2022_10_30 Pomeriggi musicali a Magenta organizza Auser

Domenica 30 ottobre 2022 ore 16.00
Auditorium della
Scuola Media Statale Baracca - 4 Giugno 1859
Via Fratelli Caprotti, 4, 20013 Magenta MI, Italia
AUSER MAGENTA
“POMERIGGI MUSICALI”
Testi famosi di musica Classica – Lirica e Leggera
con tanti bravissimi artisti accompagnati al pianoforte
dal maestro YUTAKA TABATA 
Responsabile del programma musicale
Giuseppe Lisca
Per informazioni:
333 200 1317  Sig. Lisca
377 706 0653 Sig. Branca
02 97280161 Sede AUSER

Dopo il grande successo di questa iniziativa presso il centro Anziani di Magenta l'iniziativa riprende in altra sede per la destinazione delle precedente a Centro Vaccinale.
L'Auditorium delle Scuole Baracca si prepara dunque ad accogliere giovani artisti lirici ed appassionati che si cimenteranno davanti al pubblico nella esecuzione di romanze d'opera e canzoni con l'accompagnamento del M°Yutaka Tabata.

2022_11_04 Dracula in arrivo alla Annunciata di Abbiategrasso by PianoInBilico

AUDITORIUM EX CONVENTO ANNUNCIATA
Via Pontida, 2220081 ABBIATEGRASSO (MI)
Associazione Culturale PIANOINBILICO
presenta
Venerdì 4 novembre 2022 ore 21.00
DRACULA
tratto dal  Dracula di Bram Stocker

con attori professionisti della compagnia PianoinBilico
in collaborazione con 
l’Orchestra dei Giovani 
di Maffeis Lab 
diretta dal M° 
Michele Fagnani


"Quattro giorni dopo l’avvento di Halloween l’ex convento dell’Annunciata di Abbiategrasso sarà vittima di un sortilegio: catapultata nei Balcani, più precisamente in Transilvania, trasformata nella cripta del vampiro più famoso della storia della letteratura mondiale, diventerà il macabro teatro che farà da sfondo alle vicende del celebre Conte. Gli attori professionisti della compagnia PianoinBilico in collaborazione con l’Orchestra dei Giovani di Maffeis Lab diretta dal M° Michele Fagnani daranno vita (o meglio una non-vita), attraverso letture e suggestioni musicali, proprio a uno dei più celebri classici della letteratura mondiale: Dracula di Bram Stocker.
Il fascino di questo intramontabile romanzo sembra essere immune al trascorrere del tempo, tant’è che lo si può facilmente annoverare tra i libri che fino ad oggi hanno avuto più adattamenti cinematografici, teatrali, riscritture parodistiche, trasposizioni a cartoni animati, graphic novel dedicate, persino versioni musical, fino ad arrivare alle più recenti serie televisive, compresa una produzione originale Netflix solo di pochi anni fa.
La ricchezza di tematiche che Bram Stocker è riuscito a profondere tra le pagine della sua opera gli ha garantito un seguito di fedelissimi appassionati, che si sono avvicendati per ben 124 anni, ossia dalla sua pubblicazione nel 1897; possiamo dunque affermare che Dracula, e tutti i personaggi che compongono la sua vicenda, sono ormai vere e proprie icone.
E proprio queste icone diventeranno personaggi in carne, ossa, canini e ali di pipistrello: Dracula, Mina, Lucy, Van Helsing, Jonathan Harker, il Dott. Seward, Reinfield. Bram Stocker ha costruito magistralmente un romanzo epistolare, in cui la storia si compone a poco a poco, mettendo insieme i punti di vista dei vari personaggi, attraverso lettere, diari, missive. Le letture scelte restituiranno sulla scena, attraverso le voci degli attori, i momenti cardine della vicenda, quelli più inquietanti e terrorizzanti, mentre l’orchestra diretta da Michele Fagnani si occuperà di creare una suggestiva scenografia acustica per questa notte vampira.
Questo progetto vuole inoltre essere un omaggio a Bram Stocker che, cosa poco nota, era stato per anni amministratore di una famosa compagnia teatrale irlandese, la Royal Lyceum Theatre, diretta dall’amico e attore Henry Irving. Per lui aveva scritto una versione di Dracula per la scena. Mai rappresentata.
Stocker amava il teatro.
Noi proveremo ad onorare la sua passione teatrale cercando di restituire la magia della sua opera."

