelssohn e Saint-Saëns in programma al Dal Verme

Giovedì 22 novembre 2018_11_22 ore 20.00
Sabato 24 novembre 2018_11_24 ore 17.00
Teatro Dal Verme Via San Giovanni sul Muro 2 – Milano
74ª STAGIONE SINFONICA
ORCHESTRA I POMERIGGI MUSICALI
Ritratti d’Autore
Mendelssohn Ruy Blas, ouverture, op. 95
Saint-Saëns Concerto per violoncello e orchestra n. 1, in la minore, op. 33
Mendelssohn Sinfonia n. 1, in do minore, op. 11
Violoncello: Pietro Nappi
Filarmonica Arturo Toscanini di Parma
Direttore: Alpesh Chauhan

Giovedì 22 novembre, alle ore 20:00, e, in replica, sabato 24 novembre ottobre, alle ore 17:00, torna ospite sul podio del Teatro Dal Verme il talento di Alpesh Chauhan. Direttore dall’incredibile gesto, preparato quanto esigente, e dotato di un’eccezionale maestria, Il M° Chauhan è salito all’attenzione di tutti in Italia, pubblico e critica, nel marzo 2017, quando per la prima volta ha guidato I Pomeriggi Musicali.
Si presenta ora alla guida della formazione di cui è Direttore Principale dalla stagione scorsa: la Filarmonica Arturo Toscanini di Parma – ospite per la prima volta all’interno della stagione dei Pomeriggi Musicali – con la quale eseguirà l’ouverture Ruy Blas e la Sinfonia n. 1 di Mendelssohn.
In questa serata, inoltre, il M° Chauhan dividerà il palco con Pietro Nappi, talento sardo del violoncello, il quale sarà impegnato nel Concerto n. 1 per violoncello e orchestra di Saint-Saëns.
Biglietteria TicketOne - Teatro Dal Verme
Via San Giovanni Sul Muro, 2 – 20121 Milano
Tel. 02 87.905.201 - dal martedì al sabato dalle 11.00 alle 19.00
www.ipomeriggi.it www.ipomeriggi.it/facebook www.ipomeriggi.it/youtube
Biglietteria on-line: www.ticketone.it

2018_11_25 Musical, Maestro! concerto di SONG onlus al Teatro Dal Verme

Domenica 25 novembre alle 17 ci aspetta un nuovo, travolgente concerto di SONG onlus al Teatro Dal Verme con 150 piccoli musicisti e coristi: Musical, Maestro!
L'evento benefico, in favore dell’Associazione Amici del Policlinico e della Mangiagalli Donatori di Sangue Onlus, vedrà protagonisti la PYO-Pasquinelli Young Orchestra e il Coro SONG insieme a I Piccoli Musici Estensi e I Polli(ci)ni del Conservatorio di Padova.
Il programma si ispira alle danze e al Musical in omaggio a Leonard Bernstein nel centenario della nascita. Sarà un pomeriggio frizzante, con brani famosi dal Barocco al Novecento, pensato per esprimere la gioia e l’allegria del fare musica insieme.
PROMOZIONE BIGLIETTI: 1 Adulto € 15 (+ prevendita) + 1 Bambino OMAGGIO
disponibili su www.ticketone.it e nei punti vendita TicketOne.

2018_12_04 Dialoghi di Pace 2018 - Migranti e rifugiati: uomini e donne in cerca di pace


Data :04/12/2018
Dialoghi di Pace 2018 - Migranti e rifugiati: uomini e donne in cerca di pace
Sede Chiesa di Sant'Angelo
Città: Milano

Descrizione: In versione a sola voce, chitarra e armonica, Massimo Priviero arricchisce con il rock delle sue canzoni i Dialoghi di Pace: lettura a più voci del messaggio di papa Francesco per la giornata mondiale della pace 2018 dedicato ai migranti (più info: www.rudyz.net/dialoghi).
Tema affrontato da Massimo nel disco "All'Italia", particolarmente affine ai testi letti durante la serata.
Fra questi anche scritti da San Francesco e dalle lettere di Santa Francesca Saverio Cabrini: protettrice dei migranti a inizio Novecento.
Il tutto in un luogo particolarmente adatto ad un'iniziativa con questa valenza spirituale per credenti e per chi non ha alcun riferimento religioso: la chiesa francescana di Sant'Angelo a Milano con i suoi affreschi che verranno brevemente illustrati al termine dell'evento.
Poi tutti in chiostro per il "Brindisi ecologico per la pace": portare con sé un bicchiere NON usa e getta (e lasciare a casa il telefonino).

