2019_10_08 Teatro Cagnoni di Vigevano Stagione 2022-2023 calendario cronologico completo

Teatro Cagnoni di Vigevano
Stagione 2022 / 2023

Direzione e Ingresso Artisti:   via Guido da Vigevano, 2 - Vigevano
Biglietteria e Ingresso del Pubblico:   c.so Vittorio Emanuele II, 45 - Vigevano
Informazioni e Biglietteria:   Tel. 0381 82242
Ufficio Direzione:   Tel. 0381 82242 Fax 0381 694185
e-mail :cagnoni@comune.vigevano.pv.it

CIVICO TEATRO Cagnoni

Città di Vigevano

FONDAZIONE DI PIACENZA E VIGEVANO

STAGIONE 2022 - 2023

La stagione prenderà il via nel mese di ottobre, con l'Inaugurazione sabato 8 Ottobre alle ore 20.30, i biglietti saranno disponibili nei giorni 6-7-8 Ottobre presso la biglietteria del Teatro;

I titolari di voucher avranno la prelazione sugli spettacoli, sarà poi possibile per tutti acquistare i biglietti per le singole rappresentazioni.

La stagione è stata presentata lunedì 19 settembre 2022, nel ridotto del Teatro Cagnoni che torna ad essere accessibile. Presenti il Sindaco, l'Assessore alla Cultura e il riconfermato Direttore artistico Fiorenzo GRASSI.



Il pagamento dei titoli d'ingresso, per gli spettacoli organizzati dal Comune di Vigevano può avvenire solo con bancomat o carta di credito (no contanti e assegni) sul circuito PagoPA.

Un punto molto controverso che rischia di precludere l'accesso agli spettacoli per chi non è al passo con i tempi e la tecnologia attuale.


Il Teatro Cagnoni in corso di allestimento.

Sabato 8 ottobre 2022 Ore 20.30

SPETTACOLO INAUGURALE
SPETTACOLO CELEBRATIVO TRENTENNALE

della
FONDAZIONE di PIACENZA e VIGEVANO

Wolfgang Amadeus Mozart

DON GIOVANNI

(ovvero: Il dissoluto punito ossia il Don Giovanni, K 527 - 1787)

Dramma giocoso in due atti su libretto di Lorenzo Da Ponte

Con il quale collaborò per Le nozze di Figaro (K 492) e Così fan tutte (K 588)

Prima versione rappresentata il 29 ottobre 1787 al Teatro Teatro degli Stati Generali di Praga

Seconda versione rappresentata il 7 maggio 1788 al Burgtheater di Vienna




Personaggi ed interpreti:

Don Giovanni (baritono o basso) PIERO TERRANOVA

Il Commendatore (basso profondo) EMIL ABDULLAIEV

Donna Anna (soprano) MELISSA PURNELL

Don Ottavio (tenore) FEDERICO BUTTAZZO

Donna Elvira (soprano) VERONICA CARDULLO

Leporello (basso-baritono o basso) FRANCESCO BOSSI

Masetto (baritono o basso) LORENZO BARBIERI

Zerlina (soprano) MARIA TERESA BECCI

Marika Oliva

Contadine e contadini, servi, suonatori e coro di sotterra (coro)

Corale I Maestri Cantori di Vigevano

Maestro del Coro Andrea Guarino

Orchestra Città di Vigevano

Direttore Andrea Raffanini

Regia e scene Fabio Buonocore 

Corpo di Ballo: Vigevano Emozione Danza A.S.D 

Coreografie: Orietta Boari

Costumi: Elena Martelli

INGRESSO GRATUITO PREVIA ASSEGNAZIONE DEL POSTO


Il soffitto restaurato

Mercoledì 9 novembre 2022 Ore 21.00

TEATRO BLU

Giovane Compagnia KATAKLÒ

centro di ricerca teatrale

Athletic Dance Theatre

presentano

FELLINI
Musiche: Nino Rota
Testo e regia di Silvia Priori e Roberto Gerbolès
Con Silvia Priori e Roberto Gerbolès
Direzione musicale e arrangiamenti: Ciro Radice

Kataklò Acrobatic performers: Luis Fernando Colombo, Giorgia Magro, Erika Ravot, Francesco Tomasi, Luca Zanni Coreografie: Giulia Staccioli con la collaborazione artistica di Vito Cassano Assistente coreografa: Irene Saltarelli Voce: Francesca Galante Orchestra: Giuseppe Cima (tromba), Norberto Cutillo (percussioni), Ciro Radice (fisarmonica), Stefano Risso (contrabbasso), Gianni Virone (saxofono).