Questo evento è organizzato da:
Associazione Culturale PIANOINBILICO
 AUDITORIUM EX CONVENTO ANNUNCIATA   Via Pontida, 2220081 ABBIATEGRASSO (MI)

2022_10_11 Milano Classica inaugura una nuova avventura, nasce #TheCrossoverExperience

 Martedì 11 ottobre 2022 ore 21.00
Archimia
Vivaldi on the Rock
Musiche di J. S. Bach, A. Vivaldi, J. Pachelbel, Pink Floyd,
Britney Spears, Eurythmics, Guns N’ Roses, M. Jackson
Quartetto Archimia
 
Una celebre fuga di Bach in chiave jazzistica e l’Inverno di Vivaldi scomposto e rivisitato con i linguaggi musicali più moderni: dal rock al funky, dal jazz alla samba. Ma anche Pink Floyd, Eurythmics, Guns N’ Roses… Un percorso di contaminazione che dalla musica barocca giunge alla rielaborazione di celebri brani pop internazionali rivisitati e a volte nobilitati dagli strumenti ad arco.
 Martedì 11 ottobre 2022 alle 21.00 Milano Classica inaugura una nuova avventura! Nasce #TheCrossoverExperience: 11 appuntamenti dedicati alla Classica Crossover ospitati da mosso, un “ecosistema” affacciato sul Parco Trotter dove convivono musica, cultura, cibo, progetti di formazione e laboratori inclusivi, nato nell’ambito di un percorso di co-progettazione tra Comune di Milano, Fondazione Cariplo e un partenariato di cooperative sociali e associazioni.
Quale luogo migliore di un posto dove si esaltano le differenze per accogliere una rassegna dedicata alla contaminazione, all'incontro e allo scambio fra generi?
E si parte dunque martedì con il Quartetto Archimia, gruppo nato dall’idea di quattro musicisti di formazione classica che hanno in comune il desiderio di esplorare nuove sonorità e possibilità acustiche. I violinisti Serafino Tedesi e Paolo Costanzo, il violista Matteo del Soldà e il violoncellista Andrea Anzalone uniscono la disciplina classica all’estro della musica pop e jazz e ci offrono un percorso che copre oltre tre secoli di linguaggio musicale in varie formule esecutive. La ricerca di nuovi effetti sonori e percussivi fanno del quartetto d’archi una cellula assolutamente autonoma anche nel campo della musica cosiddetta “leggera” dove la presenza ritmica è elemento basilare e portante.
Il programma Vivaldi on the Rock! parte dalla musica barocca e arriva a rielaborare celebri brani della musica pop internazionale, rivisitati e a volte nobilitati dagli strumenti ad arco del quartetto: una celebre fuga di Bach riletta in chiave jazzistica, l’Inverno di Vivaldi scomposto e rivisitato con i linguaggi musicali più moderni: dal rock al funky, dal jazz alla samba; un medley dedicato a Michael Jackson; rock blues anni ‘30, ma anche Pink Floyd, Britney Spears, Eurythmics e Guns N’ Roses. C’è qualcosa che un quartetto d’archi non è capace di fare?

Vedi tutti i prossimi eventi
  
Programma
Archimia
Overture
Bach's Lunch
Texas Rain
Canon (Pachelbel)
David Balakrishnan
Skylife
R. Johnsson
Crossroads
Giovanni D’Anzi
Quando canta Rabagliati
Dizzy Gillespie
A Night in Tunisia
Lucio Dalla
Anna e Marco
Darol Anger
Near Northern
T. York/Radiohead
High and Dry
David Bowie
Space Oddity
R. Water/Pink Floyd
Money
Madley di Michael Jackson
Jackson
Britney Spears
Toxic
Annie Lennox, David A. Stewart
Sweet Dreams
Archimia
Archiworld
Biglietti
Posto unico non numerato: € 15,00
info@milanoclassica.it | T. +39 02 45440627 | www.milanoclassica.it
WhatsApp: +39 351 6547447
Milano Classica Soc. Coop. a r.l.
Via Casoretto 41/A 20131 Milano
Tel. +39 02 45440627
info@milanoclassica.it
www.milanoclassica.it
facebook.com/milanoclassica
instagram.com/milanoclassica