ALTRE INFO ...
Contatti: Giovanni Guzzi sanpioxc@gmail.com
Indirizzo e-mail : sanpioxc@gmail.com
Sito Web: www.rudyz.net/dialoghi

2018_10_26 Wayne Marshall dirige laVerdi in brani che evocano l'acqua in musica

Venerdì 26 ottobre 2018_10_26, ore 20.00
Domenica 28 ottobre 2018_10_28, ore 16.00
Auditorium di Milano, largo Mahler
Stagione Sinfonica 2018/19
L’acqua in musica  
Wayne Marshall torna a Milano
per guidarci tra i mari e i fiumi della musica europea
Bedřich Smetana "La Moldava" da "Má vlast" (La mia patria)
Benjamin Britten "Four Sea Interludes" (Quattro interludi marini) da "Peter Grimes"
Alexandr Zemlinsky "Die Seejungfrau" (La Sirenetta)
Orchestra Sinfonica di Milano Giuseppe Verdi
Direttore Wayne Marshall

L’acqua come simbolo di una nazione e della sua cultura, come custode di memorie e di dolori, come universo fiabesco abitato da magiche creature. Per il suo graditissimo ritorno in Auditorium, il direttore e organista inglese Wayne Marshall (direttore principale ospite della Orchestra Sinfonica di Milano Giuseppe Verdi) guiderà il pubblico attraverso i mari e i fiumi della musica europea in un’antologia di capolavori sinfonici che nell’acqua hanno trovato la loro fonte di ispirazione. Si parte dalla Boemia, con un viaggio lungo il corso della Moldava insieme a Bedřich Smetana che al grande fiume che percorre la sua patria ha dedicato un ciclo di sei poemi raccolti sotto il titolo di “Ma Vlast” (La mia patria) e di cui verrà eseguito “La Moldava”. Dal fiume si scorrerà poi fino al mare dell’inglese Benjamin Britten, che è nato davanti al mare e che nei suoi Quattro interludi marini (da “Peter Grimes”) evoca in maniera struggente il suono e i colori della “sua” costa del Suffolk.
Il viaggio musicale si conclude con “La Sirenetta” dell’austriaco Alexander von Zemlinsky che ci ha lasciato una fra le più belle interpretazioni in musica di questo seducente tema poetico, ma anche tra le meno conosciute. La storia della protagonista della favola di Andersen si colora così di sfumature inedite e affascinanti, tutte da riscoprire insieme all’Orchestra Verdi e al Maestro Marshall.

(Biglietti: Serie Verdi euro 36,00/16,00; info e prenotazioni: Auditorium di Milano Fondazione Cariplo, largo Mahler, orari apertura: mar – dom ore 14.30/19.00, tel. 02.83389401/2/3; on line:  www.laverdi.org o www.vivaticket.it ).


Programma:
Bedřich Smetana "La Moldava" da "Má Vlast" (La mia patria)
Il poema sinfonico “La mia patria” propone un viaggio attraverso la Boemia, lungo il corso della Moldava, fiume che ne lambisce i luoghi storici e che assurge a immagine di un popolo, grandioso simbolo di tradizione e coscienza nazionalista.
“La Moldava” fa parte di questo vasto ciclo di sei poemi sinfonici composti tra il 1874 e il 1879, anni segnati dall’incalzante sordità che contribuì all’instabilità psichica di Smetana
I sei poemi, raccolti sotto il titolo di Mà Vlast sono legati tra loro sia dal punto di vista programmatico-culturale (tutti e sei celebrano la storia, la mitologia e la terra ceca) sia dal punto di vista musicale.
A questo proposito scrive il musicologo Alfred Einstein: “mai un paese nel suo carattere nella sua natura nei suoi episodi storici suscitanti eroismi o ispiranti riverenza, fu più glorificato di quanto sia stato la Boemia in questo ciclo. Secondo il programma apposto dallo stesso Smetana alla prima edizione della partitura, la composizione descrive il corso della Moldava a partire dalle sue due sorgenti, una fredda, l’altra calda; le due si combinano a formare un unico flusso che si allarga gradualmente e scorre attraverso boschi e prati oltre villaggi dove i contadini festeggiano; al chiaro di luna le ninfe d’acqua danzano nelle sue profondità: sullo sfondo superbi castelli e palazzi svettano all’orizzonte. La Moldava precipita nelle rapide di San Giovanni; poi, fiume vasto e nobile, scorre verso Praga. Appare il castello di Vyserhad e passandogli maestosamente oltre, il fiume si perde in lontananza.”