Scenografie video: Simona Picchi Assistenza tecnica: Dario Ermeti 

Costumi: Vittoria Papaleo e Maria Barbara De Marco Direttore tecnico: Lorenz Ronchi

BIGLIETTI (comprensivi del diritto di prevendita):
Posto Unico Intero €. 15.50 Posto Unico Ridotto €. 12.00 Loggione €. 8.00


Il soffitto restaurato

Domenica 20 novembre 2022 Ore 17.00

CONCERTO SINFONICO 

Petr Ilic Cajkovskij (1840-1893)
Concerto per violino e orchestra in Re maggiore, Op. 35 

Allegro moderato (re maggiore)

Canzonetta. Andante (sol minore)

Finale. Allegro vivacissimo (re maggiore)

Violino Francesca Bonaita

Ludwig van Beethoven (1770 - 1827)

Sinfonia n. 7 in la maggiore, op. 92

Poco sostenuto - Vivace

Allegretto (la minore)

Presto (fa maggiore)

Allegro con brio

ORCHESTRA CITTA' DI VIGEVANO 

Direttore: Andrea Raffanini

BIGLIETTI (comprensivi del diritto di prevendita): Posto Unico Intero €. 10.00


La buca per l'orchestra che viene riaperta per l'opera lirica


Martedì 22 novembre 2022 Ore 21.00

ECO DI FONDO

presenta 

LA NOTTE DI ANTIGONE 

regia Giacomo Ferraù 

drammaturgia Giacomo Ferraù, Giulia Viana 

con Edoardo Barbone, Enzo Curcurù, Giacomo Ferraù, Ilaria Longo, Giulia Viana

paesaggi sonori Gianluca Agostini

disegno luci e scene Giuliano Almerighi 

regista collaboratore Libero Stelluti

assistenti alla regia Giacomo Nappini, Alessandro Savarese, Daniele Vagnozzi - movimenti scenici Riccardo Olivier - consulenza drammaturgica Carlo Guasconi produzione 

Eco di fondo con il sostegno di MiBAC; con il sostegno di 'Next - Laboratorio delle idee per la produzione e la distribuzione dello spettacolo dal vivo lombardo" 

Edizione 2019/2020 spettacolo inserito nel progetto "ECOMPLEANNO!-10 anni di teatro etico" con il sostegno del Comune di Milano con il patrocinio di Amnesty International - Sez. Italia Ringraziamenti: Teatro Club di Udine, Campo Teatrale e Teatro Elfo Puccini di Milano per l'ospitalità PRIMA NAZIONALE: FESTIVAL PRIMAVERA DEI TEATRI 2020, Castrovillari (CS)

BIGLIETTI (comprensivi del diritto di prevendita): Posto Unico Intero €. 15.50 Posto Unico Ridotto €. 12.00 Loggione €. 8.00

Martedì 6 Dicembre 2022 Ore 20.45

Mercoledì 7 Dicembre 2022 Ore 20.45

Cardellino

presenta

LA VITA DAVANTI A SE'

dal testo "La vie devant a soi" di Romain Gary (Emile Ajar)

riduzione e regia Silvio Orlando 

direzione musicale Simone Campa 

con Ensamble dell'Orchestra Terra Madre 

scene Roberto Crea 

costumi Piera Mura disegno luci Valerio Peroni

BIGLIETTI (comprensivi del diritto di prevendita): Platea e Palchi Centrali Intero €. 29.00 - Platea e Palchi Centrali Ridotto €. 27.00 Platea e Palchi Laterali Intero €. 26.00 - Platea e Palchi Laterali Ridotto €. 24.00 Loggione €. 11.00


La visione dei palchi

Giovedì 15 Dicembre 2022 Ore 21.00

Campo Teatrale presenta 

NEL TEMPO CHE CI RESTA 

Elegia per Giovanni Falcone e Paolo Borsellino 

testo e regia César Brie 

con César Brie, Marco Colombo Bolla, Elena D'Agnolo, Rossella Guidotti, Donato Nubile Musiche Pablo Brie - variazioni su temi di Verdi 