2023_01_04 Casale Monferrato spettacoli al Teatro Municipale, operetta e danza

Teatro Municipale 
Piazza Castello 9, Casale Monferrato


Mercoledì 4 gennaio 2023 ore 21.00

LO SCHIACCIANOCI

balletto m due atti su musiche di Tchaikovsky coreografia Federico Veratti scenografia Marco Pesta, ideazione Carlo Pesta, produzione Balletto di Milano

Una ambientazione anni '20 con i suoi colori vivaci negli arredi e gli elegantissimi costumi sempre in stile conducono immediatamente nel clima della fiaba natalizia per eccellenza. La rivisitazione del celebre balletto di repertorio nulla toglie alla magia della storia originale poiché in questo Schiaccianoci c'è tutto quanto il pubblico si aspetta: dall'albero di Natale alla nevicata, dall'allestimento e costumi importanti alle scarpette da punta... con un pizzico di svecchiamento. Creato da due giovani è, infatti, un balletto brillante e ricco di verve, realizzato con gli occhi e il gusto di oggi.


Venerdì 6 gennaio 2023 ore 16.00

IL PAESE DEI CAMPANELLI

Operetta in tre atti di Carlo Lombardo e Virgilio Ronzato regia Elena D'Angelo direttore d'orchestra Marcella Tessarin Orchestra e corpo di ballo Compagnia Elena d'Angelo

C'era una volta il Paese dei Campanelli, situato in una splendida ma immaginaria isola olandese. Sopra ogni casa del paese c'era un piccolo campanile che custodiva una campana. Secondo la leggenda i campanelli suonavano ogni volta che una donna del paese stava per tradire suo marito. In questo paese, tranquillo e morigerato, i campanelli non hanno mai avuto modo di suonare. Un giorno, la novità: giunge una nave da guerra da cui scende una schiera di baldi cadetti che subito cominciano a corteggiare le donne del posto.


2022_10_26 EcoMix Arcobaleno: cinema e teatro LGBTQ+

ECOTEATRO
LA SALA CHE RISPETTA L' AMBIENTE
Il primo teatro ad aver adottato una gestione conforme al modello di sviluppo sostenibile. 
STAGIONE 2022-2023
mercoledì 26 ottobre 2022 ore 20:45
EcoMix Arcobaleno
con Lorenzo Balducci

Una serata speciale in occasione del Convegno Mondiale Turismo LGBTQ+ a Milano
EcoTeatro e Festival MiX in collaborazione con il Comune di Milano propongono un evento originale in occasione della Convention mondiale IGLTA: una serata di Stand Up Comedy live e corti cinematografici a contenuto LGBTQ+. Nella prima parte Lorenzo Balducci torna sul palcoscenico dell'EcoTeatro con un estratto di 40 minuti dalla sua Stand Up Comedy divertente e provocatoria. Nella seconda tre corti cinematografici a cura del MiX Festival di Cinema LGBTQ+ e Cultura Queer, punto di riferimento per la comunità arcobaleno con la passione per la"decima Musa".
Note dal programma di sala:
ECOTEATRO ECOMIX ARCOBALENO
(UN PO' DI...) ALLEGRO, NON TROPPO è un progetto di stand up comedy che si inserisce nella tradizione di grandi performer del passato come Lenny Bruce. Lorenzo Balducci accompagna il pubblico con numeri musicali e battute esilaranti alla scoperta di vizi e virtù della comunità LGBTQ+, non tralasciando momenti intimi ispirati ad elementi strettamente biografici (il suo difficile coming out) e pause di riflessione più serie sul problema.