Benjamin Britten "Four Sea Interludes" (Quattro interludi marini) da "Peter Grimes"
Benjamin Britten (Lowestoft, 22 novembre 1913 - Aldeburgh, 4 dicembre 1976) è nato davanti al mare, che ha raccolto anche il suo ultimo respiro; il mare per lui era l’essenza stessa dell’esistenza. Quando, allo scoppio della guerra il compositore - da pacifista convinto- si rifugiò in California, scoprì per caso la lirica di George Crabbe, un poeta del primo Ottocento anche lui originario del Suffolk. Britten trovò nei versi melanconici di The Borough ambientato in un borgo di pescatori (Aldeburgh), un microcosmo che racchiudeva l'infinito teatro delle passioni umane. Nella cupa storia del pescatore Peter Grimese gli trova il soggetto adatto per esprimere la durezza della propria condizione di pacifista e omosessuale. L'opera, scritta per la maggior parte nel 1944, dopo il ritorno in patria, venne rappresentata l'anno seguente con successo strepitoso da una compagnia di giovani entusiasti, in una Londra ancora ridotta in macerie ma vittoriosa.
In Peter Grimes la natura prende vita in maniera possente, ma rimane sempre indifferente al destino dell'uomo. Il mare, protagonista segreto dell'opera, non partecipa alla tragedia di Peter Grimes. Quest'autonomia si riflette anche nella drammaturgia musicale dell'opera di Britten, che trasse dalla partitura due lavori da concerto, tra cui Four Sea Interludes.

Alexandr Zemlinsky "Die Seejungfrau" (La Sirenetta)
Alexander von Zemlinsky (Vienna 14 ottobre 1871 – New York 15 marzo 1942) ci ha lasciato una tra le più belle interpretazioni in musica di questo seducente tema poetico, ispirato a una delle più celebri fiabe dell’intera tradizione occidentale: la Sirenetta di Hans Christian Andersen. Scritta nel 1902 in tre movimenti e pensata come vero e proprio poema sinfonico, l’opera fu rappresentata per la prima volta  il 25 gennaio 2005 a Vienna in coppia con un’altra prestigiosa prima assoluta, quella del “Pelleas und Melisande” del suo amico e cognato  Arnold Schönberg, che la diresse. La composizione non fu accolta bene dai critici dell’epoca. Alma Mahler, moglie di Gustav ad esempio scrive: “Zemlinksy nonostante una quantità di piccole trovate deliziose e nonostante il suo immenso sapere non è all’altezza di Schönberg.”  Dopo quell’esecuzione la composizione fu “dimenticata” anche dal suo stesso autore e passarono ottant’anni prima che venisse riscoperta.  Il manoscritto fu smembrato e parzialmente ritenuto perduto fino alla fine degli anni ’70, quando al ritrovamento seguirono la prima ripresa moderna (nel 1984) e le successive incisioni di James Conlon e Riccardo Chailly. Così quest’opera è diventata nel giro di pochissimo tempo uno dei lavori più conosciuti e apprezzati di Zemlinsky e considerato lavoro di punta dell’art nouveau musicale. Fantastico, perfettamente coeso, ricco di immagini eleganti e suggestive e strumentato con uno spiccato talento per le sfumature, il brano rivela una straordinaria ricchezza di temi memorabili, destinati a fare colpo su tutti gli ascoltatori.