Arrangiamenti Musicali Matias Wilson 

Luci Stefano Colonna

BIGLIETTI (comprensivi del diritto di prevendita): Posto Unico Intero €. 15.50 Posto Unico Ridotto €. 12.00 Loggione €. 8.00

Martedì 20 Dicembre 2022 Ore 21.00

TEATRO Linguaggicreativi presenta

MA PURE QUESTO E' AMORE

testo e regia: Simona Migliori 

con Gabriele Genovese e Valeria Perdonò

Spettacolo vincitore del Bando NEXT ed. 2020-2021 e 20212022

Laboratorio delle idee per la produzione e la distribuzione dello spettacolo dal vivo (progetto di Regione Lombardia)

BIGLIETTI (comprensivi del diritto di prevendita): Posto Unico Intero €. 15.50 Posto Unico Ridotto €. 12.00 Loggione €. 8.00

L'ingresso al Teatro.

ANNO 2023


Domenica 1 gennaio 2023 Ore 17.00

ORCHESTRA CITTÀ DI VIGEVANO

GRAN VARIETÀ DI CAPODANNO

ORCHESTRA CITTA' DI VIGEVANO 

Direttore: Andrea Raffanini

BIGLIETTI (comprensivi del diritto di prevendita): Posto Unico Intero €. 10.00


Martedì 24 Gennaio 2023 Ore 20,45

Enfi Teatro presenta

Ale&Franz in

COMINCIUM 

di Francesco Villa, Alessandro Besentini, Alberto Ferrari, Antonio De Santis

con Ale e Franz

regia Alberto Ferrari

BIGLIETTI (comprensivi del diritto di prevendita): Platea e Palchi Centrali Intero €. 29.00 - Platea e Palchi Centrali Ridotto €. 27.00 Platea e Palchi Laterali Intero €. 26.00 - Platea e Palchi Laterali Ridotto €. 24.00 Loggione €. 11.00


Martedì 7 Febbraio 2023 Ore 20.45

Gitiesse Artisti Riuniti

presenta 

LUIGI PIRANDELLO

COSÌ È (SE VI PARE)

di Luigi Pirandello (se vi pare)

con Milena Vukotic, Pino Micol, Gianluca Ferrato e con Massimo Lello, Maria Rosaria Carli, Stefania Barca, Vicki Catalano Roberta Rosignoli, Antonio Sarasso, Walter Cerrotta

regia Geppy Gleijeses 

scene Roberto Crea 

costumi Chiara Donato 

musiche Teho Teardo 

videoartist Michelangelo Bastiani

BIGLIETTI (comprensivi del diritto di prevendita): Platea e Palchi Centrali Intero €. 29.00 - Platea e Palchi Centrali Ridotto €. 27.00 Platea e Palchi Laterali Intero €. 26.00 - Platea e Palchi Laterali Ridotto €. 24.00 Loggione €. 11.00


Giovedì 23 Febbraio 2023 Ore 21,00

Compagnie Hervé Koubi presenta 

LES NUITS BARBARES 

ou les premiers matins du monde

coreografia Hervé Koubi 

musiche Wolfgang Amadeus Mozart, Gabriel Fauré, Richard Wagner, musica tradizionale algerina 

danzatori Adil BOUSBARA - Kobi ELHARAR - Mohammed ELHILALI - Abdelghani FERRADJI - Pasquale FORTUNATO - Zakaria GHEZAL - Oualid GUENNOUN - Bendehiba MAAMAR - Giovanni MARTINAT - Nadjib MEHERHERA - Mourad MESSAOUD - Houssni MIJEM - Ismail QUBBAJADDI - Issa SANOU - El Houssaini ZAHID

creazione musicale Maxime Bodson | arrangiamenti Guillaume Gabriel 

luci Lionel Buzonie costumi e accessori Guillaume Gabriel con l'assistenza di Claudine G-Delattre | coltelli Esteban Cedres maschere gioiello realizzate con il sostegno e con i migliori cristalli Swarovski - Swarovski Elements. ***

BIGLIETTI (comprensivi del diritto di prevendita): Posto Unico Intero €. 26.00 Posto Unico Ridotto €. 21.00 Loggione €. 10.00