CHAPERONE - USA, 2021 - 16' 
Un misterioso uomo fa salire un ragazzo sulla sua macchina e si stabiliscono all'interno di una casa di campagna. Pian piano intuiamo che i due hanno preso accordi prima del loro incontro e, col passare del tempo, questi diventano sempre più chiari. Uno spaccato tra dolcezza e tragedia con Zachary Quinto nel ruolo del misterioso protagonista.

GRRRL (Menzione speciale a Mix2022 36° edizione) - Germania, 2020 - 15'
Zoe fa parte di un gruppo di donne che fa la ronda di notte per accompagnare a casa sane e salve le ragazze incontrate per strada. Per difenderle dagli aggressori, se costrette, sono anche in grado di usare la forza. Una sera Zoe scopre che anche individui insospettabili possono essere autori di molestie e di violenze sulle donne.

SHAMS (Vincitore miglior cortometraggio a Mix2022 36° edizione) - Belgio, 2020 - 24 
Eden, una trentenne belga, lavora in un centro culturale a diversi chilometri da casa sua. Incontra una donna egiziana di nome Shams. Le due si innamorano iniziando una relazione. Ma un giorno, Shams sparisce, senza dare spiegazioni. Con l'aiuto di due amiche egiziane, Eden deve ritrovare Shams e per farlo deve superare paure e pregiudizi.

Da 36 anni il Mix Festival di Cinema LGBTQ+ e Cultura Queer è il festival del cinema di riferimento della comunità gay, lesbica, trans e queer. Ogni anno viene portato in sala il meglio della cinematografia indipendente a tematica LGBTQ+ grazie a un team di programmatori e programmatrici dinamico, multiculturale e multi generazionale. Dal 1986 a oggi, pur non perdendo le sue radici originarie di impegno politico e radicamento territoriale, il Festival si è trasformato, rappresentando simbolicamente l'attraversamento di identità che l'intera comunità LGBTQ+ ha percorso negli ultimi decenni.

Inaugurato a ottobre 2018, Eco Teatro deve il suo nome alla scelta responsabile di applicare un protocollo gestionale conforme al modello di sviluppo sostenibile promosso dalla Comunità Europea. Organizza ogni anno stagioni teatrali con spettacoli di prosa, musica e danza interpretati da artisti popolari e di particolare livello come Marisa Laurito, Sandra Milo, Anna Mazzamauro, Franco Oppini, Enzo De Caro... 
Dedica particolare attenzione alla comunità LGBTQ+ programmando ogni stagione una serie di spettacoli a tema, raggruppati in uno speciale abbonamento "Arcobaleno".

VEDI CALENDARIO DELLA STAGIONE 2022-2023
Biglietteria aperta da lunedì a sabato dalle ore 10 alle 13
e il giorno dello spettacolo a partire da un'ora prima dell'inizio
INFO LINE: 02 82773651 (con possibilità di prenotazione telefonica in orario di biglietteria)
email:  biglietteria@ecoteatro.org
Scopri sul nostro sito web la nuova stagione 2022/23 e la formula di abbonamento speciale:
PRENOTATE IN ANTICIPO PER I POSTI MIGLIORI !!!
EcoTeatro Via Fezzan 11 Milan, Mi 20146 Italy

2022_10_15 Don Giovanni in terra piemontese, ovvero Mozart e il suo dissoluto a Casale, Vercelli e non solo.

Sabato 15 ottobre 2022 alle ore 20.30
Teatro Municipale Piazza Castello 9, Casale Monferrato
Lirica Francesco Tamagno-opera off
Wolfgang Amadeus Mozart
DON GIOVANNI
ovvero il dissoluto punito
Dramma giocoso in due atti su libretto di Lorenzo Da Ponte


Personaggi ed interpreti:
Don Giovanni (baritono o basso) - GABRIELE NANI
Il Commendatore (basso profondo) - DAVIDE PROCACCINI
Donna Anna (soprano) - ILARIA LUCILLE DE SANTIS
Don Ottavio (tenore) - MURAT CANGUVEM
Donna Elvira (soprano o mezzosoprano) - ANGELIQUE GEORGIOU
Leporello (basso-baritono o basso) - ANDREA PORTA
Masetto (baritono o basso) - GABRIELE BARINOTTO
Zerlina (soprano o mezzosoprano) - MERITA DILEO
Contadine e contadini, servi, suonatori e coro di sotterra (coro)
coro FRANCESCO TAMAGNO
Orchestra Monferrato Classic Orchestra
Maestro concertatore e direttore JACOPO SUPPA
Regia Alberto Barbi