2018_12_02 Domenica mattina con Beethoven al MAC

Domenica 2 dicembre 2018, ore 11.00
M.A.C. Piazza Tito Lucrezio Caro, 1 - Milano             
Musica da Camera 2018/19
Domenica mattina con Beethoven 
Al MAC con Domenico Nordio e i Solisti de laVerdi

Ludwig van Beethoven
Trio per archi n. 1 in Sol maggiore op. 9
Settimino per violino, viola, violoncello, contrabbasso, clarinetto, fagotto e corno in Mi bemolle maggiore op. 20

Domenico Nordio e “I Solisti de La Verdi”
Violino I  Domenico Nordio
Viole  Gabriele Mugnai
Violoncelli  Mario Shirai Grigolato
Contrabbasso  Michele Sciandra
Clarinetto  Raffaella Ciapponi
Fagotto  Andrea Magnani
Corno Sandro Ceccarelli

Secondo appuntamento con il violinista Domenico Nordio (artista residente de laVerdi) che sul palco del MAC (Piazza Tito Lucrezio Caro, 1) si esibisce insieme ai solisti dell’Orchestra Verdi in un programma dedicato a due composizioni cameristiche di Beethoven. In apertura il primo dei tre trii per archi composti tra il 1796 ed il 1798, considerati tra le opere più interessanti del primo periodo del compositore e raramente eseguiti. A seguire il “Settimino op.20”, forse il lavoro più compiuto e perfetto del Beethoven “settecentesco” con sette strumenti affidati, oltre a Nordio, alle prime parti dell’Orchestra Verdi. Una domenica mattina di grande musica (2 dicembre, ore 11.00) nello spazio raccolto del M.A.C. Piazza Tito Lucrezio Caro, 1 - Milano

Programma:
Ludwig van Beethoven Trio per archi n. 1 in Sol maggiore op. 9
Il Trio di Beethoven è il primo di un gruppo di tre, pubblicati nel 1798 con il numero d'opera 9 ma scritti nel 1797, anno in cui erano stati composti, tra l'altro, il primo Concerto per pianoforte e i due Quintetti op. 4 e op. 16. Qualche anno prima Beethoven aveva già sperimentato il Trio d'archi con l'op. 3. Questo e il gruppo suddetto costituiscono le uniche opere del genere del catalogo beethoveniano.
L'opera 9 è dedicata al «primo mecenate della sua musa», conte Browne, e designata dall'autore stesso, senza perifrasi, la migliore delle sue opere. Generalmente gli studiosi, tra essi il Prod'homme, riserbano soprattutto al terzo di questi Trii la piena qualifica di «beethoveniano», mentre a proposito del primo si parla, spesso di impronta mozartiana,

Ludwig van Beethoven Settimino per violino, viola, violoncello, contrabbasso, clarinetto, fagotto e corno in Mi bemolle maggiore op. 20
Il “Settimino op. 20” è considerato un capolavoro del genere cameristico della musica d’intrattenimento. Beethoven si applicò alla composizione fra la fine del 1799 e l’inizio del 1800; dopo una esecuzione privata in casa del principe Karl Philipp Schwarzenberg, la prima esecuzione pubblica ebbe luogo il 2 aprile 1800 presso il Burgtheater di Vienna, nel corso di un concerto organizzato dal compositore a proprio beneficio. Il Settimino ottenne subito grande successo e una grande celebrità fin dalla sua prima esecuzione.
Straordinaria fu la diffusione editoriale della composizione, più che nella veste originale nelle numerose trascrizioni, autorizzate e non. L’edizione a stampa fu realizzata in parti staccate dall’editore Hoffmeister nel 1802; e già allora Beethoven raccomandò all’editore di realizzare una trascrizione per quintetto con flauto, destinata al mercato dei dilettanti, che ne fecero già proposta al compositore. In seguito fu lo stesso autore a realizzare una trascrizione per pianoforte, clarinetto (o violino) e violoncello, dedicata al suo medico personale, Johann Adam Schmidt, e pubblicata nel 1805 a Vienna dal Bureau d’arts et d’industrie come op. 38.  Spunti tematici della partitura furono ripresi da compositori come Bellini e Donizetti in partiture come Norma e La Favorita. Ancora Wagner in una sua novella giovanile (“Una visita a Beethoven”) descrisse una scena di musicanti girovaghi che eseguivano il Settimino in aperta campagna.
 Il Settimino, infatti, è forse il lavoro più compiuto e perfetto del Beethoven “settecentesco”, che risponde in pieno a tutti i criteri della musica di “intrattenimento”, finalizzato a conquistare quel successo di pubblico di cui l’ingrato compositore, immemore dei non disprezzabili guadagni dovuti al brano, si lamentava.