Giovedì 9 Marzo 2023 Ore 20.45

Essevuteatro srl presenta 

ZORRO 

Un eremita sul marciapiede 

di Margaret Mazzantini 

con Sergio Castellitto 

regia Sergio Castellitto 

aiuto regia Francesca Primavera 

organizzazione generale Marco Micci

responsabile di produzione Rosa Burgio 

consulenze amministrative e del lavoro Marco Tomassetti – Roma

spettacolo realizzato con il sostegno di Banca Intesa Sanpaolo un particolare e affettuoso ringraziamento a Stefano Lucchini produzione Angelo Tumminelli / Prima International Company 2022

BIGLIETTI (comprensivi del diritto di prevendita): Platea e Palchi Centrali Intero €. 29.00 - Platea e Palchi Centrali Ridotto €. 27.00 Platea e Palchi Laterali Intero €. 26.00 - Platea e Palchi Laterali Ridotto €. 24.00 Loggione €. 11.00


Venerdì 24 Marzo 2023 Ore 20.45

GOLDENART - TEATRO della Toscana

presentano 

LA BOTTEGA DEL CAFFÈ 

di Carlo Goldoni 

regia Paolo Valerio 

con Michele Placido, Luca Altavilla, Emanuele Fortunati, Ester Galazzi, Anna Gargano, Armando Granato, Vito Lopriore, Francesco Migliaccio, Michelangelo Placido, Maria Grazia Plos

BIGLIETTI (comprensivi del diritto di prevendita): Platea e Palchi Centrali Intero €. 29.00 - Platea e Palchi Centrali Ridotto €. 27.00 Platea e Palchi Laterali Intero €. 26.00 - Platea e Palchi Laterali Ridotto €. 24.00 Loggione €. 11.00



2022_09_24 La voce degli oggetti Museo Archeologico Nazionale della Lomellina - Castello Sforzesco

 


Foto Mario Mainino #concertodautunnonews

 Museo Archeologico Nazionale della Lomellina - Castello Sforzesco
Vigevano, Sabato 24 settembre 2022
Dalle ore 15:00 alle ore 18:00
La voce degli oggetti 

Il Museo archeologico nazionale della Lomellina aderisce alle GEP – Giornate Europee del Patrimonio con un’apertura straordinaria e visite guidate.
Sabato pomeriggio il Museo archeologico nazionale della Lomellina rimarrà aperto anche dalle 15 alle 18.
I visitatori saranno accolti da alcuni studenti del Liceo Cairoli di Vigevano, protagonisti lo scorso anno scolastico di un progetto educativo con il Museo. 
I ragazzi, che nel corso del loro progetto hanno avuto modo di approfondire le loro conoscenze su una selezione di reperti del museo, daranno quindi “voce” agli oggetti esposti, illustrando storia, funzioni, provenienza e curiosità di alcuni di essi. 
Un modo nuovo di conoscere il Museo.
Ingresso libero.
Per scoprire le altre iniziative organizzate dai Musei della Direzione regionale Musei Lombardia in occasione delle GEP 2022, visita il sito https://museilombardia.cultura.gov.it/


2022_09_16 SuperCali edizione 2022 Il cinema tra le pagine

SuperCali 2022
Il cinema tra le pagine
Vigevano

Questa edizione si svolge nel cortile del Castello Sforzesco di Vigevano

Venerdì 16 Settembre 2022 21:00
TRA CINEMA, GIOCO E REALTÀ
Una serata magica, suggestiva e se vorrai... piena di gioco! Forma delle squadre con i tuoi amici e preparati ad una sfida all'ultimo sangue su libri, film e serie tv o vieni semplicemente a goderti l'atmosfera...e lo spettacolo!

Sabato 17 Settembre 2022 11:00
CRESCERE: CHE CINEMA!
Film imprescindibili che prendono per mano chi sta crescendo, ma continuano a far riflettere, divertire e incantare anche chi ha più di 16 anni, raccontati da Manlio Castagna, Sceneggiatore, regista, critico cinematografico, da oltre vent'anni è nell'organizzazione del festival di Giffoni e Chiara Cecilia Santamaria, scrittrice e content creator.

