2012_11_07 Noli cena ai sapori orientali e musica lirica con gli allievi della Masterclass

nolimusicafestival
Mercoledì 7 Novembre 2012_11_07 ore 19.30

NOLI CHIESETTA DEL VESCOVADO

DOVE IL SOLE SORGE, CANTANO GLI USIGNOLI
Gli alunni giapponesi della masterclass
del Noli Musica Festival
Opera occidentale e musica tradizionale giapponese

Musiche di : Mozart, Rossini, Donizetti, Verdi, Tradizionali giapponesi
Miwa Kitajima (Too), soprano
Masae Sekikawa (Arita), mezzosoprano
Urara Kirikoshi , soprano
Erika Kobayashi, soprano
Asako Horita , soprano
Guidati da Kotetsu Kazuhiro di Tokyo Opera
Hozumi Kashiwada
Melissa Briozzo
Jeannivee Fiorese
Segue cena giapponese con la Chef Kaori No
Ristorante il Vescovado
Prenotazioni al 019/7499059

2012_11_04 Concerto classico con giovani artisti giapponesi a Savona

nolimusicafestival
Domenica 4 novembre 2012_11_04 ore 1730

SAVONA TEATRO SACCO
DOVE IL SOLE SORGE, NASCE LA MUSICA!
Orchestrali giapponesi dalle accademie e orchestre europee in concerto
Ingresso libero

Mariko HAMAYOSHI Flauto
Musasino Academia Musicae Saitama
Eri IWANE Viola
Aichi University of the Arts Aichi (student)
Ken-ichi OMORI Violoncello
Tokyo University of the Arts Liszt music academy in Budapest
Mari EHIRO Piano
Toho Gakuen School of musica Liszt music academy in Budapest
Akiko KANAZAWA Piano
Tokyo college of Music Liszt music academy in Budapest
Masae ARITA Mezzosoprano
Seitoku University Tokyo
In programma
Mozart : Piano quartet KV478 1st mov. Fl. Hamayoshi Va. Iwane Vc. Omori Pf. Ehiro
Cassado : Suite for cello solo 1st mov. Vc. Omori
Briccialdi : Il Carnevale di Venezia Op.78 Fl. Hamayoshi Pf. Kanazawa
Bruch : Romanze Op.85 Va. Iwane Pf. Kanazawa
Bizet: Habanera “Carmen” Arita
Canzone giapponese: Sato no Aki
Shostakovich : Sonata for cello and piano Op.40 1st and 2nd mov. Vc. Omori Pf. Ehiro
Duruflé : Prélude, Récitatif et Variations Op.3 Fl. Hamayoshi Va. Iwane Pf. Kanazawa Fantasia giapponese
Segue aperitivo giapponese.


2012_11_10 Tra gli appuntamenti anche Concorso canoro al Teatro Belloni di Barlassina

Teatro Antonio Belloni - Barlassina
giovedì 8 novembre 2012_11_08, ore 21.00
Concerto per Viola e Pianoforte,
organizzato dal Lions Club Seregno Brianza.
Per chi è interessato è possibile avere informazioni presso: Milano Mondo Home Fashion, via Wagner 95, Seregno
oppure telefonando al numero 335.8158142.
Il programma è disponibile qui.

sabato, 10 novembre 2012_11_10 ore 21.00
CANZONE LIBERA
concorso canoro


E' un concorso canoro alla 1° edizione, ideato da Stefania Leonforte e Salvatore Scalia, cantanti e soprattutto, come amano definirsi loro, appassionati di musica.
In gara cantanti provenienti dall'ambito amatoriale, ma selezionati tra i tanti che si sono presentati. Molti di questi cantanti, già lo dicono critici e giudici di gare precedenti potranno lavorare, grazie alla grande volontà e determinazione, anche in ambito professionale.
Il concorso sarà presentato da Gabriele Santambrogio, cantante e batterista, coadiuvato dalle vallette Caterina e Valeria Leonforte.
Ospiti della serata Maria Pupa Gatti ed Elena Scalia.

Giudici di gara:
Monica Cerri,
Giancarlo Consonni,
Chico Machica,
Donato Pradolini
Stefano Zanellati

Cantanti:
Lucia Lella
Alberto Penocchio
Elena Traina
Susanna Bertocchi
Sonia Di Noto
Jasmine Rocca
Antonietta Rutigliano
Nicol Manenti
Antonio Di Benedetto
Tanya De Felice
Cioko Alessandro
Valentina Graci
Daniele Beber
Eleonora Plos
Alessandro Giugliano
Ylenja Zappalà
Alessandro Combi
Serena Santambrogio
Marco Traina
Alessia Schininà
Valentina Carriero
 
il costo del biglietto è di 15,00 euro

NOTE:
Per acquistare i biglietti è possibile venire in teatro il martedì e il venerdì dalle 17.00 alle 19.00, oppure rispondere a questo
messaggio email con la richiesta di prenotazione o anche telefonare al numero 0362.561420 (fuori dagli orari di biglietteria
è possibile lasciare un messaggio in segreteria)

domenica, 11 novembre 2012_11_11, ore 17.00
Tango In Trio
in collaborazione con l'Associazione Musicale Pozzoli di Seregno



2012_10_31 Halloween

MILANO - Festa di Samhain/Capodanno Celtico/Halloween

Mercoledì 31 ottobre 2012_10_31

ore 20.30

Con la Musica della Inis Fail Ceili Band a seguire DJ set

Via Schiaffino 3

presso la sede Gens d'Ys di Milano Bovisa


ingresso soci 10€ con consumazione

2012_11_07 Swingle Singers tornano in Italia, prima tappa al Fraschini di Pavia

PAVIA BAROCCA 2012 
RASSEGNA INTERNAZIONALE DI MUSICA ANTICA DEL COLLEGIO GHISLIERI
Mercoledì 7 novembre 2012_11_07 ore 21.00 
Pavia, Teatro Fraschini 