La sede dei concerti è il M.A.C. in piazza Tito Lucrezio Caro, 1. Milano.
I Biglietti (euro 20,00/10,00) si possono acquistare nei giorni precedenti in Auditorium oppure, la mattina stessa del concerto, direttamente al M.A.C.
info e prenotazioni: Auditorium di Milano Fondazione Cariplo, largo Mahler, orari apertura: mar/dom, ore 10.00/19.00, tel. 02.83389401; on line: www.laverdi.org o www.vivaticket.it ).

2018_12_01 Fabrizio Dorsi dirige laVerdi in Mozart e Salieri

Sabato 1 dicembre 2018, ore 16.00
Auditorium di Milano, largo Mahler
Crescendo in musica 2018/19
A proposito di Amadeus
Mozart e Salieri: amici e rivali
Programma:
Antonio Salieri
Sinfonia in re “Veneziana”
Wolfgang Amadeus Mozart
Ouverture da Don Giovanni
Sinfonia n.35 in Re maggiore Haffner
Orchestra Sinfonica di Milano Giuseppe Verdi
Testo Roberto Iovino
Riduzione e adattamento Nicola Cavallari
Attore Nicola Cavallari
Direttore Fabrizio Dorsi  

Il rapporto fra il giovane Wolfgang Amadeus Mozart e il suo Maestro Antonio Salieri ha ispirato una vasta letteratura, attratta dalla contrapposizione tra la genialità del giovane prodigio austriaco e il musicista italiano molto apprezzato alla corte viennese.  Secondo una tradizione originata da chiacchiere messe in giro già dai contemporanei, infatti, Salieri sarebbe stato tremendamente invidioso del giovane compositore, arrivando addirittura a nutrire nei suoi confronti istinti omicidi. “A proposito di Amadeus” riprende questa contrapposizione come spunto per ascoltare la musica di entrambi i compositori. In questo adattamento dello spettacolo ideato da Nicola Cavallari sarà lo stesso attore-autore a condurre il giovane pubblico dell’Auditorium alla scoperta della musica di questi due grandi personaggi attraverso il racconto delle loro straordinarie vite raccontate in modo divertente e coinvolgente, come sempre accede nei concerti del “Crescendo in musica”. Un’occasione anche per fare un salto nel tempo in cui visse Mozart e scoprirne la sua arte e umanità. Mentre Antonio Salieri, che si presenta al pubblico del nostro tempo approfittando di una “licenza” accordatagli nell’al di là da Bach e Palestrina, è un ometto simpatico, intimamente diviso fra l’odio e l’ammirazione per il più giovane rivale.
Biglietti: bambini fino a 14 anni euro 7,50; adulti euro 15,00. Abbonamenti a 5/10 concerti a partire da euro 30,00

Info e prenotazioni: Auditorium di Milano Fondazione Cariplo, largo Mahler, orari apertura: mar/dom ore 10.00/19.00, tel. 02.83389401/2; on line: www.laverdi.org, www.vivaticket.it )

Il Progetto Educational, di cui la rassegna Crescendo in Musica fa parte, patrocinato dal Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca e dall’Ufficio Scolastico Regionale per la Lombardia, prosegue per il ventesimo anno consecutivo nell’intento di incentivare l’arte dell’ascolto. Un’arte che è alla base non solo della comprensione del linguaggio musicale, ma di qualsiasi processo educativo. Il progetto nasce con lo scopo di far vivere la musica come espressione culturale della società moderna, di integrare la formazione scolastica, di far apprezzare sia la musica sinfonica che ogni altro genere musicale senza barriere ideologiche, utilizzando il linguaggio universale quale strumento di integrazione. Il Progetto Educational si rivolge agli alunni delle scuole di ogni ordine e grado con un programma articolato in percorsi modulati in funzione delle diverse fasce di età, nell’ambito di un repertorio musicale di altissimo livello che la Fondazione con i suoi 25 anni di storia, è in grado di garantire.