Il Circuito Lirico Piemontese si apre sabato 15 ottobre 2022 con il debutto della nuova produzione di Don Giovanni di Mozart che debutta nel Teatro di Casale monferrato per poi proseguire l 22 ottobre al Teatro Municipale di Vercelli. 

L’Opera ritorna finalmente in provincia; una bella notizia per il Piemonte e per chi ama il teatro musicale.
Il progetto nasce dall’idea di Giuseppe Raimondo, direttore artistico della Lirica Tamagno.
L’impresa lirica F. Tamagno è una realtà di riferimento nella produzione di spettacoli lirici sul territorio nazionale, avendo alle spalle 30 anni di attività nella diffusione di questo genere musicale ad un pubblico popolare. 
Firma la regia Alberto Barbi, con la direzione d’orchestra di Jacopo Suppa.
"Lo spettacolo ci porta al centro di un nuovo universo; come nel sistema solare, in cui corpi celesti sono illuminati solo dal lato che si rivolge al Sole, così avviene anche per Don Giovanni, che irradia di luce coloro che gli orbitano attorno: tutti prendono colore, si animano di emozioni forti, a volte ridono, a volte si disperano, altre volte sono ingenui, a volte si arrabbiano. " Alberto Barbi
Come dice lo stesso Mozart, è un dramma-giocoso, perciò non temete, ci sarà anche da ridere!
INFO E PRENOTAZIONI
Telefono/whatsapp +393890606202 
I biglietti sono acquistabili anche presso i punti vendita 
VIVATICKET:
Punto vendita di Casale: SASSONE VIAGGI BY STAT - via Saffi, 11 Casale - tel. 0142.420025
Il botteghino (in teatro) apre un’ora prima dello spettacolo.
con il sostegno di:
Ministero della Cultura 
Regione Piemonte 
Città di Casale Monferrato 
#circuitoliricopiemontese
#casalemonferrato 


Tutte le date, lo spettacolo debutta al 
Teatro Municipale di Casale M.to il 15 ottobre alle 20.30


Teatro Viotti di Vercelli il 21 ottobre alle ore 20.30


Teatro Milanollo di Savigliano il 23 ottobre alle ore 15.30





2022_09_25 Appuntamenti musicali a San Dionigi della Fondazione di Piacenza e Vigevano

Appuntamenti Musicali  della

Fondazione Piacenza e Vigevano 

Auditorium ex Chiesa di San Dionigi - Vigevano

Musica a San Dionigi 2022 - autunno

Programmazione artistica 2022 del secondo ciclo (settembre - ottobre)

Domenica 25/09/2022, ore 17
IL VENTO TRA LE CORDE
Gavino Murgia - voce, sax
Paola Erdas - clavisymbalum, salterio, declamazione
in collaborazione con il Festival delle Trasformazioni

Domenica 02/10/2022, ore 17
WOMEN IN MUSIC
Donne compositrici d’Europa
Ensemble PuraCorda
in collaborazione con il Festival delle Trasformazioni
nell’ambito del Progetto EEEMERGING+

Domenica 09/10/2022, ore 21
CECI N’EST PAS MOZART!
THE WIG SOCIETY
nell’ambito del Progetto EEEMERGING+

Domenica 23/10/2022, ore 17
LA SANTA STROFA!
Ensemble RIME SPARSE
in collaborazione con il Centro di Musica Antica Ghislieri

nel dettaglio:


Domenica 25/09/2022, ore 17.00

IL VENTO TRA LE CORDE

Gavino Murgia - voce, sax

Paola Erdas - clavisimbalum, salterio, declamazione

in collaborazione con il Festival delle Trasformazioni Vigevano

Domenica 25 settembre 2022 ore 17 

Auditorium di San Dionigi

IL VENTO TRA LE CORDE

Gavino Murgia voce, sax 

Paola Erdas clavisymbalum, salterio, declamazione

IL PROGRAMMA 

Pani Pintau di Gavino Murgia 

O Ciecho Mondo da Faenza Codex (XV secolo)