THE SWINGLE SINGERS
CLASSICAL REINVENTIONS
The Swingle Singers ensemble vocale
Sara Brimer, soprano
Joanna Goldsmith-Eteson, soprano 
Clare Wheeler, mezzosoprano 
Oliver Griffiths, tenore
Christopher Jay, tenore 
Kevin Fox, baritono
Tobias Hug, basso

I concerti di Pavia Barocca riprendono dopo il ponte d'inizio novembre, mercoledì 7 novembre al Teatro Fraschini di Pavia. 
Ospite della stagione un gruppo che ha segnato la storia della musica degli ultimi quarant'anni: gli Swingle Singers, il cui motto è sempre lo stesso "Cantare una musica eseguendola come se fosse suonata". 
Il programma "Classical Reinventions", che gli Swingle propongono a Pavia, mette in scena una brillante rivisitazione delle pagine più rappresentative del repertorio classico in chiave vocal, con raffinate incursioni nel jazz e nel pop. 
Lo stesso concerto sarà riproposto, nell'ambito del Circuito Lombardo di Musica Antica a Monza giovedì 8 novembre, al Teatro Manzoni per il cartellone "Musica Antica a Villa Reale"; a Brescia venerdì 9 novembre, al Ridotto del Teatro Grande, per il cartellone del Festival Settimane Barocche. 
"La tecnica vocale impeccabile, oggi come ieri, la notevole armonia e fusione dei timbri musicali, permette agli Swingles di avere un repertorio che spazia da Bach al Jazz, dai madrigalisti francesi a Duke Ellington, da Mozart a Gershwin."

ACQUISTO ON LINE
I biglietti del concerto sono in vendita al Teatro Fraschini a partire dal 29 ottobre.
Costo: da 20 euro a 8 euro.
Orari di apertura di biglietteria: dalle 11 alle 13  e dalle 17 alle 19 (da lunedì a sabato). Telefono: 0382/371214
Sono riconosciute riduzioni, oltre che di legge, per le scuole e gli studenti universitari.
Tutti i prezzi sono pubblicati sul sito www.teatrofraschini.org
Call center Vivaticket by Charta 899.666.805
Call center 89.24.24 Pronto PagineGialle
aggiornamenti ed approfondimenti www.teatrofraschini.org


2012_11_02 Lucia di Lammermoor al Teatro Coccia di Novara

Venerdì 2 novembre 2012_11_02 ore 20.30 – Turno A
Domenica 4 novembre 2012_11_04 ore 16.00 – Turno B
Teatro Coccia - Novara

LUCIA DI LAMMERMOOR
Dramma tragico in tre atti
Prima rappresentazione: Napoli, Teatro San Carlo, 26 settembre 1835
Musica di Gaetano Donizetti
Libretto di Salvatore Cammarano
dal romanzo The Bride of Lammermoor di Walter Scott
Scene e costumi Josef Svoboda riprese da Benito Leonori

Personaggi e interpreti
Lucia, sorella di Enrico Ashton - EKATERINA BAKANOVA
Edgardo, sir di Ravenswood - FRANCISCO CORUJO
Enrico Ashton, lord - SERBAN VASILE
Arturo Bucklaw, lord - ALESSANDRO SCOTTO DI LUZIO 
Raimondo Bidebent, educatore e confidente di Lucia - GIOVANNI BATTISTA PARODI
Alisa, damigella di Lucia - CINZIA CHIARINI 
Normanno, capo degli armigeri di Ravenswood - ALESSANDRO MUNDULA

Orchestra I Pomeriggi Musicali di Milano - Coro del Circuito Lirico Lombardo
Maestro Concertatore e Direttore Matteo Beltrami
Regia di Henning Brokhaus
Nuovo Allestimento
Coproduzione
Teatri del Circuito Lirico Lombardo, Fondazione Teatro Coccia di Novara, Fondazione Pergolesi Spontini di Jesi, Teatro dell'Aquila di Fermo, Teatro Alighieri di Ravenna 

NOTE DI REGIA
Nel lavoro con Svoboda - ha dichiarato Brockhaus - ci univa l'amore per il teatro, i significati del testo, l'interpretazione anche filosofica dello spazio.  Per questo l'ambientazione è retrodatata alla guerra dei clan scozzesi come nei grandi dramma di Shakespeare, dove non si va a caccia di anatre, ma di stranieri intesi come 'diversi'. La pazzia di Lucia non è soltanto motivata dall'inganno che non le ha permesso di unirsi all'uomo amato, ma costituisce una ribellione alla società ottusa dell'epoca, al gioco dei potenti e al mondo militare maschile. Henning Brockhaus

TRAMA
Malgrado l'odio atavico che separa le loro famiglie, Edgardo e Lucia si amano e s'incontrano di nascosto. Ma Edgardo deve assentarsi, chiamato altrove dalle vicende della lotta nella quale è impegnato. Prima di partire rammenta a Lucia che Enrico Ashton gli ha ucciso il padre.
Perdonerà, tuttavia, se potrà sposarla. Lucia lo prega di tenere ancora segreto il loro amore, ma gli giura eterna fedeltà.
Nel secondo atto Enrico, prossimo alla rovina perché la sua fazione è perdente, inganna Lucia facendole credere che Edgardo s'è legato a un'altra donna e la costringe a sposare il potente Lord Arturo Bucklaw. Durante la cerimonia di nozze Edgardo irrompe nel castello degli Ashton, rimprovera a Lucia l'infedeltà di cui s'è macchiata e maledice lei e la sua stirpe.
La seconda parte del secondo atto vede Edgardo trascorrere la notte nello spoglio salone della torre nella quale risiede. Sopraggiunge Enrico, venuto a sfidare colui che ha osato turbare la cerimonia di nozze. Edgardo accetta la sfida, che avverrà all'alba.
Intanto (terza scena del secondo atto) nel castello di Enrico gli invitati festeggiano ancora le nozze di Lucia con Arturo, ma sopraggiunge Raimondo, sconvolto, e narra che Lucia ha ucciso il marito traffigendolo con una spada.
Il turbamento degli astanti è accentuato dalla comparsa di Lucia che, ormai folle, immagina prima che si stiano celebrando le sue nozze con Edgardo e poi, con una sorta di ritorno alla realtà, di rivelare all'amato di essere stata costretta a sposare Arturo. A questo punto cade svenuta.
Nell'ultima scena, che si svolge all'esterno della torre di Edgardo, questi, affranto per essere stato tradito da Lucia, immagina di rivolgersi a lei e di annunciarle che tra poco egli morrà. Medita evidentemente – anche se il libretto non lo precisa – di lasciarsi uccidere da Enrico.
Sopraggiungono Raimondo e gli invitati alle nozze: Edgardo apprende ciò che è accaduto e che Lucia è  agonizzante. Vorrebbe rivederla, ma quando i rintocchi d'una campana annunciano che Lucia è morta, si trafigge con un pugnale.
FONDAZIONE TEATRO COCCIA
Via f.lli Rosselli, 47 - 28100 Novara (NO) – P. Iva 01980910036 – Tel. +39.0321.233200 – Fax +39.0321.233250