Sabato 17 Settembre 2022 16:00
I NUMERI 1
Manga e Anime, due facce della stessa medaglia. Due arti che si fondono e dialogano tutte da scoprire con Renato Franchi, Head Of Marketing di Star Comics e Nicola De Gobbis, fondatore di NEED GAMES e grandi esperti di Manga e Anime ci raccontano numeri 1 di manga più belli che abbiano mai letto, collegandoli anche alla relativa animazione

Sabato 17 Settembre 2022 18:00
IL RAPPORTO UOMO - DONNA IN L'AMICA GENIALE
La tetralogia evento degli ultimi anni indaga l'amicizia femminile, l'emancipazione e il rapporto uomo - donna come mai nessuno prima. Ne parliamo con Carolina Capria, scrittrice, Silvia Grasso , filosofa del femminismo e studiosa di Elena Ferrante e Francesco Serpico, interprete per la serie tv di Nino Sarratore

Domenica 18 Settembre 2022 11:00
Bellissimo:
Due dei film e libri più amati degli ultimi anni: I segreti di Brokeback Mountain e Chiamami col tuo nome. In un’analisi affilata con il critico cinematografico Federico Gironi e lo studioso di letteratura queer Luca Starita. Modera Elisabetta Ribacchi

Domenica 18 Settembre 2022 18:00 
Streghe: il potere femminile nel mondo al cinema e in letteratura
La strega: amata, odiata, perseguitata, bruciata, incompresa. Ma quali sono le rappresentazioni delle streghe e del potere femminile al cinema e in letteratura? A svelarci l'incantesimo: Gabriella Giliberti, Critica cinematografica, Sofia Righetti, formatrice, attivista femminista intersezionale e divulgatrice e Chiara Cecilia Santamaria, scrittrice e content creator

Lunedì 19 Settembre 2022 21:00
Jeffery Deaver: L'arte del thriller
Il maestro del Thriller statunitense per una serata pazzesca all'insegna dell'alta tensione, una chiacchierata sull'arte del Thriller con Jeffery Deaver e Giampaolo Simi, giallista Sellerio



2022_10_09 Concerti di Spazio Teatro 89 dal 9 ottobre al 4 dicembre 2022

I Concerti di Spazio Teatro 89
Rassegna musicale 
"Play, Rec, Rewind"
in collaborazione con Serate Musicali e Coop Lombardia
Il tempo nella musica, la musica nel tempo
9 ottobre - 4 dicembre 2022


1° concerto
Domenica 9 ottobre 2022, ore 17
Nostalgiche passioni
Franck e Rachmaninov, fra struggente lirismo e virtuosismo infuocato
Margherita Succio, violoncello
Yevheniya Lysohor, pianoforte
Programma
Cesar Franck: Sonata in la maggiore (1886)
Allegretto ben moderato; Allegro; Recitativo-Fantasia; Allegretto poco mosso
Sergej Rachmaninov: Sonata op. 19 per violoncello e pianoforte (1901)
Lento - Allegro moderato; Allegro scherzando; Andante; Allegro mosso

Dare tutto, ma proprio tutto di sé in ogni frase, cuore aperto e nervi scoperti, senza risparmio. Ma allo stesso tempo pensare in grande, e se anche ogni frase è una “petite mort” , dopo ce ne sarà un’altra, anch’essa breve e intensa, e poi un’altra e un’altra ancora, mille e poi cento e poi ancora mille, come i baci di Catullo a Lesbia, così che alla fine, attimo dopo attimo, l’intero percorso avrà dimensioni smisurate, monumentali. Ecco, questa in estrema sintesi ci sembra la meravigliosa, irresistibile contraddizione della Sonata per violoncello e pianoforte di Rachmaninov: attimi indimenticabili, che però non vogliono, non possono fermarsi a lasciarsi contemplare perché, al pari di Paolo e Francesca nella “bufera infernal, che mai non resta”, inarrestabilmente trascinati in avanti dal turbine del virtuosismo strumentale e da una fantasia creativa di tale lussureggiante inesauribilità da rasentare l’horror vacui. Anche la Sonata di Franck è di ragguardevole durata, solo di poco inferiore a quella di Rachmaninov. Ma la concezione formale, basata sulla elaborazione e sul ciclico ritorno di motivi ricorrenti, è assai più unitaria, e costruita in modo tale che la nostra comprensione del materiale sonoro acquisisce piena consapevolezza solo retrospettivamente, in un ascolto “à rebours” che forse sacrifica parte dell’emozioni per ciò che potrebbe ancora attenderci, ma al contempo ci riempie di nostalgico struggimento per la bellezza di quanto già vissuto, come in un mito di Orfeo rovesciato, in cui il sacrificio di una Euridice futura sia pienamente compensato dall'appagante meraviglia di un ultimo sguardo.