Improvvisazione a voce sola

Constantia da Faenza Codex

Da Passavamo sulla terra leggeri di Sergio Atzeni: I Danzatori delle Stelle di Gavino Murgia

Luys de Narvaez (1490-1547) da Josquin La Cancion de l'Imperador - Mille Regretz

Josquin Desprez (ca. 1450 - 1521) Mille Regretz

Johannes von Lublin (ca. 1490 - ca. 1550) Plus milles regrets

Alio Modo Josquin Mille Regretz

Trace di Gavino Murgia

Cantigas de Sancta Maria Cantiga : csta e como Santa Maria livrou a abadessa prenne que adormencerda formencera ant'o seu altar chorando

VEDI FOTOSERVIZIO CONCERTODAUTUNNO

IL VENTO TRA LE CORDE

La Sardegna è l’isola da cui provengono Gavino e Paola, l’uno dal profondo interno e l’altra dalla costa del sud, parlano due lingue diverse: il logudorese e il campidanese, suonano due repertori diversi: jazz e musica antica.  Il vento tutti i giorni corre lungo l’isola, pulisce e unisce, porta profumi e veicola emozioni. Il vento è forte, concreto ma al tempo stesso impossibile da rinchiudere: se si fermasse, non sarebbe più vento.

Il programma di questo concerto è come il vento: scorrerà attraverso i tasti sotto le dita di Paola, soffierà dal sax di Gavino, si incontrerà in poesie, in musiche che provengono da luoghi e da epoche distanti, in un tempo non tempo eterno e forte come il Maestrale. 

Musiche di: Faenza Codex, Gavino Murgia, Josquin, Johannes von Lublin, Cantiga de Sancta Maria.

Gavino Murgia, nuorese, inizia a suonare a dodici anni il sax alto. A quindici anni inizia a suonare con vari gruppi pop e funky e a collaborare con alcune compagnie teatrali in Sardegna, frequenta i seminari di Paolo Fresu a Nuoro e da lì a poco parte a Siena per concorrere a far parte dell’Orchestra Giovanile Italiana di Jazz come primo sax tenore. Questa immersione nel mondo del Jazz gli consente di accrescere la propria esperienza e di conoscere tantissimi musicisti con i quali compie innumerevoli esperienze musicali in formazioni di ogni tipo: duo, trio, quartetto etc. Ha suonato e registrato tra gli altri con Bobby McFerrin, Paolo Fresu, Al di Meola, Gianna Nannini, Massimo Ranieri, Andrea Parodi, Vinicio Capossela, Piero Pelù. La Sardegna con le sue profonde radici musicali è costantemente presente nel suo percorso sonoro.

Paola Erdas è cembalista dai molteplici interessi e dal repertorio ampio e poco convenzionale. Inizia gli studi con D.Petech e prosegue con K.Gilbert al Mozarteum di Salisburgo. Attiva anche nel campo della ricerca musicologica, pubblica per la Ut Orpheus di Bologna. I suoi sei CD solistici hanno ricevuto ampi consensi dalla critica internazionale e sono stati per la maggior parte registrati su preziosi strumenti storici. Paola è cofondatore assieme ad Andrea Lausi del Festival Internazionale di Musica Antica Wunderkammer di Trieste. E’ professore di Clavicembalo al Conservatorio di Trieste.


Domenica 02/10/2022, ore 17.00

WOMEN IN MUSIC

Donne compositrici d’Europa

Ensemble PuraCorda

in collaborazione con il Festival delle Trasformazioni

nell’ambito del Progetto EEEMERGING+

VEDI FOTOSERVIZIO CONCERTODAUTUNNO

WOMEN IN MUSIC: Questo concerto è dedicato a quattro donne compositrici che, tra le tante, hanno rivendicato il loro spazio nel mondo della musica e hanno giocato un ruolo influente nella loro scena lasciando un’ importante eredità musicale.