2012_10_26 PERSONAGGIO DELL’ANNO 2012 assegnato dalla Associazione Mongini

Venerdì 26 ottobre 2012_10_26 alle ore 21.00
presso il Circolo della Stampa di Milano, palazzo Bocconi – Corso Venezia, 48
avrà luogo la manifestazione
Il Salotto delle Muse
L'Associazione Pietro Mongini consegnerà al 

M° Gino Mescoli il Premio "Personaggio dell'Anno 2012" 
per la sua attività di musicista e compositore, arrangiatore e direttore d'orchestra, 
quale riconoscimento per la sua lunga carriera dedicata alla musica.
Il Maestro converserà con Adriano Bassi ripercorrendo i momenti più importanti della sua attività creativa e artistica, eseguendo al pianoforte per il pubblico presente alcune delle sue composizioni di successo tra cui Amore scusami, Serena, Con un bacio piccolissimo e altre conosciute.
La manifestazione è ad ingresso libero.
Per informazioni: 348-3836051 – associazione.mongini@gmail.com

2012_11_02 Elisso Virsaladze la straordinaria pianista georgiana a Ravello

venerdì 2 novembre 2012_11_02 (ore 21.15)

Concerto di una delle formazioni più importanti dell'Europa dell'est
A RAVELLO RITORNA LA GRANDE MUSICA SINFONICA CON 
L'ORCHESTRA FILARMONICA DI STATO BIELORUSSA
SOLISTA D'ECCEZIONE LA PIANISTA ELISSO VIRSALADZE

Dopo il jazz e il teatro, ritorna all'Auditorium Oscar Niemeyer la grande musica sinfonica. Il cartellone del "Ravello Dieci\12" propone infatti, venerdì 2 novembre (ore 21.15), il concerto di una delle formazioni più importanti dell'Europa dell'est: l'Orchestra Filarmonica di Stato Bielorussa diretta da Evgenij Bushkov. 
Sul parquet di Ravello l'orchestra, fondata nel 1937 ed esibitasi in tutto il mondo (collaborando con Barshai, Richter, Rostropovich, Nikolaeva…) eseguirà un programma molto classico, partendo dalla ouverture de "Le nozze di Figaro" di Mozart per finire con la "Patetica" di Cajkovskij, autentica specialità della ditta, passando per lo strepitoso Concerto per pianoforte n.3 in Do minore di Beethoven. 
Solista d'eccezione, nel cimento beethoveniano, sarà Elisso Virsaladze, celebre musicista georgiana, esponente di spicco della mitica scuola pianistica russa e interprete romantica tra le più importanti del panorama internazionale (Sviatoslav Richter diceva di lei: "… il suo Schumann non ha eguali"). La Virsaladze - che ha suonato sotto la direzione di Muti, Sawallisch, Kondrashin, Temirkanov -  si esibisce da solista nelle grandi capitali della musica mondiale e tiene tuttora numerosi concerti in duo con la violoncellista Natalia Gutman. Da ricordare il suo concerto recente, a Roma, con l'Orchestra dell'Accademia Nazionale di Santa Cecilia e Antonio Pappano. 
Sul podio della Filarmonica Bielorussa salirà Evgenij Bushkov, direttore artistico e principale dell'orchestra. Bushkov, impostosi alla ribalta internazionale come violinista vincitore di molti concorsi prestigiosi, dal 1999 ha intrapreso l'attività di direttore riscuotendo consensi importanti. Paul Badura-Skoda ha scritto di lui: "Evgenij Bushkov è uno dei migliori direttori con cui abbia suonato negli ultimi tempi".
www.fondazioneravello.com   |    www.ravellofestival.com   |    Box Office +39 089 858422 

ALL'AUDITORIUM NIEMEYER ANCHE I GIOVANI TALENTI DEL PREMIO NAZIONALE DELLE ARTI 
sabato 3 novembre 2012_11_03 (ore 21.15)
Non soltanto grandi eventi, ma anche valorizzazione degli artisti emergenti. La filosofia della Fondazione Ravello viene confermata nel weekend: sabato 3 novembre infatti, l'Auditorium Niemeyer (ore 21.15) ospiterà due dei vincitori del Premio Nazionale delle Arti, dando così spazio alle nuove promesse della musica italiana. A calcare il palcoscenico il Five Coast Quintet – gruppo nato nel 2012 all'interno del dipartimento Jazz del conservatorio di Rovigo – e il pianista Daniele Paolillo. La serata si articolerà in due set distinti: il primo vedrà i cinque componenti della formazione veneta (Nazzareno Brischetto, tromba e flicorno; Michele Tino, sax alto; Roberto de Nittis, piano e tastiera; Glauco Benedetti, tuba; Diego Pozzan, batteria) esibirsi in un repertorio jazz costituito quasi interamente da brani originali. Il secondo set, di stampo decisamente più classico, avrà come protagonista il giovane e talentuoso pianista calabrese Daniele Paolillo alle prese con alcune delle pagine più belle di Brahms e Listz.
L'appuntamento rinnova la collaborazione tra Fondazione Ravello ed il MIUR – AFAM, riportando nella Città della Musica il Premio Nazionale delle Arti, manifestazione che svolge una virtuosa missione di promozione dell'opera creativa e del talento dei giovani artisti la cui formazione avviene nel sistema pubblico. 
Programma ed info: 