2018_11_29 Čajkovskij torna in Auditorium con Patrick Fournillier a capo de laVerdi

La magia dello Schiaccianoci, Il celebre capolavoro di Čajkovskij torna in Auditorium con Patrick Fournillier
Giovedì 29 novembre 2018_11_29, ore 20.30
Venerdì 30 novembre 2018_11_30, ore 20.00 
Domenica 2 dicembre 2018_12_02, ore 16.00 
Auditorium di Milano, largo Mahler
Stagione Sinfonica 2018-2019
Petr Il'ič Čajkovskij Lo Schiaccianoci
Orchestra Sinfonica di Milano Giuseppe Verdi
Coro di Voci Bianche de laVerdi
Maestro Coro Voci Bianche Maria Teresa Tramontin
Direttore Patrick Fournillier

Patrick Fournillier, che dell’Orchestra Verdi è Direttore principale Ospite, torna in Auditorium con un capolavoro di Čajkovskij, la musica composta per il balletto “Lo Schiaccianoci”
Il capolavoro di Čajkovskij, interpretato e rivisitato nelle più diverse forme e linguaggi fin dalla sua prima trionfale esecuzione nel dicembre del 1892, verrà eseguito nella sua forma integrale dall’Orchestra Sinfonica Giuseppe Verdi di Milano diretta dal Maestro Fournillier  insieme al Coro di Voci Bianche de laVerdi diretto dal Maestro Maria Teresa Tramontin. Sarà per il pubblico dell’Auditorium un’occasione unica per rivivere la magia della musica di un balletto senza tempo, un capolavoro che, nella sua fantasia e immediatezza, ha fatto sognare intere generazioni. Lo Schiaccianoci infatti (che in Italia ha debuttato nel 1938) è divenuto in breve tempo un balletto popolarissimo, visto come una specie di fiaba gioiosa dedicata all’infanzia. Concentrarsi solo sulla parte musicale sarà anche un modo, per il pubblico, di scoprire la profondità del messaggio musicale di  Čajkovskij, un’esperienza unica da non perdere.

Programma
Composta tra il febbraio del 1891 e l’aprile del 1892, Lo Schiaccianoci fu messa in scena per la prima volta al Teatro Marinskij di Pietroburgo il 6 dicembre del 1892. Il balletto, nato dall`incontro tra Marius Petipa, autore del libretto, e il genio musicale di Piotr Ilic Ciajkovskij è diviso in due atti e tre quadri e si sviluppa attraverso tre motivi narrativi in un crescendo spettacolare che culmina in un momento di supremo romanticismo con l’apoteosi dell’amore e delle nozze. La trama, tratta da una favola di E.T.A. Hoffmann (“Schiaccianoci e il Re dei Topi”) e reinterpretata in Francia da Alexandre Dumas, narra la storia del sogno di Clara (o, secondo altre versioni, di Masha, diminutivo russo di Maria). È la sera della vigilia di Natale; fra i regali che la bambina trova sotto l’albero c’è uno schiaccianoci a forma di soldatino, che animandosi danzerà con lei, sconfiggendo l’esercito dei topi e guidandola nel castello dei dolci. Tra i momenti più celebrati di questo balletto tardo-romanico, la scena dei fiocchi di neve e le danze di divertissement, ispirate alle danze tradizionali spagnole, arabe, cinesi e russe. Fu nella versione di Dumas che il racconto arrivò nelle mani del coreografo  Marius Petipa, il coreografo dei Teatri Imperiali russi a fine ‘800, che ne esaltò lo spirito magico-favolistico eliminando gli elementi psicologici più inquietanti. La partitura sonora composta da Čajkovskij è stata utilizzata nella coreografia di Lev Ivanov, successore di Petipa e  presentata per la prima volta nel dicembre 1892 al Teatro Mariinskij di San Pietroburgo. Nel 1934 ci fu il debutto europeo del balletto al Sandler’s Wells di Londra e alla Scala di Milano la prima rappresentazione risale al 1938. Una delle versioni più caratteristiche fu quella di George Balanchine per il New York City Ballet che nel 1954 divise per la prima volta il balletto in due parti, la realtà e il sogno. "Lo schiaccianoci", insieme a "La bella addormentata" e al "Lago dei cigni" è uno dei capisaldi della letteratura musicale per balletto. Čajkovskij, infatti, oltre che uno dei massimi compositori  di tutti i tempi, è anche considerato uno dei padri del balletto classico: la musica da lui dedicata al balletto è sempre stata scritta tenendo ben presente le esigenze coreografiche, lasciandosi influenzare dalle necessità ritmiche dei ballerini.