2° concerto
Domenica 23 ottobre 2022, ore 17
Il suono del ricordo
Musica fra memoria e metamorfosi
Carlo Boccadoro, pianoforte
Thomas Adès: Souvenir; Philip Glass: Five Metamorphosis; Carlo Boccadoro: Cruel Beauty
Arvo Pärt : Variationen zur Gesundung von Arinuschka; Ludovico Einaudi: “Underwater”

Un concerto che è anche una lezione sulla musica dei nostri tempi. Protagonista, sia come interprete al pianoforte sia con le presentazioni del repertorio eseguito, Carlo Boccadoro, musicista poliedrico e intellettuale di onnivora curiosità che torna a Spazio Teatro 89 per proporci una scelta di brani il cui ambito cronologico va dal 1977 delle Variazioni per la guarigione di Arinuschka di Arvo Pärt al 2020 della raccolta „Underwater” di Ludovico Einaudi, musiche il cui linguaggio procede per lo più con il respiro ampio e calmo della meditazione in un mobile, liquido equilibrio fra il piacere estatico della ripetizione e lo stupore di graduali, quasi inavvertite metamorfosi, per un ascolto che è come un’immersione in tracce mnestiche da ricordare, ripetere, rielaborare.

3° concerto
Domenica 13 novembre 2022, ore 17
Sogni, visioni, deliri
L’estraneo, l’esotico, il perturbante
Piercarlo Sacco, violino; Luca Schieppati, pianoforte
con la partecipazione di Lucia Marinsalta, voce recitante
Camille Saint-Saëns: Triptyque, Op.136 (Prémice; Vision Congolaise; Joyeuseté)
Claude Debussy: L’isle joyeuse; Robert Schumann: Sonata n. 1 op. 105
Carlo Galante: Chiari di Lupo, compendio portatile di licantropia, per voce recitante e pianoforte

Evadere, fuggire da un ambiente che ci insidia o anche solo ci annoia, cambiare vita in luoghi lontani e sconosciuti. Ma anche sfuggire a se stessi, a un Io divenuto insopportabilmente ingombrante, fingendo identità con cui si pensa di poter convivere più facilmente, magari perchè meno esigenti con le nostre inemendabili mancanze. Pensieri di tal fatta penso siano esperienza comune per molti se non per tutti, e i musicisti, naturalmente, li hanno saputi esprimere: Saint-Saens con il suo amore per l’esotismo di ambientazione africana, Debussy con quella visione potente e dionisiaca di un mondo di terrena, appagante felicità che è la sua Isle joyeuse, Schumann con le sue irrisolte contraddizioni fra disciplina compositiva e divagante introspezione e, arrivando ai nostri giorni, Carlo Galante con la sua benevola ironia sul fenomeno, reale o letterario che sia, della licantropia, esplorata in ogni sua possibile declinazione nel melologo „Chiari di lupo”

4° concerto
Domenica 20 novembre 2022, ore 17
“Dove sei, o mondo bello?”
Parole e musica fra cielo e terra
Vansìsiem Lieder Duo
Paola Camponovo, soprano; Alfredo Blessano, voce
Franz Schubert: Die Goetter Griechenlands; Gian Francesco Malipiero: Mondi Celesti
Ildebrando Pizzetti: Levommi il mio pensier in parte ov’era
Orazio Sciortino: Casarsa - quattro brevi Lieder per voce e pianoforte
Francis Poulenc: Fiançailles pour rire

Da sempre e per sempre alla ricerca della felicità, gli esseri umani l’hanno di volta in volta immaginata in luoghi reali o inesistenti, vicini o irraggiungibili, nel passato remoto o in un più o meno prossimo futuro. Grazie al raro e raffinatissimo percorso impaginato per noi dal Duo Vansisiem inseguiremo il “mondo bello” evocato da Schiller nel “Götter Griechenlands” di Franz Schubert passando attraverso la commovente nostalgia pasoliniana per la “fontana di rustic amòur” della sua Casarsa musicata da Orazio Sciortino, elevandoci poi verso le visioni petrarchesche intonate da Ildebrando Pizzetti e le suggestioni mistiche delle medievali Vite dei Santi nei Mondi celesti di Malipiero, per approdare infine a una dimensione più quotidiana ma tutto sommato più plausibile con l’agrodolce inventiva del “Fidanzamento per ridere” di Francis Poulenc.