Per prenotare o acquistare i biglietti

2012_10_31 Festival Traiettorie

Mercoledì 31 ottobre 2012_10_31
Parma - Casa della Musica, ore 20.30   Informazioni   
Benny Sluchin e Hae-Sun Kang

Due solisti di altissima qualità, membri dell'Ensemble Intercontemporain fondato nel 1975 da Pierre Boulez con sede all'IRCAM di Parigi, la violinista coreana Hae-Sun Kang e il trombonista israeliano Benny Sluchin, sono i protagonisti di questa serata che propone quattro pezzi veramente diversissimi tra loro e che sottopongono ciascuno dei due strumentisti a una duplice prova di sfiancante abilità tecnica, per ognuno applicata sia sul versante acustico sia su quello elettroacustico.   
Diversi sono gli approcci dei due pezzi elettroacustici alle problematiche legate all'interpretazione e all'uso del suono acustico elaborato elettronicamente. Anthèmes 2 di Pierre Boulez è la rielaborazione elettronica live di Anthèmes 1, pezzo per violino solo di Boulez del 1991 tra l'altro proposto da Irvine Arditti nella scorsa edizione di Traiettorie: rispetto al pezzo originario, costruito su schemi numerologici e dalla struttura stringatissima, i nuovi suoni rielaborati elettronicamente mostrano un aspetto nuovo, eloquente, estroverso, caleidoscopico. In I will not kiss your f.ing flag del 2005 Marco Stroppa lavora sulla posizione del trombonista intorno agli ascoltatori, sul controllo elettronico dello strumento attraverso un software IRCAM (il "trombone aumentato"), su materiali musicali etnici e su una poesia antibellica d el 1931 di Edward Estlin Cummings: cerca quindi una lettura etica e umanistica tramite i riferimenti letterarii incrociati a quelli performativi che aprano a molteplici e relativi valori della realtà.   
La sezione acustica del programma si apre con uno dei pezzi che richiedono maggior tecnica al suonatore di trombone, Sequenza V di Berio: l'interprete deve infatti emettere suoni al trombone, con la voce e con tutti e due insieme; deve sovrapporre gesti e azioni musicali, dissociando i propri comportamenti dallo strumento e poi ricombinandoli. Un saggio sull'ampliamento della voce umana attraverso quella del trombone che diventa ennesimo studio sul rapporto fra lo strumentista e la propria identità attraverso lo strumento.   
Infine Red, il nuovissimo pezzo di Martino Traversa, fondatore e direttore artistico di Traiettorie, qui presentato in prima assoluta da Hae-Sun Kang, rivela pure quantizzazioni energetiche sonore nelle microvibrazioni del violino, nelle scariche che si susseguono quasi in una polifonia elettromagnetica, a intervalli calcolati e variazioni di densità e intensità dosatissime non senza studiate corrispondenze. Il violino fa a gara per diventare elettrico, il suono è fenomeno puro: intima rappresentazione che l'ascoltatore fa di sé e del mondo esterno.   
  
Per informazioni e prenotazioni:
Fondazione Prometeo: tel. 0521 708899 - 348 8574704
Casa della Musica: tel. 0521 031170

2012_11_01 Arte in Vigevano inaugurazione mostra

Cavallerizza del Castello Sforzesco di Vigevano
Da giovedì 1 novembre 2012_11_01 al 12 novembre
 
ARTE IN VIGEVANO
Inaugurazione giovedì 1 novembre 2012_11_01 ore 17,00
orari giorni feriali 15-18.30
orari giorni festivi e sabato 10-12.30 e 15-18.30
Retrospettiva del maestro Alfredo Velli
L'Associazione culturale "ARTE IN VIGEVANO" presenta la Settima edizione della collettiva che dal 1° al 12 Novembre 2012 sarà allestita negli ampi spazi della Cavallerizza del Castello di Vigevano.
Anche quest'anno, la manifestazione si pone l'ambizioso obiettivo di raccontare il vivace panorama artistico locale attraverso la presentazione di un'ampia selezione dei suoi protagonisti e del loro lavoro.
Dal figurativo tradizionale alle avanguardie concettuali, dall'astratto all'informale, in una varietà pressoché infinita di stili, tecniche e materiali, la mostra coinvolgerà trentasei espositori: pittori, scultori e fotografi che si incontreranno e confronteranno sulla moltitudine di intrecci, stimoli e contaminazioni che la sempre più complessa cultura figurativa d'oggi propone. Si è scelto di offrire ad ogni artista un spazio dedicato affinché possa proporre un numero di opere adeguato a rappresentare i percorsi e l'evoluzione tecnico-stilistica del proprio lavoro.
La rassegna organizzata da "Arte in Vigevano" vuole inoltre rispondere alla precisa esigenza di evidenziare, non soltanto a una ristretta platea di addetti ai lavori o di appassionati, ma a un pubblico il più vasto ed eterogeneo possibile, quanto producono oggi nel campo delle arti figurative Vigevano e il suo territorio. A tutti i visitatori interessati sarà offerta poi l'opportunità di un dialogo diretto con gli espositori.
Riunendo in una unica manifestazione artisti appartenenti a generazioni spesso molto distanti tra loro e provenienti da esperienze artistiche diverse, la rassegna contribuisce dunque a riproporre Vigevano come città d'arte, sottolineando la dinamicità del suo tessuto culturale e la capacità di allestire eventi culturali ed artistici di grande richiamo.
Anche in questa edizione, "Arte in Vigevano" dedicherà un apposito spazio ed un approfondimento critico ad un" Maestro del passato", ospitando quest'anno una retrospettiva dell'opera del pittore Alfredo Velli, vigevanese d'adozione e scomparso nel 1992.
Le opere generosamente donate dagli artisti espositori saranno devolute ad ANFFAS Vigevano Onlus, l'associazione che si occupa di persone con disabilità intellettuale e relazionale, ed il ricavato della loro vendita contribuirà a finanziare il Progetto "Con noi…dopo di noi" per la realizzazione anche in Vigevano di un Centro Polifunzionale Handicap.
La mostra, ad INGRESSO GRATUITO, ospiterà Laboratori creativi dedicati alle scuole, con lo scopo di avvicinare anche i più giovani al mondo dell'arte ed agli artisti della loro città!
Rita Viarenghi