Musiche di Fanny Hensel-Mendelssohn, Rebecca Clarke, Henriëtte Bosmans, Elizabeth Maconchy.

PuraCorda nasce all'inizio del 2020 dall'niziativa della violinista di Maiorca Mayumi Sargent e della violoncellista greca Antigoni Seferli, dopo essersi incontrate durante gli studi musicali di specializzazione in prassi esecutiva storica al Conservatorio di Amsterdam.

Con sede ad Amsterdam (Paesi Bassi), i membri sono tutti mediterranei: metà provenienti dalle Isole Baleari, l'altra metà dalla Grecia.

PuraCorda si interessa principalmente al repertorio sconosciuto e ai compositori dimenticati. Data la scarsa importanza della figura della donna compositrice nella storia della musica, hanno sempre deciso di includere almeno un'opera di una donna in tutti i loro programmi.

PuraCorda ha debuttato nel giugno 2021 ad Amsterdam, nei Paesi Bassi, con il sostegno di Fonds Podiumkunsten e del suo programma Balkonscènes. Ha partecipato all'ottava edizione del festival Nits Clàssiques de la Tramuntana (Mallorca) ed è attualmente un Rising Ensemble nel programma europeo Eeemerging+ 2022.

Domenica 09/10/2022, ore 21.00

CECI N’EST PAS MOZART!

THE WIG SOCIETY
Musiche di J. Haydn, J.C. Bach, H. H. Zielche.

nell’ambito del Progetto EEEMERGING+

VEDI FOTOSERVIZIO CONCERTODAUTUNNO

CECI N’EST PAS MOZART!

All'epoca di Mozart e Haydn, il genere del Quartetto per flauto non era così standardizzato come si potrebbe pensare al giorno d’oggi e presentava una varietà di diverse combinazioni strumentali, compreso l'uso di strumenti a tastiera per realizzare il basso.

In questo concerto, The WIG Society propone alcune gemme sconosciute nello stile della scuola di Mannheim, tra cui il misterioso e virtuosistico Quartetto in si bemolle maggiore n. 5 op. 2 per flauto, archi con basso figurato del flautista e compositore Hans Hinrich Zielche (1741 – 1802) ed il galante Quartetto in sol maggiore W B66 per clavicembalo obbligato, violino, viola e basso di Johann Christian Bach. Altre sorprese arriveranno verso la fine del concerto che richiederà l’interazione del pubblico stesso…

THE WIG SOCIETY

Fondato nel 2020 a Bruxelles, The WIG Society Chamber Music Ensemble è formato da giovani musicisti provenienti da tutta Europa che condividono l’obiettivo di mettere in luce, riscoprire e dare vita al repertorio cameristico ancora poco noto dall'età dei Lumi fino al primo romanticismo, accanto all’esecuzione di brani di compositori più conosciuti come Mozart e Haydn. L'ensemble si esibisce utilizzando strumenti d'epoca.

I musicisti provenienti da tutta Europa si sono tutti formati nei migliori Conservatori internazionali e svolgono attualmente una carriera professionale diversificata come solisti, musicisti da camera e orchestrali con altri prestigiosi ensemble.

Nel novembre 2021, The WIG Society è stata selezionata come ensemble emergente tra più di 40 candidati per unirsi ad EEEmerging+, il prestigioso programma internazionale che sostiene e promuove giovani ensemble emergenti sulla scena europea in ambito della musica antica. The WIG Society è stata selezionata anche per partecipare a ProPulse 2022 e programmata per il noto Festival Musiq3 a Bruxelles. Per terminare la loro stagione di progetti del 2022, l'ensemble registrerà il suo album di debutto nell'ottobre

2022 a Pavia grazie al supporto del Centro di Musica Antica Ghislieri. Il disco sarà lanciato nella primavera del 2023 dal prestigioso produttore belga Outhere Music e dall'etichetta italiana Arcana.