5° concerto
Domenica 4 dicembre 2022, ore 17
Pace non trovo
Musica inquieta per tempi calamitosi
Ensemble Nuova Cameristica di Milano
Zara Dimitrova, soprano; Külli Tomingas, mezzosoprano; Luca Schieppati, pianoforte
Luigi Boccherini: Quintetto op. 57 n. 6 „La ritirata di Madrid”
Modest Musorgsky: Canti e Danze della Morte; Franz Liszt: Pace non trovo
Antonio Vivaldi: Nulla in mundo pax sincera

La musica fa bene all'anima, ma certo non perché ne occulti le inquietudini. Anzi, tra le arti è forse proprio la musica quella che maggiormente sa rendere le dinamiche e le sottigliezze anche degli umori più saturnini. Abbiamo dunque pensato di proporre un programma in sintonia con il periodo a dir poco inquieto che il mondo sta attraversando: partendo dagli ammonimenti moraleggianti del Mottetto “Nulla in mundo pax sincera” di Vivaldi, procederemo poi, guidati dal ritmo a nostro avviso più minaccioso che bonario della “Marcia notturna nelle strade di Madrid” di Boccherini, fino al ciclotimico Petrarca/Liszt “Pace non trovo, e non ho da far guerra” e alla cupa disperazione dei Canti e Danze della Morte di Musorgsky, in un percorso di emozioni intense la cui mimesi a tratti dolorosa si scioglierà nel dono catartico della bellezza.

Note di presentazione Ufficio stampa:
“Attimo, fermati!” vorremmo spesso esclamare ascoltando la musica che ci piace e ci consola.
E invece ogni attimo svanisce nel successivo, cambia sostanza e da ebbrezza diviene sguardo retrospettivamente nostalgico o ansiosamente speranzoso di una possibile ma incerta ricomparsa, in un gioco di attese, di volta in volta appagate o deluse, in cui un ruolo fondamentale ha la nostra percezione del tempo, questa dimensione fatale in cui siamo immersi ma della quale abbiamo percezioni il più delle volte volubili, zigzaganti lungo il labile confine fra soggettività e oggettività. 
Ma la musica ha saputo dotarsi di efficaci antidoti contro gli eccessi di effimera evanescenza, creando architetture sonore con chiari punti di riferimento e percorsi logicamente articolati che trasformano lo scorrere del tempo da potenziale avversario in affidabile misuratore di simmetrie formali e pulsazioni ritmiche, in una dialettica che a ogni ascolto, soprattutto e in modo irripetibile a ogni ascolto dal vivo, crea sintesi nuove, vitali e stimolanti fra l’esprit de finesse dell’emozione momentanea e l’esprit de géométrie delle grandi forme o, per dirla più modernamente, fra i tasti Play, Rec e Rewind della nostra mente.
 Queste e altre riflessioni, sul tempo nella musica e sulla musica attraverso il tempo, cercheremo di suscitare con i cinque concerti della nostra nuova rassegna. 
E forse, chissà, riflettere sui percorsi non lineari del tempo musicale potrà aiutarci a comprendere meglio anche la più ampia prospettiva del nostro rapporto con il divenire storico: siamo nel 2022, ma al centro dell’attualità troviamo guerre, fascismi, crisi economiche e altre fosche prospettive fra realtà e distopia che tanto ricordano fatti già tragicamente accaduti nel ‘22 del secolo scorso, così che vien da pensare che se la storia è maestra di vita noi ne siamo allievi davvero pessimi, e che probabilmente corsi e ricorsi, eterni ritorni, ascese e cadute e nuove ascese sempre in bilico fra tragedia e farsa sono l’unica possibilità di evoluzione-involuzione per il legno sempre più storto della nostra specie. 
Ma per fortuna c’è la musica, meravigliosa “macchina per sopprimere il tempo” o per lo meno per renderne sopportabili, trasformandoli in bellezza, anche gli aspetti più spiacevoli.
 
Spazio Teatro 89
via Fratelli Zoia 89 - 20153 Milano Autobus: 49, 78. (Nelle vicinanze: MM5 S.Siro Stadio)
Biglietti: interi € 10; ridotti (under 25, over 65, CartaPiù Feltrinelli, Soci Touring Club) € 7

Contatore visite e album degli ospiti (se volete lasciare un commento, grazie)