PLASHART COVERS  
La curiosità mi ha spesso sollecitato a domandarmi quali siano i criteri adottati dalle riviste d'arte, per la scelta delle opere da pubblicare sulle loro copertine. Fra le possibili risposte ce n'è una che avrebbe certamente soddisfatto il simpatico Candide1: le opere pubblicate sono quelle di artisti importanti. Ma allora un mio lavoro non sarà mai riprodotto sulla copertina di una rivista d'arte? Certo che no, é l'ovvia risposta.
Per non subire passivamente questo mesto destino, mi sono detto: "Luigino, per una volta, fai il birichino!" E così, con lesto impegno, ho messo a frutto il mio ingegno, ideando un progettino che ha sfornato un rivistino che, con anglofona favella, ho nomato PlashArt, fugando in tal guisa le mie ansie, le insoddisfazioni, le frustrazioni, le triturazioni e riequilibrando, a modo mio, la santa verità, l'equità, la visibilità e l'artità dell'arte.
Con le opere PlashArt covers ho voluto compiere una riflessione interna al mondo dell'arte, indagando specificamente il segmento delle riviste che è un anello della cosiddetta catena del "sistema dell'arte", quel processo che, nelle sue varie fasi, annovera: l'identificazione, il riconoscimento e la promozione dell'opera.
Il senso del mio agire sarà quindi ben inteso da coloro che sono consapevoli della importanza che le riviste d'arte hanno nella promozione delle opere: ad esempio, pubblicandole sulle loro copertine. 
PlashArt covers è solo un progetto ludico e birichino, in quanto realizzato nel mese di aprile? Da noi il primo di aprile richiede vigilanza: il pesce è in agguato! La stessa attenzione la devono prestare anche gli inglesi, a causa del loro: April Fool's Day.
Tutte le copertine delle riviste PlashArt hanno come data di pubblicazione, April Fool's Day: sono quindi dei pesci d'aprile? Sarebbe ben poca cosa se il tutto fosse solo burla: a volerlo cercare, un po' di senso traspare.
In chiusura - complice il rimorso di coscienza per non avere detto tutta la verità - voglio confidarvi la vera genesi del progetto PlashArt covers.
Da qualche anno, con una fascinazione tutta sua, gorgogliava nella mia riscaldata capa l'idea del...
Si potrebbe annà  tutti quanti a lumà na rivista.
Vengo anch'io! No tu no.
Per sbirciarne la copertina
e gridare aiuto, aiuto sono anch'io sul giornale
e vedere di nascosto l'effetto che fa.
Ci sono anch'io? No, tu no.
Ci sono anch'io? No, tu no.
Ci sono anch'io? No, tu no.
Ma perché? Perchè no!

Ora non gorgoglia più sta cavolo d'idea! Adesso è tutta qui: solida, presente; partorita come un grumo ossessivo che non ha voluto sciogliersi e abbandonarmi. Ma perchè mi hai costretto a produrre tutto ciò, le chiedevo io, smarrito? "Perchè ho le mie buone ragioni...", mi rispondeva la bizzarra: "...perchè io attivo riflessioni che tu, capace solo di mettermi al mondo nella mia fisicità, non sapresti argomentare adeguatamente; lascio quindi ad altri, più colti e forbiti di te, il compito di svilupparle e di condurle alla luce".
"E lei Signor Giancarlo Politi, La prego, sia indulgente con costui che ha tratto spunto dalla Sua rivista, FlashArt3, per dar corpo alle mie tangibili forme, perchè ha solo obbedito ai miei perentori ordini. Sia benevolo, con lui, lo perdoni!" E' mia la colpa! Solo mia! Mia! Confiteor Deo omnipotenti et vobis, fratres, quia peccavi nimis cogitatione, verbo, opere, et omissione mea culpa, mea culpa, mea maxima culpa!
La serie dei lavori PlashArt covers è costituita da 100 opere, tutte pezzi unici, di 34x26 cm. realizzate nel periodo aprile-maggio 2012.
Le opere pubblicate sulle copertine delle fantomatiche riviste PlashArt le ho prodotte in un arco di tempo che va dal 2011 al 1990. Il loro insieme può dar vita ad un'anomala, ma significativa antologia che racchiude un ventennale percorso di ricerca artistica.
Anche nelle opere PlashArt covers aleggia lo spirito dell'Accantando4, in quanto oltre alla messa accanto - in forma installativa - delle opere, ho accantato altresì un sonoro  ambientale che è costituito da un brano della canzone Il paradiso5, racchiuso fra due altri brevi audio. Questo sonoro, trasmesso ad intervalli, è parte integrante dell'installazione.
Il senso metaforico della canzone è: artista, sii pago del molto che già hai - la tua arte e le sue pene - non ambire al successo; continua a sognare e a soffrire. Il tuo paradiso è già qui. Lei, l'Arte, già ti ama: di ciò sii pago!
Maggio 2012 Luigi Dellatorre
Nota:
Nell'ambito della mostra collettiva Arte in Vigevano presento le due installazioni:
Accantando: PlashArt covers
Accantando: materiale da costruzione?
1 Candide, giovane dal carattere ingenuo del racconto: Candide, ou l'Optimisme, di Voltaire.
2 Libera parafrasi della canzone: Vengo anch'io. No, tu no. di F. Fiorentini - D. Fo - E. Jannacci (1967); da cantare allo stesso modo del motivo originale.
3 FlashArt, importante rivista d'arte con edizioni italiana e internazionale, Giancarlo Politi Editore, Milano.
4 Progetto artistico che ho avviato nel 2008.
5 Il paradiso, canzone cantata da Patty Pravo e scritta da Mogol-Battisti (1969).