giovedì 29 novembre 2018 ore 18.00 
Auditorium di Milano - Foyer della balconata
Iniziative culturali
Dalla Russia con amore.
Vladimir Delman e Čajkovskij
Relatori: Angelo Foletto - Fausto Malcovati
Il programma del concerto, con l'esecuzione integrale de Lo Schiaccianoci, è l'occasione per una rievocazione biografica e critica dopo quella musicale di Vladimir Delman, che in Čajkovskij ebbe uno dei suoi musicisti d'elezione e con la Serenata per archi inaugurò nel 1933 i concerti de laVerdi.
Ingresso libero

Biglietti serie Verdi: euro 25,00/17,50; Info e prenotazioni: Auditorium di Milano Fondazione Cariplo, largo Mahler; orari apertura: mar/dom, ore 10.00/ 19.00. Tel. 02.83389401/2/3, www.laverdi.org  www.vivaticket.it.

2018_11_23 VISIONI di e con SERGIO SGRILLI al ECOTEATRO

ECOTEATRO  La sala ex Cinema Orione - Teatro di Milano riapre i battenti e diventa EcoTeatro, il primo teatro milanese gestito con modalità ecosostenibili. Una scelta responsabile per rispettare l'ambiente e migliorare la qualità della vita. Prosa, lirica, musical, cabaret, concerti... visita il sito web e scopri i prossimi spettacoli e il nuovo progetto artistico ambientale.
Venerdì  23 NOVEMBRE alle ore 20,45
VISIONI 
di e con SERGIO SGRILLI
Arriva a teatro dopo i successi televisivi di Zelig il cabarettista, attore e musicista Sergio Sgrilli. Un microfono e una chitarra danno voce a pensieri, paure, dubbi e riflessioni di un uomo che viaggia nell’universo dell’amore. Storie diverse s’intersecano nella sua mente che rilegge le varie figure femminili incontrate, sognate, vissute. Quadri, immagini, “VISIONI” in cui oltre a consolidare la verve comica di Sgrilli, vengono mostrati al pubblico il suo lato introspettivo e le sue doti attoriali. Lo spettatore ha la possibilità di pensare, commuoversi e ridere allo stesso tempo, di viaggiare restando nello stesso luogo.
Potete acquistare dal sito del teatro www.ecoteatro.it  oppure direttamente al seguente link:
https://toptix1.mioticket.it/EcoTeatro/it-CH/shows/visioni/events
In alternativa potete rivolgervi in biglietteria. L'orario di apertura  è da giovedì a sabato dalle 15 alle 19. Il telefono è 02 82773651

ECOTEATRO
ex Teatro di Milano - Cinema Orione Via Fezzan 11 -  20146 Milano  Tel 02 82773651

2018_11_22 LAGANÀ AL PIANO PER IL CONCERTO DI MOZART

Data :22/11/2018
LAGANÀ AL PIANO PER IL CONCERTO DI MOZART
Sede Milano
Città: Magazzino Musica via Francesco Soave 3
Sezione #concertodautunnonews: concerto
Descrizione: Ruggero Laganà, pianoforte
giovedì 22 novembre | h 19.30

Ed eccoci alla quarta tappa dell'ambizioso progetto che prevede l'esecuzione integrale, a MaMu, dei concerti di Mozart per pianoforte. Questa sera ascolteremo il concerto KV415 in Do maggiore nella versione per piano e archi, interpretazione solistica di Ruggero Laganà, accompagnato dal MaMu ensemble. «Questi concerti sono un giusto mezzo fra il troppo facile e il troppo difficile; sono assai brillanti, piacevoli a udirsi e naturali, senza essere banali. Qua e là vi sono spunti apprezzabili soltanto dai conoscitori, ma questi passaggi sono scritti in modo che anche i meno colti non possono fare a meno di essere soddisfatti, senza sapere il perché». Così Mozart scriveva al padre, in merito alla terna dei concerti per pianoforte (KV413, KV414 e KV415) con i quali avveniva il suo esordio come virtuoso nelle accademie viennesi. A completare il programma, il MaMu Ensemble eseguirà anche la Sinfonia n. 7 per archi, un piccolo capolavoro giovanile di Felix Mendelssohn. Ricordate la cartolina: si aggiunge un altro timbro alla collezione! [Evento soci MaMu Cultura Musicale]
Contatti:
Indirizzo e-mail : mamu@magazzinomusica.it
Numero di cellulare:
Numero fisso: 02 36686303
Sito Web: www.magazzinomusica.it

Contatore visite e album degli ospiti (se volete lasciare un commento, grazie)