Domenica 23/10/2022, ore 17.00

LA SANTA STROFA

Ensemble RIME SPARSE

in collaborazione con il Centro di Musica Antica Ghislieri

Interpreti:

Marta Redaelli (soprano)

Silvia Capobianco (alto)

Roberto Rilievi (tenore)

Renato Cadel (liuto e basso)

Filippo Capobianco (attore)

VEDI FOTOSERVIZIO CONCERTODAUTUNNO

LA SANTA STROFA

La Santa Strofa nasce come un atto d’amore nei confronti del verso poetico e dello stretto legame tra scrittura e performance: questo spettacolo riunisce e ibrida strada e corte signorile, versi di oggi e versi del passato, musica della prosodia e musica della polifonia. Un rito contemporaneo, leggero e divertente, una liturgia profana che lascia trasparire in modo ironico una sincera devozione nei confronti delle parole disposte in quell’ordine magico che è riconosciuto come verso poetico.

Musiche: canzonette e madrigali a tre e quattro voci di: L. Marenzio, C. de Rore, S. Bernardi, O. Vecchi, J. Arcadelt, G. Capilupi.

Ensemble RIME SPARSE

La compagnia RimeSparse, formata da 4 cantanti e 3 attori, nasce nel 2019 con l’intento di avvicinare il pubblico ad un repertorio musicale complesso e poco conosciuto, quello del madrigale a quattro voci, intrecciandolo con altre forme d’arte. Si è esibita nella formazione di ensemble musicale nel 2020 presso il Castello Visconteo di Pavia ed ha messo in scena di “Di(Stanze)” al festival Pavia Barocca 2021 promosso dal Centro di Musica Antica -Fondazione Ghislieri, al Festival delle Trasformazioni 2021 e Musica a San Dionigi (Vigevano, PV) ed al Teatro Auditorium Le Fornaci (Terranuova Bracciolini, AZ).


2022_10_22 Pagliacci e Cavalleria nel tradizionale dittico al Teatro Lirico di Magenta per AICIT

I Pagliacci di Ruggero Leoncavallo erano andati in scena al Lirico di Magenta nel lontano 2009 con la partecipazione straordinaria di Lorenzo SACCOMANI che in quella occasione dava l'addio al palcoscenico, sosteneva il ruolo di Silvio ma vista l'eccezionalità della sua partecipazione fu lui ad aprire l'opera cantando il "prologo".

Sabato 22 ottobre 2022 Teatro Lirico di Magenta 
ore 19:30

Pietro Mascagni

CAVALLERIA RUSTICANA

Personaggi

Santuzza, giovane contadina (soprano)

NANA KAVTARASHVILI

Turiddu, giovane contadino (tenore)

VITALY KOVALCIUK

Lucia , madre di Turiddu (contralto)

ANNUNZIATA MENNA

Alfio, carrettiere (baritono)

GIORGIO VALERIO

Lola, moglie di Alfio (mezzosoprano)

TATIANA BORODAI

Un prete (mimo) Sergio Porta


Ruggero Leoncavallo

I PAGLIACCI

Personaggi

Nedda, nella commedia Colombina (soprano)

ELENA SABAS

Canio, nella commedia Pagliaccio (tenore)

VITALIY KOVALCHUK

Tonio, nella commedia Taddeo (baritono)

ALESSANDRO SENES

Beppe, nella commedia Arlecchino (tenore)

ANDREA CARTA MANTIGLIA

Silvio, contadino (baritono)

GIORGIO VALERIO
Un contadino
Gianluca Alfano
Altro contadino
Francesco Frasca


Coro Elvis&Friends

ORCHESTRA COLLI MORENICI

direttore ALEX ELVIS ZINI

Regia Tiziana MOTELLI

Presenta Antonella Biscaro

Costumi Sartoria Teatrale Bianchi
Aiuto regista Giulio Leone

Aiuto palcoscenico Ornella Martinelli

Il ricavato sa interamente devoluto ad AICIT MAGENTA

Info e biglietti 333 200 1317 --- 02 9792374 Organizzazione Giuseppe Lisca


VEDI FOTOSERVIZIO CONCERTODAUTUNNO
https://www.concertodautunno.it/221022-magenta-pagliacci/221022_magenta-pagliacci.html


Contatore visite e album degli ospiti (se volete lasciare un commento, grazie)