Durante la mostra Arte in Vigevano Luigi Dellatorre farà le performances:

• giovedì 1 novembre, durante l'inaugurazione della mostra
Accantando goes on...
• sabato 3 novembre, ore 17-18
Videoman #1
Finale di partita, 1995. Video, colore, sonoro, 1h 27' 35"
• domenica 4 novembre, ore 17-18
Videoman #2
Al di là del mio naso, 2001. Video, colore, sonoro, 3' 25"
• sabato 10 novembre, ore 17-18
Videoman #3
Le immagini non hanno odore... i corpi puzzano!, 2010. Video, colore, sonoro, 2' 16"
• domenica 11 novembre, ore 17-18
Videoman #4
Pit stop, 2011. Video, colore, sonoro, 3' 19"

Ultimi giorni prima del via per i corsi di Teatro Libero Milano

Corso di Dizione  
insegnate: Dominique Evoli 
orario: Mercoledì (nov-febb) - ore 21/23 
inizio 7 novembre 2012_11_07
costo: 360 € + quota d'iscrizione 20€  

Corso di voce e lettura interpretata
insegnate: Dominique Evoli 
orario: Giovedì (nov-giugno) - ore 20/22:30 
inizio 15 novembre 2012_11_15
costo: 780 € (divisibile in 5 o 7 rate) + quota d'iscrizione 20€

ORARI E INFO SEGRETERIA 
Dal lunedì a giovedì dalle 15.00 alle 23.00 - venerdì dalle 15:00 alle 19:00
Tel. 02 8323182 / 3386274736 / milano@teatripossibili.org

Le parole che conquistano 
I corsi Teatri Possibili dedicati alla parola  
Dizione e Voce e lettura interpretata
 
Quante volte ci capita di dare un'impressione sbagliata quando la voce sfugge al nostro controllo o di dover ripetere qualcosa perché abbiamo sussurrato involontariamente; quante volte a parlare davanti a più persone ci è mancato il fiato…
La voce è il primo biglietto da visita che porgiamo agli altri di noi stessi, ma è anche quello che paradossalmente curiamo meno.Teatri Possibili inverte la marcia e crea due percorsi - l'uno più tecnico, l'altro più mirato all'aspetto interpretativo - per approfondire il lavoro sulla parola. Entrambi sono condotti dall'attrice e doppiatrice Dominique Evoli: il Corso di Dizione si pone come obiettivo il consapevole utilizzo degli aspetti fonetici e semantici della lingua italiana, per imparare a parlare, respirare, comunicare correttamente.
La cantilena, le cadenze dialettali, la mancata articolazione delle parole, la modulazione sbagliata della voce e persino la scorretta respirazione possono produrre, a dispetto di contenuti entusiasmanti, risultati assai deludenti. Meglio allora perfezionare la forma ed eliminare i difetti vocali più pericolosi.
Il Corso avanzato di Voce e lettura interpretata è pensato per chi ha già le basi tecniche apprese durante il corso di Dizione e approfondisce l'aspetto espressivo ed emozionale legato alla comunicazione verbale: tramite esercizi e canzoni si lavorerà sul controllo ritmico, emotivo e sulla 'coloritura' della voce. Si procederà con la lettura di testi di diversa natura, analizzandone sia la forma e la struttura, sia l'aspetto legato alla sonorità delle singole parole, per poterne trasmettere, oltre al significato logico, le molteplici immagini.
I corsi Teatri Possibili dedicati alla parola sono aperti a tutti: non soltanto agli attori ma a chiunque voglia migliorare la propria capacità di comunicazione: dagli insegnanti ai giornalisti, dagli avvocati ai commercianti, tutti possono trarne spunto e trovare utilissimi strumenti.
Per tutti i nuovi allievi, sono in programma lezioni di prova gratuite.
E' possibile strutturare un pacchetto di lezioni private singole o per piccoli gruppi.

2012_11_06 Il M° Gioele Muglialdo sarà a Sassari per dirigere un concerto sinfonico con musiche di Prokofiev, Mozart e Haydn

Martedì 6 Novembre 2012_11_06 ore 20.30
Sassari -Teatro Comunale
CONCERTO SINFONICO
S. Prokofiev: Sinfonia n. 1 'Classica'
W. A. Mozart: Concerto per flauto e orchestra in Re maggiore K 314
F. J. Haydn: Sinfonia n° 104 in Re maggiore 'London'
Orchestra dell'Ente Concerti "Marialisa De Carolis"
Tony Chessa, flauto

2012_12_02 TamTamMusica parte con il primo appuntamento dedicato alla Scala

TEATRO EDI
via Barona ang. via Boffalora Milano MM2 Romolo + 76 (Barona –Teramo)

TaMTaMusica
grandi emozioni per giovani passioni

TaMTaMusica, grandi emozioni per giovani passioni è la rassegna di concerti di musica classica che gli Amici della Musica propongono per i piccoli spettatori la domenica mattina al Teatro Edi del Centro Barrio's.
Qui sotto trovate il programma completo della quinta edizione al via domenica 2 dicembre, un appuntamento al mese fino ad aprile 2013.
Molti di questi spettacoli sono replicabili per le scuole, materne, primarie e secondarie, per informazioni 02.89122383 – info@amicidellamusicamilano.it

DOMENICA 2 DICEMBRE 2012_12_02 ORE 11

in occasione dell'inaugurazione della stagione del Teatro alla Scala
C'ERA UNA VOLTA L'OPERA

Età consigliata: dai 6 anni
                                                                                                                                                                                       
Un buffo personaggio, un italiano vissuto a lungo in Australia ed appena rientrato a Milano, vorrebbe realizzare un suo vecchio sogno, che è poi quello di tutti gli Italiani in patria e all'estero: poter assistere alla rappresentazione di un'Opera alla Scala! Nel corso di vicissitudini non troppo fuori dal comune, che gli impediscono continuamente di trovare il desiderato biglietto, si imbatterà a più riprese in un duo (soprano e fisarmonica) che si esibisce per strada nel repertorio operistico cercando di racimolare qualche soldo. Il fatto strano è che i due sono giovani, hanno studiato musica e canto in qualificate accademie, ma si trovano comunque per strada... esattamente come il potenziale spettatore!

Attore: Nicola Olivieri
Soprano: Francesca Pacileo
Fisarmonicista/Tenore: Paolo Cauteruccio
Testi e Regia: Francesco Montemurro


DOMENICA 20 GENNAIO 2013_01_20 ore 11

VESPINA

Età consigliata: dai 4 anni

Ovvero l'incontro fra la "vespina" delle pulizie e un severo maestro di musica genera una simpatica lezione, con una amplissima carrellata di brani, da Schumann a Tchaikovsky, da Bach a Rimsky Korsakov.

Vespina: Nicola Olivieri
Pianista: Davide Cucchetti


DOMENICA 3 FEBBRAIO 2013_02_03 ore 11

IL NONNO, IL LUPO, PIERINO...
adattamento da Pierino e il Lupo di Sergej Prokov'ev
Arrangiamento per quintetto di fiati.

Età consigliata: dai 4 anni

La celebre fiaba con i personaggi identificati con gli strumenti prende vita attraverso lo "Zio Fester" della ben nota Famiglia Addams. Utilizzando semplici oggetti domestici (una vasca da bagno, lo stura-lavandino e persino la tavoletta del water trasformata in lupo) - sempre collegati allo strumento corrispondente - si avvicina il teatro al gioco spontaneo dei bambini, evitando loro il tedio della classica "voce recitante" ed avvicinando una favola che parla di boschi e lupi, alla realtà quotidiana di bambini "da appartamento".

Compagnia e Quintetto di fiati "Il Sale in Zucca"


DOMENICA 24 FEBBRAIO 2013_02_24 ore 11

C'ERA UNA VOLTA...UNA CUCINA
Età consigliata: dai 4 anni

Sembrava tutto normale in quella grande cucina.
Il tavolo era al centro della stanza; la stufa scaldava tutto intorno; perfino le pentole dormivano tranquille nel loro armadio, fino a quando non erano il loro turno per preparare la cena.
Solo il gatto si era accorto che c'era qualcosa di strano.
Un'avventura fantastica, che corre e si arrampica tra le note della musica di un grande compositore

Pianoforte Sandra Conte
Narrazione Elisabetta Mauti

Musica di Edvard Grieg Pezzi Lirici


DOMENICA 17 MARZO 2013_03_17 ore 11

CAPPUCCETTO BLU E OLIVIERO PESCIOLINO NERO
le piccole storie incontrano la grande musica in un viaggio fantastico sotto e sopra il mare
Età consigliata: dai 4 anni

Due semplici racconti dall'isola del faro e dalle profondità del mare. Attraverso la magia del teatro delle ombre e accompagnati dalle suggestive impressioni musicali di Debussy, suonate per l'occasione dal vivo al pianoforte, potete venire con noi nel favoloso mondo di Cappuccetto Blu e Oliviero pesciolino nero. Cappuccetto Blu: una bambina che abita sull'isola si avventura con la sua barchetta in mezzo al mare...Oliviero: un piccolo pesciolino nero, rimasto solo affronta con coraggio un viaggio alla scoperta delle meraviglie del mondo marino.
Un incontro con la musica di semplicità e fascino pensata per i più piccoli.

Teatro delle ombre a cura di Laura Alberti, Lella Minella, Narima Mason
Voce narrante Silvia Ferretti           
Pianoforte Gloria Griffini
Musiche di C. Debussy

DOMENICA 7 APRILE 2013_04_07 ore 11

I JAZZISTI DI BREMA

Età consigliata: dai 4 anni

Un asino, un cane, un gatto e un gallo, tutti e quattro vissuti in diverse fattorie. Ad uno ad uno abbandonano il proprio territorio e scappano via insieme, decidendo di andare a Brema per vivere senza padroni e diventare... jazzisti. La celeberrima favola dei fratelli Grimm per raccontare le infinite sfumature di una musica sempre "in fuga".

MUSICARTE JAZZ BAND
Manuela Vaccarini voce - Walter Pandini sax - Gianni Satta tromba - Fabrizio Trullu pianoforte e tastiere -Marco Camia batteria - Marco Mistrangelo contrabbasso

Ingresso €7 - Sconto gruppi: 5 persone €30 x 5 ingressi

mario mainino ti ha aggiunto alle sue cerchie e ti ha invitato a entrare con lui in Google+

mario mainino ti ha aggiunto alle sue cerchie e ti ha invitato a entrare con lui in Google+.
Entra in Google+
Con Google+ la condivisione sul Web rispecchia la vita reale.
Cerchie
Un modo semplice per condividere alcune cose con i compagni di scuola, altre con i tuoi genitori e quasi nulla con il tuo capo. Proprio come nella vita reale.
Hangout
Parlare faccia a faccia è molto meglio. Entra in un hangout dal tuo computer o dal cellulare e incontra i tuoi amici: guardate insieme dei video su YouTube o scambiate le vostre storie. Possono entrare fino a nove persone per volta.
Mobile
Chat di gruppo fulminee. Foto che si caricano da sole. Vedere a colpo d'occhio che cosa succede vicino a te. Google+ è pensato anche per i dispositivi mobili.
Hai ricevuto questo messaggio perché mario mainino ha invitato concertodautunno.mar1ett0@blogger.com a entrare in Google+. Annulla iscrizione a queste email.
Google Inc., 1600 Amphitheatre Pkwy, Mountain View, CA 94043 USA

2012_11 Spettacoli in scena al Teatro Coccia di Novara

Venerdì 2 novembre 2012_11_02 ore 20.30 - Turno A
Domenica 4 novembre 2012_11_04 ore 16.00 - Turno B
"LUCIA DI LAMMERMOOR"
Dramma tragico in tre atti su libretto di Salvatore Cammarano
Musica di Gaetano Donizetti
Maestro Concertatore e Direttore Matteo Beltrami
Regia Henning Brokhaus
Scene Josef Svoboda
Nuovo allestimento
Coproduzione Teatri del Circuito Lirico Lombardo, Fondazione Teatro Coccia di Novara, Fondazione Pergolesi Spontini di Jesi, Teatro dell'Aquila di Fermo, Teatro Alighieri di Ravenna

Venerdì 9 novembre 2012_11_09 ore 21.00
"FUTURORCHESTRA E CORO SONG"
In collborazione con l'Associazione Amici della Musica V.Cocito
Direttore d'orchestra Alessandro Cadario
Maestro del coro Dario Grandini
Musiche di L.van Beethoven, A.Piazzolla, G.Fauré, A.Cadario, W.A.Mozart, B.Coulais

Domenica 11 novembre 2012_11_11 ore 11.30 - Fuori abbonamento
BLESSING CHIMANGA
"VIAGGIO NELLA PERCUSSIONE AFRICANA"

Lunedì 12 novembre 2012_11_12 ore 21.00 - Turno A
Martedì 13 novembre 2012_11_13 ore 16.00 - Turno B
"SOGNO DI UNA NOTTE DI MEZZA ESTATE"
di William Shakespeare
Traduzione e adattamento Gioele Dix e Nicola Fano
con Alessandro Betti, Maria Di Biase, Gianni Cinelli, Katia Follesa,
Corrado Nuzzo, Marco Silvestri, Marta Zoboli, Petra Magoni, Ferruccio Spinetti
Regia di Gioele Dix
Produzione Teatro Stabile di Verona e Bananas S.r.l.
in collaborazione con Estate Teatrale Veronese

Domenica 18 novembre 2012_11_18 ore 16.00 - Recita per le famiglie
Martedì 20 novembre 2012_11_20 ore 9.30 e ore 11.00 - Recita per le scuole
"PETER PAN"
Una storia di pochi centimetri e piume
di Fabrizio Visconti e Rossella Rapisarda
Regia di Fabrizio Visconti
Produzione Eccentrici Dadarò
Teatro d'attore, giocoleria, acrobatica, bolle di sapone giganti

Giovedì 22 novembre 2012_11_22 ore 21.00
"ORCHESTRA FILARMONICA ARTURO TOSCANINI"
In collaborazione con l'Associazione Amici della Musica V.Cocito
Direttore Maurizio Zanini
Musiche di G.Donizetti, G.Rossini, V.Bellini, V.Verdi

Sabato 24 novembre 2012_11_24 ore 21.00 - Turno A
Domenica 25 novembre 2012_11_25 ore 16.00 - Turno B
"COLAZIONE DA TIFFANY"
di Truman Capote
con Francesca Inaudi e Lorenzo Lavia
Regia di Piero Maccarinelli
Produzione Gli Ipocriti

Il Teatro Coccia di Novara per i giovani

Il Teatro Coccia per i giovani
Abbonamento under 27 e altre novità:

Il Teatro Coccia di Novara punta sui giovani per formare il nuovo pubblico della stagione 2012/2013 e di quelle future. Per introdurre i giovani nel mondo del teatro è stato ideato uno speciale abbonamento under 27 che consente a tutti i ragazzi al di sotto dei 27 anni di usufruire di una notevole riduzione del prezzo del biglietto per gli spettacoli 
Sogno di una notte di mezza estate di William Shakespeare (lunedì 12 e martedì 13 novembre 2012), 
Servo di scena di Ronald Harwood (mercoledì 27 e giovedì 28 febbraio 2013), 
La resistibile ascesa di Arturo Ui di Bertolt Brecht (sabato 16 e domenica 17 marzo 2013)
L'uomo, la bestia e la virtù di Luigi Pirandello (giovedì 18 e venerdì 19 aprile 2013). 

L'abbonamento under 27 consente di vedere gli spettacoli in esso contenuto con un costo che varia, a seconda del settore del teatro prescelto, da un minimo di 30 euro a un massimo di 60. 

Per tutti i ragazzi al di sotto dei 18 anni o muniti di tessera universitaria viene inotre applicato il costo ridotto del biglietto per tutti gli spettacoli in calendario.

2012_11_17 Cavalleria Rusticana in scena al Teatro Chiesa sui navigli di Milano

Sabato 17 novembre 2012 ore 20.00
Inaugurazione stagione lirica del Teatro Alfredo Chiesa 
in via San Cristoforo 1 a Milano (zona Navigli). 
Pietro Mascagni 
CAVALLERIA RUSTICANA 
Santuzza Annalisa Carbonara
Turiddu Sebastian Ferrada
Alfio Welthur Tognon
Lola Giuseppina Russo
Mamma Lucia Enza Dellapina
Regia: CARLO TORRIANI
A partire dalle ore 10 l'organizzazione Opera Pocket ed il Teatro Alfredo Chiesa organizzeranno audizioni per il prosieguo della stagione e per la stagione prossima. Per informazioni scrivere ad operapocketonlus@gmail.com oppure chiamare il 348.3552120.
Al termine dello spettacolo siete invitati tutti al rinfresco con i cantanti ed il regista.

Contatore visite e album degli ospiti (se volete lasciare un commento, grazie)